giovedì 18 maggio 2017

[La vedetta di KS] Diciassettesima puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Settimana un po' più tranquilla, ma senza mancanza di progetti interessanti. Dopo la settimana scorsa quasi tutta made in Italy oggi girovaghiamo maggiormente per il mondo con giochi più leggeri, tattici e un nuovo sistema di gioco astratto che promette di rinfrescare il mondo dei giochi classici:
  • Sailing Toward Osiris
  • Fantasy Defense
  • Bullets and Teeth
  • Ivion: Fighting Game
  • Sedis

Sailing Toward Osiris
Scadenza: 20/05
Descrizione: Competitivo da 2 a 5 giocatori, 14+ della durata media di 90 minuti
Il Faraone è morto e, mentre l'imbarcazione funeraria solca lentamente il Nilo verso la sua tomba, gli spiriti lo aspettano per il giudizio di Osiride. Non avendo eredi il governatore che lo seppellirà sarà dichiarato suo successore. In questo piazzamento lavoratori saremo uno dei governatori intenti a guadagnarsi il privilegio di seppellire il Faraone. Recuperare risorse, utilizzare i favori degli Dei o sfruttare i lavoratori tutto per erigere i monumenti lungo il Nilo per guadagnare punti vittoria. Il gioco si suddivide in 4 stagioni, nelle quali l'imbarcazione funeraria si muove verso la tomba. All'inizio di ogni stagione ciascun giocatore pesca segretamente un certo numero di lavoratori e li mette dietro lo schermo protettivo, poi altri lavorati vengono pescati e messi sulla plancia per poter essere assunti durante la stagione. In ogni stagione, i giocatori a turno potranno eseguire una delle seguenti azioni:
  • posizionare un lavoratore su un terreno per raccoglierne le risorse. I lavoratori base possono essere
    utilizzati solo nei territori vicini al Nilo in cui l'imbarcazione funeraria è presente o è già passata mentre i mastri lavoratori dove si vuole;  
  • posizionare un lavoratore per visitare una città. Si pescano due carte città, una si tiene e una si dà a un altro giocatore. I giocatori possono offrire una "mazzetta" per far sì che un giocatore visiti una città, visto che non ci sono carte negative;
  • piazzare un lavoratore su una carovana. Se si è il primo giocatore a farlo se ne guadagnano le risorse e se ne diventa leader, il giocatore successivo se si piazza sulla stessa carovana riscuote le stesse risorse, ma ne pagherà una in dazio al leader;
  • pagare due risorse per assumere un lavoratore;
  • pagare un set di risorse indicate nel mercato per riceverne un altro set in cambio;
  • pianificare un monumento pagandone le risorse e posizionando il proprio monumento sopra la carta corrispondente. Gli altri giocatori non possono pianificare lo stesso monumento già pianificato da un altro;
  • costruire un monumento pianificato, quindi posizionare il monumento in un punto qualsiasi della mappa;
  • giocare una carta città utilizzando il potere o recuperando le risorse indicate;
  • giocare una "Boon" card, ovvero un favore degli Dei. Si può giocare solo un favore per tipo in ogni stagione tra tutti i giocatori;
  • Rinunciare alla stagione. Ovvero posizionare il token di rinuncia della stagione di fronte allo schermo protettivo. Se si è il primo a farlo si guadagna un bonus risorse e si diventa il primo giocatore nella stagione successiva.
Visto così sembra uno dei tanti piazzamenti lavoratori che si trovano in circolazione, ma leggendo i commenti dei vari recensori ci sono alcune caratteristiche che lo possono differenziare dalla massa. Uno dei commenti lo descrive come una via di mezzo tra un introduttivo e un heavy euro game. La particolarità descritta è che il motore per generare punti è quello della costruzione edifici. Questi danno punti appena costruiti, punti bonus se costruiti nella sezione del Nilo dove è presente l'imbarcazione funeraria e in più punti a fine partita secondo la configurazione dei monumenti sulla mappa. Questo crea un senso di urgenza ancora più pressante, cosa già presente in questo stile di giochi, ma che qui viene rafforzato appunto dalla possibilità di punti bonus dove è il Faraone. Secondo Rahdo un altro elemento importante è il fatto che si riesca a barattare e dare tangenti pure in partite a 2 giocatori. Come descritto anche nella campagna il baratto e le tangenti sono consigliate per una esperienza di gioco più completa, sebbene non necessari. Per il resto a livello artistico direi che ci siamo, a livello di prezzo/componentistica ancora di più con la versione a 49$ piena di token in legno per i vari tipi di risorse, meeple personalizzati per risorsa, token per gli edifici, il tutto in 5 colori differenti. Nonostante sia un progetto made in USA le spese di spedizione per l'Europa si attestano sui 12$, prezzo che reputo più che ragionevole, e ancora mi domando come alcuni progetti con componentistica minore sparino prezzi assurdi che vanno oltre i 20$ o superano i costi del gioco (qualcuno ha detto One Deck Dungeon?!?!?).


