domenica 27 marzo 2016

[Guida] Piccola guida alle uscite di Modena Play 2016

Aggiornata con le notizie pervenute al 25 marzo 2016

scritto da Fabio (Pinco11)

Ci avviciniamo a rapidi passi all'annuale appuntamento con la fiera Play di Modena, la quale ogni anno, in primavera, calamita l'attenzione del pubblico di giocatori di casa nostra con quello che è l'evento specificamente dedicato al gioco (in larga parte da tavolo) più importante nel panorama ludico nazionale (Lucca, pur più numerosa come visitatori, riguarda solo in parte il nostro settore).
Per quanto dal punto di vista del calendario si sia lontani dal periodo caldo dell'anno, perché ben sappiamo come a livello internazionale la maggior parte delle uscite si concentri tra settembre ed ottobre (in corrispondenza della fiera di Essen), molte sono le novità che gli editori nazionali riservano proprio per la Play, sapendo quando nel nostro panorama quell'evento sia importante e goda di attenzione.
La cosa trova riscontro, nel piccolo, anche su queste nostre colonne virtuali, visto che gli articoli di riepilogo dei titoli in arrivo nella due giorni di fiera si pongono sempre come tra i più letti del periodo, per cui volentieri cercherò anche quest'anno di dare ai nostri lettori una preview di ciò che li attenderà in fiera (se andranno), che sarà aperta il 2 e 3 aprile 2016 presso Modena Fiere o subito dopo sul mercato.

IL LISTONE DELLE NOVITÀ

Due numeri possono dare l'idea della dimensione della manifestazione, ovvero i metri quadri, che sono ben 22.000, con quasi 5.000 occupati dagli espositori, così come i tavoli allestiti per giocare, che lo scorso anno sono stati più di 1.500. 
Se passiamo al numero di visitatori per il 2015 sono stati registrati più di 30.000 accessi in fiera e questo dovrebbe aiutare a capire come la due giorni ludica in questione sia di quelle davvero importanti!!!
Devo inoltre riconoscere che, nello scrivere questa guida, che di anno in anno diventa sempre meno 'piccola', ho verificato che davvero tante sono le novità annunciate proprio per Modena, a conferma del fatto che questo evento per il nostro mercato sta assumendo una importanza davvero notevole.

Ci sono alcuni editori che coglieranno così l'occasione della fiera per proporre intere nuove linee editoriali e nel contempo i più avidi di novità troveranno in fiera, sparsi tra i tavoli degli editori e quelli degli ospiti, un buon numero di giochi in fase di preparazione, che saranno proposti al pubblico in forma di preproduzione o addirittura in playtesting. Numerosi anche i tornei ed eventi predisposti e presenti nel ricco programma della fiera.
Il panorama è quindi davvero ricchissimo e spero di riuscire a darvene un'idea nella carrellata che segue.

Solito caveat, ovvero che scrivo sulla base di quanto mi leggo su internet e su quanto gli editori gentilmente mi comunicano, ma che si tratta comunque di un lavoro che non ha pretese di completezza e che è apertissimo al contributo di lettori ed editori, per cui chiunque abbia notizia di altre uscite delle quali non trova traccia nell'articolo, non avrà che da dirmelo (usando il modulo di contatto nella colona sinistra del blog) e provvederò al volo alle necessarie integrazioni e/o correzioni!
Altra nota, quasi inutile per i nostri lettori affezionati: ovviamente parlo solo delle novità legate al mondo dei giochi da tavolo, che rappresentano l'oggetto del nostro blog, lasciando da parte i pur interessanti altri settori che trovano casa nella fiera modenese ...
D'obbligo è, infine, il rinvio al sito della manifestazione per chi desiderasse avere un quadro più completo degli eventi in programma.
Eccoci, quindi, all'elenco degli editori, in rigoroso ordine alfabetico.

40GB 

Dopo la presentazione del proprio gioco d'esordio alle fiere di Lucca, Mestre, Norimberga e PisaCON, la 40GB, porterà anche a Modena il suo titolo dedicato al mondo dell'Opera, dal titolo di Sipario.
Ne è autore Simone Tansini, il quale (pure editore) ha voluto impegnarsi nella realizzazione di un prodotto molto curato graficamente, con un gran numero di carte riccamente illustrate da Stefano Marri e Simone Cirillo. Il tema è quello del mondo operistico, affrontato con un piglio ironico e con la speranza di creare un ponte tra le due culture, ludica e musicale.

[Simone] ACCHIAPPASOGNI

La casa editrice specializzata in giochi di ruolo “alternativi” darà ampissimo spazio alle dimostrazioni portando una sola novità editoriale e lasciando invece tavoli e sedie pronti ad accogliere sia i role-players più fogati che i curiosi.
I visitatori potranno cimentarsi con il picchiaduro Musha Shugyo (ed i suoi mini-setting d’espansione), con l’onirico Destino Oscuro e con l’ultimissimo arrivato Darkmoor RPG (di cui avevamo parlato in occasione del kickstarter USA).

In fiera sarà, infatti, possibile provare insieme ad uno degli autori, Luca De Marini, C’era una volta una Palude avventura proprio per Darkmoor (le cui meccaniche si ispirano a Blackmoor, videogioco arcade per smartphone e tablet) creata attraverso quello che gli autori hanno definito reverse-engineering.
Ovvero la storia è stata costruita in base alla sequenza di immagini e spunti grafici creati da Daniele Orlandini. C’era una volta una Palude sarà acquistabile in fiera in un formato molto particolare: non sarà, infatti, il classico libro bensì un cartoncino ripiegato molto colorato.
Molte le iniziative dedicate al titolo come ad esempio la possibilità di richiedere al bravissimo Davide Quaroni un’illustrazione del proprio PG ed inoltre, tutti gli interessati, posso partecipare al concorso Crea il tuo Eroe per Darkmoor RPG per vedere inserito, nel setting ufficiale, la propria creazione.

(qui il link per le immagini http://www.acchiappasogni.org/shop/acchiappasogni-e-le-novita-del-modena-play-2016/)

APOKALYPSE INC.

L'editore, dopo aver stupito lo scorso anno con un esordio nel mercato in pompa magna, proponendo subito diversi titoli, prosegue nella propria attività a pieno ritmo, tanto che le notizie che ho ricevuto parlano di ulteriori quattro titoli in cantiere.
Allo stand quindi, oltre alle precedenti uscite (Producer, Sukkube, Ophiuchus), ci saranno diverse cose in fase di promozione, a partire dal loro progetto kickstarter, che dovrebbe vedere il via proprio in occasione della fiera, ovvero Buck, bullets and flowers, di Christian Mungherli, un gioco ambientato nella Chicago degli anni '20, che vede i giocatori confrontarsi per il controllo della città. Oltre all'aspetto gestionale è stata qui curata in particolare la componentistica visto che saranno disponibili due versioni del gioco, aggiungendosi a quella tradizionale anche una tridimensionale, con una ricchissima dotazione di miniature.
Al suo fianco ecco poi CiVì. La terra delle opportunità, di Andrea Massimo Valcher ed Edoardo Capaldo, titolo che esplora l'ingresso nel mondo del lavoro.
Si tratta di un gioco che propone un approccio ironico al tema e che sfrutta quali componenti 180 carte, proponendosi per 2-6 giocatori.
La terza uscita in cantiere è Sparafurmiis, di Renè Capuzzo, un gioco di destrezza e tattica, che propone quali componenti anche un tovagliolo, un mini cestino da picnic ed una catapulta da assemblare.
Per chiudere poi ci sarà Crazy Brothers, sviluppato dai ragazzi del corso di game design del Politecnico di Milano. Il gioco è a sfondo educazionale, perché il titolo si riferisce a persone afflitte da problemi di ordine psicologico ed è un progetto sperimentale.



ASTERION - ASMODEE

L'editore gode attualmente di un catalogo realmente ampio e porterà in fiera una buona fetta della propria linea di prodotti, compresi alcuni dei propri classici.
Sugli scudi, in particolare, con tavoli demo dedicati, ci saranno inoltre le ultimissime novità, alle quali diamo in questa occasione rilievo.

