sabato 30 aprile 2016

Recensioni Minute - 4 titoli Print and Play (2a puntata)

scritto da TeOoh!

Immagino che qualcosa nell'universo mi stia segnalando fortissimamente di non pubblicare questa puntata. Avrei dovuto farla uscire a soli 6 mesi di distanza dalla precedente, ma un sacco di imprevisti me l'hanno fatta slittare. Poi avevo puntato al 25 Aprile come "giorno bonus" in cui mettere insieme il materiale e... mi son ritrovato con ZERO VOCE disponibile! Tanto che avevo pure registrato un filmato di pre-scuse nel caso non fossi riuscito ad arrivare in tempo questo sabato.
In ogni caso, sarò coraggioso: ecco qua la seconda puntata dei print and play. Altri 4 titoli tutti per voi tra cui scegliere a seconda della vostra indole o... serata! 
The maiden in the forest, Reiner Knizia's Decathlon, Light Speed e Maquis!

Partiamo con la veloce analisi.


The maiden in the forest
https://boardgamegeek.com/boardgame/171431/maiden-forest - sezione files

Minutissima: Un turno si compone di: una fase giorno, in cui avrete la possibilità di spostare alcune tra le 12 piante disposte in circolo, una fase notte, in cui potrete ruotare a testa in giù e successivamente a faccia in giù, gli alberi che rispettano alcune regole. Scopo del gioco è ruotare tutti e 12 gli alberi a faccia in giù entro 12 turni.

Si tratta di un rompicapo di media difficoltà super portabile. Facilmente apprendibile, ci si troverà a muovere all'inizio un po' con foga, per poi trovarsi bloccati dopo poche mosse. Man mano però ci si prende l'occhio e le partite arrivano anche alla agognata vittoria. Poco materiale da preparare, grafica piacevole alla vista e quel giusto grado di difficoltà che lo rende interessante, senza scadere nel frustrante.


Reiner Knizia's Decathlon
https://boardgamegeek.com/boardgame/6955/reiner-knizias-decathlon - sezione files

Minutissima: seguendo le regole di ciascuno dei 10 minigiochi, ci si confronterà lanciando 8 D6 (o alcuni tra essi) in 10 diverse discipline. Al termine di ciascuna sfida, saranno assegnati punti classifica e, al termine del decathlon, chi avrà più punti sarà proclamato vincitore.

Sono 10 mini giochi basati su dinamiche di press-your-luck. La fortuna si sente, ma c'è la possibilità di decidere quanto giocare conservativi. Piacevole da giocare e comodissimo da trasportare/creare, considerato che è composto da 1 foglietto da stampare e 8 dadi. Fa il suo lavoro come passatempo e, in qualche modo, trovo che Knizia sia riuscito anche a tematizzare i vari giochi con la disciplina olimpica che si prefigge di far giocare.


Minutissima: durante la Fase 1 i giocatori dovranno piazzare contemporaneamente e in tempo reale le proprie 10 astronavi sul piano di gioco, cercando di far puntare i relativi laser verso gli asteroidi al centro del tavolo o verso le astronavi nemiche. Durante la Fase 2 le astronavi spareranno in ordine di iniziativa seguendo la direzione indicata dai laser. Ciò che è colpito subisce danni. Le astronavi distrutte e gli asteroidi colpiti finiranno nel bottino del giocatore che ha sparato. Chi ha il bottino più alto, vince.

Questo è un vero e proprio party game con vari elementi combinati insieme. Abbiamo il colpo d'occhio e l'astrazione per la fase 1, l'interazione diretta e la caoticità nella fase 2, il tutto condensato in una partita che raramente sfora i 20 minuti totali. Nonostante il controllo laser sia oggettivamente più lungo del piazzamento iniziale, ognuno vorrà verificare con cannucce/penne/righelli/altro l'effettiva portata dei propri laser. Succederanno situazioni impreviste e il piano di gioco si evolve molto, tenendo comunque buono il livello di attenzione. Chiaro, dopo aver piazzato le navi, potreste anche andare a prendervi da bere e aspettare che il tutto sia finito, ma... no, niente ma. Può essere comunque un'idea per fare una partita a qualcosa, ma avere il tempo di prendere da bere senza interrompere gli altri.

Maquis
https://boardgamegeek.com/boardgame/148729/maquis/files - sezione files, redesign consigliato

Minutissima: Durante ciascun turno, si dovranno piazzare sulla Mappa i propri Maquisard per ottenere risorse o trasformarle in altre. In automatico, saranno piazzati inoltre i poliziotti che tenteranno di arrestarli e rimuoverli quindi dal gioco. Lo scopo è portare a termine le 2 missioni selezionate casualmente ad inizio partita entro lo scadere dei turni. Ci si dichiara sconfitti anche nel caso in cui tutti i maquisard saranno arrestati o il morale del popolo scende a zero.

Una volta afferrate le meccaniche di gioco per far "muovere" l'intelligenza artificiale sulla mappa, ci si può concentrare totalmente sulla strategia. La profondità del gioco è elevata, tante sono le implicazioni da tenere presente e, sebbene ci sia una parte di casualità insita nella pattuglia della polizia, è possibile limitarne di molto il peso. È un solitario complesso, con molta tensione e poco tempo per fare tutto. L'autore ha previsto (fortunatamente) una modalità very easy e una easy, per permettere di prendere confidenza con il gioco, prima di cimentarsi con la normal. Si vince poco, ma quando si riesce, la soddisfazione è tanta. Il fatto che si respiri anche un'ambientazione così singolare e storicamente intensa, è un plus da non sottovalutare. Direi che è quasi obbligatorio provarlo, anche se il tempo di realizzazione è decisamente alto.


Con questo vi ho dato un po' lo spunto per decidere se guardarvi tutto il filmato, oppure saltare direttamente al punto che più preferite per gli approfondimenti. La scaletta è la seguente:
00:52 Maiden in the forest
03:55 Decathlon
06:39 Light Speed
10:13 Maquis

Non mi resta quindi che augurarvi buona visione e buona costruzione!

8 commenti:

  1. Molto tempo fa mi ero salvato i file di Light Speed, ma alla fine non li ho mai stampati. Consigli carte tonde o rettangolari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tagliare le carte tonde credo sia una punizione, dovrebbe essere vietato dalla Convenzione di Ginevra!
      Ho giocato tutte le partite con le carte rettangolari e, sinceramente, per la tipologia di gioco che è, nessuno si è mai lamentato di questa asimmetria....
      Vai con le rettangolari!!

      Elimina
  2. Belli! Ma qualche persona di buona volontà che traduce le schede in italiano? Grazie sempre per i suggerimenti.

    RispondiElimina
  3. TeOoh! scusa se resuscito questo post, ma mi serve un'informazione su the maiden: le carte rivolte a faccia in giù possono essere comunque utilizzate per le azioni di scambio?

    RispondiElimina