La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 1 - IX Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri) 

Certo che le settimane passano proprio in fretta!!! Uno non fa in tempo a diventare backer di Robin Hood and the Merry Men (sì, alla fine mi sono fatto conquistare) e di Architects of the West Kingdom (ne parleremo poi, ma sarà un caso che entrambi sono illustrati da The Mico?) ed ecco che un'altra punta del diavolo arriva. Questa rubrica incomincia veramente a farmi male. A volte un gioco non trae il mio interesse, poi per scriverci l'articolo scavo un po' a fondo e – taaaaac! – vengo risucchiato nel vortice della tentazione.
  • Mysthea
  • Edge of Darkness
  • Sorcerer City
  • Kitty Cataclysm
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge



Mysthea
Scadenza: 29/03
Descrizione: Competitivo da 2 a 5 giocatori, 14+, durata dai 90 ai 120 minuti
Dopo il recente successo di Barbarian: The Invasion di Pierluca Zizzi, Tabula Games si ripresenta su KS deliziandoci con un opera di altri due autori italiani: Marta Ciaccasassi e Martino Chiacchiera. In Mysthea i giocatori prenderanno il ruolo di un campione, ciascuno con abilità particolari, e andranno alla "scoperta" di cinque isole che fluttuano intorno a un misterioso cristallo. Il gioco mira a miscelare sapientemente la gestione mano con controllo del territorio, fazioni asimmetriche e punteggio variabile. La prima particolarità che salta all'occhio è il fatto che la mappa sia dinamica. Su ogni isola sono presenti 3 differenti aree ed ovviamente le isole sono collegate a quelle adiacenti. La cosa interessante è che la posizione delle isole può essere modificata grazie all'azione e alle scelte dei giocatori, rivelando così strategie prima impossibili e magari rovinando i piani altrui. Il gioco è suddiviso in ere e i giocatori iniziano con un set di carte che descrivono il tipo di azione che potranno fare. Durante il corso del gioco sarà possibile acquisire carte aggiuntive, ma altra cosa interessante è il fatto che ogni carta è unica, però all'inizio di una nuova era i giocatori riacquisiranno le carte già giocate. Questo, oltre a costringere i giocatori a pensare turno per turno, li spinge a una pianificazione a lungo termine. Come in Scythe ci sono delle carte incontro che permettono due scelte con due risultati diversi, che possono semplicemente "premiare" il nostro campione o magari influenzare i campioni avversari. Il gioco promette anche un sistema di combattimento strategicamente profondo e gioca un ruolo centrale sulla conquista dei territori. Ecco, proprio il controllo dei territori sono una delle principali fonti di punti vittoria. Difatti in ciascuna era ad ogni turno viene pescata una carta regione che viene posizionata su una plancia apposita. Su questa plancia viene indicato l'ammontare di punti vittoria che il controllore di essa prenderà a fine era. Ovviamente i punti vanno a salire per le regioni che vengono scoperte nei turni successivi e tutto ciò comporta al giocatore tensione nelle decisioni da prendere, ragionare in modo tattico e strategico. Difatti all'inizio di una nuova era si rimescolano le carte regione e si ricomincia da capo, stravolgendo di fatto le strategie dei giocatori. Visivamente parlando le illustrazioni sono fantastiche, le miniature sembrano di ottima qualità e il design di alcune mi ha fatto veramente sbavare. Adoro lo scudo di Anuth e la miniatura dei gemelli Kolbor e Malabor. Oltre a ciò i creatori sembravo aver creato un lore tutto loro, di ogni campione e mostro. Insomma, sembra essere chiara la direzione che vuole prendere Tabula Games e se continua così non ci resta che esserne felici! P.S. La cosa che non mi piace è che sta storia dei giochi esclusivi KS sta diventando già una moda...

