venerdì 18 dicembre 2015

Recensioni Minute - Shinobi WAT-AAH!

scritto da TeOoh!

"...l'attimo... la terra che tremò...
l'aaaaria s'incendiò...
e pooi.... sileeeenzio..."

Ho aperto con una sigla che il 99% dei lettori riconoscerà e che l'1% dovrebbe vergognarsi di non aver mai sentito, perché il titolo di questo gioco penso sia tratto proprio dal suono emesso dal protagonista di questo Anime durante i feroci combattimenti.
Certo, nel gioco si parla di Clan Ninja e creature leggendarie Giapponesi, ma penso che la scuola Hokuto abbia saputo sicuramente attingere insegnamenti dalla tradizione millenaria.
Bando alle ciance e preparatevi a Shinobi WAT-AAH!, titolo di Thèo Rivere per 2-4 giocatori. Durata di circa 20 minuti per la modalità Cavalletta e 45 minuti per la completa. Edito in italia da Uplay.it edizioni.


La minutissima è: durante il proprio turno i giocatori metteranno in tavola nuovi clan o potenzieranno quelli esistenti per attivarne i poteri speciali e migliorare la propria condizione (o danneggiare gli avversari). Quando uno di loro calerà il 4°, il round termina e i giocatori stileranno una classifica in base ai valori delle carte ninja giocate per poter ottenere informazioni circa il boss nascosto a centro plancia. Al termine del 3° round, il boss sarà rivelato e i punti vittoria assegnati per decretare il vincitore.

So che questa minutissima sembra un pelo vaga, ma ciò che mi ha reso il compito "difficile" anche in video è che il gioco stesso è diviso in 2 veri e propri sottogiochi. Il primo consiste nel giocare i clan ninja (ed esiste da regolamento la modalità Cavalletta che gioca SOLO questa cosa) e cercare di essere quello con la maggior forza in tavola alla fine di un unico round. Il secondo si attiva invece al termine di ciascun round, e prevede la parte di bluff e deduzione per sconfiggere i boss.

Il gioco scorre via bello veloce e la grafica sulle carte è decisamente spettacolare, solitamente ci si sofferma attorno al tavolo solo per guardare i diversi clan ninja disegnati ormai dallo spettacolare Naiade.
Decisamente azzeccata come grafica e ambientazione per un gioco dal target family come questo.

Dovrei trovarci qualcosa? Direi che ciò a cui fare più attenzione è che l'interazione fra i giocatori è molto alta e diretta. Chiaramente per questa sua caratteristica ci possono essere situazioni di "accanimento" e/o di "kingmaking". Posso dire però che, mentre in due giocatori l'ho trovato un pro: il cercare di prendere un minimo vantaggio e continuare a pressare l'avversario per non farlo rimontare. In più giocatori invece, testimonio che è un rischio, ma mai successo realmente. Solitamente si chiede "chi ha più carte" "chi ha più punti" "chi ha il clan x" e ... si bersaglia lui senza ritorsioni di gruppo!

Vi lascio quindi al filmato per approfondire, un link a Egyp e un sonoro... WAT-AAAAAAAAAAAH!



Nessun commento:

Posta un commento