martedì 16 agosto 2016

GEN CON 2016 - Gli annunci di Fantasy Flight Games

scritto da Chrys

Ah, la Gen Con di Indianapolis... contrappeso virtuale alla più raggiungibile Essen, dove però a farla da padrone non è il nobile cubetto ma i suoi cugini più chiassosi: il dado e la miniatura, in compagnia di cortei di carte ricolme di scritte (che i simboli li lasciano a noi europei).

Non ho ancora avuto modo di andarci ma prima o poi lo farò... intanto mi limito a seguirla a distanza come già faccio da anni con l'E3 in ambito videoludico. Se è vero che per la maggior parte delle case Essen è il momento dei grandi annunci, per alcune case americane il vero palco è appunto la Gen Con conclusasi ieri (una settimana fa per voi).

Mi riferisco in particolare alla Fantasy Flight Games (FFG per gli amici) che di norma ad Essen non si fa viva nemmeno con uno stand piccino picciò ma che compensa dominando la Gen Con con un ettaro abbondante di stand. Quest'anno ha fatto le cose in grande annunciando un camion di novità. Eccovele una per una!!!



MANSION OF MADNESS 2nd EDITION
Questa per chi ci segue anche su Facebook (se non lo fate rimediate cliccando qui) non è una novità... questo gioco estremamente ambientato uscito da alcuni anni ed edito in italiano come Le Case della Follia (qui i nostri vari articoli sulla prima edizione) vi mette nei panni di un gruppo di investigatori che esplorano una casa cercando di risolvere un mistero, raccogliendo indizi, affrontando creature e risolvendo puzzle ed enigmi.

La sua pecca maggiore? Un setup lunghissimo che comporta anche un certo margine di errore visto che una sola carta nell'ordine sbagliato può sballare molto. Difetto che questa seconda edizione azzera totalmente: infatti una app su cellulare o tablet si occupa del set-up dicendovi semplicemente dove mettere dei banali token "stanza con cose scopribili" e "porta chiusa". Quando esplorerete l'app vi dirà man mano cosa troverete (oggetti, indizi, puzzle da risolvere...). Anche i puzzle saranno su app, permettendo molta più varietà e attinenza allo scenario, maggior regolarità e tagliando un altro tempo morto di setup.

Ovviamente l'app fungerà anche da master rendendo il gioco completamente cooperativo!!

Se state rugnando pensando al fatto che avete la prima edizione e dovrete venderla per comprare questa, sappiate che la nuova edizione contiene avventure, eroi e stanze completamente nuove ma anche un kit di conversione (già incluso e gratuito) che vi permetterà di giocare con l'app anche le vecchie avventure!!! Roba che se non avete l'attuale vale la pena cercarla apposta. O__O

Dimenticavo... la Asterion ha già annunciato l'edizione italiana!! ^__^




STAR WARS DESTINY
Passiamo ad un gioco di battaglie per due giocatori a base di dadi dove ogni set di dadi rappresenta una squadra di personaggi. Si tratta di un gioco 1vs1 semplice e veloce, in cui ogni giocatore gestirà un team di personaggi iconici (quindi potremmo avere BB8, Leia e Obi Wan contro Dart Vader, Boba Fett e Jabba) ognuno rappresentato da un dado, e con l'ausilio di carte equipaggiamento ed evento.

I grossi dadi "speciali" che sembrano dei dadi di plastica con degli adesivi sono in realtà realizzati con una tecnica particolare di stampa a colori su plastica e poi fissati con un protettivo per renderli permanenti e antigraffio. Preferisco la pulizia delle icone, ma così sono più d'atmosfera e la tecnica è interessante. :D

Inutile precisare che il gioco è ambientato nell'universo di Star Wars. Il set base predeterminato comprenderà due squadre (impero/ribelli) mentre saranno disponibili dei booster pack randomici da 1 dado/personaggio l'uno.

Anche in questo caso Asterion ha già ufficialmente annunciato l'edizione italiana che sarà in tutti i negozi già questo novembre (e presumo potrebbe già arivare in tempo per Lucca).



RUNEWARS THE MINIATURES GAME
Questa è una notizia col botto perché di fatto la FFG ha ufficialmente annunciato la sua entrata nel mondo dei giochi di miniature. Vi sento pensare "sai la novità: già aveva prodotto Battlelore e Battles of Westeros"... ma qui stiamo parlando di scontri tra eserciti "su diorama", esattamente come Warhammer Age of Sigmar, Infinity, Warhammer 40k e simili.