La prima è Ashes – La Rinascita dei Phoenixborn (Numero giocatori: 2-4; Età: 14+; Durata: 15-30 min.), titolo sul quale l'editore, giustamente, punta molto. Si tratta di un gioco a base di carte nel quale i partecipanti sono chiamati a combattere tra loro, scegliendo ciascuno un phoenixborn, un possente semidio dotato di grandi poteri magici ed evocando nel corso della partita alleati e creature, oltre che producendosi in incantesimi e magie varie. A disposizione nella scatola ci sono 6 phoenixborn, ciascuno con mazzo e dadi già pronti (i dadi a loro volta fungono da risorsa magica e hanno poteri propri), ma è possibile poi personalizzare il mazzo di gioco, anche con le regole di draft. Il titolo sta già conoscendo espansioni e gode di valutazioni molto elevate su BGG.
Al suo fianco ci sarà poi il nuovissimo Quadropolis, gioco di costruzione città del quale abbiamo parlato proprio pochi giorni fa nel nostro articolo di prime impressioni (qui il link). I numeri di riepilogo sono 2-4 (giocatori), 30-60 (i minuti a partita), l'autore è l'esordiente François Gandon e l'editore è per l'Italia Asterion, che ne propone l'edizione in lingua di Dante, mentre il target è assai ampio, prevedendo il gioco una modalità classic dedicata ai giocatori più occasionali ed una expert che dovrebbe accarezzare maggiormente le corde dei più scafati. Sulle meccaniche di gioco si tratta di un piazzamento tessere (con un interessante meccanismo di scelta delle tessere stesse) che pone i giocatori nel ruolo di pianificatori di città (alla Sim City), spingendoli a ricercare la migliore distribuzione possibile degli edifici a disposizione. Esistono diversi tipi di edifici con vari meccanismi di punteggio, molti dei quali possono essere combinati tra loro per ottenere degli effetti migliori ed il fulcro del gioco (che si propone come fruibile da un pubblico ampio) sta nel meccanismo di scelta delle tessere, prelevate dai giocatori grazie ai propri architetti scegliendo da una plancia centrale.
Zombicide Black Plague
Cambiando del tutto ambientazione sarà proposta la nuovissima versione della fortunata franchigia di Zombicide, ovvero Zombicide Black Plague (Numero giocatori: 1-6; Età: 14+; Durata: 60 min.), la quale, con la consueta ampia dotazione di miniature, trasporta stavolta i giocatori nel mondo fantasy, dove i necromanti hanno scatenato l’apocalisse contro i viventi, gli zombie hanno distrutto le armate del Re e ora vagano per le nostre terre, seminando caos e morte. I giocatori formeranno qui la loro squadra, per combattere contro le orde di zombie, i quali si muoveranno in modo automatico, utilizzando le regole per loro predisposte. Il gioco prevede 10 missioni su 10 mappe diverse predisposte mediante le apposite tessere modulari incluse, ma concede anche ampie possibilità di dar vita a mappe e missioni personali, proponendo diverse modalità di crescita dei personaggi (qui la nostra recensione).
Forbidden Stars
Andando in ambito cinghiali e passando alla sci fi come ambientazione, ecco l'attesissimo Forbidden Stars (Numero giocatori: 2-4; Età: 14+; Durata: 120-180 min.), titolo che l'editore spera arrivi in tempo per la fiera (anche se qui c'è qualche dubbio).
Si presenta da subito come un giocone che cerca di ritagliarsi uno spazio nell'universo degli strategici/gestionali di fantascienza al momento dominato da Eclipse e Twilight Imperium. Si tratta di un gioco asimmetrico in cui ogni fazione ha il suo mazzo strategico, le sue truppe e le sue abiltà specifiche. Il gioco ci mette in mano una delle quattro grandi fazioni di Warhammer 40K: Orki, Space Marines, Eldar e gli Space Marines del Chaos. Le fazioni si scontrano per il controllo del settore Herakon, rimasto a lungo isolato a causa di una tempesta del warp (la dimensione parallela seguendo le cui correnti è possibile effettuare dei viaggi iper-luce).

Assalto Imperiale
Quanto, infine, alla serie di Assalto Imperiale, che ricordo essere un gioco di esplorazione labirinti ambientato nel notissimo universo di Guerre Stellari, all'uscita del titolo originale (che abbiamo recensito qui) sta facendo seguito l'uscita dei vari pacchetti di espansione, i quali contengono miniature di personaggi addizionali ed il materiale necessario per giocare nuovi scenari e campagne.
In particolare in fiera ci saranno i pacchetti delle ondate (Wave) 2 e quindi:
Ombre Gemelle (Ombre Gemelle porta la vostra esperienza di Assalto Imperiale sul desolato pianeta di Tatooine. Nuove mappe riproducono le taverne malfamate di Mos Eisley, le minacciose Desolazioni dello Jundland e perfino l’imponente ponte di comando di uno Star Destroyer. Nuovi eroi, oggetti e classi vi consentiranno di arricchire ogni campagna di gioco. Inoltre, sei missioni inedite vi inviteranno a giocare una mini-campagna autoconclusiva o ad ampliare le dimensioni di una campagna completa).
Boba Fett (La serie di obiettivi “Soldati Prezzolati” fornisce al giocatore Imperiale nuove opzioni tattiche e un’emozionante missione secondaria giocabile in qualsiasi campagna. Inoltre, questa espansione contiene nuove carte comando e due missioni a scontro diretto da utilizzare nelle partite a due giocatori).
R2-D2 e C-3PO (Inserite astuzia e comunicazione nelle vostre partite di Assalto Imperiale con R2-D2, Fedele Astromeccanico, e C-3PO, Relazioni Umane-Cyborg. Combattete assieme a questi droidi temerari in qualsiasi campagna con la missione secondaria “Passibile di Interpretazione”. Inoltre, questa espansione contiene nuove carte comando e due missioni a scontro diretto da utilizzare nelle partite a due giocatori).
Kayn Somos (Inserite solidità e determinazione nelle vostre partite di Assalto Imperiale con Kayn Somos, Assaltatore Comandante).
Per la Wave 3 ci saranno invece i pacchetti:
Assaltatori (Espandete i ranghi militari dell’Impero Galattico nelle vostre partite di Assalto Imperiale con gli Assaltatori. La serie di obiettivi “Pugno di Vader” fornisce al giocatore Imperiale nuove opzioni tattiche e un’emozionante missione secondaria giocabile in qualsiasi campagna. Inoltre, questa espansione contiene nuove carte comando e due missioni a scontro diretto da utilizzare nelle partite a due giocatori) e
Guerrieri Wookiee (Aggiungete potenza e ferocia alle vostre partite di Assalto Imperiale con i Guerrieri Wookiee. Lottate al fianco di questi temibili combattenti nella missione secondaria “Forza Bruta”. Inoltre, questa espansione contiene nuove carte comando e due missioni a scontro diretto da utilizzare nelle partite a due giocatori).


Antarctica
CASA EUROPA

Dopo il positivo esperimento dell'iniziativa di riunire in un'unico stand più editori tedeschi, che aveva avuto luogo al CarraraShow sotto il nome di Casa Germania, ecco anche alla Play comparire uno spazio (organizzato da Studiogiochi, Stregatto, Tana dei Goblin di Venezia e di Imperia) nel quale sarà possibile provare ed acquistare titoli proposti da diversi editori.
Stavolta il confine geografico si è allargato, ricomprendendo anche case con sede fuori dai confini tedeschi, per cui il nome è stato adeguato di conseguenza.
L'iniziativa è di quelle assai meritevoli, perché contribuisce a dare un respiro anche internazionale alla fiera che, per numeri, sta diventando importante anche in senso assoluto ed ho notato, dalla pronta risposta con la quale anche gli stessi editori stranieri hanno replicato alle mie richieste di informazioni, che il loro interesse è forte.
Passo quindi a darvi alcune informazioni addizionali in merito, partendo dalla Argentum Verlag, la quale farà pervenire in fiera tutti i suoi ultimi titoli, i quali saranno dotati, da quanto mi riferiscono, di istruzioni stampate in italiano (i loro titoli sono in genere indipendenti dalla lingua). I titoli principali saranno il recente Antarctica, un gioco di maggioranze (qui la nostra recensione) dotato di una componentistica più ampia rispetto allo stile più minimalista adottato dall'editore, El Gaucho, ambientato nella pampa argentina (qui la review), così come i cavalli di battaglia Yunnan, Hansa Teutonica, First Train to Nuremberg e Lifeboats. 


Skyliners
Altro editore presente sarà la Hans im Glück, la quale proporrà una gran parte della propria linea di prodotti, a partire dalle ultime novità, come Skyliners, ideato dall'italianissimo Gabriele Bubola, e Stone Age Junior, ma ci saranno anche titoli più classici, come Die Staufer, Die Palaste von Carrara e Wikinger.
Nel contempo ci saranno anche diverse espansioni dedicate ai loro titoli di maggior successo ed anche materiale vario di merchandising, con in particolare parecchio materiale dedicato al mondo di Carcassonne


Chiudo la terna dei tedeschi parlando anche della Huch, la quale porterà davvero una quantità di titoli, tra i quali spiccano in particolare alcuni di quelli proposti ad Essen pochi mesi fa, come Gum Gum Machine, il quale propone una simulazione 'gestionale' di una macchina delle cingomme colorate di una volta, Tornado Ellie, classico di impilamento, Bermuda (del nostro MagoCharlie).
Qui ci sarà però anche spazio per titoli più 'consistenti' e profondi, come Inhabit the Earth e Keyflower, entrambi di Breese. 


Golden Horn
Mi trasferisco quindi in terra d'Austria, ricordando anche qualcuno dei titoli che saranno proposti dalla Piatnik, la quale a sua volta farà pervenire una lunga lista di titoli tratti dal proprio catalogo.
Tra di loro spiccano (ai miei occhi) Venezia 2099 e Golden Horn di Colovini (quest'ultimo credo sia disponibile anche ad un prezzo particolarmente basso), ma anche titoli diversi come Bison, Espresso Fishing, Agent Undercover, Schattenmeister e Presto Presto.

Chiudo il panorama di Casa Europa con la menzione ai più nordici degli editori presenti, ovvero i finlandesi della Arctic Union, i quali proporranno l'accoppiata Black Hat e Race to the North Pole e della Spielmaterial e DragonDawn, a loro volta annunciati come presenti in fiera con loro prodotti.


The Avengers - Uniti per vincere
CLEMENTONI

L'editore sarà presente nella Family Arena, con 5 titoli in dimostrazione e 8 in vendita (i 5 in demo più altri 3).
I giochi in dimostrazione e in vendita sono: Caccia al fantasma (titolo di successo che abbiamo recensito qui), The Avengers - Uniti per vincere (uscito a Natale: qui trovate le nostra review), MasterChef Junior (qui la recensione), Prendi il cucciolo (cliccando qua trovate l'articolo ad esso dedicato), Il nuovo gioco dell'oca + La lepre e la tartaruga (prodotto un mese fa e quindi novità assoluta).
A loro si aggiungeranno Mia and me - Salviamo Centopia (qui la recensione) ed i classici Impiccato + Tris (2 in 1) e Chi sono.

