giovedì 27 luglio 2017

[La vedetta di KS] XXVII Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Ed eccoci al momento preannunciato dove qualche pezzo grosso incomincia a farsi vedere. Neanche le vacanze in santa pace ci lasciano fare, una settimana alle Maldive o la nuova fatica CMON? Campeggio con gli amici o la serie completa dei vichinghi? Mettere da parte i soldi per il vero carnevale o comprarsi lo skirmish? A voi l'ardua sentenza:
  • A Song of Ice and Fire
  • Explorers of the North Sea: Rocks of Ruin
  • Night Clan
  • Spookre
  • I K(S)orti



A Song of Ice and Fire
Scadenza: 16/08
Descrizione: Competitivo per 2 giocatori
Ed eccoci alla nuova "fatica" (la fatica è per il nostro portafoglio Y_Y) di CMON. Dalla mente di Eric Lang e Michael Shinall arriva un gioco di miniature ispirato alla saga di "A song of Ice and Fire" che per chi non lo sapesse è la serie di libri da cui è tratta la serie televisa Games of Throne in italia conosciuta come Il trono di spade. Prima di scendere nei particolari vorrei dire che questo prodotto mi dà l'idea che CMON voglia inserirsi nella terra di mezzo tra i giocatori da tavolo e i giocatori di Warhammer e simili.
Trattasi di un gioco per 2 o più giocatori di combattimento con miniature che fa un bell'occhiolino alla Games Workshop, andando a semplificare molte delle meccaniche tipiche di questi giochi. Nella scatola base i giocatori avranno a disposizione due armate, gli Stark e i Lannister, che includono le miniature dei combattenti da utilizzare così come le miniature dei personaggi non combattenti di riferimento tipo Serse o altri. Non avendo mai giocato a Warhammer o simili, che solo a vederli apparecchiati mi spaventavano, devo dire che a mio avviso può essere stato trovato un interessante compromesso tra simulazione e semplicità di gioco, creando un gioco strategico e tattico al punto giusto con l'innesto di idee intriganti. Innanzitutto il gioco offre 5 modalità differenti, la possibilità di costruirsi il proprio esercito e di personalizzarlo. Praticamente all'inizio i giocatori, tramite l'utilizzo di vassoi di plastica dove poggiare le miniature, andranno a creare le proprie unità. Queste unità possono essere composte da 12 combattenti a piedi o 4 a cavallo e ad ognuna di esse può essere assegnato un personaggio speciale, che ne demarca le statistiche e abilità. Tramite l'utilizzo di oggetti scenici in cartoncino si andrà a delineare il campo di battaglia e le posizioni iniziali delle varie unità. Un round di gioco si svolge nell'attivare in modo alternato una delle unità. Le possibilità sono: 
Manovra si ruota l'unità a piacere, si muove del suo movimento normale e poi si ruota di nuovo; Marcia si muove al doppio del movimento e solo alla fine si può ruotare; Carica si muove del suo movimento normale + 1d6 e poi attacca; Attacco si può spostare lateralmente l'unità e attaccare il nemico ingaggiato; Ritirata si effettua un check sul panico poi si muove del doppio del movimento normale e poi ruota. Tutti i movimenti sono eseguiti con l'utilizzo di un righello. Cosa da tenere a mente è che l'unità ha una freccia che ne indica l'orientamento e alcune abilità, come ad esempio la carica, possono essere utilizzate solo se il nemico è in vista. Si considera in vista se rientra nel cono visivo indicato dalle frecce agli angoli dell'unità (ricordate che un'unità è composta dal vassoio con all'interno le miniature).
Se attacchiamo dal fianco o dal dietro aggiungeremo un segnalino debolezza che influisce sui risultati dei tiri di difesa o panico. Quando si esegue l'azione di attacco si tirano tanti dadi in base a quante linee di combattenti presenti sono nella nostra unità. Solitamente questo è un valore che va a diminuire, ma per esempio un personaggio speciale ha l'abilità Berserk che gli fa aumentare il numero di dadi al diminuire delle linee disponibili. In base al personaggio speciale assegnato verifichiamo che valore di dado necessitiamo per colpire, il difensore fa lo stesso con la difesa e la differenza indica i danni subiti dal difensore. Per ogni danno subito si elimina una miniatura dall'unità e poi si effettua un check sul panico tirando due dadi. Se il valore è inferiore a quello indicato sulla scheda si perdono altre unità.
In aggiunta a queste azioni, come anticipato prima, ci sono personaggi non combattenti che possono essere utilizzati a scopo politico per influenzare l'andamento della battaglia. Come una sorta di posizionamento lavoratori potremo occupare uno dei 5 spazi disponibili che possono conferire bonus ai dadi o azioni extra.
Ovviamente il gioco ha il suo forte nei personaggi speciali e le loro abilità per conferire diversificazione, punti di forza e debolezze, da utilizzare al meglio per sopraffare l'avversario. La campagna al secondo giorno ha già raggiunto il doppio della cifra richiesta e sbloccato innumerevoli SG sotto forma di personaggi aggiuntivi e combattenti. Il prezzo non è proprio amico, visto che parliamo di 150 dollari piu 20/30 di spedizione. A favore di ciò bisogna dire di avere già di partenza 103 miniature della qualità a cui CMON ci ha abituato piu ovviamente tutti gli SG che a mio avviso sono già stati preventivati nel prezzo. Come da introduzione può essere una cifra che può spaventare il giocatore da tavolo, ma non il giocatore di WH abituato a ben altre cifre. Ovviamente il gioco si presta all'aggiunta di innumerevoli add-on nel tempo sotto forma di armate delle altre case presenti nella saga. Da notare che le illustrazioni dei personaggi non sono presi dalla serie televisiva, bensì dalla descrizione presente nei libri e benché agli amanti della saga riesca facile riconoscere i vari personaggi a primo impatto può spiazzare.