L'ambientazione scelta è quella del mondo fantasy proprietario della FFG in cui già erano ambientati Battlelore, Runebound, Runewars e Rune Age. Le miniature come potete vedere dal video sono splendide e assolutamente in linea, per dettagli e qualità, con quelle che potete vedere in Assalto Imperiale e Descent, se non migliori. Ovviamente nella scatola arriveranno però non dipinte. ;)

Il gioco prevede lo scontro tra plotoni (quindi è un combattimento in grande stile, non guerriglia) e spiccano alle spalle dei plotoni delle plance di cartone verticali con due rotelle diverse atte a impartire segretamente gli ordini (mischia, movimento, attacco a distanza, ecc.) e anche la modalità di esecuzione (a testa bassa, difensivamente, con precisione, in corsa, ecc.). E ogni unità avrà i suoi set di comandi differenti.




DOOM: THE BOARD GAME (2ª Edizione)
Forse pochi di voi se ne ricorderanno ma molti anni fa uscì un gioco marchiato FFG, prima ancora di Descent, che vedeva un gruppo di 1-3 marines (armati di mitra, fucili e BFG) in esplorazione di una stazione spaziale dove affrontavano orde di abominevoli alieni. Il gioco si chiamava appunto DOOM e si rifaceva al videogioco storico di cui era uscito da poco un nuovo episodio next-gen (per l'epoca ^^). Eravamo agli albori dei dungeon crawler moderni, e infatti la modalità campagna era poco più che vari scenari che ti chiedevano tutti di arrivare all'uscita (al più raccogliendo dei pass colorati per certe porte) anche se la prima espansione aggiungeva alcune particolarità interessanti come l'ossigeno ed alcune idee del base, come i condotti che i ragni alieni potevano usare per spostarsi, erano interessanti.

Del primo Doom ricordo una notevole ansia per le munizioni (che spero sia rimasta anche se magari gestita un po' meglio; ma noto che il simbolo "consumo munizioni" è sparito dai dadi) e orde di nemici... le premesse del nuovo sono interessanti soprattutto perché FFG annuncia una modalità campagna decisamente più sviluppata, cosa che non dovrebbe deludermi dopo i passi avanti delle campagne "a bivi" dell'ultimo Descent e di Assalto Imperiale.



ARKHAM HORROR: THE CARD GAME
E torniamo di nuovo (2 volte in un articolo) a parlare del caro mondo di H. P. Lovecraft, questa volta con un nuovo gioco di carte. FFG ha chiaramente preso le distanze dal vecchio LCG del richiamo di Cthulhu e la meccanica sarà tutta diversa.

Ogni giocatore guida un proprio personaggio con cui affrontare i misteri lovecraftiani e FFG dichiara che il tutto avrà un approccio estremamente narrativo con "uno storitellyng nello stile del gioco di ruolo".

Si tratta sempre di un LCG in cui potremo quindi customizzare il mazzo del nostro personaggio col quale però affronteremo dei precisi scenari.

Il gioco inoltre è cooperativo e supporterà fino a 4 giocatori.

A quanto pare ogni turno si avranno tre azioni usabili per prepararsi, viaggiare, esplorare e indagare... il tutto per raccogliere indizi e procedere attraverso i vari atti della storia prima che il male completi la propria agenda.

Sembra interessante anche se la meccanica che traspare dalle carte e la forte base narrativa rende assolutamente necessaria un'edizione italiana per renderlo fruibile.

Ho parlato con Asterion che mi ha detto che vi sarà l'edizione italiana (evvivaaa!!!) anche se non in simultanea con quella inglese, data la mole del materiale da tradurre. Eccellente...



NEW ANGELES
Torniamo infine nel futuro, in particolare nell'universo cyberpunk di Android, dove troviamo un nuovo boardgame classico. In questo caso 4-6 giocatori saranno gli amministratori delegati di altrettante megacorporazioni che lotteranno tra loro per massimizzare i propri profitti dalla città di New Angeles.

Nonostante l'approccio competitivo c'è anche una piccolissima componente coop, in quanto bisognerà tenere la città sotto controllo evitando varie crisi e in alcuni casi servirà collaborare per tenerla in piedi.