COSPLAYOU

Da questo editore abbiamo ben 3 titoli in uscita a Modena...

Hall of Fame (2-5 giocatori, 15 minuti) ideato dal trio Pierluca Zizzi, Martino Chiacchiera e Hjalmar Hack: poche informazioni sono disponibili ma a quanto pare si tratta di 3 giochi in uno, che sfruttano tutti una serie di carte personaggi sia fantastici che storici (da Buddha a Tutankhamon, da Babbo Natale a Napoleone).

Narcos (5-10 giocatori, 25 minuti) si rifà, anche graficamente, alla splendida serie TV Netflix e mette i giocatori nei panni di agenti federali o narcotrafficanti colombiani di Medelin. La meccanica è una sorta di draft al contrario.

Il Trono di Mortadella (2-7 giocatori, 20 minuti), gioco dal titolo e dalla grafica goliardica, è un gioco ad identità nascoste basato però sul tiro dei dadi. Chi diverrà l'unico sovrano della Bologna medievale?

Orleans

CRANIO CREATIONS

L'editore del teschio sarà piuttosto attivo a questa Play, proponendo le versioni italiane di diversi titoli piuttosto attesi.
Orleans
Il primo è Orleans, un titolo che ha raccolto parecchi consensi dalla sua uscita, ottenendo anche l'ingresso nella nostra top100 di sempre, dove risiede ad un ottimo 22° posto. Il gioco è finalmente localizzato in Italia (qui la nostra recensione) ad opera della Cranio: i partecipanti, lo ricordo, devono qui destreggiarsi al meglio nel comprendere le migliori tattiche da utilizzare nel gestire il meccanismo del bag bulding che è alla base del tutto (si prelevano durante il gioco dischetti personaggio di vario tipo e ad ogni turno se ne pesca un certo numero da utilizzare).
Al suo fianco compare Abbatti, Combatti e arraffa il Malloppo (Rattle, battle and grab the loot, di Ignacy Trzewiczek), edito in team con Uplay.it, titolo che sfrutta la presenza di dadi, da lanciare generosamente all'interno della scatola e da utilizzare per risolvere le mille battaglie tra le loro navi.
Ancora, nell'ambito stavolta della cooperazione con la CGE, è proposto Last Will -big box (Last will e Last will-Getting sacked, Vladimir Suchy), che ripropone il titolo, di qualche anno fa, che metteva i giocatori nei panni di eredi di un ricco zio milionario, investiti del difficile compito di spendere e spandere il più possibile, disperdendo quanto ricevuto. Insieme al gioco base troverete l'espansione Perdere il Lavoro, in cui dovrete liberarvi anche della vostra occupazione.
Il club degli spendaccioni
Al suo fianco ci sarà poi Il Club degli Spendaccioni (The prodigals club, Vladimir Suchy), che del precedente titolo rappresenta l'ideale seguito, visto che stavolta, oltre al denaro, i giocatori saranno chiamati a perdere anche la propria reputazione. Stavolta tre saranno le sfide da affrontare, ossia scialacquare la vostra fortuna, perdere le elezioni, offendere le persone più influenti della società. Potete scegliere una combinazione di due sfide o giocarle tutte insieme. Inoltre è possibile integrare Il Club degli Spendaccioni con Last Will e giocarli insieme.
Chiude il parco delle novità la presentazione della edizione Cranio delle Carte da Gioco Italiane Regionali (mazzo da 40 carte), proposte in una simpatica e personalizzata veste grafica.
Al fianco di quanto sopra, naturalmente, ci saranno in fiera anche i titoli di catalogo dell'editore, compresi quelli più recenti (Il consiglio dei quattro, Nome in Codice, Insoliti Sospetti, ...).

[Simarillon] CREATIVAMENTE

Esordio di CreativaMente quest'anno alla Play.


L'editore sarà presente con due novità, ovvero Smiley Games, simpatico gioco con le carte rotonde che strizza l'occhio a Dobble e che fa di velocità e colpo d'occhio la propria forza; il gioco coinvolgerà da due a dieci persone con i simpatici ed universali Smiley. Per chi volesse approfondire, ne abbiamo già parlato sul blog (qui).







Seconda novità Dinuovo, gioco sui Dinosauri (tema sempre caro ai più piccoli). Se volete sapere come funziona vi accenno che la partita si divide in due fasi.
Nella prima bisogna conquistare le uova, immaginandosi a quale Dinosauro corrispondano. Dopo la schiusa delle uova, nella seconda e decisiva fase i Dinosauri si sfidano mettendo in campo le rispettive abilità - intelligenza, comportamento (aggressività), corporatura, agilità (velocità) e armi - e, in caso di pareggio, sarà l'abilità, nel rispondere alla domanda, a determinare l’esito della sfida: gioco come al solito dotato di contenuti educativi.


DEVIR ITALIA

Allo stand della casa saranno proposti diversi titoli, con un risalto in particolare ad Odissey, di Colovini, edito da Ares, titolo nel quale un giocatore assume il ruolo di Poseidone, impegnandosi nel cercare di sballottare a destra ed a manca le navi dei giocatori, i quali sono presi dalla loro ricerca dell'isola sacra. La vittoria arriderà a Poseidone se riuscirà a tenere i prodi lontani da tale obiettivo, mentre agli eroici umani se lo raggiungeranno.
Altra novità annunciata è Sword and Sorcery di Simone Romano e Nunzio Surace, titolo a base di miniature del quale abbiamo parlato poco tempo fa (qui il link), a presentare il quale sarà presente il secondo autore citato.
Vederlo può essere l'occasione di riscontrare come anche in casa nostra si possa pensare di ideare qualcosa capace di entrare con successo nel mondo dei titoli di questa categoria, fascia di mercato tradizionalmente occupata dagli editori americani (vedi anche l'altra nota creatura degli autori, ovvero Galaxy Defender).
Dino Race
In demo invece ci saranno i titoli distribuiti già a partire da Lucca, ovvero Star Realms, uno dei deck building di maggior successo degli ultimi anni (qui la nostra rece), la Guerra dell'Anello, Jolly Roger (qui la nostra rece) e Dino Race della Ares e Dungeon Raiders, titolo di esplorazione labirinti.
Dalla casa mi accennano anche alla possibilità che sia proposta anche qualche iniziativa di contorno, che in caso cercherò si segnalare aggiornando l'articolo.

DISTRICT GAMES

L'editore sarà presente in fiera con alcuni tavoli per le dimostrazioni dei suoi cavalli di battaglia (War Age, Richard I, ecc.) ma non sono previste novità a breve.
Hanno da poco annunciato l'uscita di Nottingham in collaborazione con CoolMiniOrNot (quelli di Zombicide) ma in fiera difficilmente vi sarà già qualcosa di visibile.


Bellz
DVGIOCHI

L'editore perugino porterà in fiera i titoli del proprio catalogo, nel quale spicca, come al solito il loro cavallo di battaglia di sempre Bang!, con tutte le sue espansioni e spin-off.
Accanto ad essi si aggiungeranno in fiera al nutrito catalogo della casa, già arricchitosi di diversi titoli nell'inverno (tra gli altri vi ricordo che abbiamo già parlato di Bellz qui, di Bang Duel qui, di Monster My Friend qui e di Mau Mau Vampiri qui), ben cinque nuovi giochi, indirizzati a diverse categorie di pubblico.
Due di essi sono assolute novità (Above and Below e Yeti), essendo usciti piuttosto di recente nelle loro edizioni originarie (sono ora localizzati in italiano dalla dVGiochi), uno è abbastanza recente (Mammuz), mentre due sono dei classicissimi, che entrano ora in catalogo per l'editore (Mamma mia e Coloretto).

Esordisco con un titolo che era presente nella mia personale lista di interesse, frutto dell'estro di quel Ryan Laukat che è già autore di 8 minuti per un impero (sempre edito da dV), ma anche di City of Iron e Ancient World.
Stavolta il gioco (per 2-4 giocatori, età 13+) affida ai partecipanti il compito di costruire un villaggio, quindi in sé parrebbe il classico gestionale, visto che gli abitanti del villaggio hanno abilità speciali e devono essere selezionati con attenzione, in base al tipo di lavoro che devono portare a termine.
È però proposto anche un interessante spunto innovativo, perché compare una componente di “storytelling”, legata alle avventure da completare. Il titolo sta ottenendo un buon successo di pubblico, tanto che su BGG ha un voto medio oltre il 7.7 e la dV mi ha segnalato che chi avesse già acquistato il titolo in lingua inglese potrà presentarsi in fiera allo stand dV Giochi con il regolamento ottenendo uno sconto del 30% sull’edizione italiana.