Explorers of the North Sea: Rocks of Ruin
Scadenza: 03/08
Descrizione: Espansione quinto giocatore con nuove meccaniche
Per chi non conoscesse la saga vichinga di Explorers of the North Sea vi rimando qui e qui dove troverete la prova su strada e l'artico del precedente KS con tutte
le informazioni esaustive del nostro caro F/\B!O P.
In questa espansione, che necessita del gioco base, troverete i componenti aggiuntivi per il quinto giocatore, 24 tessere aggiuntive, 3 nuovi edifici per ogni giocatore, 3 nuove carte comandante per aumentare la variabilità, recuperare relitti aggiunge un nuovo livello di decisione mentre le fortezze un nuovo meccanismo di rischio/ricompensa e in più 5 plance giocatore per tenere in ordine i vari token e costruzioni. Nello specifico, quando piazziamo una tessera con un relitto un token dalla riserva viene piazzato sulla tessera. Per recuperare il relitto bisogna spendere un'azione con 1 vichingo nel quale possiamo trovare legname utile a costruire nuovi edifici,
proviggioni per avere azioni extra, arieti da battaglia per saccheggiare con un vichingo in meno, del prezioso oro che a fine partita vale 3 punti vittoria. Grazie al legname sarà possibile costruire i tre nuovi edifici: il Mulino per tenere il bestiame senza dover rifare il traggitto di ritorno a casa, il Laboratorio che permette di costruire un avamposto con 1 vichingo in meno e infine un Accampamento che aumenta la velocità di spostamento. Infine le Fortezze funzionano come le razzie negli insediamenti con la differenza che la ricompensa viene rivelata solo dopo averlo razziato. Le ricompense possono valere fino a 6 PV, alcune meno e altre portare solo alla gloriosa morte da vichingo. Sul comparto grafico e dei materiali da quel che si vede siamo sulla stessa linea del gioco originale e potete portarvelo a casa con circa 32 euro, mentre con 72 potete includere anche il gioco base. Per i completisti la campagna mette a disposizione come add-on tutti i capitoli precendenti della saga.


