mercoledì 31 maggio 2017

[Anteprima] Star Wars: Rebellion - Rise of the Empire

scritto da Simone M.


Rise of the Empire è la prima espansione ufficiale per Star Wars: Rebellion, colosso strategico targato FFG, che lo scorso anno ha conquistato i cuori degli hardcore gamer fanatici alla trilogia classica e non solo.

SW: Rebellion, in lizza per il Goblin Magnifico 2017 (conquistato alla fine da Cry Havoc), è – a mio personale avviso – uno dei migliori strategici asimmetrici per 2 giocatori attualmente in circolazione (secondo probabilmente solo al capostipite del genere, ovvero Twilight Struggle).

Gioco solido, nei contenuti e nelle meccaniche, che mescola piazzamento, controllo del territorio e combattimento in maniera sapiente. Il sistema di gioco viene esaltato da una componentistica tridimensionale di altissimo livello da cui ne consegue un vero tripudio di sapori per palati esigenti.  
Rise of the Empire segue la stessa filosofia introducendo personaggi, unità e dinamiche ispirate al film Rogue One, per i fan della saga, già un cult movie. Scopriamo insieme i dettagli di questa anteprima.


I Una rinfrescata alle regole (ma giusto una ripassata)

Impero e Ribelli si fronteggiano su una gigantesca mappa galattica, perseguendo obiettivi diametralmente opposti. Mentre i primi sono impegnati nell'estenuante ricerca della base segreta nemica, i secondi cercano di rallentare la caccia di Palpatine e compagni facendo insorgere i vari sistemi e sabotando le installazioni imperiali. Questa dinamica è resa benissimo dalle Carte Missione (ogni fazione possiede le proprie) che vanno svolte da 1 o 2 Leader per volta. L'unico limite delle carte giocabili è dato dalla riserva di Leader a disposizione. Riserva che, comunque, nel corso della partita è destinata a crescere. A volte, questa estenuante caccia viene interrotta da epici scontri spaziali e/o terrestri gestiti con un sistema di combattimento che mescola dadi e carte.
Gli imperiali avranno a disposizione "solo" 14 turni per scovare la "feccia ribelle" trascorsi i quali, senza successo, dovranno dichiararsi sconfitti.
Qui mi fermo per non annoiare chi già conosce bene il gioco. Per tutti gli altri vi rimando alla mia recensione di qualche tempo fa (qui).


II – Innesti e Novità

Da quanto apprendiamo dalla preview di qualche settimana fa comparsa sul sito ufficiale di Fantasy Flight Games, il sistema di gioco non dovrebbe subire pesanti variazioni, ma i nuovi elementi (come le carte combattimento avanzate) hanno lo scopo di innescare nuove e più specifiche dinamiche durante il combattimento "cinematico".

Sul lato sinistro delle nuove carte combattimento avanzate è visibile l'icona corrispondente all'utilizzata per quell'attacco.

Queste particolari carte, infatti, non sono generiche (come quelle in dotazione nel set base), bensì possiedono un effetto aggiuntivo se giocate mentre si utilizza un certo tipo di unità da battaglia (anch'esse nuove).
Lo stile di gioco delle due fazioni non risulta minimamente alterato.
Grazie ad apposite Carte Missione introdotte dall'espansione sarà possibile portare le lancette dell'orologio della Saga all'indietro iniziando proprio dal prequel della Trilogia classica.
Per chi è addentro a Rebellion infatti è noto che la fazione imperiale possiede, fra le unità a disposizione, anche la Morte Nera.
In Rise of the Emprie sarà possibile (con un apposito setup) utilizzare i membri della Rogue One che effettueranno incursioni ai danni degli Imperiali depistati con falsi ordini per rubare i piani della Morte Nera. L'Impero sfrutterà invece l'alleanza con gli Hat per torturare i Leader catturati e cercare di iniziare i lavori di costruzione della stazione spaziale. 

III Cosa ci aspettiamo dal gioco

SW: Rebellion è un gioco, a mio avviso, completo e autosufficiente, ma il successo della pellicola Rogue One e dello stesso gioco (diventato ormai un must per appassionati) non poteva che trovare FFG/Asmodee preparata a cogliere la ghiotta occasione.
Un'espansione era prevedibile.
Gli elementi trapelati sull'espansione sono pochi, pochissimi, ma come potete voi stessi leggere non sembra essere destinata a sconvolgere le fondamenta del gioco. Rise of the Empire arricchisce l'ambientazione introducendo, pare, delle piccole varianti ispirate appunto alle gesta filmiche di Jyn Erso e Cassian Andor. Non ci resta che attenderlo prossimamente, come sempre, sul nostro tavolo...

Alla prossima!

Le immagini sono tratte dalla pagina ufficiale di FFG. 
Hanno scopo divulgativo e verranno rimosse su semplice richiesta.

Nessun commento:

Posta un commento