domenica 15 maggio 2016

[Vetust Games] L'allegro chirurgo

scritto da MagoCharlie

BZZZZZZZZZ! 
Hey tu! 
Sì tu, caro vecchio trentacinquenne/quarantenne: ti ricordi quale era il gioco che tu e tutti i tuoi amichetti giocavate negli spensierati pomeriggi davanti a BIM BUM BAM? 
Ecco… non solo FORZA QUATTRO ed il TRABOCHETTO in quelle camerette, ma anche quel gioco il cui rumore fastidiosissimo ti ronza ancora in testa: BZZZZZ… BZZZZZ…
Sto parlando di Sam, il poveraccio tutto bucherellato de L’allegro chirurgo!


Oggi vi parlo del leggendario “Allegro Chirurgo” (Operation), gioco ideato da John Spinello e Marvin Glass nel 1964 ed edito l’anno successivo dalla Milton Bradley.
Parliamo di uno dei giochi più famosi della casa editrice a doppia lettera rossa e blu: L’allegro chirurgo è stato ed è tutt’ora un best seller per ogni età.
La velocità di gioco, il gameplay intuitivo ed immediato hanno contribuito a creare un nuovo stile di gioco, affiancando una meccanica molto basica basata sui guadagni ad un gioco di pura abilità.

UNA STORIA INCREDIBILE DIETRO AD UN SUCCESSO MONDIALE

Nel 1964, John Spinello è uno studente di design industriale e durante una sua visita ad un luna park rimane affascinato da un gioco a premi, il “Wire loop”, nel quale un anello di metallo posto su un bastoncino di legno deve seguire un percorso “elettrificato” da parte a parte; se l’avventore riusciva a completarlo vinceva un premio.

La sua idea è partita tutta da qui, un bastoncino attaccato ad un polo di una batteria e la plancia di metallo attaccata all’altro polo: appena il bastoncino tocca la plancia, chiude il circuito che può far accendere una luce o produrre un suono con un cicalino. Il suo primo prototipo fu una scatola di metallo con alcuni fori ed un percorso da completare senza toccare i bordi: ed ecco il primissimo prototipo di Operation (in foto il vero prototipo costruito da John).
Decide di sottoporre la sua invenzione alla società di Marvin Glass, prolifico inventore di giocattoli degli anni 60/70/80 (colui che ha inventato il 90% dei giochi della nostra infanzia).
John descrive così il suo primo incontro con Glass:

“Sono entrato nel suo ufficio e ho poggiato sulla scrivania la scatola. Ho detto: 'Bisogna prendere questa sonda e passarla attraverso il labirinto e vedere se è possibile completare il percorso senza toccare i bordi'”.
Glass non sembrava colpito fino a quando la bacchetta ha toccato la piastra metallica.
“Una scintilla saltò fuori dallo stilo", ha detto Spinello. "Ha gettato [lo stilo] in aria e detto: 'I love it! Lo adoro!'”
Glass offre immediatamente al giovane studente di college 500$ - circa 3.771$ dei dollari attuali - e la promessa di un posto di lavoro dopo la laurea in cambio di tutti i diritti per il gioco.
John accetta, ma l’offerta di lavoro non arrivò mai.

Nelle mani sapienti di Glass l’idea di gioco diventa gioco in scatola, con un tema (ospedaliero) ed una meccanica di gioco che lo rendesse fluido e giustificasse l’uso del bastoncino/pinze ai fini del gioco. Nel 1965 viene concesso in licenza a Milton Bradley: nasce così “Operation” il leggendario gioco della MB.
Nel corso degli anni, il gioco è diventato uno dei preferiti per milioni di persone e John vide nel corso dei decenni come il piccolo gioco elettrico che ha progettato ha creato una vera e propria licenza applicata sui prodotti più disparati come calzini, boxer, borse, tende da doccia, cravatte, biglietti di auguri, e, naturalmente, decine di edizioni su licenza “Operations”.

