mercoledì 18 maggio 2016

[Crowdfunding] Ave Roma... ovvero quando l'impero romano parlava ungherese...

scritto da Simone M.

Ave Roma è un piazzamento lavoratori ambientato, come sembra intuibile, nell'antico Impero Romano in cui i giocatori (da 2 a 5) dovranno accumulare punti influenza in diverse aree di interesse: politica, commercio, guerra e costruzione. Alla fine della partita vincerà chi avrà ottenuto il punteggio maggiore sommando l'influenza ottenuta in ogni regione dell'Impero.
Il gioco, prodotto dalla casa editrice irlandese A-games, e progettato dall'ungherese Attila Szőgyi (autore dal nome di battesimo decisamente a tema) imperversa da qualche giorno sulla piattaforma Kickstarter ed ha ormai raggiunto e superato il budget obiettivo per il lancio della sua versione retail (qui il link).
Ave Roma rispetto agli altri titoli di piazzamento lavoratori propone una meccanica originale che la casa editrice definisce (sulla pagina della piattaforma di crowdfunding più famosa del globo terracqueo) worker ranking-drafting. Vi spiego meglio...
Ogni giocatore, all'inizio della partita, avrà in riserva lo stesso numero e tipo di lavoratori. 
Le pedine, tutte grigie e cilindriche, sono numerate da 1 a 5. Il valore di ciascun lavoratore costituisce la sua forza ovvero l'intensità con cui ci farà ottenere un beneficio o una risorsa in una determinata area d'influenza. Alla fine della fase di piazzamento e di azione, ciascun giocatore, in ordine inverso rispetto al turno recupera i lavoratori dalla plancia secondo alcune regole di refill che gli permetteranno di mettere in riserva anche le pedine degli altri giocatori scegliendole, in buona sostanza, in base alla loro forza. Questa meccanica gli consentirà di avere nel turno successivo i moltiplicatori migliori per la  propria strategia generale a discapito però della sua priorità nell'ordine di gioco per il turno successivo.

I - Cosa dovrebbe contenere la scatola...

Ave Roma si sviluppa attorno ad una plancia circolare su cui sono bene evidenziate le Aree Azione, su cui andranno piazzate delle carte da influenzare con i lavoratori ed il tracciato segnapunti (disegnato sull'intera circonferenza). Dalle informazioni che trapelano dalla pagina del crowdfunding la grafica della plancia di gioco attuale potrebbe non essere quella definitiva.


Nella scatola, oltre alla plancia, dovrebbero trovare posto:

- 30 Carte Area 
- 30 Carte Guerra
- 30 Carte Edificio
- 30 Carte Patrono
- 25 Lavoratori numerati da 1 a 5
- 1 Regolamento Multilingua (Inglese, Francese, Tedesco e Ungherese)
- 5 Cubi Influenza
- 5 Plance giocatore su cui tenere traccia delle risorse accumulate (Legno, Pietra, Grano, Bestiame, Minerali, Vino) e del totale del bonus influenza "politica" accumulata durante la partita. Quest'ultima track permette inoltre di attivare gli slot per poter utilizzare le carte verdi (Patrono).
- 80 Token divisi in 5 set da 16 (uno per ciascun giocatore).
- 1 Carta Punteggio (Fronte/Retro) con un lato per le partite con 2-3 giocatori e con l'altro lato dedicato alla configurazione con 4-5 giocatori.
- 40 Token Moneta (i Denarius)

Le 120 carte di gioco, divise all'inizio nei rispettivi mazzi in base al dorso, costituiranno alcune delle aree di gioco influenzabili dai giocatori mediante i lavoratori. Il numero di carte (ed i relativi spazi) da usare in partita sarà stabilito in funzione del numero dei giocatori.