I due elementi portanti del gameplay saranno il negoziato e la manipolazione.

Ogni turno proporrete un differente affare (deal) tra quelli della vostra mano, che gli avversari cercheranno di soffiarvi, e vi contenderete una risorsa (asset) che vi darà vantaggi permanenti. Inoltre i giocatori proporranno e porteranno avanti miglioramenti e nuove costruzioni per la città! Le cose poi si complicano con meccaniche di voto ed investimento (potete approfondire qui).

Le illustrazioni sono molto belle e pulite, degli stessi artisti del pluri-blasonato Android Netrunner. Nel video e nelle immagini fanno bella mostra di se delle miniature che però credo abbiano il solo scopo di rappresentare l'infuenza delle diverse corporazioni o forse eventuali personaggi speciali.

Spero che questo gioco abbia più successo del loro primo tentativo (Android del 2008) che, pur affascinante in alcune sue idee, ebbe poco seguito sparendo presto dagli scaffali, probabilmente anche per colpa delle regole complesse e involute e del tempo di gioco eccessivo.


...

E ora eccovi un bel video per vedere dal vivo tutto quello di cui vi ho parlato e dare una sbirciatina all'angolino di fiera che ospita lo stand FFG. ;)


38 commenti:

  1. Runewars Miniatures Game sarà mio. Ho visto il video di spiegazione e ha le carte in regola per essere l'erede di Warhammer Fantasy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mi sono sempre chiesto perché tra tutti i giocatori di wargame nessuno avesse mai pensato di usare un sistema tipo wings of war (perdonatemi ma xwing proprio non mi piace) per risolvere tutti i movimenti e rendere le azioni contemporanee.
      Mannaggia, avrei potuto farlo io XD
      Cmq anch'io lo prenderò, e con alle spalle la ffg sono sicuro di un ottimo supporto

      Davide nippo

      Elimina
    2. Peccato, avrei preferito le miniature pre-dipinte; io non gioco più a Warhammer proprio perché non mi interessa l'hobby che c'è dietro che porta via molto tempo e denaro.

      Elimina
  2. Vado a memoria ma mi sembra che New Angeles sia da 4-6 giocatori (non 2-4)

    RispondiElimina
  3. Arkham Horror mi ispira molto, nella mia collezione manca un lcg, ho sempre evitato il Signore dell'Anello a causa delle troppe espansioni a cui adesso sono arrivati.

    Per giocarlo in 3/4 giocatori al momento servono 2 set base, poi in futuro con espansioni si potrà evitare immagino. Per me non è un problema perché lo giocherei max in 2 giocatori o in solo :)

    Spero l'Asterion oltre al base, anche se so che andrà in base alle vendite, seguirà le future espansioni visto la mole di testo che c'è.

    RispondiElimina
  4. Ottime news, bell'articolo ;)
    Una piccola precisazione, però, su Star Wars Destiny: i dadi non hanno stickers, ma usano un nuovo sistema di stampa diretta su plastica. Ecco l'estratto dalla pagina di FFG:

    What makes the dice different?

    Unlike many games, the dice in Star Wars: Destiny do not use stickers. Instead, the dice are plastic-injected like normal dice and rolled in a tumbler to add a fine, smooth polish to every die. The images on each side are then physically heat-pressed onto the dice, essentially printing the artwork directly onto the plastic. Finally, the die is covered in a scratch-resistant coating, allowing you to roll these dice without their quality deteriorating.

    RispondiElimina
  5. Ah...OK.
    Mi riservavo di capire pian piano: American / German...(??????).

    Boardgames for dummies

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, se può aiutarti: http://www.goblins.net/phpBB3/goblinpedia-f210.html
      alla sezione "Altri Termini" trovi anche american game e german game

      Elimina
    2. Spiegozzo sintetico ed un po' impreciso che potranno contestarmi in molti, ma per dare un infarinatura:

      GERMAN - giochi da tavolo in cui normalmente la fortuna è minima o molto gestibile e spesso, anche se ambientati, meno incentrati sulla storia e più sulle meccaniche (spesso più semplici). Spesso con poco testo o indipendenti dalla lingua.