Edge of Darkness
Scadenza: 24/03
Descrizione: Semicooperativo da 2 a 4 giocatori, dai 60 ai 120 minuti
Dopo "l'esperimento" Mystic Vale e di Custom Heroes siamo finalmente arrivati al gioco per cui il sistema di card crafting era stato studiado. Edge of Darkness implemente il sistema di card crafting con worker placement, con un deck-building condiviso e un sistema di minaccia variabile grazie alla torre. Il gioco è ambientato nella città di Aegis e i giocatori saranno a capo di una delle gilde della città che si contendono il posto di Leader della città per combattere il male, ma le gilde dovranno anche cooperare per contrastare insieme il pericolo incombente. A inizio partita si selezionano 10 luoghi città tra quelli disponibili e le relative carte potenziamento. Si pescano tre carte nemico da mettere davanti alla torre, si mettono nella sacca 15 cubi neri più i cubi gilda dei colori scelti dai giocatori. Ogni giocatore parte con 3 carte base e pesca due cubi dalla sacca. La prima fase del gioco è il prologo dove i giocatori potranno fare l'upgrade di due proprie carte. Fatto ciò prendono una propria carta NON upgradata e la mettono nella loro gilda. Le restanti carte vanno mischiate con le carte centrali al centro della plancia. Il turno è diviso in due fasi. Nella prima i giocatori potranno selezionare 2 carte tra quelle presenti nella riga centrale nella plancia che insieme alla carta nella gilda nella fase successiva indicherà i tipi di azione che potranno eseguire. Come in altri giochi la carta più esterna è gratuita, ma se si vuole "saltare" bisogna pagare una moneta posizionandola sopra di essa e avere accesso alla seguente. Nella fase successiva si prendono i cubi miniaccia pescati e si posizionano sopra a una delle tre carte disponibili per eseguirne l'azione, dopodiché i cubi vengono inseriti nella torre. La torre ha una meccanica particolare. Praticamente ha 3 uscite e sopra ciascuna di esse è posizionato un nemico. Quando inseriamo i cubetti questi, in modo casuale, usciranno da una delle tre uscite. Nel momento in cui di fronte a un nemico ci sono 6/7/8 cubetti (in base al fatto se si gioca in 2/3/4 giocatori), questo sferra un attacco alla gilda del colore che ha più cubetti. Nel caso il colore in maggioranza fosse il nero allora il nemico attacca tutti i giocatori. Nell'ultima fase i giocatori potranno utilizzare i propri agenti in stile piazzamento lavoratori, per eseguire le azioni nei vari luoghi presenti, e poi scartare le carte. Da come avrete intuito le varie carte potenziate possono essere a disposizione di chiunque, ma se un giocatore utilizza una carta di un altra gilda non solo dovrà pagare una moneta, ma nella fase di scarto quella carta andrà posizionata nella plancia della gilda corrispondente, rendendogliela utilizzabile nel turno successivo. Ovviamente i vari potenziamenti delle carte che derivano dai diversi luoghi in gioco influenzano molto le differenti strategie da effetturare. Alla fine dell'ottavo turno chi ha pià punti vince e questi derivano dal prestigio, le monete, carte potenziate, agenti aggiuntivi sbloccati, ecc... Purtroppo, come spesso capita in giochi fortemente basati sulle azioni delle carte, senza averlo provato è anche difficile da spiegare. Ci sono delle idee che mi intrigano, anche se alcune riprese da altri titoli (sacca con cubetti e torre mi fan tanto pensare a Clank!). Parlando di AEG come qualità non dovremmo avere pensieri ed è piacevole anche il miglioramento fatto a livello di campagna KS rispetto a quello che avevano fatto con Thunderstone Quest, che dal mio punto di vista era stata deludente per come era stata struttarata la pagina.

Sorcerer City
Scadenza: 30/03
Descrizione: Competitivo da 1 a 6 giocatori, 14+, dai 45 ai 60 minuti
Nel mentre Grimm Forest entra nelle case dei giocatori di tutto il mondo, ammaliandoli con grafica e componentistica di qualità, Druid City Games ci propone questo gioco strategico in tempo reale fino a 6 giocatori! La meccanica principale si basa sul piazzamento tessere e l'acquisto di nuove. A inizio partita tutti quanti cominciano con le stesse 8 tessere. Le tessere contengono da 2 a 4 triangoli colorati (rosso, giallo, viola e blu) e alcune di esse hanno degli scudi colorati allo stesso modo, che indicano in che maniera acquisiscono quella "risorsa". Rosso è per l'influenza, viola per la magia, giallo per le monete e verde per il prestigio (o forse ho inverito rosso e verde? vabbe' i nomi son giusti). Il gioco si articola lungo 5 turni. All'inizio di ogni turno c'è la fase in tempo reale. I giocatori hanno 2 minuti di tempo per scoprire una a una le proprie tessere e piazzarle di fronte a sé.
Non ci sono regole di piazzamento, ma ovviamente cercare di fare zone contigue dello stesso colore ci permette di raccimolare più risorse. Difatti le tessere conteneti gli scudi indicano in che modo prendere i bonus di quel colore. Si prendono bonus per zone di quel colore contigui presenti sulla stessa riga o colonna, per l'area contigua dello stesso colore indipendentemente da come si articola o per le tessere con altri scudi intorno ad esse. Alla fine di questa fase ciascuno calcola quanta magia, influenza, monete e prestigio ha acquisito. A questo punto segretamente e simultaneamente i giocatori devono decidere come utilizzare la magia tramite l'utilizzo di una carta. Difatti il valore di magia può essere aggiunto a uno degli altri 3 valori. Potreste decidere di avere più monete per fare più acquisti, avere più prestigio che si trasforma direttamente in punti vittoria oppure aggiungerli all'influenza che decreta l'ordine in cui si può andare al mercato a comprare le altre tessere e quali e quanti bonus di turno ricevere.
La cosa curiosa è che inoltre ad ogni turno siamo costretti a inserire una carta mostro nel nostro mazzo, le quali hanno differenti abilità e che quindi cercheranno di intralciarci quando pescate durante la fase in tempo reale. Anche qui siamo di fronte a una produzione da farci luccicare gli occhi. Mi son visto il playthrough di JonGetsGames e il gioco sembra più che solido, con un'alta variabilità di partita in partita, la possibilità sempre più rara di giocare fino a 6 con una durata dichiarata massima di un'ora. Come aspetti "negativi" è che sembra un solitario di gruppo, visto che l'unica interazione sta nel turno in cui si va al mercato e quindi magari prendere tessere interessanti agli altri, e il fatto che di base siamo di fronte a un astratto mascherato. Sicuramente se mi capita una partita ce la voglio fare!


