venerdì 21 aprile 2017

[nonsologamers] Super Goal!

scritto da
Simarillon (Davide)

Oggi a nonsolograndi il nuovo gioco CreativaMente, ovvero Super Goal!, la novità presentata dall’editore brianzolo alla Play 2017. Si può giocare a partire dai sei anni, in due giocatori in partite di una quindicina di minuti (oppure quanto vorrete far durare ognuno dei due tempi della partita). Il gioco è frutto della creatività del trio Stefano Giachi, Marco Ippolito ed Emanuele Pessi ed è illustrato da Marco Bonatti, la parte grafica, invece, è a cura di Domenico Monforte.


I MATERIALI
Nella scatola rettangolare di metallo troviamo:
  • un tappetino in feltro con il campo da calcio;
  • una palla in legno FSC;
  • otto dadi giganti in legno FSC, ognuno con un colore e delle rappresentazioni diverse su ogni faccia, nello specifico i dadi sono:
  • materiali in gioco
    • il dado arancione per il controllo della palla: piccoli avanzamenti e poco rischio di perdere la palla;
    • il dado rosso per il passaggio: avanzamenti più ampi e rischio medio;
    • il dado viola per il lancio: avanzamenti significativi, ma maggior rischio;
    • il dado rosso per il tiro;
    • il dado blu per la difesa;
    • il dado azzurro per la parata;
    • il dado nero per il rigore;
    • il dado bianco per il colpo del fuoriclasse.

Il packaging è molto bello, la scatola in metallo ricorda un campo da calcio e le illustrazioni, quasi retrò, dei calciatori lo rendono molto appagante visivamente. Il campo in feltro fa il suo... e i dadi giganti sono curati e rendono bene durante la partita. Materiali in generale promossi... e chissà che non arrivi qualcosa a stupirci prima o poi.

IL GIOCO... OVVERO ECCOVI LE REGOLE
La partita dura 15 minuti, divisi in 2 tempi da 7:30 ciascuno. I 2 giocatori si alternano tra chi attacca (3 dadi freccia) e chi difende (1 dado blu). Chi attacca continua a lanciare i dadi freccia finché non perde palla. Ne lancia uno alla volta, a sua scelta tra i 3 (anche 5 rossi di fila), con il solo vincolo di non usare il dado arancione 2 volte di fila. Chi attacca perde palla quando dentro la freccia compare la "X" oppure può perdere palla quando compare il "?" e chi difende, avendo l’opportunità di intervenire, ruba palla con il dado blu. Quando la palla è nelle ultime tre righe, ovvero nella fascia esterna del campo, chi attacca può decidere, dichiarandolo prima di lanciare il dado, di avanzare verso il centro del campo invece che verso la linea di fondo, in pratica ruotando di 90° la direzione della freccia che comparirà sul dado.

una manciata di dadi
Chi attacca può tirare in porta quando la palla è nelle ultime 3 righe del campo, usando il dado rosso del tiro. È goal quando il tiro è diretto nello specchio e chi difende non riesce a evitare che la palla entri in rete. Chi difende può evitare il goal lanciando solamente il dado azzurro se il tiro è stato fatto da dentro l’area, mentre se da fuori area può lanciare sia il dado blu, sia eventualmente anche quello azzurro.
Quando cambia il possesso palla chi stava attaccando va in difesa, prendendo il dado blu e cedendo i 3 dadi freccia.

Ci sono poi tutta una serie di regole accessorie su punizioni, calci d’angolo, rimessa del portiere, rigore, espulsione e tutti gli aspetti che possono caratterizzare una partita di calcio e che se interessati potete trovare sul sito di CreativaMente.

CONSIDERAZIONI PERSONALI / IMPRESSIONI
Da appassionato di calcio (cerco sempre di dimenticarmi di esserlo, ma non ci riesco) e da appassionato (ed ex giocatore) di Subbuteo, oltre che da ex giocatore di Football Manager, appena ho visto Super Goal! alla Play ho avuto subito voglia di metterlo alla prova e, se devo essere onesto, non mi ha convinto subito, perché mi sono approcciato al gioco nel modo sbagliato. Cercate (come mi aspettavo io) una simulazione del calcio? Passate oltre: Super Goal! non è una simulazione in quasi nulla! Cercate un gioco divertente, una sfida tra due giocatori che si svolge su un campo da calcio: Super Goal potrebbe fare al caso vostro. 

Il gioco è divertente (molto) quando c'è un ritmo serrato, quindi le partite devono essere necessariamente molto veloci (quindici minuti mi sembrano un buon compromesso su questo punto di vista, ma forse anche dieci) e i giocatori devono essere bravi nel mantenere questo ritmo: non si deve essere troppo riflessivi sull’azione da svolgere (a parte che non ce n'è bisogno), altrimenti si rischia di rompere il ritmo di gioco e rendere il tutto meno avvincente.
sulla fascia

Il gioco, come ho scritto sopra, non è una simulazione del CALCIO, ma per le dinamiche lo accumunerei quasi all'HOCKEY SU GHIACCIO (ah, lo so, sono uno dei pochissimi appassionati in Italia di Hockey che può fare questo paragone), comunque l’effetto sfida/partita c’è ed è ben reso nell’alternanza tra attacco e difesa. Non è una simulazione, dal momento che non ci sono le abilità dei giocatori e non ci sono tattiche di gioco o schemi con cui schierare i giocatori, ma c'è una schizzofrenica e divertente alternanza tra attacco e difesa, che si applica bene a molte discipline in cui due squadre si affrontano (dal calcio a 5, al basket, all'hockey e appunto al calcio). 