      AMERICAN - giochi in cui c'è una componente di casualità più alta o meno controllabile (tiri di dado e simili) e spesso più legati all'ambientazione e con tante carte scritte (eventi, effetti, magie, ecc.). Spesso abbondanti di materiali e con un frequente uso di miniature.

      Il termine german/american deriva dal fatto che la prima tipologia è stata per lunghissimo tempo dominante nel game design tedesco e poi europeo (sono definiti anche euro-games) mentre la seconda è tipica delle correnti di game design americano. In verità è una divisione applicabile anche ad altri generi... pensa ad esempio alla differenza tra i film tipicamente americani ricchi di azione, effettoni speciali ed esplosioni (da cui "questo filme è un'americanata") e quelli francesi, o tra l classico fumetto americano (supereroi) e quello europeo.

      In realtà è una divisione molto comoda da usare (lo faccio spesso anche io) anche se credo che ormai inizi ad essere desueta perchè le ibridazioni tra i due generi sono tantissime (e vale anche per cinema/fumetto/ecc.)

      Elimina
  6. Salve a tutti. E' da tempo che sbavo dietro a Mansions of madness nell'edizione intaliana, ma non l'ho mai preso per i tempi lunghi di impegno di ogni partita. Mi confermate che l'edizione nuova sia parallela e a sommarsi come contenuti alla scatola vecchia? Se io ora prendessi la vecchia edizione poi con la nuova e il kit avrei un gioco doppio oppure un doppione? scusate il gioco di parole, ma per capirci il materiale è lo stesso rimaneggiato o come mi è parso di capire è in aggiunta? Se cosi mi fiondo a prenderlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come scritto FFG lo ha dichiarato come in parallelo, quindi scenari completamente diversi e il kit per giocare i vecchi scenari e personaggi con l'app... In effetti io ho l'edizione precedente e sia le stanze che i personaggi inclusi non li riconosco.

      Elimina
    2. Grazie per la risposta Christian. Tu lo consiglieresti con il senno di poi come gioco Mansions of madness? L'hai giocato molto? Mi attira per l'ambientazione ma non ho tanto tempo per farli questi giochi lunghi ne una moglie che abbia la mia stessa passione. Da qui la mia indecisione. A giocarlo prende molto?

      Elimina
    3. Io ho gicoato molto anche il vecchio, e ho preso diverse avventure print on demand e una delle espansioni... quindi come gioco lo consiglio. Forse l'unico del suo genere con una narrativa così forte in ogni cosa (storia, cmbattimenti, magie, enigmi e tanto altro). La sua pecca maggiore era il lungo setup (io organizzavo da me setuppando prima) che questa edizione azzera.

      Ma ti avviso... è un gioco lungo. Dipende dagli scenari (alcuni più, altri meno) e dal gruppo, ma prende la serata piena. Questa nuova edizione potrebbe tagliare i tempi, ma per saperlo dovrò provarlo (e lo farò, stanne certo! ^__^) quindi magari ti suggerisco di aspettare la recensione che arriverà appena possibilie e valutare in base a quella. ;)

      Elimina
    4. Seguirò il tuo consiglio. Tanto non ho fretta per ora. Grazie 1000

      Elimina
  7. Si sa se l'app di MofM resterà in inglese?

    RispondiElimina
  8. Si sa se l'app di MofM resterà in inglese?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'app sarà in italiano con l'edizione italiana, anche perchè contiene per frza testo e diversi elementi narrativi da leggere.

      Elimina
  9. si nota la mancanza di qualsiasi gioco ad ambientazione warhammer..... anche solo espansioni....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai con la GW sempre più proiettata verso il boardgame e la FFG che tira fuori giochi di miniature, la separazione è già annunciata.

      Elimina
    2. Veramente... FFG ha fatto uscire un gioco ad ambientazione warhammer (molto bello tra l'altro) solo un mese fa, e un paio di settmane fa erano già in vendita due nuove miniespansioni dello stesso e molte altre in arrivo più corpose. ;)

      Si tratta di Warhammer Quest: Adventure Card Game (tra l'altro con edizione italiana uscita in simultanea) di cui trovi qui la recensione:
      https://pinco11.blogspot.it/2016/08/recensione-wharhammer-quest-adventure-card-game-gioco-carte.html

      Non è in questa lista solo perchè non è stato annunciato a GenCon, ma uscito poche settimane pima ma è una novità su cui hanno spinto molto. ;)

      E se contiamo anche WH 40k, è sucito pochi mesi fa Forbidden Stars di cui è annunciata una grossa espansione a breve. FFG sta facendo un grosso lavoro di spinta in termini di titoli e marketing per le due ambientazioni GW (fantasy e 40k) sia come GdR che GdT. ^__^

      Elimina
    3. Provato Warhammer Quest Card Game... uhm... :P

      Elimina
    4. Cioè che significa uhm?