Yeti

Yeti, di Benjamin Schwer (per 2-5 giocatori, età 8+) è un gioco tattico di dadi nel quale i giocatori rivestono i panni di avventurosi alpinisti in cerca del misterioso uomo delle nevi. Al proprio turno, ogni giocatore lancia i 7 dadi e sceglie i simboli che vuole mettere da parte; infine applica i risultati ottenuti. L’obiettivo è conquistare punti, scovando le impronte dello Yeti e scattandogli delle foto. La scalata alla montagna può essere un’ardua sfida, tra condizioni meteorologiche avverse e improvvise bufere di neve: i giocatori dovranno munirsi dei migliori equipaggiamenti, dovranno portare con sé delle tende per campeggiare ad alta quota e dovranno ingaggiare esperti sherpa che li accompagnino sempre più in alto, in cerca di nuove tracce. La partita termina quando un giocatore raggiunge o supera lo Yeti sul percorso: chi avrà conquistato il maggior numero di punti, vince la partita.
Il target del gioco è un pubblico ampio, familiare, e la componentistica, con una simpatica montagna 3D in cartone e materiali colorati ed attraenti, si rivela di quelle accattivanti.

Mammuz
Di Mammuz, di Nikolay Pegasov (3-7 giocatori, età 8+) abbiamo parlato recentemente, per cui (rinviando alla recensione) mi limito a ricordare che è un gioco a base di bluff indirizzato ad un pubblico familiare, nel quale ad ogni turno si ha la possibilità di giocare carte, dichiarando (dicendo il vero o mentendo) a quale specie appartengono le carte giocate o mettere in discussione la dichiarazione di chi ci ha preceduto. Chi dubita, deve voltare una delle carte giocate dall’avversario: se è della specie annunciata, chi ha accusato ingiustamente prende in mano l’intero branco; se è di una specie diversa, le carte devono essere prese in mano del giocatore accusato.

Coloretto, di Michael Schacht (per 3-7 giocatori, età 7+) è invece uno dei grandi classici (qui un nostro articolo su di esso) ed è l'esponente principale del filone -oretto sul quale l'autore ha costruito un grande successo (Zooloretto, Aquaretto, ...).
L'idea alla base di questo gioco di carte è quella di costruire dei set di simpatici camaleonti colorati, avendo ogni volta l'alternativa di carte singole o multiple, facendo attenzione che a fine partita solo alcuni colori daranno punti, mentre altri distribuiranno penalità.
Il titolo è adattissimo ad un pubblico familiare e le meccaniche sono tali da renderlo più che appetibile anche ai più piccoli, senza risultare per questo banale, come nella tradizione dei grandini di carte che vanno alla grande in terra di Germania.

Altro esponente della categoria in questione è quindi Mamma Mia!, ideato dal geniaccio Uwe Rosenberg (2-5 giocatori, età 8+), autore famoso per i suoi cinghiali (come Agricola, Caverna, Fields of Arle), ma che si era fatto strada anche grazie a titoli familiari come questo classicissimo, che spesso ho avuto modo di giocare con mio figlio ed i suoi amici, ma anche con i genitori degli stessi.
L'idea qui è quella che i giocatori abbiano in mano ordini di pizze da realizzare ed ingredienti per farlo, alternandosi nel giocare al proprio turno, impilandole al centro del tavolo, o carte ingrediente o carte ordine.
Dopo aver esaurito gli ingredienti, si apre il forno (ossia di inizia a girare il mazzo delle carte giocate) per verificare quali pizze sono state cucinate correttamente e quali invece no. Alla fine del terzo round, chi ha cucinato il maggior numero di pizze è il pizzaiolo migliore e vince la partita.
Il pubblico di riferimento è anche qui familiare e sono sollecitate anche le doti mnemoniche dei partecipanti (qui la nostra recensione per chi volesse approfondire).

Per chiudere ricordo che l'editore curerà, come ogni anno, anche il torneo di Bang!, uno dei più affollati di partecipanti (oltre 2000 iscritti, distribuiti in un centinaio di eventi locali), con la possibilità, fruendo dell'occasione della competizione che partirà sabato alle 14.00, di accedere anche alle finali nazionali.




EDITRICE GIOCHI

Lo storico editore sarà presente in fiera anche quest'anno, con il proprio stand. Non abbiamo conferme precise sul programma dell'attività svolta, che normalmente contempla la torneistica di Risiko!. Aggiornerò al volo questo passaggio se riceverò maggiori info da loro.

FEVER GAMES

Ai tavoli curati dal buon Emanuele, patron della casa, saranno proposte (oltre ai titoli precedenti) in particolare due novità.
La prima è l'espansione per il fortunato Boss Monster, gioco di carte ambientato nel mondo dei videogiochi di una volta, con grafica pixellosa incorporata, nel quale i giocatori costruiscono, in modo piuttosto agevole, dei piccoli dungeon (composti da poche stanze) destinati ad attrarre i (stavolta malcapitati) eroi, destinati a soccombere alle trappole predisposte dai giocatori. L'aggiunta si chiama La Rivincita degli eroi (ci sarà anche una carta promo) e non è difficile immaginare che in questo pacchetto (che conterrà anche nuove carte oggetto e nuovo mazzo) siano contenuti materiali e regole utili a far diventare i buoni un attimo più competitivi rispetto alla versione Lemming del gioco base.



Al suo fianco è poi in sviluppo il progetto Spell Saga - Gli altopiani, un gioco che contiene una forte componente narrativa e del quale sul sito della casa (qui il link) è disponibile la versione print and play. L'idea di partenza è che in un mondo che ha visto la distruzione, assumi il ruolo de L’Ultimo Menestrello, in viaggio solitario attraverso gli Altopiani, in cerca della verità sulla fine del mondo. Lungo il cammino, perso in una foresta incantata, ti ritroverai a sviluppare un mondo talmente vasto che potrebbe servirti un intero tavolo da cucina per giocare. Questo è un gioco in solitario, con oggetti magici, misteriosi compagni di viaggio e scontri pericolosi

GATEONGAMES

L'editore, dopo aver presentato lo scorso anno il proprio titolo di esordio, ovvero 3 Kings, gioco di carte (destinato ad un pubblico di giocatori già abituali) a fazioni con 'identità nascoste' nel quale gli appartenenti a diversi gruppi cercano di prevalere gli uni sugli altri in una lotta all'ultimo sangue per influenzare la corona, avrà sui propri tavoli ben due novità e saranno presenti anche Valeria Favoccia, illustratrice di essi, per personalizzare le scatole acquistate in fiera, così come gli autori, allo stesso scopo e per spiegare i giochi, gli autori di tutte le loro uscite.
Andando nel dettaglio la prima delle novità proposte è Bandits On Mars di Matteo Sacchi, gioco di carte (qui maggiori info, sul sito della casa) nel quale i giocatori (da 2 a 8, tempo a partita 15', età 14+, genere: partygame) sono chiamati a vestire i panni di pistoleri alla caccia di un manipolo di cyber banditi che infestano il parco di divertimenti a tema Vecchio West di Woodburg. Si tratta nel complesso di un gioco di destrezza e memoria, che unisce l'abilità nell'acchiappare i Banditi giusti al momento giusto alla capacità di ricordare dove si sono nascosti. La grafica, così come in 3 Kings, risulta già a prima vista curata ed attraente.
Il secondo titolo è invece OrgoglioNerd: Area Stampa, di Giacomo Maltagliati (numero giocatori da 2 a 6, tempo a partita 20', età 14+, genere: partygame), altro gioco di carte nel quale i partecipanti sono chiamati a rivestire il ruolo di redattori del portale OrgoglioNerd ed avranno 3 modi per chiudere i vostri articoli prima che vengano caricati su uno dei portali di nerdinformazione più cliccati di sempre: con le Buone, con le Cattive oppure semplicemente facendo appello alla vostra profonda cultura da fanboy di fumetti & co. Nessuno dei 3 modi di fare può definirsi migliore degli altri, bisogna sapersi adattare per soddisfare i capricci dell'incontentabile caporedattore, il Rinoceronte. Il nuovo Rinoceronte sarà colui che riuscirà a dimostrarsi degno del titolo di predatore ultimo e di leader indiscusso della redazione!


Flick'em Up
GHENOS

Lo stand della casa sarà dedicato in gran parte alla presentazione della nuova linea di titoli che hanno in fase di introduzione nel proprio catalogo, alcuni dei quali reduci dai fasti della fiera di Essen ed in procinto di essere localizzati in italiano.
Il primo è Flick'em Up, un gioco ad ambientazione western nel quale i combattimenti sono condotti a colpi di punta di dito, come recitava il Subbuteo di una volta. Il nostro Chrys ne era rimasto affascinato in terra di Germania e rinvio al suo articolo chi voglia approfondire.
Celestia
Al suo fianco ci sarà un'altra coppia di titoli che hanno colpito per la ottima cura all'aspetto grafico, ovvero Celestia, simpatico push your luck nel quale i giocatori esplorano curiose città imbarcandosi su di una scenografica nave volante (qui la recensione) ed AYA, titolo che si ripropone di implementare le meccaniche delle tessere da domino allineate in fila (quelle che poi si fanno cadere toccando la prima e poi in sequenza le altre) all'interno di un gioco da tavolo.
Passando in casa nostra la Ghenos distribuisce anche Potion Explosion, della Horrible, con le sue ipnotiche biglie di vetro da allineare.
Per chiudere sui titoli in catalogo ci sarà anche Justice League Batman e Superman, mentre in tavoli appositi, principalmente all'attenzione della stampa, saranno proposti in demo Krosmaster Arena 2.0, direttamente in arrivo dalla Francia e, soprattutto, Lancillotto di Mario Papini, in fase di preparazione da parte della Ergo Ludo ed in uscita annunciata per giugno.
A tutto ciò si aggiungono, naturalmente, i titoli già in catalogo dell'editore, che dovrebbero essere disponibili per la vendita.