Fantasy Defense
Scadenza: 20/05
Descrizione: Cooperativo da 1 a 2 giocatori, 10+ della durata media di 15 minuti
Gioco di carte per 1 o 2 giocatori, intenti a difendere il castello dall'assalto di orde di nemici. In fase di setup si posizionano le sette carte muro in posizione orizzontale, nel caso di due giocatori se ne fanno due file. Si prepara il mazzo nemici mettendo in fondo il drago, si posiziona il segnalino morale su 20. Il gioco è composto da 4 fasi. Nella fase invasione si pesca un numero di carte nemico in base al numero di giocatori e alla difficoltà. I nemici possono entrare da sinistra o da destra e vanno ad occupare la prima carta muro libera. Ci può essere un solo nemico per muro, ma ci sono alcune carte che li possono potenziare. La seconda fase è quella di pianificazione. I giocatori decideranno dove piazzare le carte truppa e quali magie utilizzare.
La terza fase è quella di battaglia. I giocatori andranno a risolvere le varie battaglie muro per muro. Ogni mostro ha un valore che deve essere pareggiato o superato per sconfiggerlo. Nel caso il mostro non venga sconfitto comunque infliggerà 1 punto morale e ci farà perdere una unità, se il mostro non è stato fronteggiato per nulla si perdono i punti morale indicati. Anche in caso di vittoria comunque si perderà una carta unità. L'ultima fase quella dei rinforzi è dove i giocatori possono pescare le carte dal mazzo e le unità già presenti possono muoversi di 1 o 2 spazi. Ovviamente il gioco finisce una volta sconfitto il drago o se il morale della città va a 0. Le carte unità e le magie in più hanno differenti tipi di poteri che ad ogni turno creano una sorta di puzzle da risolvere per poter sfruttare al massimo le suddette. Per esempio una carta magia dice di arrotondare per difetto il potere del mostro alla decina più vicina, va da sé che un conto è utilizzarla su un 19 e un conto utilizzarla su un 11. Altra cosa interessante è che nel gioco a 2 abbiamo la possibilità di giocare una delle nostre carte dalla parte del nostro compagno di avventura. In più nel gioco c'è una sorta di componente legacy: praticamente una volta sconfitto il gioco si sbloccano nuovi contenuti atti ad aumentare la difficoltà del gioco. Il gioco base costa 17 euro che non contiene gli SG, mentre la versione KS "appena" 7 euro in più con tutti gli SG, i contenuti delle espansioni e i contenuti creati dai backer dei pledge più elevati. Spese di spedizione 5 euro per l'Europa, ma 0 per chi volesse prenderlo ad Essen. Se cercate un un gioco di carte fantasy, facile da fare in 2 nell'attesa che altri giocatori arrivino per la portata principale, visto il prezzo credo che questo possa essere un acquisto "obbligato".



