sabato 23 gennaio 2016

Recensioni Minute - Castles of Mad King Ludwig: Secrets

scritto da TeOoh!

Il titolo di questa espansione è quasi più lungo della Minuta! Non me ne sono mai reso conto fin'ora!
Comunque.
Tempo addietro scrissi e registrai la recensione di Castles of Mad King Ludwig, titolo particolare, perché più orientato verso il puzzle spaziale rispetto ai tipici giochi di piazzamento con poteri. La faccio breve: il gioco mi è sempre piaciuto un sacco e, addirittura, la Moglie lo cita come il suo preferito. Ecco quindi che, il suo regalo di Natale non poteva che essere l'espansione Secrets, sempre per 1-4 giocatori, della durata di 90 minuti; autore Ted Alspach ed editore Bezier Games.

La minutissima è: le nuove stanze presentano tutte delle iconcine a cignettini. Quando una di esse è piazzata nel display dei prezzi, vi si collocheranno sopra un egual numero di token cigno che possono essere convertiti in soldi o PV a fine partita. Inoltre sono introdotti i fossati che circondano il proprio castello e forniscono una pesante limitazione del piazzamento, ma, contestualmente, PV addizionali per tutte le stanze al loro interno.

Trovo questa espansione molto valida, in primis perché non è obbligatoria per avere l'esperienza completa con il gioco base (evento ormai abbastanza diffuso tra giochi un po' più complessi), ma anche perché riesce a rendere molto più complesso il gioco pur non aggiungendo alcuna vera e propria regola addizionale.
La sola presenza infatti del primo pezzo di fossato ad inizio partita per i giocatori (che sostituisce il solito Foyer), stringe tantissimo la scelta dei pezzi con cui "aprire" il proprio castello: sarete spinti verso l'alto e alcune soluzioni diventano improponibili a meno di non lavorare di corridoi e, di conseguenza, diventando sempre più simili al Mad Ludwig.

Chiaramente, è sconsigliatissimo farla giocare alla prima partita. Già normalmente, i giocatori si trovano spiazzati con tutte le possibili combinazioni di prezzi e piazzamento, un vincolo così stringente è da provare solo se apprezzato il base, e solo dopo almeno 2/3 partite.


Devo trovarci qualcosa? Per gli estimatori del base, segnalo comunque che potrebbe in qualche modo risultare un pelo più frustrante la partita, proprio perché "le stanze non ci stanno". Con il base il problema è spesso marginale, semplicemente non si ottimizzeranno i punteggi, ma qua, può capitare, che una stanza debba proprio essere scartata! Chiaro che questo diventa un plus se la componente di puzzling era ciò che vi faceva amare il gioco base.


Vi lascio al video in cui vi mostro un po' i materiali e aggiungo qualche considerazione, un link Egyp e... buona visione!


Nessun commento:

Posta un commento