La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 1 - VI Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Oggi apro questa puntata con una triste notizia per me Y_Y. Ho appena scoperto che non mi hanno accettato la richiesta di ferie per Pasqua o, per meglio dire, per la PLAY di Modena!!! (Giusto oggi su FB c'era una polemica sul fatto che non si debba dire LA o IL Play, bensì "vado a Play" o – ancora meglio – "vado Play"... voi che ne pensate???). Be', ritornando alle mie ferie (che giustamente a molti di voi magari non frega un emerito BIIIIIIIIIP) avevo richiesto dal 5 al 19 di aprile, in modo da potermi fare magari venerdì e sabato a Modena Play e poi andare a Romics a Roma, come promesso a mia figlia. La presa per il coolo poi sta nel fatto che mi hanno concesso solo metà delle ferie a partire dal 9!!!!! E tornare a lavoro il 18!!! Ma BIIIIIIIP BIIIIIIIP dico io, BIIIIIIIIIIIIIIIIIIIP, falle partire prima che torno prima, no? BIIIIIIIIIP BIIIIIP BIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIP BIIIIIIIIIIIIIIIP, va be', scusate lo sfogo, buona lettura:
  • Dice Throne: Season 2
  • Prehistory
  • The Big Score
  • Sonic the Hedgehog: Battle Racers
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge


Dice Throne: Season 2
Scadenza: 09/03
Descrizione: Competitivo da 2 a 4 giocatori
Se non ricordo male vi avevo parlato della prima stagione di Dice Throne dopo poche puntate aver cominciato La vedetta. Eccoli qui con la seconda stagione più intrigante che mai. Per chi non sapesse nulla di cosa stia parlando, Dice Throne è un gioco dove i giocatori scelgono uno dei personaggi a disposizione e tramite una meccanica alla Yahtzee cercheranno di attivare le loro abilità per attaccare gli altri giocatori o difendersi dagli altri attacchi. Principalmente il gioco fu studiato per 2 giocatori, ma poi implementarono anche la modalità fino a 4 e volendo 2v2 a squadre. Oltre la meccanica dei dadi ogni personaggio ha un set di carte che possono essere utilizzate spendendo combat point. Queste carte possono dare potenziamenti vari, abilità oneshot oppure migliorare abilità già presenti sulla plancia del personaggio. Fui attratto già dalla prima stagione, grazie a delle illustrazioni notevoli, dei materiali che sembravano pregiati, dadi personalizzati, anche se le carte lasciavano un po' a desiderare e personalmente anche i personaggi, sì interessanti, ma non mi entusismavano più di tanto. In questa seconda stagione invece hanno fatto un gran lavoro. Visivamente è ancora più appagante di prima e i personaggi li trovo molto più interessanti, poi se anche l'ultimo personaggio viene sbloccato ne avremo ben 8. Questa si tratta di un'espansione stand-alone, ovvero che può essere giocato così com'è oppure essere mischiata con i personaggi della prima stagione senza problemi. A tal riguardo, ovviamente tra gli add-on c'è la possibilità di aggiungere anche la scatola della prima stagione, così come uno scatolo per organizzare fino a 8 personaggi. Difatti, come visto in alcuni unbox della prima stagione, hanno riposto molta cura anche per organizzare al meglio la scatola. All'interno della prima stagione sono presenti sei "vaschette" di plastica trasparenti che contengono tutti i componenti di un personaggio. In questo modo basta tirare fuori la vaschetta del personaggio scelto, giocare e poi rimettere via in un battibaleno. Molto tentato!