Bullets and Teeth
Scadenza: 23/05
Descrizione: Competitivo da 3 a 5 giocatori, 13+ per la durata di 20 minuti
Gioco di carte a tema zombi dove il virus ha infettato non solo umani, ma qualsiasi tipo di essere vivente. Il motto è "non hai bisogno di correre più veloce dei morti se puoi correre più veloce dei vivi!" e, per farvi capire ancora meglio, ecco qui la traduzione letteraria della sezione Tradisci i tuoi amici: "L'orso ha 3 teste. Tu hai un solo proiettile. Il tuo amico ha bisogno di due ginocchia per correre. Tu sai cosa fare. Solo uno di voi sopravviverà e se tu vuoi essere il fortunato che sopravvive qualcun'altro dovrà essere l'esca".
Gioco veloce, della durata di circa 20 minuti, senza bisogno di setup, che cerca di ribaltare il cooperiamo per sopravvivere. Il gioco è formato da due mazzi di 54 carte. Il mazzo Bullet contiene proiettili, trappole, provviste e nastro adesivo (jolly),  atte ad aiutarti nella lotta contro gli zombie. Il secondo mazzo, quello dei Teeth, è composto da zombi e luoghi. Gli zombie sono di vario genere e possono avere delle abilità che si attivano quando vengolo rivelati. I luoghi invece cambiano le regole del gioco. Ci può essere solo un luogo in gioco alla volta. A inizio partita si danno 5 carte bullet ad ogni giocatore. Uno di questi viene dichiarato l'esca. Nel proprio turno i giocatori pescheranno una carta bullet e scopriranno una carta Teeth. Nel turno del giocatore che è l'esca esso può giocare quante carte vuole, purché siano dello stesso tipo (arma, trappola, provvista) per cercare di fermare l'orda di zombie. Il nastro adesivo può essere giocato come jolly per cambiare il tipo di carta giocata. Se il giocatore esca riesce a sbarazzarsi di tutti gli zombie, il giocatore alla destra diventa la nuova esca, mentre il turno prosegue alla sinistra. I giocatori che non sono l'esca invece possono giocare solo una carta dalla propria mano per ostacolare l'esca e possono stare tranquilli che tanto l'orda non li attaccherà... ma aspetta! Alcune carte possono far muovere il segnalino esca, quindi bisogna stare sempre sull'attenti! Illustrazioni in stile cartoon dark, prezzo di 25$ che per due mazzi di carte sembra un po' altino, ma almeno ha solo 4$ di spedizione per l'Europa (sempre dagli USA, finalmente qualcuno che si preoccupa di tenere spedizioni basse...). Certo per un prezzo totale di 29$ personalmente li spenderei per il progetto appena descritto più sopra!


Ivion: Fighting Game
Scadenza: 25/05
Descrizione: Competitivo per 2 o 4 giocatori per la durata variabile dai 20 ai 40 minuti (escluso setup credo)
I creatori di Ivion si sono posti come obiettivo quello di creare un gioco che possa simulare l'intensità di un combattimento con la strategia di un deck building game (in fase di setup).
Il box contiene quasi 900 carte con circa 300 illustrazioni uniche, 6 personaggi e 12 classi. Questo, sempre secondo gli autori, per una profonda personalizzazione stile GDR dove il tuo deck di carte sono le tue abilità e poteri. Una volta formati i mazzi, si crea con le carte terreno neutro una griglia 4x4 dove i giocatori posizionano il loro segnalino negli angoli opposti. In ogni turno i giocatori hanno 3 punti azione e una iniziativa. L'iniziativa può essere utilizzata per pescare una carta o fare un movimento. I 3 punti azione, oltre che per muoversi, possono essere utilizzati per giocare le carte.
Difatti ogni carta ha due valori. In altro a sinistra i PA necessari ad essere giocati, mentre in alto a destra i punti potere che possono essere negativi o positivi. In caso siano positivi vengono guadagnati quando la carta viene giocata con i punti azione, nel caso siano negativi indicano quanti punti potere dobbiamo spendere per giocare quella carta senza utilizzare PA. Questo crea una ricerca della giusta combo da effettuare tra le carte giocate con PA per guadagnare PP per poi giocare altre carte. Tra le carte del nostro mazzo possono esserci i classici attacchi, attachi che alterano lo status dell'aversario o che alternao il terreno di gioco. Il flusso di gioco sembra simile a Magic, dove si giocano le proprie carte ma dove l'avversario può utilizzare delle carte per interrompere la nostra combo. Altra cosa interessante sono proprio gli status.
Essi hanno un valore che va da 1 a 5 e per diminuire questo valore fino a togliere definitivamente lo status dovremo utilizzare i punti potere tirando dei dadi. Il gioco sembra ben fatto e molto interessante, illustrazioni a tema fantasy e 6 personaggi con 12 classi garantiscono di giocare fino a 6 contemporaneamente anche se le modalità consigliate sono 1v1 o 2v2. In più anche la variabilità sembra non essere un problema. Nota dolente? Il prezzo... 69$ più 20$ di spedizioni sembra una cifra un po' fuori mercato, ma questo è dato dal volere dei creatori di creare un gioco completo di tutti i personaggi e classi senza creare noiose espansioni e altro, anche se personalmente credo che forse un box base con 4 personaggi e 8 classi a un prezzo più abbordabile avrebbe portato più acqua nel loro mulino.


