martedì 3 gennaio 2017

[Recensione] La Casa dei Sogni

scritto da Chrys

Sognate una bella villetta con un mega salone, una stanza dei giochi, una bella cucina e una biblioteca con tanto di passaggio segreto? La vostra lettura in bagno è A.D.? O siete semplicemente amanti dei bei giochi da tavolo?

Se la risposta è "sì" a una di queste domande leggetevi l'articolo con attenzione, perché questo gioco potrebbe piacervi molto. Stiamo parlando di La Casa dei Sogni (2-4 giocatori, 30 minuti) ideato da Klemens Kalicki ed edito in Italia dalla "sempre sul pezzo" Asterion/Asmodée


Premetto da subito di non farvi ingannare dall'immagine zuccherosa della bimba in copertina, perché questo titolo è un family che si adatta praticamente a tutti senza distinzione di età e che non mancherà di divertire anche il target dei gamer scafati.

Fino a quattro giocatori potranno scontrarsi nel tentativo di procurarsi le migliori combinazioni di stanze, arredo, professionisti e tegole per rendere la propria casa la migliore del vicinato.


 
NELLA SCATOLA
In una scatola quadrata standard troviamo 4 grosse plance a forma di casa, una plancia centrale, due mazzi di carte (uno di stanze e l'altro di carte speciali: professionisti, accessori, oggetti e tetti), un blocchetto per segnare i punti, quattro tessere riassuntive, una bella casetta di legno massello per il primo giocatore ed una manciata di token sagomati. 

E non dimentichiamo ovviamente l'inserto in plastica su misura (un mio personale feticismo) che contiene tutti i componenti tenendoli in perfetto ordine anche mettendo la scatola verticale. ^__^

Il gioco ha disegni eccezionali: chiari, colorati e ricchi di dettagli, in particolare il mazzo delle carte stanza che ci presenta 60 stanze tutte (ma proprio tutte!!) diverse tra loro... comunque va detto che anche l'altro mazzo ha solo una manciata di doppioni. :D

Spettacolare e affascinante il fatto che le stanze siano state fatte per prospettiva, colore delle pareti e dei mobili in modo tale che affiancandone 2-3 tra loro dello stesso tipo si ottiene una stanza più grande senza nessuna, ma proprio nessuna, soluzione di continuità! Un effetto visivo eccezionale. O__O


COME SI GIOCA
Le regole sono semplicissime, il che ne fa un perfetto family game (ma che permette comunque ragionamenti, strategie e qualche combo). Se volete leggerlo integralmente potete aprirlo cliccando qui, in formato pdf.

Il gioco dura 12 turni... ad ogni turno vengono messe sulla plancia 5 carte stanza e 4 carte speciali, collegate a coppie (la prima carta stanza sarà invece collegata all'effetto "diventa primo giocatore"). A partire dal primo giocatore ognuno prende una coppia, piazzando la carta stanza nella sua casa se possibile e applicando l'eventuale effetto della carta speciale. Se si gioca in meno di quattro giocatori il primo giocatore prima di pescare distrugge anche una coppia di carte.


Carte speciali
Alcune si mettono da parte e possono poi essere scartate in seguito per usufruire dell'effetto (oggetti), altre restano in gioco dando abilità minori permanenti (professionisti), altre si trasformano immediatamente, se possibile, in accessori da mettere in una stanza specifica (per ognuno c'è un apposito token sagomato da mettere nella stanza) mentre le altre sono tetti, che vanno posti coperti in un apposito slot della propria plancia e non potranno più essere guardati se non a fine partita.

Carte stanza
Queste vanno obbligatoriamente messe in una posizione valida, se possibile... Le stanze devono avere qualcosa sotto (quindi non possiamo costruire stanze in slot al secondo piano se gli slot sottostanti al primo non sono già occupati da una stanza. Inoltre si può piazzare una carta stanza accanto a un'altra dello stesso tipo (ampliandola) solo se non si supera la dimensione massima indicata anche sulla carta (3 carte per i soggiorni, 2 per camere da letto, cucine e camere dei bimbi, 1 per bagni e stanze speciali). Inoltre se una stanza ha già sopra dei token "accessorio" si considera automaticamente chiusa e quindi non più espandibile.
Se non è possibile piazzare la carta in modo valido la si gira (sul retro abbiamo una stanza vuota di valore zero) e la si piazza come tale.