Come per quasi tutti i giochi della MB e della grande distribuzione, non si conosce mai il nome dell’ideatore del gioco, ma pensiamo tutti che un po’ si sia arricchito se un gioco vende per anni ed anni.
500$ è tutto quello che John Spinello ha guadagnato per la sua invenzione, nulla di più.
Ma come facciamo a conoscere John così bene? Purtroppo John  è salito agli onori di internet quando un paio di anni fa ha pubblicato un video di richiesta aiuto per problemi di salute; la richiesta era quella di aiutarlo con delle donazioni su alcune pagine di crowfunding per recuperare 35.000 dollari utili per una operazione vitale che deve affrontare ma che non può permettersi.
Sembra una beffa che l’inventore di “Operation” richieda in nome della sua invenzione sovvenzioni per una operazione chirurgica. Sul suo sito si poteva comprare una copia del gioco autografata da lui per sostenere una parte delle spese.
Questa triste storia ha un lieto fine: il popolo di internet che era cresciuto con il BZZZZZ di mr. "Cavity Sam" ha risposto all’appello e ha raggiunto la cifra richiesta, John si è operato e si sta rimettendo.


IL GAME PLAY

Ma come si gioca all’Allegro Chirurgo? Le regole del gioco, come per il Monopoli, sono leggenda: tutti dicono di saperle ma nessuno le conosce davvero.
Ebbene, il gioco ha delle regole ben precise che cercano di arricchire la meccanica di abilità che sta alla base del gioco.

Svolgimento del gioco
Si posizionano tutti gli elementi nel loro alloggiamento nel tabellone (l’elastico dell’ “Osso della caviglia collegato all’osso del ginocchio” viene messo nella sua buca ma non viene attaccato ai pioli, sarà cura del giocatore di turno metterlo al suo posto); le carte si dividono in due mazzetti SPECIALISTA e MEDICO: le carte SPECIALISTA vengono divise equamente tra tutti i giocatori (se vi sono carte in più vengono messe da parte), le carte MEDICO vengono messe vicino alla plancia di gioco.
Al proprio turno il giocatore gira la prima carta dal mazzetto MEDICO e legge quale osso deve asportare ed il valore corrispondente: prende quindi la pinza e cerca di prelevare l’osso dalla cavità senza far “buzzare” il povero Sam.
Se riesce a rimuovere l’osso senza far contatto alle pinzette riceve dalla banca il denaro scritto sulla carta MEDICO; se non riesce il turno passa al giocatore che ha in mano la carta SPECIALISTA dell’osso estratto. Il giocatore SPECIALISTA potrà provare a rimuovere l’osso e se ci riesce guadagna la somma di denaro sulla carta (che è superiore a quella sulla carta MEDICO), in caso di fallimento il turno finisce e passa la mano al giocatore successivo a quello che ha giocato con la carta MEDICO.
Se il giocatore di turno pesca una carta MEDICO di cui ha anche la carta SPECIALISTA ha una doppia possibilità per estrarre l’osso.

Fine del gioco
Appena si esauriscono le carte MEDICO il gioco finisce; vince il giocatore che ha guadagnato più soldi.

Le ossa e le sue traduzioni
Ci sono mille idee sui nomi bislacchi delle ossa, ed ecco qui una lista e guida esaustiva delle ossa e delle traduzioni dall’inglese:

