giovedì 20 luglio 2017

[La vedetta di KS] Ventiseiesima puntata

scritto da Sayuiv (Yuri) 

Mi devo scusare innanzitutto con voi lettori e poi con i miei colleghi scrittori, ma come noterete oggi sono stato piuttosto conciso. Purtroppo a causa di una settimana lavorativa abbastanza pesante, dove praticamente da giovedì a lunedì non sono mai tornato a casa prima delle 23:00 con punte fino all'una, anche se ieri ero di riposo tra famiglia e cena organizzata dalle mogli, mi sono ridotto ad oggi. Ahimè oggi pensavo di tornare a casa per un'ora decente e invece sono tornato a casa che era mezzanotte e mezza. Carico di passione sbrigo un paio di faccende e verso l'una accendo il computer. Apro il blog e vado per preparare l'articolo e scopro che la C della mia tastiera non funziona. Dopo qualche imprecazione mi decido a prendere il portatile di mia moglie. Avvio, KS, incomincio a cercare campagne interessanti ma il wifi fa i capricci, troppo tempo per caricare una pagina. Altre imprecazioni e nella disperazione torno al mio PC deciso a scrivere tutto l'articolo con le K e scusandomi per ciò XD ma... neanche la R funziona... che ve lo dico a fare? Niente alla fine prendo la tastiera del PC di mia figlia, configurazione UK, che è la metà della mia e non ha le vocali accentate... sfida accettata! E finalmente eccovi a voi il vostro articolo settimanale anche se un po' striminzito! P.S. Sono le 3:10, sveglia alle 7:00 e lavoro alle 12:00 Y_Y
  • The Stonebound Saga
  • Ducklings
  • Habitats 2nd Edition
  • Stone Daze
  • I K(S)orti

The Stonebound Saga
Scadenza: 28/07
Descrizione: Competitivo da 2 a 6 giocatori, 13+, dai 45 ai 90 minuti.
Gioco di skirmish a squadre su tabellone basato sulle carte. A inizio partita i giocatori potranno scegliere come formare la loro squadra oppure draftarla.
Il gioco prende nome dal fatto che questi eroi hanno risposto alla chiamata di alcune pietre magiche capaci di infondere in loro poteri speciali e coloro in grado di rispondere a questa chiamata sono per l'appunto chiamati stonebound. Ogni carta eroe ha un valore di potenza espresso in stelle che vanno da 1 a 3 e ogni squadra può essere formata da 3 eroi per un massimo di 5 stelle. Inoltre in basso a sinistra si trova il tipo di pietra che viene utilizzata per le abilità di attacco mentre in basso a sinistra quella di difesa. Gli eroi appartengono a 5 classi differenti con relative specializzazioni
e per un totale di circa 300 abilità uniche. Il gioco come detto si svolge su un tabellone formato da rettangoli della stessa misura delle carte. Nel proprio turno i giocatori potranno muovere la loro squadra attraverso la mappa cercando di sopraffare il team avversario. Per ogni eroe avremo una plancia per tenere traccia delle varie caratteristiche e abilità. I giocatori in ogni turno potranno pescare da un mazzo comune le pietre parlanti da utilizzare per attivare le abilità. Anche queste hanno un valore in stelle che va da 1 a 3 oppure infinito. Grazie alla grande varietà di eroi e abilità ogni partita sarà unica, può essere giocata o in 2 giocatori o a squadre da 2 e 3 giocatori. Il comparto artistico mi sembra di buonissimo livello e sono già stati sbloccati diversi SG.


Ducklings
Scadenza: 29/07
Descrizione: Per 2 giocatori o 2 squadre, 12+, dai 15 ai 50 minuti
Siamo di fronte a quello che io ritengo non sia un vero e proprio gioco, ma la ricerca di trasmettere un'esperienza tramite il gioco.
Come gli autori lo descrivono, è un gioco sanguigno, ma che premia trattando temi come la perdita, l'empatia, la cooperazione, la famiglia, l'amore e le relazioni. I giocatori nella parte di genitori di pulcini di papero dovranno scortare i propri pulcini da uno specchio d'acqua a un altro. Ovviamente questo viaggio, per quanto necessario, alla ricerca di una nuova casa comporta innumerevoli rischi. Si preannuncia che ogni decisione sia morale che strategica sarà di difficile scelta. Il gioco è composto da un mazzo di carte che vengono utilizzate per creare il percorso da fare, modulabile sia per forma che per lunghezza in modo da modificare la durata della partita. Ogni giocatore prende il controllo di una famiglia composta dai due genitori ai lati opposti del percorso, rappresentati da stand in cartone, e 3 pulcini, rappresentatati con delle carte. Nel proprio turno il giocatore tira tanti dadi in base a quanti pulcini lo stanno seguendo: più pulcini ha e più lento andrà. Muovendosi fino a un massimo di tante caselle quanto il risultato del dado, decide su quale carta del percorso finire, gira la carta e legge l'evento descritto. Ogni evento ha due scelte. Alcune scelte possono ferire i pulcini che una volta raggiunta la terza ferita saranno elimiati dal gioco leggendo ciò che è scritto dietro la carta. Ogni pulcino ha un potere speciale attivabile solo una volta per partita. Se due genitori si scontrano nello stesso posto c'è una sorta di battaglia ed entrambi subiscono una ferita. Il gioco termina quando una delle famiglie raggiunge l'altro capo del tragitto o se nessuno dei pulcini riesce a sopravvivere. Sacrificherai la tua vita per il bene dei tuoi pulcini o sacrificherai uno di loro per il bene del resto della famiglia?