Fine partita
Ogni stanza vale un diverso numero di punti a seconda della sua dimensione, inoltre si ottiene un bonus di +3 punti se si ha un bagno per piano e +3 punti se la casa ha almeno un bagno, una cucina e una camera da letto. Alcune stanze danno punti bonus in base alle adiacenze (ad esempio il guardaroba vale 3 punti invece di 1 se adiacente ad almeno una camera da letto).
Poi si sommano i punti dati dagli accessori ed eventuali bonus legati alle carte speciali.
Infine si girano le carte tetto messe da parte e se ne piazzano 4 sopra la casa a fare il tetto... se si hanno almeno 4 carte il tetto è completo (+3 punti) e se le carte mostrano tutte lo stesso tipo di tegole si ha un ulteriore bonus (+5 punti). 


CONSIDERAZIONI FINALI
C'è poco da dire... a livello di meccaniche non inventa nulla, ma prende elementi abbastanza classici (però in effetti forse poco usati nei family) combinandoli in modo eccellente... in fondo questo è quello che fa l'alta cucina: certo, ogni tanto qualcuno inventa la cucina molecolare o la cucina sotto-vuoto, ma il 99% di quello che va nel piatto degli chef stellati è un elegante mix di sapori...

Quello che ne esce è un gioco di fascia family che però fa il suo lavoro in modo eccezionale: se volete introdurre degli amici al mondo dei giochi da tavolo è un perfetto gateway, che tra l'altro introduce in modo delicato e semplice anche altri elementi tipici di gestionali più avanzati (come collezione set, combo, valutazione del rischio, strategia a medio termine, ecc.)

Il target a cui si rivolge è assolutamente trasversale... io l'ho fatto giocare sia a gamer scafati che a novizi e ha divertito entrambi (per i primi naturalmente ha più una valenza di contorno, anche per la durata contenuta, che di portata principale). È un gioco ideale se si vuole qualcosa di medio-leggero, ma che non sia il classico Stone Age o Ticket to Ride.

Quanto alla durata di gioco, quella dichiarata di 30 minuti è correttissima, e se lo giocate in due e siete pensatori veloci potreste anche chiuderlo in 20 minuti senza grossi sforzi. Tra l'altro anche il set-up e la messa in ordine sono molto rapidi.

La dipendenza dalla lingua è legata alle carte speciali (oggetti e professionisti) tutte con 3-4 righe di testo... per fortuna il gioco è disponibile completamente tradotto in italiano.

La rigiocabilità è assicurata dalla grande quantità e varietà di stanze e di carte speciali che usciranno sempre in ordine diverso, oltre che dalla notevole interazione, seppurché indiretta, tra i giocatori.

Il prezzo al pubblico è di 29,90 euro, che per la componentistica presente è decisamente buono, e come al solito vi segnalo che lo potete trovare in vendita online su Egyp.it oltre che in tutti i principali negozi di giochi.


-- Le immagini sono tratte da dal manuale, da BGG o dal sito della/e casa/e produttrice/i (Asterion Press) alle quali appartengono tutti i diritti sui giochi di cui si parla. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco --

6 commenti:

  1. Non lo conoscevo e, se non avessi letto la recensione per intero mi sarei fatta deviare dalla copertina (a tratti infantile) -proprio come specificato.
    Se disponibile in fumetteria, lo proverò super volentieri prima di un eventuale acquisto.
    Grazie!

    RispondiElimina
  2. Interessante... qualche considerazione sulla scalabilità? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione... poi integro.

      Giocato in 2, 3 e 4.
      In 3 e 4 appare assolutamente identico... in 2 invece la coperta è leggermente più lunga ma l'interazione diventa più aggressiva (essendo in due il primo ovviamente elimina una coppia sempre utile all'altro).

      Comunque bello in tutti i casi (anche se ovviamente, per chi cercasse un gioco da giocare soprattutto in due forse suggerirei patchwork o altro)

      Elimina
    2. Gioco per famiglie molto carino.Fra i miei acquisti ludici di Natale quello che avevo sottovalutato ma che mi ha fatto ricredere.A proposito di giochi per 2,tu quali consiglieresti Chrys?(non eccessivamente complicati e edcludendo Patchwork che ho gia'?

      Elimina
    3. Sherlock e Mycroft è stato uno dei miei migliori acquisti recenti assieme a 7 Wonders Duel.

      Mi piace anche molto la versione per due di agricola (All Creatures big and small) oppure Targi... ma sono titoli un po' più complessi.

      Andando più sul semplice, non sottovalutare Kingdomino, che pur non essendo solo per 2 se giocato in quella modalitùà ha una variante in cui fai il regno di 7x7 caselle che brilla (e in più ti ritrovi anche un buon family per 2-4 giocatori).

      Elimina
    4. Concordo su Kingdomino,comprato tra l'altro subito dopo la tua recensione.Grazie

      Elimina