Prehistory
Scadenza: 08/03
Descrizione: Competitivo da 2 a 4 giocatori, 12+, 30 minutia a giocatore.
Si descrive come un gioco strategico. Ambientato ai tempi della preistoria, i giocatori dovranno cercare di soddisfare le necessita del proprio villaggio e cercare di svilupparsi il più possibile. All'interno del gioco troviamo dei mini-game che permettono di raccimolare punti in modi diversi.
La particolarità del titolo, che altro non è che un piazzamento lavoratori (o meglio dire risorse), sta nell'utilizzo di varie "rotelle" con un buco al centro che vanno piazzate sia nella propria plancia personale che sul tabellone. Su queste rotelle sono visualizzate le risorse disponibili del gioco. Oltre alla plancia personale, trovano posto un tabellone centrale composto dai vari settori in cui potremo agire. A lato avremo anche una mappa composta casualmente da esagoni che rappresentano la fase esplorativa. Il gioco si svolge lungo l'arco di alcuni anni, ciascuno diviso dalle stagioni.
L'inverno altro non è che la fase di mantenimento/setup del nuovo round dove si rimpiazza la tessera dei prezzi, si riempiono i pesci e la frutta, infine le carte caccia e cerimonia vengon scartate e rimpiazzate. In primavera si gira la rotellina spiegata precendentemente che ci indica quante risorse raccimoliamo, utilizzate nella fase piazzamento per svolgere le azioni. Difatti al centro della plancia principale, dove sono raffigurati gli stonehenge, troviamo un'altra rotellina che girando indica quante volte è possibile eseguire quell'azione. Come prima cosa dobbiamo piazzare un cubo risorse nello stonehenge per fare l'azione e poi per potenziarla potremmo spendere risorse aggiuntive come ad esempio
l'azione pesca ci permette di pescare fino a una distanza di 1, ma per ogni cubo blu (fino a un massimo di 2) utilizzato potremmo arrivare fino a distanza 3. Nell'estate i giocatori possono riprendere le risorse utilizzate negli stonehenge. Difatti, i cubi utilizzati alla fine della primavera si posizionano sopra lo stonehenge relativo e in senso di turno inverso i giocatori possono prendere tutti i cubi presenti sopra uno stonehenge. I cubi così guadagnati vengono piazzati in un'area sulla nostra plancia chiamata marcatori di azioni. Difatti in estate potremo semplicemente utilizzare un cubo del colore relativo all'azione che vogliamo svolgere senza pagare risorse nello stonehenge. L'autunno invece si svolge nella mappa creata con le tessere esagonali, dove potremo andare in esplorazione, conquistare territori, costruire campi, aumentare la popolazione e raccogliere risorse. Visivamente parlando ha il classico stampo german, piacevole e funzionale. Il gioco sembra un gestionale un po' spinto, ma piuttosto originale e secondo me avrebbe meritato più successo di quello che sta raccogliendo.

The Big Score
Scadenza: 08/03
Descrizione: Competitivo da 1 a 6 giocatori, 10+, dai 30 ai 60 minuti
Come dice il creatore del gioco, una cosa bella dei giochi da tavolo è poter fare quello che nella vita reale non si può. Chi di voi non ha mai desiderato di rapinare una banca???
Il gioco è diviso in due fasi. Nella prima fase, che si svolge lungo l'arco di 3 turni, i giocatori tramite un draft sceglieranno quali elementi della banda arruolare. Ogni elemento ha un simbolo che ne specifica la particolare abilità con cui contribuire al colpo. Una volta finito il draft, in preparazione del colpo finale, i giocatori possono decidere di giocare le proprie carte in segreto per rapinare uno dei luohi presenti al centro del tavolo, i quali rappresentano obiettivi minori. Su queste carte viene rappresentata la lista di simboli, ovvero abilità, necessarie per compiere il colpo. Ogni giocatore a turno se vuole può giocare una carta in segreto su un luogo. Finita questa fase, per ogni obiettivo in cui è stata giocata almeno una carta, si scoprono le carte giocate dai giocatori. Se tra tutte le carte presenti troviamo raffigurati i simboli necessari al colpo, tutti i giocatori che hanno partecipato al colpo prendono la ricompensa, in caso contrario no. Interessante il fatto che dobbiamo decidere se giocare più carte su un
luogo per assicurarci la riuscita oppure disperdere le nostre forze tra i vari obiettivi sperando che gli altri giocatori ci aiutino a compierle. L'ultima fase del gioco è quella della rapina alla banca, in cui i giocatori si spartiscono il bottino. All'inizio di questa fase si pescano da una sacca 5 token bottino e si mettono scoperti al centro del tavolo (eventuali token polizia vengono rimessi dentro al sacchetto). Ora ogni giocatore infila a turno una mano nella sacca e decide se prendere un token oppure no. In entrambi i casi tiene il pugno chiuso quando tira fuori la mano dalla sacca. Quando tutti sono pronti, contemporaneamente si aprono i pugni. Se un giocatore non ha alcun token in mano, significa che si ritira e tutto il bottino che ha raccimolato fino a quel momento va con lui. Se in mano ha un token polizia, questo va nel tracciato polizia: se arriva fino alla fine tutti i giocatori ancora intenti a prendere il bottino vengono catturati e perdono il bottino raccolto. Se invece hanno in mano un token bottino, possono decidere se tenerlo oppure scambiarlo con uno di quelli presenti al centro. Che dire, lo trovo graficamente gradevole e funzionale, un gioco al limite del party game con meccaniche di bluff e push-your-luck molto carine!