Night Clan 
Scadenza: 04/08
Descrizione: Competitivo da 2 a 4 giocatori, 12+, 15 minuti
Piccolo gioco di carte basato sulla meccanica del bluff e che, anche se un po' rivisitato, mi ricorda Smash Up.
La storia è che i giocatori devono difendere le 7 figlie del duca e il relativo tesoro dal Troll, ambientato in una fantasiosa città della Norvegia. Come parte del setup ogni giocatore prende un mazzo di un coloro composto dalle stesse 13 carte per ciascuno, poi in base al numero di giocatori si posizioneranno le carte luogo, alcune delle quali fisse in ogni partita. Il gioco procede in turni alternati dove i giocatori all'inizio pescheranno 3 carte mentre nel proprio turno sceglieranno due di esse da assegnare alle varie carte luogo senza eccedere la capienza massima di esso per poi pescare di nuovo due carte e aspettare il proprio turno. L'ultimo turno ovviamente si giocherà l'ultima carta rimanente. Una volta giocate tutte le carte per ogni luogo si rivelano (alcune sono già rivelate) le carte nascoste e si esegue la fase finale risolvendo gli effetti delle carte e la fase di conteggio.
Il giocatore con il punteggio maggiore acquisisce la carta luogo, che attribuisce ulteriori punti e colui che alla fine ha conquistato più punti sarà il vincitore. Le 13 carte del mazzo in mano a ciascun giocatore rappresentano diversi personaggi con diverse abilità: la Figlia si gioca scoperta e assegna i punti indicati mentre il tesoro si gioca coperto assegnando allo stesso modo i punti indicati. Il troll si gioca a faccia in giù ed elimina tutte le altre carte, a meno che ci sia un numero di carte vischio pari o superiore alle carte troll. Infine la guardia notturna permette di spostare una carta precedentemente giocata in quel luogo a un altro o da un altro luogo a quello dove si è giocato la guardia. Come avrete ben capito si tratta di un filler veloce e leggero dove l'intuizione e il bluff la fanno da padroni. Le illustrazioni le trovo molto accattivanti e il prezzo di 9 euro più 6 di spedizione lo rendono un potenziale acquisto.


Spookre
Scadenza: 04/08
Descrizione: Competitivo da 2 a 5 giocatori, durata sui 30 minuti
Altro giochino di carte basato sulla meccanica del trick taking (vinci la mano, stile tressette o briscola) dove i giocatori cercheranno di convincere dei fantasmi a infestare la loro casa, visto che la caccia ai fantasmi è diventata una grande industria di turismo, e quindi alla fine colui che avrà più fantasmi sarà il vincitore.
Ogni carta fantasma ha un valore di potenza indicato, un aura di un certo colore, una classe, un'abilità e un contatore giocatore visto che in base ad esso varia il numero e il tipo di carte utilizzato. Il gioco si svolge in maniera molto semplice. Si prende una carta fantasma dal cimitero che diventa la carta da aggiudicarsi. Per farlo i giocatori giocheranno un fantasma dalla propria mano. La carta di valore inferiore più vicina al valore della carta del cimitero vince la mano, ma prima di ciò se l'aura di uno dei fantasmi giocati coincide con l'aurea del fantasma del cimitero se ne attiva l'effetto. Gli effetti possono variare dal spiare la mano di un avversario al costringerlo a fargli giocare un altro fantasma, aumentando in questo modo l'interazione tra i giocatori. Illustrazioni carine, nella norma, la cosa figa non più disponibile è la scatola deluxe in legno con copertina a LED.

I K(S)orti
  • The Spiel Press - Roll and write Gamebook progetto interessantissimo. Trattasi di due libricini al cui interno ci sono due tipi di giochi basati sul tiro di dadi e scrivi. Sembra essere l'inizio di una nuova serie e per ora sono offerti 2 libri. Purtroppo la copia fisica con la spedizione li rende a mio avviso un pochino costosi, mentre con 9 dollari potrete prendervi il PDF a colori e printer-friendly.
  • Werewolf Vs Vampire Battaglia tra vampiri e licantropi, dove il vampiro per vincere deve riuscire a raggiungere la pozione mentre il licantropo cerca di impedirglielo.
  • Legendary Creatures Gioco di allevatori di creature leggendarie dove grazie al loro utilizzo si cerca di aumentare il potere dei nostri famigli.
  • Carnevale Altro skirmish game che strizza l'occhio a GW. Ambientato a Venezia durante il carnevale. Diverse opzioni, dalle semplici miniature più regolamento fino a elementi 3D per costruire la città di Venezia per poi giocarci.

Nessun commento:

Posta un commento