sabato 6 febbraio 2016

Recensioni Minute - Sator arepo tenet opera rotas + Malleus maleficarum

scritto da TeOoh!

Non sono sicuro che il titolo di questo gioco sia il più lungo in assoluto mai scelto, ma, di certo, è il più lungo nella storia delle RM! Se poi ci si aggiunge anche l'espansione, allora probabilmente sarà dura rubarne il primato.
Il titolo riprende un famoso "mistero" circa questa iscrizione quadrata che è palindroma in tutte le direzioni, non se ne conosce bene il significato, e, come da manuale, gli viene pertanto attribuito potere occulto e mistico. Se volete approfondire, potete gustarvi questa pagina di Wikipedia, arricchita da un sacco di articoli.
Torniamo al mondo dei giochi e quindi a Sator arepo tenet opera rotas, gioco per 2-4 giocatori di Enrico Pesce e Federica Rinaldi, co-edito da Scribabs e Post Scriptum. Questa Essen è uscito con una nuova edizione e, per l'occasione, si è arricchito anche dell'espansione Malleus Maleficarum, perché così i misteri raddoppiano, come le modalità di gioco.

La minutissima è: sul piano di gioco sono disposti libri e passerelle gemoetriche. Giocando carte azione dalla propria mano fino ad un massimo di 6 punti azione spendibili nel turno, i giocatori trasleranno/ruoterano passerelle ed una propria miniatura Monaco per raccogliere i libri del proprio colore. Il primo che li colleziona tutti e 4 è dichiarato il vincitore!


Visto che ci siamo, seguo l'idea che ho avuto nel filmato, ovvero vi sparo subito anche la modifica dell'espansione, per parlarne insieme.

La minutissima2 è: dopo ciascuna carta giocata, ogni altro giocatore al tavolo può scartare 1 carta dalla propria mano per muovere il Monaco Nero. Egli, se scavalca un monaco avversario, gli assegnerà 2 maledizione. Il monaco nero sarà inoltre attirato dai libri del suo colore, muovendosi verso di essi e minacciando quindi ulteriori maledizioni. Esse toglieranno punti azione o potranno essere rimosse al costo di carte in meno per il resto della partita.

Il gioco base e quello con espansione presentano due facce molto diverse tra loro, tanto da risultare due giochi diversi.

Il base è per i calcolatori, c'è interazione solo indiretta sullo spostamento eventuale di passerelle avversarie, ma, personalmente, lo trovo uno spreco di punti azione. Specialmente con le rotazioni, è molto più agevole portare i propri libri verso il monaco, che non far andare il monaco da loro e, con la dovuta esperienza, si chiudono le partite anche in 5/6 mosse. In 2 giocatori esperti, si sta facile entro la mezz'ora.
C'è però, per questo motivo, il rischio della paralisi e, in 4 giocatori pensanti / inesperti, la durata può essere percepita come eccessiva.

In aiuto arriva l'espansione che invece, permettendo di giocare anche nel turno avversario, abbassa i tempi morti e crea interazione diretta, che impedisce di poter valutare tutte le possibilità presenti sul piano di gioco.
Diciamo che suggerisco in 2/3 giocatori di giocare con il base, mentre in 4 con l'espansione. Ma, attenzione, non provate l'espansione se non avete fatto prima una partita con il base, o verrete sommersi da roba che si sposta sul piano di gioco non trovando il bandolo della matassa.

Ci devo trovare qualcosa? La dinamica del poter muovere le passerelle solo con le carte nella propria mano, specie nella prima partita, fa sembrare il tutto retto dal caso e, l'eventuale sconfitta, causata dalla sfortuna. Posso però smentire dicendo che le scelte operabili sono molte (tra cui il poter cambiare carte con altre dal mazzo, persino sceglierle) e che la differenza in numero di partite giocate si sente, eccome. Certo, a parità di abilità, una carta giusta all'ultimo turno, rispetto ad una da cercare, può fare la differenza, ma un giocatore capace vince sempre su chi è all'inizio.
Non tanto per vanteria, ma più per avvalorare tale tesi, nell'ultima partita giocata in 3, ho recuperato il 4° libro mentre gli altri 2 avversari ne avevano collezionato 1 solo, e si sono pure coalizzati per rallentarmi nell'ultimo turno.

Qualche cosa in più, compresa la sbirciatina dei materiali la trovate nel filmato.
Vi lascio quindi alla sua visione, ad un link Egyp, e vi auguro buona giornata!


6 commenti:

  1. Complimenti come sempre... Sai se hanno pubblicato solo l'espansione per quelli come me che hanno preso la prima versione tanti anni fa a Lucca??? Grazie mille e aspetto la prossima minutissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, purtroppo non ho notizie a riguardo. Nel senso che non c'è un upgrade pack, ma posso cmq provare a sentire se è in progetto.

      Elimina
    2. Grazie mille, sempre gentile e disponibile. Ciao ciao

      Elimina
  2. Ho il gioco base e un tot di partite alle spalle.
    Confermo quanto detto dal Teooh, l'esperienza si fa sentire parecchio e il titolo è guidato dal caso solo ad una prima impressione.
    Quel che è vero è che è molto difficile pianificare una strategia tra un turno e l'altro dal momento che quando giunge il nostro turno la situazione potrebbe essere completamente cambiata.
    In questo gioco, più che una strategia, vincono una buona tattica e la capacità di adattamento del giocatore.

    RispondiElimina
  3. Vale la pena secondo te comprare questa nuova edizione se si possiede già quella precedente? I materiali e la componentistica cambia?

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    scusa la domanda forse ho perso un passaggio, questa nuova edizione ha in se sia la versione base che l'espansione? cioè nella stessa scatola posso decidere se espandere il gioco o meno ? non ho la versione base per questo chiedo se mi basti prendere questa edizione 2015 per ottenere il gioco completo.

    grazie in anticipo!
    :)

    RispondiElimina