sabato 2 luglio 2016

Recensioni Minute - Mystery at the stargazer's Manor (no spoiler)

scritto da TeOoh!

Ormai il fenomeno delle escape room si sta diffondendo a macchia d'olio. Nonostante ci siano diverse proposte: più ambientate, più enigmistiche, in gruppi numerosi, in locali adibiti ad hoc, ecc, il concetto di fondo è: risolvere un determinato numero di enigmi entro un determinato tempo per "vincere".
L'idea quindi di trasportare su di un board game questa esperienza era solo questione di tempo. 
Il primo esperimento di questo tipo l'ha scovato il fido Ricky (della LG) in Escape the room: mystery at the stargazer's manor. Di Rebecca Bleau, Nicholas Cravotta per 3-8 giocatori, edito dalla Thinkfun.
Chiaramente non siamo di fronte né ad un boardgame, né trasformeremo la nostra casa in una escape room, ma la sensazione è molto vicina alla seconda ipotesi.

TRANQUILLI! NO SPOILER!
La minutissima è: stiamo indagando la misteriosa sparizione dell'astronomo del nostro paese. Da casa sua, nonostante la sua assenza, provengono stranissimi rumori. Entriamo per indagare e ci troviamo intrappolati nella stanza del telescopio. Ora abbiamo 90 minuti di tempo per risolvere i vari enigmi ed uscire dalla stanza.

I materiali contenuti sono tutti di cartone, ma le illustrazioni sono decisamente curate, così come l'atmosfera. Il sito web a cui rimanda il regolamento, infatti, prevede inviti a tema, musica selezionata e anche abbigliamento consigliato per vivere al meglio questa avventura ambientata in una sorta di "periodo steampunk". 

Gli enigmi sono di tipo topografico (piazzare cose al posto giusto), di logica (come usare certe altre cose) e anche di osservazione (trovare simboli sulle cose) e tutti portano alla risoluzione su 4 simboli a fondo colorato. Tali simboli devono quindi essere riportati su un sistema di ruote concentriche che, volta per volta, ci indicherà se la soluzione è corretta o meno.

Devo trovarci qualcosa? La trama è lineare, così come gli enigmi abbinati ad essa. Una volta risolto il primo, vi si svela il secondo e così via. La sequenza è ben studiata, non rimane un banale "fai questo, fai quello", lascia molto spazio alla deduzione, ma non c'è possibilità di lavorare a sottogruppi. Se si gioca in più di 4, penso che sia molto facile rimanere in disparte.

La difficoltà degli enigmi è media; non sono banali, ma per un gruppo di gamer esperti, i 90 minuti sono eccessivi. Consiglio di tenere il timer a 60 minuti.
La serata però funziona. È l'ideale per chi non ha mai giocato o provato escape room e vuole fare un qualcosa di diverso. 

Infine: il gioco non è rigiocabile. Una volta risolti gli enigmi, non avrete problemi a ricordarvi le varie soluzioni. Il mio consiglio, in questo caso, è quello di comprarlo assieme, giocarci la serata e... aver speso molto meno che qualsiasi altra serata alternativa.

Come mai ho fatto questa recensione? Quando Ricky ha deciso di prenderlo, l'ha fatto a scatola chiusa, perché in Internet davvero non c'è quasi traccia di informazioni. Spero di aver fatto cosa buona nell'aver colmato, almeno per l'Italia, tale lacuna.

Vi lascio approfondire con il filmato! Buona visione!

8 commenti:

  1. Gioco d'anticipo:
    - ma non è una bieca mossa commerciale?
    - ma quindi non è rivendibile?
    - ma quindi non è rigiocabile?
    - ma non c'è il modo di dimenticarsi tutto e rigiocarlo?
    - ma il prezzo non è eccessivo dato che non lo puoi rigiocare?
    - ma come faccio a farlo provare agli altri?
    - ma come faccio a provarlo io per decidere se acquistarlo?
    - ma non vi vergognate a pubblicizzare questi giochi frutto del consumismo più sfrenato, delle lobby massoniche, del capitalismo e del (aggiugere un gombloddo a piacere)?

    Grande TeOoh come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahahaha hai ragione! ci sono le auto-faq!
      faccio che scrivere qua le risposte, giusto per poter fare copia incolla dopo?

      - sì, lo è. gli editori purtroppo vivono di soldi.
      - rivendibilissimo, sul sito ti spiegano passo passo come ricomporre le buste e resettare il tutto
      - non è rigiocabile, a meno di grossi problemi di memoria a breve termine
      - ci sono dei metodi, ma non legalmente conosciuti
      - fallo comprare al tuo negoziante, poi, quando lo vedi in vetrina, glielo rubi. cmq davvero, in 4 vengono 5/6 euro a testa
      - leggi il racconto con voce impostata man mano che serve e gli dai fastidio mentre ragionano
      - non puoi provarlo, devi acquistarlo e basta. è una bieca mossa commerciale, mica vogliono perderci soldi
      - devo pubblicizzare queste cose o alcuni miei cari potrebbero subire una cattiva sorte, mi spiace.

      Love you Agz!

      Elimina
  2. Grazie TeOoh!

    @Agza: la risposta a tutte le tue domande è semplicemente no :).
    A differenza di un altro titolo infatti questo non chiede, da regolamento, di rovinare i componenti fisici del gioco stesso ;)

    Fenix

    RispondiElimina
  3. Io l'ho giocato! :-) carino! unico neo: è verameeeeente facile. Ci abbiamo messo meno della metà del tempo massimo. Però è stata una bella esperienza :-)

    RispondiElimina
  4. Come siete riusciti ad averlo? Questo é uno dei 2 titoli che comprerei a scatola chiusa

    Grazie
    Davide nippo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un mio amico lo ha preso da amazon.
      Il gioco è solo in inglese, e di testo ce ne è parecchio gira gira...

      Elimina
  5. Mi sembra di capire che il gioco non esiste in italiano, ma solo in inglese. Dipendenza dalla lingua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alta! non c'è nessun enigma "linguistico" però la storia e le regole e quello che devi fare è tutto scritto in inglese, e di testo ce ne sta!

      Elimina