Recensioni Minute

Recensioni Minute - Half-Pint Heroes

scritto da TeOoh!

Posso dire che mi piace il poker, mi ci ero un po' messo "seriamente" quando avevo iniziato il mio percorso di disintossicazione da Magic. Poi vabbe', diciamo che non avendo intenzione di giocare coi soldi, non avevo aperto i vari libri di statistiche su cui imparare se/quando/quanto rilanciare eccetera.
Trovatomi quindi davanti un titolo che mescolava le giocate del poker alla valutazione della propria mano (quindi con un discorso fortuna decisamente limitato, orientato più all'interazione) non ho avuto indecisioni nel provarlo.
Il gioco è Half-Pint Heroes, per 2-7 giocatori di Roland Goslar, Johannes Goslar e Søren Schaffstein, durata 30 minuti a partita. Pronto ai blocchi di partenza per la campagna di italianizzazione su Giochistarter a cura della Giochix.it.


La minutissima è: all'inizio di ogni manche, ciascun giocatore dovrà prevedere quante prese riuscirà a fare (anche zero) utilizzando la scala "di forza" del poker tra le carte in mano e quelle al centro del tavolo comuni a tutti. Poi dovrà anche scommettere su un avversario che sbaglierà la propria previsione. Si giocano quindi round fino a terminare le carte in mano. Si distribuiscono punti per prese+previsione+scommessa su un totale di 10 manche. Al termine delle quali, chi ha più punti vince.

Le regole stringatissime sono molto chiare, ma vi dico subito che straniscono parecchio l'assemblea quando le spiegate per estese. Più che altro perché è difficile alla prima manche saper valutare la propria mano e capire come gestire le scommesse. 
Il consiglio quindi è di fare un giro di prova tanto per vedere come va. Tutto si chiarirà alla fine di quel giro e potrete quindi buttarvi nella gestione della partita.

C'è infatti una gran dose di interazione tra i giocatori: indiretta e a metà tra azzardo e deduzione nella fase in cui fate le vostre giocate, ma anche diretta quando proverete a scombinare i piani dei vostri avversari. Se infatti qualcuno ha previsto 2 prese e le ha già fatte... be', è probabile che magari vorrete evitare di giocare una mano forte (addirittura spaccandola in due mani deboli) per far prendere la 3ª volta il vostro avversario e far avverare così la vostra scommessa.

Dico anche che non è assolutamente banale azzeccare le "0 prese" previste. E più giocatori ci sono, più è complesso. Ma... è una di quelle cose che è da provareXcredere...

Devo trovarci qualcosa? Che per chi non è amante dei giochi di prese (sebbene molto diverso dai soliti basati sul meccanismo "briscola") forse 10 manche risultano un po' troppe. Vero è che ci sono punti addizionali per le scommesse azzeccate consecutive e la possibilità di chiudere secca la partita con vittoria se ne inanellate 6, quindi c'è una tensione crescente e una necessità funzionale...

Però sottolineo come sia piaciuto molto alla Moglie, alla quale non piacciono i trick taking e i giochi di bluff. Indice dunque che si può tranquillamente giocare impostando la propria partita in maniera più serena e riservandosi quindi uno spazio interessante per i gruppi numerosi eterogenei.

Lascio il video di approfondimento e il link alla campagna.
Buona visione!

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.