GIOCHI UNITI

L'area dell'editore sarà come al solito abbastanza spaziosa da ospitare numerosi tavoli e potrete acquistare o provare tutti i loro titoli più importanti.

Per i giochi da tavolo, certa sarà la presenza del nuovo Fantascatti Special mentre dovrebbe essere anche disponibile in super-anteprima, per la gioia di tutti i fan di Guerre Stellari, Star Wars Armada: Wave 2... in questo caso incrociate le dita perché il container è in viaggio quindi tutto dipende da corrieri e soprattutto dai tempi di sdoganamento.

Se va tutto bene saranno quindi acquistabili i seguenti pack di espansione: Raider Imperiale, Fuorilegge & Antagonisti, Home One, Fregata MC30C e lo splendido Star Destroyer Classe Imperiale.

Diverse novità riguarderanno anche il gioco di ruolo di Pathfinder del quale usciranno i volumi Demoni Rivelati, La Piaga del Mondo, Origini Mitiche e Reami Mitici... saranno inoltre disponibili le ristampe di diversi volumi attualmente esauriti.


Carcassonne Star Wars
Ai titoli in questione si dovrebbero anche aggiungere le ultime novità editoriali, tra le quali ricordo in particolare Carcassonne Star Wars, reimplementazione con sfondo Guerre Stellari del popolare classico, per l'occasione riverniciato con adesivi dedicati ai principali personaggi della saga e, soprattutto, introducendo un po' di scontri a base di dadi per vivacizzare il tutto (qui la nostra recensione). Questa edizione ha suscitato un certa attenzione e dibattito, con da una parte gli amanti dell'originale e dall'altra chi ha trovato interessante la contaminazione american che caratterizza il titolo.
San Juan
Al suo fianco ancora tra le recenti uscite in casa Giochi Uniti ricordo anche la nuova edizione di San Juan, stavolta un classicissimo german, gioco di carte che sfrutta la ambientazione di Puerto Rico proponendo una modalità di gioco più semplificata rispetto al predecessore, ma che nel contempo lo ricorda molto da vicino. Di esso abbiamo parlato a sua volta di recente, per cui vi rinvio alla nostra recensione.
Chiudo i rapidi richiami ai più rilevanti (ai miei occhi) titoli di recente uscita, ricordando (come dimenticarlo?) ancora l'edizione italiana del fortunato Sulle tracce di Marco Polo, del duo Tascini-Luciani (qui la recensione), sicuramente uno dei migliori titoli del 2015.
Nell'area dedicata, invece, al gioco organizzato, il calendario, in continuo aggiornamento, prevede iniziative legate a diversi titoli, tra i quali, per Sabato 2 aprile: Android Netrunner LCG ; Star Wars X-Wing ; I Coloni di Catan ; Pathfinder GDR e per Domenica 3 aprile: Star Wars Armada ; Star Wars LCG ; Warhammer Conquest ; Il signore degli anelli LCG ; Dominion.

Marco Polo


GIOCHIX

L'editore romano è attivissimo sulla propria piattaforma di finanziamento collettivo Giochistarter, attraverso la quale stanno transitando diverse edizioni italiane di titoli che hanno avuto un certo successo internazionale.
In fiera tra le novità principali vi saranno Exoplanets, interessante gioco polacco del quale ci ha parlato il nostro F/\B!O P. giusto pochi giorni fa (qui la recensione), 'quello con i pianeti a x', nel quale si va a ricostruire un sistema stellare; The King is Dead, riedizione di un titolo di Peer Sylvester di qualche anno fa, ovvero King of Siam, un titolo diverso dal solito nel quale si combatte per il dominio dell'Inghilterra, che gode del rarissimo marchio Agzaroth approved (qui la recensione); nonché il gioco di maggioranze con miniaturozze che rappresenta una sorta di precursore di quel Blood Rage che tanto sta avendo successo in questo periodo, ovvero Lord of the Ice Garden.
Ci sarà poi, molto interessante, la possibilità di provare i titoli che l'editore ha in preparazione in questo periodo, ovvero Virus e VEC. Il primo si propone il difficile compito di andare a costruire il classico anello di congiunzione tra american (dal quale mutua l'ambientazione simil zombie, visto che il virus che dà il nome al gioco ha invaso simpaticamente la terra) e german, il tutto alla ricerca (come nel miglior Pandemic) dell'antidoto alla pestilenza in questione.
Il secondo, dal titolo completo di The Vampire, the Elf and the Cthulhu, di Luca Ricci, un gioco di carte per 2-4 giocatori nel quale i partecipanti competeranno per dar vita ad un romanzo sci fi horror. Il progetto è in fase di prelancio e sul sito della casa è disponibile il print and play per prova ed a Modena sarà possibile vederlo sui tavoli. 
A fianco dei titoli citati ci sarà, ovviamente, quanto in catalogo della Giochix.

[simarillon] HABA

I titoli del noto editore saranno presenti in fiera ad uno stand assieme a quelli della Schmidt e di altre case, gestito da privati con la collaborazione del distributore Orsomago.
Karuba
Grosse novità per l'editore tedesco che quest'anno a Modena presenterà la nuova linea editoriale abbandonando i tradizionali colori giallo e rosso e ampliando il target del proprio pubblico, puntando ad un'utenza più famigliare con l'aiuto di affermati autori di giochi.
Si parte dall'ultimo arrivato, Karuba, gioco di Rüdiger Dorn per 2-4 giocatori a partire degli 8 anni e della durata di 30 minuti circa. I giocatori giocano in simultanea nel tentativo di costruire la migliore rete di sentieri per arrivare con i propri avventurieri verso il tempio e raccogliere i tesori.
Poi Adventure Land del duo Wolfgang Kramer - Michael Kiesling, gioco fantasy e di esplorazione per 2-4 giocatori a partire dai 10 anni della durata di 45 minuti circa. Il gioco si caratterizza per i materiali sontuosi e per i tre scenari giocabili "I compagni", "I leggendari" e "Fuga nelle città" che permettono anche differenti approcci al gioco per allungarne la longevità: ogni scenario presenta, infatti, un set di carte specifiche che si integrano con le regole comuni.

E per finire Spookies gioco di Stefan Kloß (l'autore di Beasty Bar) gioco per 2-5 giocatori a partire dagli 8 anni in partite di una trentina di minuti. Il gioco è illustrato da Michael Menzel giusto per sottolineare la qualità per i dettagli di Haba. Il gioco è un push-your-luck in cui bisogna cercare di raggiungere i piani più alti di una casa infestata da simpatici SPOOKIES (fantasmi appunto), grazie al tiro dei dadi, che, in caso di esito positivo, possono essere ri-tirati per un nuovo tentativo di collezionare fantasmi; chi raccoglie il maggior numero di fantasmi sarà il vincitore.
Bretagne

HC DISTRIBUZIONE

L'editore proporrà ai propri tavoli gli ultimi titoli usciti nella propria distribuzione, ovvero Mistfall, Zena 1814 (Demoela, qui la nostra rece) e Bretagne (Placentia, qui la nostra recensione).
Al loro fianco ci saranno anche Panamax e Florenza seconda edizione.
In aggiunta poi saranno visibili in demo le espansioni di Mistfall in italiano, in attesa della versione localizzata prevista per l'autunno e sarà in prova King's Land, un simpatico cinghialino di cinta frutto dell'estro del duo Pozzi-Pattori (che ho provato a PisaCON, verificando la presenza di due meccaniche che identificano, legate la prima al piazzamento dei lavoratori e la seconda alla traccia del punteggio, decisamente più dinamica della solita striscia di punti ...).
Dalla casa mi fanno sapere che tengono a sottolineare che sarà presente allo stand anche Marco Pozzi e che sarà disponibile per autografi, selfie e chiacchierate ... :)

HORRIBLE GAMES

I ragazzi orribili non avranno uno stand proprio, ma saranno presenti in fiera nell'area ospiti, intenti a proporre i titoli sui quali stanno lavorando e che a breve vedremo sul mercato con il marchio del tentacolo.
In particolare abbiamo avuto notizia della presenza di prototipi di almeno 4-5 cosette (un paio delle quali espansioni).

Il primo è Raise Your Goblets (Toast), un rapido e scanzonato party game di bluff, avvelenamenti ed etichetta impeccabile, per 2-12 giocatori, sviluppato da Tim Page. Durante il banchetto in onore del re, ti trovi allo stesso tavolo del barone Von Baden-Hetiketten, cui giurasti vendetta quindici anni fa. Fortunatamente, non esci mai senza la tua fedele boccetta di veleno, e finalmente gliela farai vedere... ma sarà meglio che tu non abbia scordato la boccetta dell'antidoto, perché al banchetto c'è anche la contessina Ludmilla de' Puzzalnaso, che a giurato vendetta a TE...
Al suo fianco ci sarà un progetto che sin dall'uscita dell'immagine di potenziale copertina, aveva suscitato subito un certo interesse, ovvero Alone, di Andrea Crespi. Il tema qui è quello dell' eroe solitario, sperduto su una navicella spaziale in avaria, immerso nell'oscurità e circondato da creature terrificanti, dovrà far uso del suo ingegno, della sua memoria e del suo scarso equipaggiamento per esplorare la mappa, una stanza alla volta, e completare l'avventura senza lasciarci le penne... mentre tre malvagi avversari, che a differenza dell'eroe hanno una visione completa della mappa di gioco, faranno di tutto per impedirglielo!
Ultimo titolo in preparazione è poi The Map, il quale ha come tema la classica ricerca di tesori. Qui il protagonista è il leggendario pirata James Selce che ha nascosto l'immenso tesoro accumulato in decenni di scorribande su un'isola sperduta nel mezzo dell'oceano, e poi ha stracciato la mappa che indica come ritrovarlo in mille pezzi. I giocatori dovranno esplorare la mappa dell'isola, un tabellone con territori di tre colori diversi, posizionando pezzi di mappa esagonali (anch'essi in tre colori diversi) sul tipo appropriato di terreno, per cercare di tracciare una rotta verso le varie parti del tesoro. La mappa però non è suddivisa in esagoni, e i pezzi di mappa devono essere usati nell'ordine in cui sono stati ottenuti...
Potion Explosion
Quanto alle espansioni invece avremo quella per Steam Park, dal titolo Play Dirty, la quale aggiungerà il quinto giocatore ed aumenterà l'interazione tra i giocatori, inserendo dei dadi neri, che permetteranno di influenzare la partita dei giocatori ai propri lati, potendo però essere anche da essi reciprocamente influenzati. Compaiono inoltre nuove Attrazioni e nuovi Baracchini con nuove abilità.
Per chiudere ci sarà quindi Profession Professor, con l'aggiunta di nuove pozioni con nuovi poteri e l'introduzione della nuova meccanica dei Professori (che di volta in volta andranno ad alterare le regole base del gioco, scombinando le carte in tavola e mettendo in difficoltà anche i giocatori più esperti), e nuovi tipi di biglie Ingrediente speciali.