Personalmente avrei limato la regola sulla punizione, che, all'atto pratico, fornisce uno svantaggio troppo blando per chi la subisce (un paio di idee ce le avrei tipo tira due volte il dado controllo senza applicarne gli effetti o magari mettere un effetto ad hoc solo per punizione o ...), ma queste sono solo mie impressioni.

I dadi, in effetti, sono ben strutturati e il gioco funziona bene. Il dado fuoriclasse dona quel poco di variazione sul tema che rende il gioco più appagante e divertente e... un po’ più imprevedibile, inoltre aggiunge una riflessione su quando è da spendere questo dado, visto che nel momento in cui lo si usa passerà all’avversario. Altro pregio il fatto che il gioco sia molto veloce e viene quasi naturale organizzare una immediata rivincita o, se si è in più di due giocatori, dei piccoli tornei.

Eccoci alla consueta riflessione sull’età a partire dalla quale si può iniziare a giocare. Sulla scatola è indicato 6+ e direi che mi sembra un target corretto per il gioco, poi il calcio appassiona ben prima dei sei anni, quindi con l'età ci siamo.


COSA SI IMPARA  IN QUESTO GIOCO
Personalmente aggiungo questo paragrafo perché ritengo importante ricordare il valore educativo del giocare e che “È un’emozione che sempre mi attanaglia / sono del Toro e un grido m’accompagna / Forza ragazzi vincete con onore / esser Granata vuol dire bene e amore”; come si può ascoltare all’Olimpico Grande Torino in curva Maratona.

Ecco quindi in elenco le cose che Lorenzo (o gli altri bambini che lo hanno provato) ha imparato
che rovesciata!!!
giocando a Super Goal! o che avrebbe imparato se già non le avesse sapute:
  • su un campo da calcio ci si può anche divertire (anche se noi abituati al Subbuteo già ci divertivamo);
  • la gestione del ritmo serrato e la gestione della veloce alternanza tra attacco e difesa;
  • quando la palla non vuole entrare c’è poco da fare! Anche con i dadi!
  • un minimo di strategia nella gestione dei dadi e nella gestione del rischio. 

FINO A QUANDO CI POSSO GIOCARE
Sulla scatola compare il classico termine 99 (accidenti a cento anni non potrò più giocare con i giochi in scatola!) e il gioco, in effetti, diverte tanto gli adulti quanto i nongrandi ed è un gioco che davvero consiglio di avere nella propria ludoteca, sia per la velocità delle partite sia perché può essere il classico gioco che farà da apripista verso il mondo dei giochi in scatola (il calcio, si sa, è un buon collante per molte cose).


PERCHÉ GIOCARE CON PAPÀ MA SOPRATTUTTO CON MAMMA
sventa in calcio d'angolo
Tutti i giochi è bello giocarli con mamma e papà: ecco qui i motivi in più per giocarli insieme.

Il primo motivo è che i bimbi potranno insegnare alle loro mamme che anche il calcio è divertente e chissà che prima o poi, migliorata la nostra cultura sportiva, non si possa andare come famiglia tutti insieme allo stadio. E poi senza mamma come si fa a fare il classico triangolare di apertura della stagione… dei giochi.


Si ringrazia CreativaMente per la copia di review concessa.

5 commenti:

  1. Gioco provato e preso a Modena. Secondo me geniale... Qualche sera fa abbiamo fatto un bel torneo e ci siamo veramente divertiti. Mio figlio lo adora!
    Tom

    RispondiElimina
  2. Una sorpresa inaspettata.Premetto che odio il calcio,quindi riscoprirmi infoiato a tirar dadoni per riuscire a segnare un goal mi ha meravigliato.Ma la cosa più bella è che Supergoal piace a tutti.Perché l'imnaginario calcistico é comune a tutti e questo gioco ne ripropone le regole basilari.Gioco da avere assolutamente se possibile comprando anche lo stadio di cartone per le grandi occasioni.

    RispondiElimina
  3. Sono contento che un gioco di calcio ben congeniato possa finalmente abbattere la frontiera degli editori che dicano "un gioco di calcio non funzionerà mai.esiste già il Subbuteo".

    RispondiElimina
  4. Ho comprato ieri il gioco, ma il tappetino puzza tantissimo (ha lo stesso odore del veleno che ho usato per le formiche!).
    Avresti un consiglio da darmi a parte lasciarlo a prendere aria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, in realtà se non prendere aria nessun altro consiglio :)

      Elimina