Habitats 2nd edition
Scadenza: 29/07
Descrizione: Competitivo da 2 a 5 giocatori
Seconda edizione con miglioramenti nella componentistica di questo piazzamento tessere. Ciascun giocatore sarà impegnato nella creazione di un parco naturale dove ricreare l'habitat per ogni animale e creare degli spazi per gli osservatori, il tutto finalizzato ad accumulare più punti degli altri. A partire dalla propria tessera iniziale si potranno piazzare le proprie tessere.
Le tessere si suddividono in strade di accesso (che danno punti bonus), punti di osservazione (che hanno differenti direzioni di osservazione e, in base a quello che riescono a vedere e ai requisiti richiesti, danno altri punti bonus). Infine il cuore del gioco è rappresentato dalle tessere flora e fauna. Ogni animale o pianta viene rappresentato su un determinato tipo di terreno. Gli animali per conferire punti hanno dei requisiti di habitat da essere soddisfatti. Ad esempio la salamandra vive nell'acqua, ma per ricevere i due punti bonus deve avere un area intorno a sé composta da almeno due tessere foresta. Queste possono anche essere disposte in modo da creare un'unica area. Più i requisiti sono difficili da soddisfare e più punti sono a disposizione. Una volta finite tutte le tessere si comincia la fase di conteggio che come detto prima comprende animali, strade e punti di osservazione. Come stile di gioco mi ricorda molto vagamente Cacao, qui però invece di avere un'area comune ognuno si costruisce il proprio orticello e l'unica interazione possibile è quella indiretta.



Stone Daze
Scadenza: 31/07
Descrizione: Competitivo da 2 a 4 giocatori, 10+, durata sui 60 minuti
7000 anni fa 2 clan di cavernicoli dividevano felicemente una valle fino a quando questa non fu più sufficente per entrambi. Di comune accordo decisero di sfidarsi in combattimento per decidere chi dei due poteva restare e chi doveva andarsene. Si gioca in 2 o 4 giocatori divisi in squadre. Ogni clan è composto da 7 elementi ciascuno con abilità uniche.
A inizio partita i giocatori a turno decidono dove posizionare gli elementi scenografici e i cavernicoli. Ogni cavernicolo è rappresentato da una scultura in legno e una corrispettivo stendardo. Il gioco è suddiviso in 3 fasi. Nella prima fase, quella di pianificazione, i giocatori simultaneamente e segretamente utilizzando gli stendardi che sono magnetici e hanno rappresentato una grigilia tipo quella del tris e due icone abilità con cerchietti magnetici per ogni elemento del clan decidono il tipo di movimento e se usare l'abilità. Dimenticavo che l'abilità può essere utilizzata una sola volta nel gioco per ogni componente. Si scoprono gli stendardi e si eseguono le azioni scelte. Nella seconda fase ogni cavernicolo può scagliare la sua mazza con gittata diversa. Nella terza fase, quella di risoluzione, invece si va a verificare quali cavernicoli sono finiti nella zona in cui arrivano le mazze, in tal caso subiscono un bernoccolo, al secondo colpo ricevuto cadono a terra tramortiti. Si continua così fino a che ne rimarrà soltanto uno! In aggiunta posso dire che dalle immagini si denota una produzione artistica in stile cartoon, ma quello che veramente risalta agli occhi è la scelta da parte degli autori di utilizzare modelli scolpiti in legno (per i cavernicoli e gli elementi scenisci della plancia) e gli stendardi formati da piccole lavagnette magnetiche.

I K(S)orti
  • 21 Days - Gioco ispirato a un diario risalente al 1903 che descrive le peripezie di un gruppo di sopravvissuti su una zattera. I giocatori difatti dovranno sopravvivere 21 giorni all'interno di questa zattera sfidando varie avversità.
  • Twin Star - Gioco tascabile a tema fantascientifico per solitari, composto da 18 carte che permettono 396 combinazioni diverse. Tramite l'utilizzo di dadi e possibilità di combo guideremo due avventurieri spaziali attraverso 6 missioni. 12 i personaggi disponibili. 

9 commenti:

  1. Hey Yuri, mica ti devi scusare!
    Per me Ducklings gioco della settimana. Davvero interessante e non banale. Ci ho pensato tanto e alla fine ho deciso di non prenderlo, perché da genitore temo l'empatia e con Monica non ci giocherei mai... però merita!

    RispondiElimina
  2. Cosa ne pensate di Burning rome?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è esattamente il mio genere, però sembra regalare scontri rapidi e molto tattici. Di quei giochi che tiri fuori con il tuo amico appassionato e che decide come te di spenderci un po' di tempo, ricevendo in cambio belle soddisfazioni da un titolo che pare facile di regole ma impegnativo se si vuole spremere il massimo dalle combo. Iconografia chiara, illustrazioni di stile adeguato all'ambientazione e ricostruzione storica decisamente accurata. C'è sicuramente un po' di fortuna nella pesca, però la mano te la gestisci tu. La rigiocabilità è garantita dalle quattro fazioni.
      Tu che ne pensi?

      Elimina
    2. Non sono ancora riuscito ad approfondire bene.
      Però l'impressione è concorde con la tua

      Elimina
    3. Ho seguito la fase di sviluppo ed in teoria era prevista anche una modalità campagna/scenari per tre giocatori arrivando ai 90 minuti di gioco con una serie di battaglie in successione.

      Questa modalità è stata completamente eliminata in favore di una versione più semplice (?), più veloce (?) e/o più tattica.
      Un peccato perchè sarebbe stato possibile giocare allo stesso gioco con tre versioni diverse. Penso che andrò di PnP.

      Elimina
  3. Curioso Twin Star. Grazie per la segnalazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato il prezzo assurdo per 18 carte...

      Elimina
    2. Con 3 euro puoi avere il print n play in alta qualità :)

      Elimina
    3. Esattamente ciò che farò :D

      Elimina