nonsolograndi

[nonsolograndi] Coniglietto fa il bagno

scritto da
Simarillon (Davide)

Con Coniglietto fa il bagno, gioco Haba che si può giocare a partire dai 2 anni, si chiude un cerchio. All’incirca quattro anni fa usciva su GSNT la mia prima recensione, ovvero Il frutteto, un must have per tutti quelli che giocano con i propri figli piccoli, e oggi Coniglietto fa il bagno mi ri-evoca sensazioni che mi aveva dato Il frutteto, con una nuova piccola giocatrice, la mia secondogenita Letizia (che chissà se mi darà le stesse gioie del primogenito in ambito ludico: le premesse ci sono, ma…). Il gioco appartiene alla serie Haba I miei primi giochi e si può giocare in molti modi differenti. Una citazione per Miriam Koser l’autrice e Outi Kaden l’illustratore. 

Coniglietto Bollicino sguazza con le sue paperelle nella vasca da bagno. Plof! I suoi giocattoli sono scomparsi nella schiuma! Dove sono finiti il secchiello, la balena e la barchetta? Chi saprà associare colori e simboli aiuterà Coniglietto a ritrovarli. Ecco qui la tematizzazione Haba.


I MATERIALI
I materiali, come nella quasi totalità dei giochi della Haba, sono di qualità assoluta e nel dettaglio sono:
  • la vasca da bagno (che poi è la scatola del gioco);
  • la superficie dell'acqua;
  • il Coniglietto Bollicino in cartone sagomato, di grosse dimensioni;
  • due paperelle, in cartone sagomato;
  • dodici tessere, divise nei colori rosso, giallo, blu e nei simboli balena, secchiello, barchetta;
  • un dado a sei facce personalizzato.
Già il dado è sinonimo di qualità: di grosse dimensioni e con le stampe chiare, ben incise e facilmente riconoscibili aiuta i bimbi nella sua lettura immediata. La scatola fa parte del gioco e costruisce tridimensionalmente la vasca da bagno del piccolo coniglietto, con un bell’impatto visivo per i piccoli giocatori.

IL GIOCO... OVVERO ECCOVI LE REGOLE
Il regolamento suggerisce tre diverse modalità di gioco: si parte con la meccanica più classica per i giochi per i bambini, ovvero il memory. Si tira il dado e si sceglie una delle tavolette, se è corretta la si impila tra quelle indovinate, altrimenti la si gira e il gioco passa a un altro giocatore; vince chi ha accumulato il maggior numero di tavolette.

allo studio delle regole
Il secondo gioco prevede che un bambino scelga una tavoletta e il giocatore alla sua sinistra provi a indovinare cosa ha scelto ruotando il dado secondo quanto pensa: se è corretto riceve la tavoletta, in caso contrario viene infilata nella fessura presente nello specchio d’acqua; vince chi ha accumulato il maggior numero di tavolette.

Per finire il terzo gioco, che prevede che il bambino che inizia guardi la vasca da bagno e dica una frase come questa:
“Per fare il bagno Coniglietto Bollicino prende un orsacchiotto.”
Quindi il turno passa al compagno di gioco alla sua sinistra, che ripete la frase del compagno precedente, aggiungendo un accessorio da bagno (anche aiutandosi, eventualmente, con quanto disegnato sulla vasca da gioco), ad esempio:
“Per fare il bagno Coniglietto Bollicino prende un orsacchiotto e un asciugamano.” Il gioco termina quando un bambino non riesce più a ripetere l'intera sequenza di oggetti, quindi ci saranno tanti vincitori e un solo giocatore che avrà perso; se volete le tavolette possono essere assegnate come counter nel caso si vogliano fare più giri.

CONSIDERAZIONI PERSONALI / IMPRESSIONI
Nel gioco libero il bambino si diverte a giocare con il materiale. Scoprite insieme al vostro bambino le illustrazioni. Parlate di cosa raffigurano le tavolette intorno alla vasca da bagno e di come si chiamano gli oggetti. Mettete le tavolette accanto alla vasca da bagno con i simboli rivolti verso l'alto e spiegate che hanno gli stessi colori e figure del dado. Fate vedere al bambino come si tira il dado e lasciate che metta la tavoletta corrispondente nella vasca da bagno a seconda del risultato ottenuto. Così prenderà confidenza con l’associazione di colori e simboli. Ho citato, integralmente, l’inizio del regolamento Haba, perché anche qui mi prendo un piccolo merito, avendo sempre pensato che il modo giusto per far approcciare i piccoli giocatori al gioco fosse quello di far conoscere loro i materiali nel modo che preferiscono e giocare nel modo che più gradiscono, senza forzare assolutamente nulla, almeno all’inizio.

Il vantaggio di questo gioco è che si può giocare sin da molto piccoli, sia per le dinamiche di gioco,
la vasca
sia per il tema – quello del bagno – che è caro ai piccoli giocatori, essendo un’attività che fanno spesso. Altro aspetto interessante è quello che il gioco ha diversi modi di giocare; certo non ha una longevità lunghissima, ma può crescere con il piccolo giocatore per un buon periodo.
Sono previste tre modalità di gioco, anche molto diverse, suggerite dal regolamento, che stimolano i piccoli in maniera differente e che fanno apprezzare un po’ di più il gioco anche ai grandi. 

Il gioco è un 2+ e direi che il target, ovviamente, è stato centrato alla grande, perché bambini anche piccoli ci giocano davvero senza difficoltà e divertendosi.

COSA SI IMPARA IN QUESTO GIOCO
Personalmente aggiungo questo paragrafo perché ritengo importante ricordare che, come dice proprio una delle pubblicità della Haba, giocando si impara.
Ecco quindi in elenco le cose che Letizia sta imparando nel giocare a Coniglietto fa il bagno:
  • la motricità fine;
  • l’associazione simboli-colori;
  • proprietà e padronanza di linguaggio;
  • a rapportarsi con gli altri e a socializzare;
  • … e, soprattutto, a giocare sin da piccoli, ma proprio piccoli!

che bel bagnetto
PERCHÉ GIOCARE CON PAPÀ MA SOPRATTUTTO CON MAMMA
Tutti i giochi è bello giocarli con mamma e papà: ecco qui i motivi in più per giocarli insieme. 

Facile dire perché mamma e papà devono giocare a questo gioco: perché possono approcciarsi al piccolo in modo nuovo e diverso, perché possono aiutarlo a crescere divertendosi, anche con i giochi in scatola, perché una mamma e un papà devono sempre pretendere (e ottenere) il meglio per il loro piccolo e questo gioco è sicuramente una buona opportunità.

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.