mercoledì 28 dicembre 2016

[Prime impressioni] Blood Rage: gli Arieti, i Mistici e gli Dei...

scritto da Simone M.

Pare che il mio dicembre sia destinato alle espansioni.
Il trittico di cui mi accingo a parlarvi quest'oggi costituisce il completamento di uno dei blockbuster targati CoolMiniOrNot dello scorso 2015.
Parliamo delle 3 espansioni retail (ovvero destinate alla distribuzione ordinaria) di Blood Rage di Eric M. Lang ovvero Gods of Asgard, Mystics of Midgard e 5th Player Exp.
Edite anch'esse, sul suolo italico (come il gioco base), da Asterion Press/Asmodee Italia le 3 espansioni andarono immediatamente fuori stock al momento del lancio dello stesso Set Base.
Questi moduli complementari costituiscono, per il pubblico pagante, l'unica eredità della campagna Kickstarter servita a finanziare il gioco. Magra consolazione per chi, come il sottoscritto, non ha ceduto (pentendosi poi ndr) al fascino del crowdfunding e ne ha atteso la versione nella propria lingua madre. Non resta che andare ad esaminare il loro peso specifico, come si innestano proprio in Blood Rage e quali benefici o meno apportano al titolo.
Per rinfrescarvi le idee sul funzionamento del gioco base mi servirò del supporto multimediale del mitico Andrea "Sgananzium" Bianchin e di uno dei suoi video. Ad Andrea va il mio pubblico ringraziamento.
Non resta che iniziare dunque e come sempre dall'unboxing.


I – Componenti

Paragrafo che si liquida subito quando c'è di mezzo CoolMiniOrNot.
Stile grafico e qualità dei materiali, soprattutto delle sculture, di altissima qualità, ma soprattutto assolutamente in linea con Blood Rage base.
Occhio comunque alle lance di alcune miniature... si piegano un po'!
Le espansioni sono multilingua e contengono riferimenti in Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Italiano e Polacco. Ciò significa che il materiale cartaceo di riferimento in ogni scatola contenente testo scritto (regolamento, carte o plancia giocatore) è presente in 6 copie.
L'Espansione 5° Giocatore, sicuramente la più ricca, contiene un nuovo clan (l'Ariete), formato da 10 miniature (1 Capo Clan, 8 Guerrieri e 1 Drakkar), la relativa scheda corredata dagli appositi segnalini e 24 carte Dono degli Dei. Nei Mistici di Midgar troviamo 10 nuove unità, i Mistici appunto, 2 per ciascun clan. Per innestare questa espansione occorre mescolare nel mazzo le 11 carte Favore degli Dei (ovviamente sempre in funzione del numero di giocatori).
L'ultimo moduli introduce gli Dei di Asgard. La scatola contiene sei miniature in plastica gialla/dorata per distinguerle dalle altre (grigie) che rappresentano 6 divinità del Pantheon Norreno: Thor, Odino, Loki, Frigg, Heimdall e Tyr. Ciascuna scultura è accompagnata dalla relativa carta (formato Tarocco) che ne descrive il potere speciale.
Prima di andare avanti facciamo un ripassino...

II – Come funziona il Gioco Base? Ve lo spiega Sgananzium...



III – Le Espansioni

Espansione 5° Giocatore: modulo che si spiega bene già nel suo nome. La scatola infatti aggiunge un nuovo Clan, quello dell'Ariete (verde), per permettere a una quinta persona di aggiungersi alla battaglia. In 5, all'inizio della partita, non va distrutta (con l'apposito segnalino Ragnarok) alcuna provincia. La plancia di gioco, nella Prima Era, è interamente a disposizione dei giocatori. Fra le 24 carte Doni degli Dei  di questa espansione segnalo qualche chicca per gli appassionati del titolo: Fratelli in Armi (una miglioria guerriero che conferisce FOR 3 a una coppia di guerrieri) e la sua versione potenziata Maestri d'Armi (FOR per ciascuna coppia pari a 6). Che dire poi del Veleno di Loki una carta battaglia che fornisce FOR +0, ma che permette al perdente di rubare tutte le carte rivelate dal vincitore. Il Giuramento di Thor, altra carta battaglia che consente al vincitore di aumentare una caratteristica di Clan di 1 punto.


Mistici di Midgard: sono una nuova tipologia di unità con un'abilità particolare a seconda del clan di appartenenza. I Mistici fanno parte della riserva di miniature del Clan all'inizio della partita, ma vengono acquisite grazie alla relativa miglioria. L'abilità e il potere dei Mistici sono legati a quello delle divinità che rappresentano (vedi Dei di Asgard).