Pomo d’Adamo (Adam's Apple) $100: è rappresentato da una mela, la traduzione rimane invariata dall’inglese.
Cuore Infranto (Broken Heart) $100: il pezzo è un “cuore spezzato" in plastica, non vi sono giochi di parole e la traduzione rimane la medesima.
Caviglia Slogata (Wrenched Ankle) $100: una chiave inglese nella caviglia destra, il gioco di parole in inglese è su "Wrench” che significa chiave inglese.
Farfalle nello stomaco (Butterflies in Stomach) $100: una grande farfalla al centro del tronco. Il nome deriva dalla sensazione nello stomaco, quando nervoso, eccitato o paura: la traduzione ed il significato rimane invariato tra inglese e italiano.
Costole di Ricambio (Spare Ribs) $150: due costole fuse insieme come un unico pezzo. "Spare Ribs" è un tipo di taglio di carne o un piatto preparato da quel taglio: la traduzione è stata fatta in maniera letterale con “spare” che significa appunto “ricambio” (Spare Parts = Pezzi di ricambio).
Acqua nel ginocchio (Water on the Knee) $150: un secchio di acqua nel ginocchio. Si riferisce alla maniera colloquiale quando vi è un accumulo di fluido intorno al ginocchio; anche qui la traduzione è letterale (si poteva anche rinominarlo in “latte alle ginocchia”).
Mal Della Vedova (Funny Bone) $200: un osso in stile cartone animato. Un riferimento al nome colloquiale del nervo ulnare, che è a sua volta pensato per essere un gioco di parole sul nome anatomico per l'omero che in inglese è “humerus” che suona simile ad umorista: la traduzione è completamente stravolta e viene applicata la frase gergale “mal della vedova” (un dolore violento subito, ma che passa in fretta).
Strappo al Cavallo (Charley Horse) $200: un piccolo cavallo vicino l'articolazione dell'anca. Il termine “Charley Horse” è traducibile in "crampo": il nome italiano viene reinventato aiutato dalla posizione prossima al cavallo, appunto.
Crampo dello scrittore (Writer's Cramp) $200: una matita nell'avambraccio. La traduzione è stata fatta in maniera precisa e non stona con il modo di dire italiano.
Osso della caviglia collegato all’osso del ginocchio (The Ankle Bone Connected to the Knee Bone) $200: un elastico che deve essere teso tra due pioli nella caviglia sinistra e nel ginocchio. Questo è l'unico pezzo non di plastica nel gioco e l'unica carta che richiede al giocatore di inserire piuttosto che rimuovere qualcosa. Il nome è preso da una canzone spirituale "Dem Bones".
Osso del desiderio (Wish Bone) $300: un osso a “Y” simile a quello di un pollo situato sul lato sinistro del torace. Il "Wish Bone" è un nome familiare per “Furcula”, un osso che si trova in alcuni volatili. Tradizionalmente, questo osso di pollo viene utilizzato in America da due persone per fare un gioco del tipo “esprimi un desiderio…” per poi spezzarlo assieme; chi rimane con la parte più lunga in mano vedrà avverarsi il desiderio. 
Cesta per il Pane (Bread Basket) $1.000: una fetta di pane, con una piccola tacca utile per la presa nella parte superiore. La parola "breadbasket" è slang per indicare lo stomaco: la traduzione è letterale.
Brain Freeze $600: un cono gelato si trova nel cervello. Si riferisce alla esperienza di "congelare il cervello", un mal di testa che può venire dopo aver mangiato gelati e bevande ghiacciate troppo in fretta.
Il pezzo Brain Freeze è stato aggiunto nel 2004 quando Milton Bradley ha permesso ai fan la possibilità di votare su un nuovo pezzo da aggiungere al gioco originale nell’anno successivo. Questa modifica non è mai arrivata in Italia nella versione classica, ma solo nelle versioni refresh nelle quali vengono cambiate tutte le ossa.

LE DIVERSE VERSIONI, LICENZE E GLI SPIN OFF

Come per ogni prodotto di successo, il passaggio da MB ad HASBRO avvenuto nei primi del 2000 ha fatto sì che un gioco veloce, immediato e nel cuore di tutti dal lontano 1965 diventasse preda degli avvoltoi che cercano di spremere fino all’osso il brand, rendendolo quasi l’ombra di sé stesso con delle ridicole versioni.

Le diverse versioni con medesimo gameplay
1965: Prima versione esportata in tutto il mondo da Milton Bradley e pubblicata in Italia da Editrice giochi
1980: Prima edizione classica MB con il restyle della scatola (ora fotografica come si usava in quegli anni) e aggiornamento della grafica delle carte e delle banconote; Sam rimane invariato
1999: Edizione della MB refresh, viene rifatta la grafica più fumettosa sia della scatola che di Sam
2002: Nuova edizione HASBRO, rifatta la grafica con un nuovo Sam, rimpiazzate quasi tutte le parti ed inseriti nuovi oggetti
2008: L’ultima edizione disponibile in commercio, questa nuova edizione con differenti suoni a seconda della parte del corpo che si tocca rende il gioco più bambinesco e sfrutta l’effetto “humor” sui rumori particolari… ma non solo! Vi ricordate la difficoltà di alcune operazioni che rendevano il gioco così intrigante? Bene, scordatevele! Da questa edizione il tutto incredibilmente semplificato, con oggetti più semplici da prende e buche GIGANTI che ci si deve davvero sforzare a farlo suonare! Cosa succede?!? I bambini del 2000 sono diventati più impediti nei giochi di abilità?!? Il bello è che se ne vantano pure mettendo sulla scatola la frase: “Con sagome più spaziose e corpi estranei più facili da estrarre!”