      Scrivi qui la tua impressione ;)

      Elimina
    5. A me, come credo si capisse dalla recensione, e a chi lo ha provato con me è piaciuto molto il gioco di carte di Warhammer... il mio intervento sopra comunque era solo per dire che il brand warhammer FFG lo sta sfruttando parecchio. ;)

      Elimina
    6. Ah, ufficializzata la cessazione della collaborazione tra FFG e GW ;P
      https://www.fantasyflightgames.com/en/news/2016/9/9/a-new-path-forward/

      Elimina
  10. secondo voi, che siete sempre ben informati, c'è possibilità di una localizzazione italiana per RUNEWARS THE MINIATURES GAME?
    Saluti e grazie del blog
    Giuseppe Gessa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per ora nulla di certo:
      http://www.goblins.net/phpBB3/runewars-miniatures-game-t88503.html

      Elimina
    2. speriamo, già mi ruga la fregatura di Battlelore 2ed, preso subito in inglese per non farmelo scappare (ci ho giocato c on i figli che son piccoli e in inglese han lascito perdere) e poi dopo 6 mesi è uscita la versione italiana....
      grazie comunque
      GG

      Elimina
    3. Magari RW non uscirà (non so quanto mercato potrebbe avere in italia dove già marchi più storici faticano... io scommetterei sul no, ma si vedrà) ma se per te la lingua incide ti suggerirei sempre di far passare qualche mese dall'uscita in inglese: ormai rispetto a solo 5-6 anni fa la quantità di localizzazioni è altissima e spesso molto a ridosso.

      Elimina
    4. Come era gia stato accennato in un post scorso, il rischio é di avere la localizzazione della scatola base oggi e poi le espansioni nel dimenticatoio (magari non proprio tutte ma molte si) Alla fine ci si ritrova con un ibrido che a me non piace. Personalmente ho deciso di comprare i titoli che prevedono espansioni (e runewars miniature ne ha addirittura bisogno) direttamente in inglese.

      Stavo quasi per prendere anche l'espansione di corsari dei caraibi in inglese perché asterion ha aspettato 4 anni prima di annunciarne la localizzazione.

      Davide nippo

      Elimina
    5. Preciso solo per dovere di cronaca: l'espansione Seas of Glory per Corsari dei Caraibi è del 2015 (non di quattro anni fa) e come Asterion abbiamo provveduto alla localizzazione non appena Z-Man ha reso possibile farla (fosse per noi l'avremmo fatta ben prima). Tutta la cronistoria è documentata su La Tana dei Goblin: http://www.goblins.net/phpBB3/espansione-corsari-dei-caraibi-t75297-15.html?hilit=corsari#p1064697

      Elimina
    6. Ho scritto una sciocchezza. Non sapevo della cronistoria sulla tdg e non mi sono documentato a dovere. Scusate

      Davide nippo

      Elimina
    7. Urrà per l'espansione Seas of glory in italiano..Ma sapete se ristamperanno anche la scatola base di Corsari dei Caraibi?..ormai é introvabile in italiano :(

      Elimina
  11. Se ti viene l'estro per l'E3 fammi sapere :D che è un mio sogno nel cassetto da parecchio xD

    RispondiElimina
  12. Se ti viene l'estro per l'E3 fammi sapere :D che è un mio sogno nel cassetto da parecchio xD

    RispondiElimina
  13. Nuova espansione di Forbidden Stars?

    Dove dove???
    Dicci di più, il gioco è piaciuto un botto, stupendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho solo voci di corridoio al momento (espansione con 2 razze aggiuntive e relative miniature/carte). Ti aggiorno quando saranno ufficiali e pubblicabili. ;)

      Elimina
  14. Ufficializzato il divorzio tra fantasy flight e games workshop
    https://www.fantasyflightgames.com/en/news/2016/9/9/a-new-path-forward/

    RispondiElimina