MANTIC GAMES

L'editore, noto per la produzione di giochi di miniature, sarà proposto in fiera a cura di un distributore nazionale. Appena avrò maggiori informazioni aggiornerò questo passaggio.

[Simone M.] Mini G4m3s Studio

Il trio di autori “Cialtroni” (come amano definirsi) formato da Andrea Zoffoli, Fabio Bottoni e Francesca Marina Costa giunge alla Play 2016 con ben tre novità.

LE AVVENTURE DI ORISSANDRA
Modulo Avventura per Drizzit - Gioco di Ruolo (arrivato fra i tre finalisti del Concorso “Gioco di Ruolo dell’Anno” edizione 2015, indetto da Lucca Comics & Games) che porta sul Tavolo da Gioco le strisce “digitali” di Drizzit creato da Bigio, con una storia inedita che ha come protagonista Orissandra (personaggio secondario della saga a fumetti) ed è ambientata dieci anni nel futuro rispetto all’attuale linea temporale della serie. Queste strisce inedite fanno da introduzione ad un’avventura completa grazie alla quale i giocatori potranno scoprire la Selva di Arrostino!

REAL LIFE SUPERHERO/REAL LIFE VILLAIN
Gioco di ruolo “urbano” e noir ambientato nel mondo reale che si ispira al fumetto d’autore ed ai cinecomics in cui giocatori interpretano persone comuni che, a causa di eventi particolari e sconvolgenti, hanno deciso di indossare una maschera (ed i panni) da giustiziere oppure quella di spietati criminali. Riuniti in gruppi di vigilantes o di veri e propri signori del crimine (villain), i Personaggi saranno i protagonisti delle notti cittadine e delle cronache locali, guidati dal loro senso di giustizia o dalla loro avidità sul fondo di una spirale dal quale, forse, come anticipa la stessa Mini G4mes Studio… non c’è ritorno.

NELL’OCCHIO DEL CICLONE
Avventura per il Gioco di Ruolo Walkthrough, Colora i Pixel della tua Avventura, suddivisa in due parti: la prima, con una trama classica scandita da un incalzante susseguirsi di eventi; la seconda, dove in un ambiente completamente esplorabile i Personaggi avranno un unico obiettivo: salvarsi la pelle! Testimoni di un tentativo di omicidio, coinvolti in una guerra tra una Grande Compagnia ed i dissidenti di Indastria, i protagonisti della storia si ritroveranno presto fuggitivi, in cerca di rifugio e salvezza. Purtroppo, ciò che li aspetta è un naufragio su un insolito Reliquiario inaspettatamente brulicante di vita e prossimo alla distruzione. Saranno così in gamba da sopravvivere?

Ovviamente sarà a disposizione dei visitatori il consolidato e folto catalogo della casa editrice pisana con gli ormai classici Mini Bullets, Mini Pirates, Mini Rock, Star Mini, Mini Vampires ed Immagina.
Le novità e tutti gli altri titoli della Mini G4mes Studio saranno disponibili per ore e ore di gioco proprio sui tavoli del Modena Play.




OLIPHANTE

Sempre attivissimi alla ricerca di titoli ingegnosi ed interessanti da proporre al pubblico di casa nostra, in occasione della fiera due titoli saranno in particolare sugli scudi.
Il primo è Dr. Eureka (edizione originale Blue Orange), di Roberto Fraga, autore decisamente noto che ha pubblicato decine di titoli, tra i quali spicca il suo bestseller Uova Danzanti: questa volta il tema è quello di un teorico laboratorio, nel quale i giocatori dovranno ricostruire delle ipotetiche formule inserendo grosse biglie colorate nelle provette trasparenti, in modo tale da ricostruire determinate sequenze indicate dalle carte. Considerando che non si possono usare le mani, ma solo fruire dei pochi spazi vuoti nelle provette per i travasi, il gioco si rivela il classico puzzle per tutte le età, come dimostra il 6+ di età sulla scatola.
Al suo fianco ci sarà poi Gallina City, di Carlo Rossi, carpigiano, il quale vedrà proporre nella fiera quasi di casa il titolo pubblicato originariamente dalla Cocktails Games. Si tratta anche qui di un gioco per famiglie, nel quale è fortemente incoraggiata l'interazione, visto che i giocatori devono cercare, parlando tutti insieme, di trovare chi abbia in mano la carta uguale alla propria, descrivendo le divertenti scenette con galline ivi disegnate. Ogni volta che si è persuasi di aver trovato la esatta corrispondenza si possono mostrare le due carte, potendosene liberare se sono effettivamente uguali o prendendo penalità in caso contrario. Le regole contengono poi anche specifiche per il gioco a squadre.
A fianco, infine, ai titoli di cui sopra, ci saranno quelli propri del catalogo dell'editore, che cura la distribuzione in Italia di editori importanti come Gigamic e Blue Orange. 
Tra i loro titoli più noti segnalo New York 1901, ambizioso titolo della Blue Orange, localizzato in italiano, che si vuole proporre al medesimo pubblico di Ticket to Ride, Dilemmi, di Spartaco Albertarelli, titolo che gioca con le definizioni di diverse parole terribili, gli sportivi Compact Curling e Bowling, così come il quasi classicissimo Radio Londra, titolo ambientato nel mondo della resistenza del quale abbiamo già molto parlato in passato (qui il link all'articolo).

PENDRAGON GAMES

L'editore sarà naturalmente presente in fiera con dei tavoli per dimostrare i suoi titoli più recenti tra cui sicuramente spicca Apollo XIII (cooperativo spaziale per 2-5 giocatori) e con alcune novità. Sarà infatti in vendita il Kit di Espansione per Tokaido che contiene le miniature in 3D, i fagottini colorati in 3D, le monete vere, nuovi token segnapunti e un CD di musica d'ambientazione.

Potrete inoltre sia provare che acquistare Cthulhu Realms, edizione italiana dell'omonimo titolo TMG; si tratta di un gioco di carte semplice e veloce che reimplementa la stessa meccanica del pluripremiato Star Realms ma che vi vedrà vestire i panni di cultisti con l'obbiettivo di evocare indicibili orrori per rendere pazzi gli altri giocatori, acquisire artefatti e costruirvi delle basi per il culto.


PLACENTIA GAMES

Distribuiti i suoi titoli dalla HC Distribuzione, la Placentia sarà presente in proprio nell'area ospiti, dove darà la possibilità di provare le sue ultime due ideazioni, in fase di preparazione.
La prima è Kepler, di Simone Cerruti Sola, un gestionale per 2-4 giocatori ambientato in un futuro prossimo, mentre la seconda è Grandi Laghi, di Danilo Sabia, titolo che vede i giocatori nel ruolo di capi di tribù indiane, nel periodo già delle colonizzazioni francesi ed inglesi (qui il peso specifico è da cinghiale, con un bel 90-120 nei tempi di gioco).

POST SCRIPTUM

Sarà presente presso lo stand della Raven con tavoli demo per Drizzit, con presente il disegnatore Bigio. E' previsto l'omaggio ai possessori del gioco del piano di gioco ufficiale, utile per tenere meglio traccia del flusso della partita.

RAVEN

Diversi sono i marchi che, come al solito, saranno distribuiti in fiera e dopo di essa dal marchio del corvo.
Partiamo con Munchkin, del quale in questi mesi sono usciti il pacchetto Leggende 2 e 3 e quello Munchkin OZ, ambientato nell'omonimo mondo.
Ancora tra i giochi di carte ci sarà poi Cthulhu Fluxx, nel quale il popolare titolo assume una veste grafica horror ispirata all'universo in questione.
Riguardo al gioco di Drizzit, ispirato all'omonimo fumetto, recentemente è arrivata L'espansione 2: Lame premurose e Pozioni Misteriose (prodotta da Post Scriptum)mentre nel campo dei fumetti (collaborazione con Panini) sarà proposto Livello 1 di Munchkin.