Oltre alle versioni vi sono stati altri Spin Off:
2002: My first Operation, la versione “junior” più semplice con meno elementi e buchi più grossi.
2003: Neurochirurgo (Brain Surgery), in questa edizione cambia il gameplay. Sam non è più sdraiato ma è una testa cava in 3 dimensioni con dentro alcuni pezzi di gomma che rappresentano diversi oggetti. Si gira una carta raffigurante un oggetto e si hanno 15 secondi per mettere la mano dentro la testa e trovare, toccando i pezzi, quello esatto: se si esauriscono i 15 secondi o si tocca con la mano il bordo della testa il naso di Sam si illumina e si sentirà un buzz.
2005: Versione portatile, ironicamente questa versione è la più simile a quella del primissimo prototipo di John. In questa edizione “travel” sul corpo del buon Sam c’è un percorso in stile labirinto i cui bordi sono elettrificati, sotto il percorso c’è un gettone da trascinare lungo tutto il percorso senza toccare i bordi.
2007: Di corsa in corsia, forse l’edizione più interessante. Il gameplay è stato ritoccato per dare più varietà al gioco. Si possono affrontare fino a 4 prove diverse dove i giocatori, da 2 a 4, cooperano per tenere in vita il paziente. Tra le varie prove c’è una nella quale, mentre un giocatore cerca di togliere i pezzi da Sam, un altro controlla il battito cardiaco oppure pompa l’ossigeno (abbastanza triste e troppo realistico… ma ne parlo dopo!)

Ed ecco qui invece l’elenco delle varie licenze attaccate con uno sputo al mitico Operation (attenzione, alcune sono abbastanza ridicole!):
2003 Lilo e Stitch
2004 Shrek
2005 Simpson
2006 Spiderman
2007 Sponge Bob
2008 Hulk
2010 Iron Man 2
2010 Toy Story 3
2010 Doctor Who (solo UK)
2011 Cars 2
2011 Griffin
2011 Nightmare before Christmas
2011 Star Wars
2011 Rudolph the Red Nosed Reindeer 
2013 Doc MC Stuffins
2013 Minion (Despicable Me 2)
2014 Jake and the Neverland Pirates (Disney Kids)
2015 Dinosauri (T-Rex)

CONCLUSIONI

L’allegro chirurgo è un gioco leggendario; si stimano almeno 4 milioni di pezzi venduti, il marchio ha fatto guadagnare ad MB e HASBRO una cifra che si attesta sui 40 milioni di dollari.
Il gioco ha tutte le caratteristiche che si possono desiderare da un gioco per bambini: elementi 3D, effetto “wow”, un pizzico di fortuna con le carte e l’abilità nell’usare le pinzette.
È un evergreen e si spera che non venga troppo stravolto nel gameplay e nelle edizioni che abbiamo visto qui sopra, che in alcuni casi sfiorano il ridicolo e non solo! Prendete per esempio la versione Di corsa in corsia: a mio avviso rende l’esperienza di gioco troppo vera. Porti i bambini in un luogo che tanto per bambini non è. Si perde la spensieratezza dei pezzi “particolari” da tirare via che al massimo posso far buzzare il naso di Sam; con “Di corsa in corsia” si sentono i rumori tipici di un ospedale VERO, il respiratore, l’elettrocardiogramma che nel caso in cui non si sia operato bene rilascia il tragico beep lungo… un po’ troppo per un gioco per bambini.

Un consiglio: cercate nei mercatini e su Ebay (si trovano a prezzi ridicoli) le copie “vetust” di questo gioco! Buttatevi sulla famosa edizione MB del 1985 e godetevi a cuor leggero questo piccolo grande gioco geniale!

-- Immagini tratte da BGG, postate da Tim Mossman, Katie Harris ed altri, I diritti spettano ai rispettivi autori e le immagini saranno rimosse su semplice richiesta --

4 commenti:

  1. Per chi volesse guardare una bella recensione sull'Allegro Chirurgo, consiglio la visione del video del mitico TUXX https://youtu.be/RdC3gZsB4uI

    RispondiElimina
  2. E' un gioco che a suo modo ha fatto storia!
    Ricordo ancora quando ci giocai da marmocchio :)

    RispondiElimina
  3. Insieme a Brivido, il gioco che invidiavo a mia cugina... e che - a mia insaputa - ha buttato qualche tempo fa ;-(

    RispondiElimina