Sedis
Scadenza: 27/05
Descrizione: Sistema di gioco 
Clicca qui per andare alla campagna
Come detto nella descrizione, qui si parla di un nuovo sistema di gioco. Praticamente come il domino o le classiche carte da gioco, tramite Sedis si possono creare diversi tipi di giochi. In Ring cercate di accostare gli esagoni collegandoli con lo stesso numero di puntini nell'intento di creare dei cerchi. Alla fine del gioco chi ha creato più cerchi vince. Bloom, dove i giocatori cercheranno di creare dei fiori composti da 7 tessere, può essere giocato competitivo o cooperativo. Reach the sky cerca di costruire delle piramidi sovrapponendo le tessere, chi arriva più in alto vince. Pyrrhic war è un gioco di guerra dove le tessere indicano le unità e la conquista del territorio fa parte della strategia per vincere.
Ovviamente parlando di tessere prodotte in legno i costi si fanno sentire, ma i creatori intelligentemente hanno creato diversi livelli di pledge che variano dal tipo di legno utilizzato, allo spessore, fino alla confezione che può andare da un sacco di iuta fino a una scatola in legno personalizzata. Pledge base per ottenere il gioco è 45$ con prezzo di spedizione a partire dagli 8$ in base al pledge scelto.
Il creatore praticamente dice che dalla creazione del domino o delle carte da gioco non c'è stata la creazione di un altro "sistema di gioco" che permettesse ai possessori di creare i loro giochi. Se pensiamo a quanti giochi utilizzano il domino o le classiche carte da gioco possiamo capire l'importanza di Sedis. Ma cos'è Sedis? Sedis è composto da 60 tessere esagonali nei quali ciascun lato ha un numero variabile di puntini neri che va da 1 a 3.
Per quanto possano sembrare dei domino esagonali, la creazione della disposizione dei puntini lo discosta molto. Difatti ogni lato ha 5 spazi in cui possono essere messi i 3 puntini.
Il lato con i 3 puntini difatti è quello che crea la configurazione delle successive facce, e ogni configurazione è chiamata famiglia. All'interno di Sedis ci sono 10 famiglie. Sul sito del produttore ci sono già una dozzina di giochi per poter utilizzare Sedis, che variano dal competitivo al cooperativo, ma il bello secondo il creatore è proprio quello di poter creare il proprio gioco con le proprie regole da poi condividere con la comunità. Vista la natura astratta del gioco ovviamente dovete essere degli amanti dei giochi in questo stile (e qui evoco TeOoh!).

5 commenti:

  1. Avevo visto Sedis qualche giorno fa girando su kickstarter e mi sembra carino, il classico gioco per passare del tempo in compagnia. Dalle descrizioni sembra divertente!

    RispondiElimina
  2. A me ispira Sedis, adoro gli astratti, ma il prezzo mi sembra un po' altino. Tra l'altro ho visto che volendo si può provare, c'è la versione pnp per capire se piace oppure no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerando I materiali e LA quantità credo sia in prezzo onesto. Per rispondere a entrambe quello che mi ha intrigato é il tipo di progetto e il ragionamento che sta dietro LA creazione delle famiglie.

      Elimina
  3. Pledgiato al volo Fantasy Defense. Grazie per la dritta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto anche io. Il KS edition credo abbia in ottimo rapporto quality/prezzo

      Elimina