Dei di Asgard: è l'unica espansione dedicata espressamente a caratterizzare maggiormente la plancia di gioco. All'inizio del setup, infatti, vengono scelte a caso 2 divinità. Usando i segnalini Ragnarok rimasti nella scatola verrà determinata la provincia in cui collocarle. Quelle provincie, su cui è presente la miniatura della divinità, sono soggette al potere speciale di quel dio indicato nell'apposita carta di riferimento. All'inizio dell'era successiva, utilizzando sempre i segnalini Ragnarok avanzati, le miniature si spostano in maniera legale in altre province. Odino, il Padre del Tutto (permette di rivincere nuovamente la ricompensa di una provincia saccheggiata con successo), Thor, il Vittorioso (il vincitore di una battaglia nella provincia di Thor guadagna 2 PV per ogni nemico distrutto), Tyr, il Signore della Battaglia (la FOR di tutte le miniature è pari a 0, valgono solo le carte), Frigg, La Madre Protettrice (le miniature in questa provincia sono indistruttibili), Loki, L'Ingannatore (lo sconfitto in battaglia ottiene Gloria al posto del vincitore) e infine Heimdall, il Vigile Guardiano (le carte battaglia devono essere giocate a faccia in su, chi ha dichiarato il saccheggio può giocare per ultimo).

IV – Prime Impressioni

Blood Rage, nel bene e nel male, possiede una sua coerenza e una sua autosufficienza.
Pensando al gioco base non ho mai avuto la sensazione di un titolo mutilato, pur conoscendo l'esistenza dei moduli supplementari.
Light wargame, d'autore, da giocarsi in 3 o più, in cui CoolMiniOrNot profonde fascino e appeal con il consueto apporto di grafica e materiali dal design superlativo.
Se da un lato il draft delle carte, il motore del gioco, garantisce longevità e varietà strategica dall'altro lo rendono poco bilanciato. Una delle accuse mosse al titolo, negli ambienti ludici, è la presenza di devastanti combinazioni (specialmente nella Terza e ultima Era) che producono accelerazioni in termini di Punti Vittoria imbarazzanti. Il gioco punisce molto il grado di conoscenza delle carte fra i partecipanti. Oltre alla mia recensione già presente sul blog (vedi link nell'intro) vi segnalo anche un approfondimento molto ben scritto del mitico Agzaroth (qui) che dettaglia e sciorina proprio le pieghe e le imperfezioni di questa impalcatura. Legittimo, a questo punto, l'interrogativo sulla necessita e sul peso, in termini di gameplay, delle tre espansioni. Procediamo per esclusione.
Il modulo che introduce il 5° Clan è assolutamente legittimo e la sua fondamentale esistenza era intuibile sin dalle operazioni di Setup per 4 (del gioco base) che prevedono la partenza con una provincia già distrutta e inaccessibile. La bellezza di Blood Rage è proprio quella di portare i giocatori a collidere fra di loro a discapito di ogni tipo di atteggiamento conservativo (incoerente anche con l'ambientazione).
I Mistici di Midgar costituiscono una variante di colore, li ho trovati poco determinanti a livello strategico.
È vero che forniscono discreti vantaggi tattici, ma la partita è molto compressa e i tre round di gioco, che è possibile dilatare in caso di slow-playing, non sono sufficienti a renderli degli elementi "spacca gioco". Questo almeno nelle partite con meno di 4 giocatori.
La vera sorpresa sono gli Dei di Asgard.
Questo modulo d'espansione ha lo scopo di limitare parte delle devastanti combo che possono scaturire dal draft inserendo una serie di variabili aggiuntive da tenere in considerazione mentre si prepara un saccheggio... Frigg e Loki in testa a tutti.
La mappa diventa ancora più importante, in quanto gli Dei modificano le condizioni del campo di battaglia e ciò ha un impatto strategico e tattico notevole, specialmente per completare le condizioni delle carte Impresa.
Come per Simurgh: Call of the Dragonlord, ci troviamo dinnanzi ad espansioni che possono essere innestate in presenza di precise condizioni ed esigenze. Fatta eccezione per il 5° Giocatore, che è una condizione ovvia di setup, le altre due possono essere innestate in assoluta tranquillità.
Qui vi saluto e vi do appuntamento al prossimo anno sempre qui sulle pagine di GsnT.

Le tre espansioni sono disponibili su Egyp.it (5° Giocatore, Mistici di Midgard, Dei di Asgard)

3 commenti:

  1. L'espansione che hai consigliato, "Dei di Asgard", pensi possa complicare un po' il gioco base? (l'espansione per il 5° giocatore non mi interessa, giocando massimo in 4 ;) )

    RispondiElimina
  2. Complicarlo no, ti spinge un secondo a ragionare di più sul da farsi. Vedi ad esempio l'abilità di Frigg che praticamente si contrappone al potere delle carte di Loki che ti fanno guadagnare Gloria tornando dal Valhalla (quindi mandando a morte le tue unità)

    RispondiElimina