Kitty Cataclysm
Scadenza: 30/03
Descrizione: Competitivo da 2 a 5 giocatori, durata dai 30 secondi ai 17 minuti
Clicca qui per andare alla campagna
So che può sembrarvi strano che abbia messo un gioco del genere tra i 4 elitisti della puntanta, ma ci tenevo a fare questa menzione speciale per una persona che pur conoscendo poco ha la mia ammirazione per l'acutezza e lo stile con cui disegna i suoi giochi e porta avanti i suoi progetti. Bez è l'autrice di questo gioco, nonché di In A Bind (ripubblicato da poco dalla Gigamic sotto il nome di Yogi) e di Wibbell++, un sistema di gioco creato con un mazzo di 52 carte che dà la possibilità di giocare a diversi giochi di natura parolistica (si dice così???). Una delle peculiarità dell'autrice è quella di aver coniato il Bez Day (che è il 1° di agosto), nel quale si è prefissata come obiettivo di pubblicare ogni anno un nuovo gioco. L'anno scorso ho avuto il piacere di passare una giornata intera a casa sua insieme ad altri autori e poi di incontrarla di nuovo in una libreria dove, sempre insieme ad altri autori, abbiamo playtestato a vicenda i rispettivi giochi. Kitty Cataclysm si propone come un gioco caciarone, molto caotico e dalla meccanica davvero semplice. Ad ogni turno puoi giocare una carta dalla tua mano ed eseguirne le azioni descritte, che possono essere donare carte, rubare carte, pescare carte o passare carte. Ovviamente vari effetti di potenza diversa sono presenti su di esse. Ogni carta inoltre è a tema felino con dei giochi di parole come Cat-Ass-Trophe. Altra peculiarità dell'autrice è che disegna a mano tutti i suoi giochi. Ora le carte presentate nella campagna sono quelle utilizzate nei numerosi playtest che ha effettuato, ma ovviamente per la versione finale ridisegnerà tutto per bene. Per farvi un'idea del suo stile andate qui alla campagna di In A Bind. Questa è una di quelle campagne per cui credo KS sia nato e non aggiungo altro per fare "polemica".

I K(S)orti
  • Dead & Breakfast Interessante gioco di piazzamento tessere, dove i giocatori competono per chi costruisce il miglior hotel infestato da varie creature. Tutti partono con la tessera principale che mostra l'entrata e poi da lì possono affiancare a turno le altre tessere, draftandole seguendo le regole di piazzamento. Su ogni tessera infatti è rappresentata una pianta rampicante e le tessere, una volta piazzate, devono creare un percorso con le piante rampicanti che raggiungano la porta principale. A questo aggiungiamo un elemento di set collection grazie ai fiori e a punti aggiuntivi dati dalle varie creature e visitatori in base a quello che c'è su una data colonna, riga o nei riquadri intorno. Grafica molto colorata e scanzonata. 
  • Into the Black Gioco che ci mette nei panni di pirati spaziali i quali assaltano una nave e cercano di derubarla, completando l'obiettivo generale, ma anche soddisfacendo i propri obiettivi personali. La creazione della nave si basa su un piazzamento tessere sullo stile di Sub Terra. Carine le illustrazioni, approvo la scelta di non andare sulle miniature per mantenere i costi bassi, anche se la grafica delle tessere mi sembra poco ispirata.
  • Argonauts Cooperativo che ci fa rivivere le avventure degli Argonauti alla ricerca del vello d'oro. Mostri mitologici e antichi dèi greci ci separano dal nostro obiettivo.
  • Fresco e Shogun Big Box Queen Games punta in grande proponendo due + uno big box dei suoi giochi piu famosi. Fresco ci mette nei panni di pittori che cercano di ristruttura una chiesa(?): dovranno organizzare il lavoro, mandare qualcuno a comprare i colori, eccetera (QUI la recensione del nostro amico Chrys). La big box, oltre ai 3 moduli contenuti nel gioco base, contiene anche tutte e 10 le espansioni. Shogun invece è una reimplementazione del gioco Wallenstein (qui sono ignorante, perché ignoro. Speriamo di non imbellere) in tema giappone feudale. Ogni giocatore prenderà il ruolo di Daymio e delle sue truppe, cercando di costruire il suo impero. Anche qui il big box comprende tutte e 4 le espansioni e fino a 450 "cubetti" di legno personalizzati.