Dead od Winter
Ai tavoli dimostrativi sarà, infine, possibile provare Dead of Winter in edizione italiana, così come C'era una volta, Cthulhu Fluxx, Munchkin, Sator, Brick Party, Set il gioco di carte.
La Raven è anche distributrice di Tin Hat Games, IlBarone Games, Eleven Aces, Vincent Books e Mini G4m3s Studio, per cui dovrebbero essere presso di essa disponibili i loro titoli.

Tra le novità più recenti, che saranno proposte per la prima volta a Modena, ci sanno in particolare tre titoli in gran risalto.
Mystic Vale
Il primo è una ristampa, ovvero la nuova edizione di Zombi!!! uno dei capostipiti del genere, che era attesa da oramai un biennio.
Il secondo è invece una novità assoluta, annunciata dalla AEG giusto in questo periodo e che promette di essere assai interessante: si tratta di Mystic Vale, di John Clair, gioco di carte per 2-4 giocatori, che propone un nuovo sistema di costruzione del proprio mazzo, consentendo la possibilità (oltre al noto deck building) di combinare fisicamente più parti per ottenere singole carte che possiedono gli effetti d'insieme frutto delle singole parti dalle quali sono costituite.
Il terzo è invece Mice and Mystics, Tail Feathers, titolo ambientato nel mondo del noto gioco fantasy animano da topi e magia, nonché dotato di una ricca componentistica. Il gioco sarà disponibile in demo, anche se per ora solo nella versione originale inglese.

L'editore, infine, attende altre novità, ma siccome sono stati annunciati alcuni ritardi nelle consegne, solo in fiera sarà possibile verificare se saranno presenti alcune sorprese o meno.

RED GLOVE

L'editore marmifero si sta distinguendo per la particolare vitalità ed in questo periodo sta proponendo su Kickstarter il progetto legato alla distribuzione oltreoceano, con la collaborazione della Mayday, del suo Vudù.

La Novità principale di Play sarà l'Espansione di Rush e Bash dal titolo Rush & Bash Winter is Now
La scatola conterrà 8 nuovi tracciati speciali  dedicate all'inverno e al ghiaccio, fra le quali troviamo "il lago Ghiacciato" dove le macchine dovranno, a bordo di un iceberg, attraversare lo specchio d'acqua. I giocatori aumenteranno a 8 con due nuovi personaggi e le loro rispettive macchine, arriverà anche un personaggio fuorigara, così come nuovi segnalini con effetti speciali addizionali.
Ci saranno anche novità nelle meccaniche del gioco, si introdurranno infatti nuove manovre avanzate: durante il turno è possibile utilizzare due carte ma spostandosi con il movimento della più bassa e scegliendo liberamente l'abilità da utilizzare, il tutto dedicato a chi vuole diminuire l'aleatorità della pesca delle carte e aumentare il controllo del gioco.

L'altra "novità" inedita di Play è Zoom Out, un gioco di carte da 2 a 6 giocatori della durata di circa 20', che andrà insieme alla ri-edizione di Aia Gaia e quella di Pizzeria Italia a formare il nucleo base della nuova linea di carte. Per il tema mi rifaccio al comunicato stampa della casa: Sul pianeta Barruffus, la domenica, tutte le città si svuotano per la tradizionale "gira fuori orbita" intorno al pianeta. In queste occasioni viene praticato il tradizionale hobby di Foto ZoomOut dove gli astrofotografi fotografano tutti i particolari del loro pianeta, da super zoom di piccoli insetti, a case, città fino all'universo.
Tutto questo affollamento disturba la vanitosa fauna locale, il rospo spaziale, che ha imparato a ritagliarsi uno spazio da protagonista saltellando fra gli obbiettivi dei fotografi e praticando il suo hobby preferito il "Photobombing".
Nei panni di fotografi spaziali dovremmo liberarci di tutte le carte che abbiamo nella nostra mano, rilanciando sempre l'ultima carta presente negli scarti al centro del tavolo con una dal valore più alto e facendo attenzione alla carta "photobombing" che da la possibilità al più rapido di liberarsi di una carta extra e avvicinarsi alla vittoria.

Saranno poi presenti alcune riedizioni, in veste grafica ed a volte anche nei contenuti rinnovata, ossia L'isola del Tesoro, che avrà una nuova illustrazione e grafica di copertina, modalità extra di gioco che permette l'arrembaggio fra le nave Aia Gaia, per la quale è previsto un corposo incremento dei componenti, visto che saranno presenti 110 carte anzichè le 55 della vecchia edizione, il tutto con nuovi animali e nuovi effetti.



Comedia
SIR CHESTER COBBLEPOT

I ragazzi del gruppo saranno presenti in fiera, presentando i diversi progetti nei quali sono coinvolti. Tra di essi vi è particolare quello legato al progetto Comedia: Inferno, di Federico Latini, titolo che vinse lo scorso anno il Nerd Play Award e che ha conosciuto nel frattempo uno sviluppo intenso, con una cura particolare anche all'aspetto grafico, implementando sulle carte le illustrazioni della Divina Commedia di Dorè, con un effetto d'insieme davvero d'impatto.
Il titolo, per altro, dovrebbe essere a questo punto in cerca di editore ... 

UDO GREBE GAMES

L'editore, specializzato in giochi di guerra, storici e di strategia, presenterà il proprio Medieval Conspiracy, nel quale potenti famiglie entrano in conflitto tra loro per il dominio nel Sacro Romano Impero di Germania, così come Heroes vs. Warlords, titolo ad ambientazione fantasy per il quale potrebbe essere organizzato anche un torneo.
Al loro stand saranno disponibili inoltre le ultime novità della GMT, come Talon, il P500 Fortress Sevastopol Liberty or Death, così come titoli di altri editori specializzati, come Multiman Publishing, Lock'n'load, Flying Pig, Worthington Publishing, Compass Games, Clash of Arms.
Tutto per la gioia degli appassionati di questo settore di nicchia.

Oh My Goods
UPLAY.IT

L'editore pisano si presenterà in fiera con una nutrita schiera di titoli da proporre quali novità al pubblico che affollerà le sale modenesi.
Tra di essi segnaliamo Il Deserto Proibito, un seguito per il cooperativo Forbidden Island , con una nuova ambientazione ed alcune nuove dinamiche, tra le quali un tabellone in movimento, la presenza di risorse da gestire e di parti di una macchina volante da reperire, Hive Pocket, versione più tascabile del notissimo astratto a pedine esagonali, tre espansioni per il loro Smash Up, ovvero Smash Up: Arrivano i Mostri, Smash Up: Ciak, Motore, Fazione! e Smash Up: Carini e Coccolosi.
Tides of Time
Ancora tra le novità dell'ultimo periodo sono annunciati Medieval Academy, Oh My Goods! Le Mie Merci!, localizzazione del gestionale tascabile Royal Goods di Alexander Pfister (qui la nostra recensione), nonché (edito anche da Cranio) Abbatti, Combatti e Arraffa il Malloppo!Il Club degli Spendaccioni e Last Will più espansione Perdere il Lavoro!
A chiudere l'elenco vi ricordo poi ancora Welcome to the Dungeon, la nuova edizione di Il Sesto Senso, titolo 'investigativo' che ricorda le meccaniche di Dixit del quale vi abbiamo parlato tempo fa (qui la review) ed il minigame Tides of Time: Le Maree del Tempo (qui la nostra presentazione del gioco).
Ad essi si aggiungeranno le ristampe di Patchwork, Hive e Machi Koro.

Among Us
In anteprima, infine, dovrebbero essere presenti ai tavoli copie dimostrative della linea di uscite in arrivo nei prossimi mesi per l'editore toscano, che si rivela essere in questo periodo in fase di fervente attività. I titoli in questione sono Creepy Falls, Among Us, Brethren of the Coast, Il Grande Libro della Follia, Nyet ed Happy Pigs.
Tra di essi vi segnalo, in particolare, Among Us della coppia Grieco-Taddei, un cooperativo con identità nascoste che ho avuto il piacere di provare alla recente PisaCON, nel quale i partecipanti, con sullo sfondo la classica invasione aliena, devono mettere in salvo i malcapitati scienziati, costruendo allo scopo una rete con le auto degli agenti a loro disposizione.
Brethren of the Coast
Nel compiere le proprie azioni, però, i giocatori si esporranno al rischio di essere contaminati e convertiti dagli alieni, per cui nel corso della partita il sospetto si acuirà, di pari passo con l'emergere, nelle discussioni, di strane strategie da seguire per la vittoria. Il mix sembra essere intrigante, con note che ricordano Pandemic e Resistance, per cui sono curioso di vedere il prodotto definitivo ;)
Rapido e sbarazzino, nella logica dei classici giochi di carte che tanto vanno forte in Germania, è invece Brethren of The Coast, di Brett Gilbert, con i giocatori a caccia dei tesori spagnoli nel mar dei caraibi.

WBS 

I ragazzi di Roma torneranno al luogo del delitto, ovvero al tema oggetto dei titoli che precedettero l'uscita del loro We Were Brothers, il gioco di guerra a miniature che avevano proposto lo scorso anno.
Pare infatti che sarà disponibile in demo in fiera del loro Legend, Winds of War 1934-1940, un titolo che ha come tema la leggendaria corsa di auto storiche, ovvero la Millemiglia.