II - Come dovrebbe girare il gioco

Il regolamento, o almeno la versione disponibile nella pagina del kickstarter, è piuttosto chiaro e
mostra diversi esempi anche se l'impaginazione non rende la lettura lineare.
All'inizio della partita, come detto, tutti i giocatori cominciano con 5 pedine lavoratore (numerate da 1 a 5), 2 denarius, 2 risorse di ogni tipo, 2 surplus e 16 segnalini del proprio colore (in diverse forme per diversi impieghi). Il surplus (le eccedenze) è una particolare risorsa che viene utilizzata per foraggiare le guerre o aumentare la propria influenza politica.
L'ordine di azione nel primo turno viene scelto a caso, poi verrà determinato nell'ultima fase di ogni turno. Il turno di Ave Roma è diviso in tre fasi:
  1. Fase Azione
  2. Fase Ripristino
  3. Fase Nuovo Ordine di Turno
Nella prima fase, com'è intuibile, ciascun giocatore piazza i propri lavoratori nelle aree azione.
Le aree sono 8:
  • Mercator (bianca): con quest'area i giocatori possono vendere qualsiasi quantità di risorse base o comprare un massimo di 4 risorse indicate sulla carta area posta nello slot corrispondente al valore di forza del proprio lavoratore.
  • Quaestor (gialla): il giocatore che utilizzerà quest'area riceverà 2 denarius per ogni punto di forza del lavoratore impiegato.
  • Aedilis (marrone): il primo giocatore che piazzerà un lavoratore su quest'area otterrà le risorse stampate su una delle due righe centrali della carta stessa. Fatto questo la carta verrà fatta slittare in su mostrando un'area precedentemente nascosta, dalla carta stessa, su cui sono indicate una serie di informazioni per il secondo giocatore che vorrà interagire con la stessa carta, ovvero: un costo in monete per effettuare l'azione, la possibilità di innalzare di un cubo il livello di influenza della regione (ciò contribuirà al calcolo del punteggio finale) ed infine la possibilità di prendere per sé questa carta e porla nella propria riserva.
  • Aedificator (grigia): costruire edifici fornisce punti vittoria diretti. Ciascun edificio richiede il piazzamento di un lavoratore di un certo valore ed il pagamento di un preciso ammontare di risorse.
  • Lagatus (rossa): in quest'area i giocatori possono ottenere, pagando denaro e surplus, le carte guerra. Le carte guerra possono essere utilizzate nella successiva area Propraetor (blu).
  • Propraetor (blu): in quest'area si possono ottenere risorse oppure aumentare, usando le carte guerra, la propria influenza su una carta area. L'influenza fornirà punti vittoria.
  • Roma (arancione): il Colosseo è un percorso circolare all'interno del quale è possibile muovere le pedine lavoratore di un numero di passi pari alla propria forza ed ottenere influenza "personale" in cambio di risorse. Far aumentare l'influenza personale significa far avanzare la track apposita nella plancia giocatore per ottenere punti vittoria bonus a fine partita e sbloccare gli slot per usare le carte acquistabili nel Senatus.
  • Senatus (verde): funziona come l'area rossa o quella grigia. Il giocatore può acquistare carte Senatore, pagando un certo ammontare di risorse, e porle sotto la propria plancia personale. Queste carte forniranno effetti speciali o bonus in combinazione alle aree azione scelta dal proprio controllore. Le abilità delle carte si possono attivare solo se si sono attivati gli appositi slot nella plancia giocatore.

Nella seconda fase, il ripristino, le carte rimaste sulla plancia slittano verso destra per coprire i vari spazi lasciati vuoti. Se ve ne sono di altri, questi vanno riempiti con nuove carte pescate dai rispettivi mazzi. Sempre in questa fase avviene anche il draft dei lavoratori.
Ciascun giocatore, in ordine inverso di turno, può:

- recuperare tutti i lavoratori da una singola area
- recuperare alcuni lavoratori da un'area, attendere che gli altri giocatori abbiano prelevato un certo numero di lavoratori e prendere i rimanenti sino a tornare ad averne 5.