Sonic the Hedgehog: Battle Racers
Scadenza: 03/09
Descrizione: Competitivo da 2 a 5 giocatori
Clicca qui per andare alla campagna
Ok, dopo tanto merchandising di Mario e compagnia varia, finalmente il suo competitor d'annata finalmente si ritaglia il suo spazio anche nel mondo dei giochi da tavolo. Stiamo parlando ovviamente di un gioco di corse. Nel gioco base sono presenti 5 personaggi, ognuno dotato della propria scheda con il suo potere speciale e utilizzato per tenere traccia della velocità. I tracciati sono composti da delle plancie che permettono di formare diversi circuiti: ognuno rappresenta una sfida diversa. Nel proprio turno ogni giocatore potrà giocare una carta agilità, divisa in due sezioni. In una principalmente troviamo l'azione opzionale, che permette di modificare la velocità, rotolare, attivare l'abilità o il potere del personaggio. Nella seconda sezione invece troviamo l'azione obbligatoria che puo essere corsa, salta oppure a scelta tra le due. Inoltre ogni carta agilità ha un numero di iniziativa che indicate l'ordine con cui vanno risolte. Ad inizio gioco tutti partono con velocità 3 e con 4 carte agilità in mano, mentre altre 4 sono scoperte sul tavolo. Il tracciato si compone mano a mano che i giocatori avanzano e su di esso possiamo trovare monete da raccogliere, nemici da sconfiggere e ostacoli vari. Interessante il fatto che quando rotoliamo possiamo danneggiare gli altri corridori, i quali, se non hanno nessuna moneta, retrocedono all'inizio della sezione, se invece le hanno le perdono e la loro velocità viene ridotta a 1. Il gioco ovviamente è semplice, credo abbia un target giovanile, anche se poi effetivamente a comprarlo penso ai nostalgici della SEGA (niente doppi sensi per favore!). Le plancie e le carte sono carine, le miniature dei personaggi vengono già pitturate (il che è un plus), ma le plancie tracciato le ho trovate veramente tristi Y_Y. Ci sono 3 livelli di pledge, il base con 5 corridori e token per nemici e monete, il successivo con le miniature dei nemici e il terzo con corridori aggiuntivi, tessere tracciato aggiuntive e monete in plastica. Inoltre in tutte le copie è previsto l'utilizzo di uno dei boss, nel caso volessimo rendere il tutto più interessante.

I K(S)orti
  • Arkon Interessante gioco di carte con grafica sfavillante. Mazzo di 52 carte dove i giocatori, attraverso una asta segreta, cercheranno di accaparrarsi i favori dei vari clan. Inoltre tutte le carte sono multiuso. 
  • Animo Living card game che si prefigge lo scopo di essere giocato come gioco strategico per 2, gioco per famiglie e come aiuto ai genitori per introdurre i figli ai versetti della Bibbia. Amen.
  • Leviathan Gioco per due giocatori "spaziale", nel senso che utilizza lo spazio di qualsiasi superficie piana per essere giocato. Uno è la balena, l'altro la nave. Ispirato a Moby Dick (TBYP qui). 
  • Luxor Altro giro, altro gioco Queen Games (che ho scoperto non godere di una buonissima fama). Altra "fatica" di Dorn, autore di Goa, Instabul, Karuba e molti altri. Questa volta ci mette nei panni di avventurieri all'interno del tempio di Luxor in cerca di tesori.
  • Planetopia Nel ruolo di Alieni il nostro obiettivo è quello di colonizzare altri pianeti grazie a una meccanica di deck-building e piazzamento pianeti (TBYP qui). 
  • Cooks & Crooks Preparate il miglior piatto che potete mentre cercate di aggiungere ingredienti sgradti agli altri cuochi e aiutateli a svuotare le provviste nel loro magazzino (TBYP qui).
  • Subatomic Deck-building a tema chimico, dove cercheremo di utilizzare i quark per produrre particelle subatomiche e queste ultime per formare atomi.  

Try Before You Pledge

Castles of Caleira (KS, TT)
Microgame di carte con bellissime illustrazioni, dove i giocatori competono per costruire il miglior panorama.

Crazy Commute (KS, TT)
Simpatico gioco di "corse", dove i giocatori si daranno battaglia ad ogni sorpasso, decidendo se farsi sorpassare o far partire un duello.

Dead & Breakfast (KS, TT)
"Conosco" l'autore e vi avevo parlato di altri suoi giochi in passato, Mined Out e Farsight. Qui siamo nel campo del piazzamento tessere, dove cercheremo di creare il miglior albergo infestato con una interessante meccanica di collezione set.