Try Before You Pledge

Fire in the Library (KS, PDF)
I giocatori sono eroici bibliotecari che salvano libri per accumulare conoscenza e guadagnare coraggio evitando le fiamme prima che la biblioteca crolli. Prevista variante in solitario.
PnP: Versione prototipo in bianco e nero, stampa piuttosto corposa. Testo in lingua sulle carte.

Soul Puzzler (KS, TT)
Puzzle game per due giocatori che si sfidano sulla stessa plancia per piazzare le proprie tessere. Ispirato a un vecchio videogioco.

Warriors of Jogu: Feint (KS, TT
Gioco di carte tattico per due giocatori che si contenderanno il controllo delle 5 zone centrali.

Mottainai: Wutai Mountain (KS, PDF)
Espansione che prevede 54 nuove carte e nuovi meccanismi per il gioco Mottainai. Ogni giocatore è un monaco in un tempio che svolge compiti, raccoglie materiali e vende o completa opere per i visitatori. Necessita del gioco base.
PnP: Versione completa a colori, la stampa prevede 7 pagine fronte/retro. Testo in lingua sulle carte.

Songbirds (KS, PDF)
Intanto il fatto che i creatori del gioco ci dicano come proxare il gioco con un normale mazzo di carte è quantomeno inusuale, poi la sua tematica è molto simpatica. Praticamente piazziamo uccelli (quelli pennuti, non pensate male) per far cantare loro una melodia: il gruppo di uccelli dello stesso colore in ogni riga che ha il "volume" più alto vince la bacca.

The Primary (KS, PDF)
Sconfiggi i tuoi avversari durante le elezioni presidenziali primarie viaggiando per il paese, ospitando raduni e raccolte di fondi, facendo pubblicità e guadagnando il favore dei potenti. Le regioni di tutto il paese voteranno durante gli undici round del gioco.
PnP: Versione prototipo, con alcune parti in bianco e nero e con poca grafica. Stampa piuttosto corposa. Testo in lingua sulle carte.

6 commenti:

  1. Mysthea è secondo me uno dei migliori Kickstarter, visivamente e per contenuti di gioco, usciti negli ultimi 2 anni. Il fatto che sia un prodotto italiano lo rende ancor più un gioiello! Ho fatto il pledge al day 1 e non vedo davvero l'ora di poterci mettere le mani sopra!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d accordo che sua un gran bel progetto ma non dimentichiamoci che negli ultimi due anni sono usciti GloomHaven,7th Continent, lo stesso Barbarian, Rising Sun e Lord of Hellas.

      Elimina
    2. Infatti non ho mica detto il migliore in assoluto... :P
      Chiaro che se lo paragoni a Nemesis o Rising Sun, ne esce fuori con le ossa rotte in termini di contenuti del pledge...ma stiamo parlando dei giganti di KS! Se Mysthea fosse stato un progetto con una produzione più celebre, sono certo che avrebbe navigato nelle cifre a 6 zeri!

      Elimina
    3. Io non parlavo mearmenti come quantità di contenuti ma come qualità della campagna, del prodotto offerto, del fatto che abbia un Lore pazzesco e che cerca di essere innovativo. L ho messo difatti a paragone anche con la loro precedente campagna. L unica cosa che mi fa storcere il naso é che il gioco sia una esclusiva ks e quindi non vedrà la luce nei negozi.

      Elimina
  2. Cosa ti ha spinto poi a pledgiare Robin Hood and the merry man?
    Un saluto e complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un insieme di cose. Il fatto che sbloccheranno una modalità full coop, il fatto che ci sia una modalità singolo e anche l aver trovato un gruppo di acquisto qui in uk che mi ha dato la possibilità di prendere la versione deluxe a un prezzo vantaggioso

      Elimina

Powered by Blogger.