venerdì 27 novembre 2015

[nonsolograndi] Prendi il Cucciolo

scritto da
Simarillon (Davide)

Questa settimana Clementoni ritorna protagonista con Prendi il Cucciolo, simpatico gioco di fast catching che fa parte della linea Sapientino Baby e … udite udite si può giocare già dalla tenera età di due anni. In questo gioco, ideato da Francesco Berardi, le partite durano pochissimi minuti e il divertimento (per i piccoli giocatori) è assicurato. Se volete inizializzare i vostri bimbi al gioco in scatola sin da piccoli, anzi sin da molto piccoli … continuate nella lettura, Prendi il Cucciolo potrebbe essere una buona occasione.


I MATERIALI
Materiali buoni per questo gioco Clementoni, si parte da quattro animali in plastica morbida (maiale, mucca, gatto, cane), ci sono ventiquattro tessere di cartonato spesso, dove ad ogni tessera corrisponde uno dei quattro animali, raffigurato in modi diversi: vista tridimensionale, vista laterale, macchia di colore (uno dei colori dei quattro degli animali), sagoma (sempre per uno dei quattro animali).
Tutto sta in una scatola (a dire il vero un po' sovradimensionata) con un comodo alloggio per gli animali. Materiali nel complesso buoni e molto funzionali al gioco e al suo evolversi.

IL GIOCO ... OVVERO ECCOVI LE REGOLE
Il gioco è un 2+, quindi, come è facile intuire, le regole sono davvero molto semplici. Si costruisce
materiali in gioco
una pila con tutte le tessere e al proprio turno se ne gira una: bisogna quindi prendere per primi l’animale corrispondente (per forma, per sagoma, per colore). Ci sono poi otto tessere in cui sono raffigurati due animali, uno uguale a quello in gioco e uno differente per colore: in questo caso si dovrà scegliere e prendere l'animale corretto.
In caso si prenda l'animale sbagliato si dovrà cedere la tessera all'avversario che, invece, ha preso l’animale corretto.

CONSIDERAZIONI PERSONALI / IMPRESSIONI
Positivo il fatto che sia presente una modalità con un singolo giocatore, che permette ai piccolissimi giocatori di prendere confidenza con le tessere e la loro corrispondenza con gli animali in plastica.
Molto positivo, e anche di più, il fatto di poter trovare un gioco in scatola (o qualcosa di affine) che si possa giocare già dall'età di due anni. Il gioco, in tutte le sue sfumature, è il primo strumento di crescita e mi piace che si possa crescere già dai due anni con un gioco in scatola.

partita in corso ... 
Giocare con gli animali è sempre positivo, oltre al fatto che sono proprio gli animali ad avere immediato fascino sui bambini: il fast catching è una meccanica di sicuro interesse, anche in considerazione che è molto attiva e competitiva. Il mix tra queste due componenti rende Prendi il Cucciolo un gioco con un suo fascino per i piccolissimi giocatori.

Il regolamento indica il gioco come 2+ e direi che mai come questa volta non ho dubbi sull'età: target centrato in pieno. Il gioco ha dalla sua un marchio forte nel settore come quello di Clementoni ed è quindi facilmente reperibile anche sui canali di vendita della grossa distribuzione, facilitando il compito di noi tutti papà giocatori, ma potendo avvicinare anche potenziali nuovi giocatori in modo un po' più convenzionale.

COSA SI IMPARA IN QUESTO GIOCO 
Personalmente aggiungo questo paragrafo perché ritengo importante ricordare il valore educativo del gioco e che crescere è un gioco bellissimo, dal sito Clementoni.

Ecco quindi le cose che si possono imparare giocando al gioco Prendi il Cucciolo:
la mucca e le sue declinazioni

  • associare fin da molto piccolo concetti come sagoma e colore agli oggetti;
  • il fast-catching aiuta a raffrontarsi nel gioco direttamente (in maniera anche piuttosto aspra) con i propri compagni di gioco, rendendo di fatto l’interazione come fulcro del gioco, in un meccanismo che aiuta i piccoli a porsi in relazione al di fuori di sé;
  • l'importanza di non effettuare scelte casuali, dal momento che un errore porta alla perdita di una propria tessera in favore degli avversari. 
Un piccolo aneddoto per sottolineare anche cosa imparano i grandi giocando con i piccoli. Nella partita con Matteo (poco meno di tre anni) quando l'adulto (io) prendeva la tessera per lui diventava più importante nella manche successiva essere il più rapido anche a costo di sbagliare (ed essere penalizzato) e non riesco a spiegarmi fino in fondo il perché, quindi anche i grandi possono sempre imparare e/o non capire!


FINO A QUANDO CI POSSO GIOCARE
Difficile, anzi difficilissimo, targettare un gioco come questo, la cui bellezza, ovvero essere giocabile già dai due anni può trasformarsi anche nel suo punto debole. Difficilmente superati gli anni dell'asilo questo gioco manterrà fascino per i vostri piccoli di casa.

PERCHE' GIOCARE CON PAPA E SOPRATTUTTO CON MAMMA
Tutti i giochi è bello giocarli con mamma e papà, ecco qui i motivi in più per giocarli insieme.

Facile dire perché mamma e papà devono giocare a questo gioco, perché possono approcciarsi al piccolo in modo nuovo e diverso, perché possano aiutarlo a crescere divertendosi, perché una mamma e un papà devono sempre pretendere (e ottenere) il meglio per il loro piccolo e questo gioco è sicuramente una buona opportunità.

2 commenti:

  1. ahhhh bellissimo! suo scrivendo anche io una recensione entusiastica!!

    RispondiElimina
  2. mio figlio più piccolo ha cominciato a giocarlo quando mancava ancora qualche mese ai due anni e si diverte tantissimo con questo e con il Frutteto. Target preso in pieno.

    RispondiElimina