Incursion Point: Zero (KS, TTPDF)
Partition è un sistema di tornei per 2 giocatori, composto da tre giochi di carte basati sui generi di giochi eSports più popolari: FPS, MOBA e CCG. Ogni gioco può essere giocato senza nemmeno possedere gli altri, offrendo un'esperienza familiare alle loro controparti online, ma con le carte.
Il PnP disponibile è Incursion Point: Zero, si può quindi provare la simulazione FPS per carte.
PnP: Curato, con ottima grafica. Stampa di una decina di pagine, compresi token. Testo in lingua sulle carte.

Into The Black: Boarding Party (KS, TT, PDF)
Gioco semi cooperativo stile dungeon crawler ambientato su una nave spaziale pirata. Niente miniature ma MEEPLE, grafica minimalista così come il prezzo ;)
I giocatori assumono il ruolo di una feroce banda di pirati spaziali, che si sono imbarcati su una nave nemica: devono compiere una missione e allo stesso tempo ogni pirata ha anche il suo obiettivo segreto da raggiungere.
PnP: Versione marchiata con "PRINT & PLAY" sulle carte. Stampa corposa. Sono necessari token/meeple aggiuntivi. Testo in lingua sulle carte.

Arcane Bakery Clash (KS, PDF)
Microgame composto da una ventina di carte, che simula un duello all'interno di una cucina della panetteria Arcane tra due collaboratori, dove il perdente dovrà dimettersi e ripulire tutta la cucina.
PnP: Versione in bianco e nero, la stampa è di circa 4 pagine con regolamento. Testo in lingua sulle carte. Necessari token aggiuntivi. Previsto pledge per PnP in versione completa.

Pocket Sub (KS, PDF)
Un gioco da tavolo tascabile, veloce e strategico dove i giocatori saranno alla guida di diversi sottomarini, dovranno riuscire a piazzare le mine e al tempo stesso evitarle per riuscire a vincere.
PnP: Curato con buona grafica. Stampa di poche pagine compresi token sottomarino e mine. Testo in lingua sulle carte.

Stew (KS, PDF)
Microgame composto da una ventina di carte, dove i giocatori assumono il ruolo di agricoltori e dovranno raccogliere gli ingredienti per fare uno stufato invernale. Quando un giocatore ha in mano un ingrediente, lo lancerà nel piatto oppure potrà usarlo per nutrire uno dei sei parassiti. Ogni contadino riempirà lo stesso piatto e quando uno dei giocatori riterrà che il piatto sia sufficiente potrà gridare "STEW"!
PnP: Versione in bianco e nero, la stampa è di circa 4 pagine con regolamento. Testo in lingua sulle carte. Previsto pledge per PnP versione completa.

7 commenti:

  1. Dice Throne: Season 2 l'ho appena visto su KS e sembra super... La grafica è bellissima, un sacco di carte, un'edizione curatissima... Corro a chiudere il portafogli a chiave dentro un cassetto e inizio a cercare validi motivi per non fare il pledge... Se te ne viene anche uno solo ti prego scrivilo! Per ora sono fermo a "oggi nevica" ma non mi sembra abbastanza convincente :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora: non puoi utilizzare tutti i personaggi nella stessa partita; principalmente è un gioco di dadi se non ti piace l alea; visivamente stupendo, personaggi fighissimi, tutti con un playstile differente, materiali curatissimi, e poi li hai visti quei dadi? Azz...mi sa che ho fallito...

      Elimina
    2. In questi giorni sto giocando a King Of Tokyo e lo trovo divertentissimo... Questo mi sembra il doppio più profondo e anche più curato! L'unica cosa che mi frena è la dipendenza dalla lingua, non per me ma per quelli che giocherebbero con me, devo valutare bene il testo sulle carte. Comunque la Roxley fa dei kickstarter da sballo, prima dei dadi hanno fatto Brass e Santorini...

      Elimina
  2. Io sono di Modena, quindi si dice "La Play di Modena" e "vado alla Play" ;)

    RispondiElimina
  3. Come pensavo :) grazie del chiarimento!

    RispondiElimina
  4. Ma che cavolo di tavolo serve per apparecchiare Prehistory?!?! Un tabellone abbastanza ingombrante, una bella schiera di esagoni per i terreni... e pure le plancette personali! Mah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah si XD mi torna in mente un post su FB dove un utente chiedeva di mettere sulla scatola la dimensione del tavolo richiesta per giocare. Ultimamente parecchi giochi tendono ad allargarsi.

      Elimina

Powered by Blogger.