AREA AUTOPRODUZIONE

L'area curata dal sempreverde Angelo Porazzi vedrà anche quest'anno la partecipazione di un buon numero di giovani virgulti, paladini della produzione propria.
Oltre all'Angelone, festoso e festeggiante il ventennio dall'uscita del suo Warangel (celebrato con una apposita mostra) e con in fiera la terza edizione del suo Assist, ci saranno in zona:
- Alessandro Dolcetta con “Socc’mel
- Roberto Caraceni con “Gioco d’Ombre
- Luca Macelloni con “Il Gioco del Ponte
- Daniele Ferri con “Vegetables”
- Marco Sori con “Scarty
- Luca Cazzani con “DungeonPig
- Valentino Sergi con “Suicidium
- Luisa Cognetti con “151 Miglia
- Alessandro Semprini con “I Libri dello Gnomo”
- Stefano Gelao con “Scritto a Mano
- Maurizio Squadrito con “Otaku Papercraft
- Riccardo Scalone con “Kolon


Bene, eccoci giunti alla fine di questa lunga carrellata, che dovrebbe dare, con la propria dimensione, l'idea della quantità di roba che sarà proposta in fiera, a riprova di come l'evento stia diventando sempre più centrale nel panorama ludico di casa nostra.

Ricordo, per chiudere, che saranno presenti anche diverse aree nelle quali sarà possibile giocare, oltre a quelle gestite dagli editori, e tra queste quella animata dalla Tana dei Goblin, ove saranno presentati anche il vincitore ed i finalisti (8) del premio Goblin Magnifico 2016 (con 20 copie dei giochi in demo). La giuria popolare vede per ora prevalere Sulle tracce di Marco Polo del duo Tascini-Luciani (con secondo Blood Rage e terzi Food Chain Magnate e Through the Ages nuova edizione), ma in fiera sarà annunciato il vincitore del premio, tenendo conto anche delle valutazioni della giuria.

Ci vediamo allora là e, se avete informazioni da aggiungere, fatemi sapere, che provvedo al volo alle integrazioni del caso!!!

40 commenti:

  1. Propongo una petizione per estendere Modena play fino alla domenica successiva! NON RIUSCIRO' MAI A PROVARLI TUTTI!!!!! PANICOOOOOOOO

    RispondiElimina
  2. Mi sono dimenticato di fare i complimenti all'autore dell'articolo. Veramente un'ottima guida super utilissima! Anche se non la definirei proprio "piccola" ahahaaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho detto che in effetti, anno dopo anno, diventa sempre meno 'piccola' come lista, ma la nostra abitudine all'understatement la manteniamo :)

      Elimina
  3. Bellissimo articolo, soprattuto per chi alla Play ha intenzione di andarci.
    Domanda: sapete se la Ghenos proporrà la versione in legno di Flick'em up, o quella annunciata in plastica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Immagino quindi il prezzo sarà un pò minore rispetto all'edizione deluxe in legno...o almeno spero :D

      Elimina
  4. È la prima volta per me, sapete se ci sono degli sconti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Girando per la fiera qualcosa si trova, ma dipende molto da cosa si cerca e da quanto si compra ...

      Elimina
    2. Grazie mille

      Elimina
  5. Utilissimo elenco, grazie. :)

    Al solito tantissima roba; tra l'altro - in mezzo ai gioconi già in wishlist - non avevo notato Oh My Goods! Le Mie Merci! che mi incuriosisce assai. Spero che quest'anno siano riusciti a gestire meglio gli spazi, lo scorso anno (di sabato) c'era un tale affollamento che provare quello che mi interessava veramente è stato impossibile :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che qualche anno fa la fiera era meno conosciuta e mi ricordo distintamente delle distese di tavoli disponibili (ma non animati) che si faceva fatica a riempire. Ora il tutto è stato razionalizzato, aumentando anche i tavoli a disposizione degli editori: probabilmente ora per i posti a sedere si comincia a combattere in certi orari, ma il vantaggio è che quasi ovunque ci si siede avendo qualcuno che spiega.

      Elimina
    2. Questa sarà la mia quinta Play, ho assistito al costante aumento di visitatori, tanto più che l'anno scorso col sabato credo si sia arrivati un pelo al limite degli spazi: presso diversi editori già alle 10 si faceva fatica a trovare dei tavoli - ergo non sarebbe male vedere aumentare gli spazi per i più gettonati, o quantomeno sforare negli altri padiglioni (ammetto che è un discorso un po' egoistico). Per dire, è stata la prima Play in cui non sono riuscito a provare nulla di quello che mi ero prefisso, ma resta comunque un'esperienza fantastica :)

      Elimina
    3. Condivido l'esperienza di Luca, toccata a me l'anno scorso. Ho perso più tempo a trovare un posto dove giocare che altro. Infatti sono molto combattuto se andare o meno quest'anno...

      Elimina
  6. Caro fabio, veramente un articolo monumentale!

    Sono felicissimo di sapere che Above and Below sia stato localizzato in italiano. Era da tempo che lo aspettavo e la notizia mi ha fatto sussultare. Spero vivamente che il lavoro di traduzione sia stato fatto come si deve.
    Di Laukat non so se conosci "Artifact Inc." Devo ammettere che è una piccola perla nel panorama ludico di quest'anno.

    Altro gioco che mi incuriosisce molto è Oh My Goods! Le Mie Merci! della uplay.

    Purtroppo non potrò andare alla play ma ho i miei emissari ;)

    RispondiElimina
  7. Uff, niente Fields of Arle localizzato dalla Cranio, lo avevano annunciato lo scorso luglio, poi più niente. Me tapino QQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un titolo molto di nicchia (un cinghiale per due giocatori) e costosetto, per cui qualche dubbio sulla convenienza della localizzazione ci può stare, considerando che molti dei potenziali acquirenti oramai potrebbero averlo comprato ...

      Elimina
  8. Vorrei comprare un paio di cinghiali, qualche idea oltre a florenza e Bretagne?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco Polo, Assalto Imperiale ed Orleans?

      Elimina
    2. La mia trinità di "cinghialetti" per quest'anno è Keyflower, Marco Polo e Russian Railroads. I primi due sono già in collezione, il terzo probabilmente lo prenderò a Play :)

      Elimina
    3. Grazie, Marco polo già ce l'ho. Gioco fantastico

      Elimina
  9. Non avevo intenzione di andare alla Play causa distanza... Ora sto cercando gente con cui dividere il viaggio. Articolo MA-LE-FI-CO!

    RispondiElimina
  10. Grazie a voi sarà il mio primo Play... :)
    Tom

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo di averti consigliato bene :)

      Elimina
    2. Certo! Super complimenti per l'articolo!

      Elimina
  11. Un consiglio per il futuro: se proprio non mettete le didascalia, almeno rinominate le immagini con il nome del gioco. Non sempre è facile capire che gioco rappresentino tra i tanti elencati nel paragrafo accanto, soprattutto per i più profani. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione .. :)
      E' che anche solo a scriverlo un articolino come questo richiede un sacco di tempo, tra il chiedere agli editori, riassumere le informazioni, mettere link e così via e alla fine le immagini sono le ultime cose alle quali pensi, quando la timeline di uscita si avvicina ...

      Elimina
    2. Sì, figuriamoci se mi stavo lamentando, è più che evidente il lavoraccio che c'è dietro ;)

      Elimina
  12. sono un giocatore occasionale perchè ho un lavoro che mi porta via molto tempo ( anche nei week end )... torno al play di modena dopo qualche anno di assenza...spero di trovare un pò di giochi astratti ( anche roba vecchia và bene ) che sono i miei preferiti,comunque sempre molto preziosi i tuoi articoli..bravi tutti voi che vi date parecchio da fare

    RispondiElimina
  13. Anche per noi sarà il primo play. La lista delle cose che vorrei provare è lunga per cui cercherò di concentrarmi prima sugli stand Uplay e Pendragon dove ci sono giochi che vorrei provare prima di acquistare mentre da Asterion ci passerò comunque dopo perchè quelle che vogliamo comprare è già deciso.
    Sarà un weekend che mi renderà molto molto povero!

    RispondiElimina
  14. Sapete se tra i giochi hans im gluck ci sarà german railroads?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'editore mi dava la cosa come possibile, ma non l'ho visto nell'elenco che mi hanno inviato i gestori di Casa Europa, nel quale compariva solo l'espansione (mini) Russian Railroads - DSP & StoneAge Das Casino. Mi sa che dovrai dare un'occhiata di persona ..

      Elimina
    2. Grazie, ci passerò.

      Elimina
    3. Per comprare dei giochi agli stand è possibile usare il bancomat?

      Elimina
    4. Di solito alle fiere il bancomat è diffuso quanto le mosche bianche, per cui non ci farei troppo affidamento. Ci farò caso durante la visita, per poter precisare la cosa per il prossimo anno :)

      Elimina
  15. Ho chiesto alla tana di Venezia, ci sarà.

    RispondiElimina
  16. Ciao Fabio,

    per la presentazione di Sipario abbiamo organizzato un evento speciale al teatro Pavarotti :

    http://play-modena.it/eventi/si-apre-il-sipario-al-teatro-pavarotti/

    Detto questo, ottimo articolo. Nemmeno io che sono nell'organizzazione di Play (and the city) sapevo di tutte queste uscite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo aveva accennato l'autore, ma non ne avevo parlato perché è fuori fiera e mi sono concentrato giusto sui giochi da tavolo e ciò che si trova dentro i padiglioni. Hai fatto però bene a segnalare la cosa.
      Grazie anche per i complimenti: spero di aver contribuito, nel mio piccolo, alla buona riuscita dell'evento :)

      Elimina
  17. Grande articolo Fabio, utilissimo!
    Ti aspetto allo stand HCDistribuzione per farti vedere le ultime modifiche di King's Land ... cosi mi dai il tuo parere! :-)
    Marco

    RispondiElimina