Ciò causerà un inevitabile rimescolamento dei lavoratori scelti per la loro forza.
Devo annotare, per i giocatori german dal DNA conservativo, che esiste però un'azione sulla plancia personale che permette, al costo di una certa somma di denarius (da 0 a 3), di aumentare o abbassare la forza di un proprio lavoratore "allenandolo" per un intero turno. Il valore complessivo della forza della pedina, che va usata solo ed esclusivamente nel turno successivo, non potrà mai superare 5.

Nell'ultima fase viene ristabilito l'ordine per il prossimo turno. Comincerà per primo chi, sommata la forza dei suoi lavoratori, avrà il totale più basso. Si procederà poi in senso ascendente. In caso di pareggio tra due o più giocatori basterà invertire l'ordine di turno precedente.


Alla fine della partita ultra mega macedonia di punti: a quelli consuntivati durante la partita si sommeranno quelli forniti dai set di carte acquistate, dall'influenza sulle regioni, dal livello di influenza politica registrato sulla propria plancia, dai denarius e dalle risorse accumulate.

III - Cosa ci aspettiamo dal progetto...

Gioco che sicuramente si rivolge agli amanti dei cinghiali teutonici.
Ave Roma usa un'impalcatura solida e fra le più utilizzate nel panorama della progettazione ludica planetaria, ovvero il "piazzamento lavoratori", a cui cerca di dare una connotazione distintiva precisa.
Di recente abbiamo potuto apprezzare, ad esempio, l'originale cross-over dell'italianissimo Roberto Pestrin, Dojo Kun in cui i worker sono atleti che vengono addestrati per partecipare ad un mega torneo di arti marziali. Ma esistono svariati esempi e svariati impieghi peculiari di questa categoria di pezzi. In Ave Roma si mescolano i concetti di "forza del lavoratore" (come in Egizia) e di draft.
Questo connubio, almeno sulla carta, dovrebbe aumentare sia la resa della componente strategica che di quella tattica fornendo ai giocatori la possibilità di maturare approcci differenti al gioco. Insomma un elemento ulteriore su cui riflettere prima di pianificare le mosse per il turno successivo.


Il titolo è corposo, il regolamento è ben scritto ma l'utilizzo di alcune carte o alcune aree non è spiegato in modo lineare colpa forse della scelta dei simboli e delle icone che (se definitivi) non mi hanno convinto molto. In termini di durata il titolo dovrebbe attestarsi fra i 45 (in 2) ed i 120 minuti (con tutte le altre configurazioni). Le carte sono carburante potente per un altro elemento di progettazione che non dovrebbe essere mai sottovalutato in un gioco: la longevità.
Sicuramente intrigante il sistema di slittamento verso l'alto delle carte Aedilis (marroni) per diversificare ed ampliare l'uso di questa componente.
Target chiaro ed aspettative elevate, approfondiremo meglio quando arriverà... come sempre Sul Nostro Tavolo.
Piccola Nota: uno dei Pledge prevede il ritiro della propria copia di Ave Roma direttamente a Essen al prossimo Spiel. Iniziativa non male direi...


Le immagini sono tratte dal sito boardgamegeek.com e dalla pagina del kickstarter ufficiale del progetto. Tutte le immagini sono di proprietà della A-games e verranno rimosse su semplice richiesta.

1 commento:

  1. Approfitto per segnalare che c'è un gruppo su FB (GASGDT) che propone l'acquisto del gioco con il manuale italiano stampato e l'espansione grauita:
    PREZZO: 46 EURO

    SPEDIZIONE: Il gioco verrà recapitato in un unica sede e poi distribuito SENZA SPESE su molte zone, gli accordi di logistica sono ancora in essere e potranno essere definiti solo alla determinazione della mappa partecipanti, comunque prima del versamento della quota consentendo di rinunciare senza problemi.

    TARGET:

    >=15 Esp. OMAGGIO (valore 5 Euro)
    >=30 Regolamento ITA Stampa digitale con contributo (non ancora quotato)
    >=50 Regolamento ITA Stampato digitale per i soli appartenenti al GASGDT

    ADESIONI (Termine 21 Maggio 2016)

    RispondiElimina