La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 1 - X Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

E rieccoci qui all'appuntamento delle novità su KS. Questa settimana non ho ancora ceduto a nulla, nonostante le tante tentazioni. Tra circa 10 giorni ci sarà la PLAY e come già anticipato non riuscirò ad esserci, ma visto che il lunedì subito dopo la fiera sarò in Italia, sto pensando di farmi un auto-regalo XD Per ora ho in mente Flamme Rouge, per coinvolgere mio padre appassionato di ciclismo, o di buttarmi sullo sceriffo di Nottingham, sempre per coinvolgere mio padre a cui i giochi di bluff piacciono molto. Se avete consigli scrivete pure nei commenti! Ora vi lascio alla puntata di oggi!
  • Architects of the West Kingdom
  • Batman: Gotham City Chronicles
  • Escape from Dulce
  • Pichenotte Hockey
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge


Architects of the West Kingdom
Scadenza: 05/04
Descrizione: Competitivo da 1 a 5 giocatori
Come accennato la settimana scorsa, eccoci a parlare della nuova crezione della Garphill Games che preannuncia un'altra trilogia dopo quella dei Vichingi. La meccanica del piazzamento lavoratori la troviamo molto spesso, soprattutto in giochi tendenti al german, sotto forma appunto di lavoratori, dadi o in altre forme. Shem Phillips sembra essere una sorgente di nuove idee atte sempre a rivitalizzare questa meccanica. Dopo Raiders of the North Sea e la sua meccanica del piazzo-1-prendo-1, qui ci propone un piazzamento lavoratori atipico, con un bel nuovo twist.
A differenza della maggior parte dei piazzamento lavoratori, dove si inizia con un piccolo gruppo di lavoratori per poi magari sbloccarne altri durante l'arco della partita, qui invece iniziamo con ben 20 lavoratori disponibili! Ma andiamo con ordine. Come si intuisce dal titolo i giocatori saranno degli architetti che, oltre a contribuire alla costruzione della cattedrale, avranno la possibilità di costruire degli edifici personali per acquisire diverse abilità e punti vittoria aggiuntivi. A differenza dei classici piazzamento lavoratori dove solitamente si sta stretti, qui la situazione è molto più ampia. La plancia difatti offre numerosi spazi azione dove solo il mercato nero è "esclusivo". Abbiamo spazi per la classica raccolta di risorse, per la pesca di carte edificio, per assumere aiutanti, "rubare" tasse, costruire un edificio, contribuire alla costruzione della cattedrale,  per la prigione e per fare la "spia". Il twist interessante è che ogni volta che piazziamo un nostro lavoratore la "potenza" della nostra azione varia in base al numero dei nostri lavoratori presenti su quello spazio. Quindi la prima volta che piazzo un lavoratore nel bosco prendo 1 legno, se  piazzo il secondo ne prendo 2, e così via; inoltre anche se ci siete voi lo spazio è disponibile per tutti i giocatori. Ora vi starete chiedendo: ma così è troppo facile! E invece è qui che viene il bello! Lo spazio centrale, quello del comune, una volta azionato, permette di prelevare un gruppo di lavoratori in uno degli spazi in plancia. Se prendete un gruppo di vostri lavoratori non farete altro che rimetterli a vostra disposizione, se invece decidete di prendere un gruppo di lavoratori di un altro giocatore li posizionerete nella vostra plancia e successivamente potrete mandarli in prigione acquisendo preziose monete.
Ovviamente l'azione della prigione permette ai giocatori di prelevare i propri lavoratori pagando monete sonanti. Se non vi bastasse, come anticipato, il mercato nero è l'unico che ha spazi esclusivi. Ci sono 3 spazi che permettono di ottenere risorse rare a un cambio vantaggioso, ma quando questi 3 spazi sono pieni i lavoratori vengono mandati in prigione e si ripristina il mercato. Ogni volta che si fa ciò, si controlla quale dei giocatori ha il maggior numero di lavoratori in prigione e indovinate un po'? Sarà il vincitore di una bellissima carta debito che se non ripagata darà penalità in punti vittoria alla fine della partita. Gli spazi di costruzione invece sono un po' particolari. Ogni volta che decideremo di costruire un nostro edificio o di contribuire alla costruzione della cattedrale dovremo rinunciare per sempre a uno dei nostri lavoratori, che viene piazzato in un tracciato in alto a sinistra che funge da timer per la fine della partita. Gli edifici per essere costruiti richiedono determinati tipi di aiutanti (oltre a varie risorse), che sono di 3 tipi, i quali una volta assunti, oltre ad aiutare a soddisfare i requisiti per costruire, offrono delle abilità passive interessanti, come aumentare la produzione di un certo tipo di risorsa, darci punti vittoria aggiuntivi a fine partita a determinate condizioni, oppure scambiare un certo tipo di merce per ottenere punti reputazione. Anche per la reputazione troviamo delle novità rispetto ai precendenti giochi. Il tracciato reputazione difatti ha un range di punti positivi e negativi. Se saliamo sopra un certo livello di reputazione non sarà possibile utilizzare il mercato nero, mentre se scendiamo sotto un certo livello non potremo contribuire alla costruzione della cattedrale (che raggiunti gli ultimi livelli garantisce ottimi punti vittoria, soprattutto visto che l'ultimo livello della cattedrale è completabile solo da 1 giocatore), ma scendendo ai livelli più bassi della reputazione sarà possibile eseguire azioni senza pagare le tasse! Difatti la maggior parte delle azioni che richiede un pagamento in denaro per essere eseguito è rappresentato da monete rosse e argento. Quelle argento vanno semplimente alla "banca", mentre quelle rosse vanno nello spazio della plancia adibito alle tasse, nel quale i giocatori piazzando un lavoratore potranno prendere tutte le monete disponibili al prezzo di 2 punti reputazione. Che dire, i token risorsa ricalcano le produzioni precendenti, le illustrazioni sono di quello che sembra essere diventato il mio punto debole, ovvero The Mico. A differenza di Raiders of the North Sea le monete in metallo non sono incluse, ma vanno acquistate come add-on, scelta spiegata dall'autore che ci teneva a tenere un prezzo per il gioco base simile ai precedenti, ma essendoci un numero di componenti molto superiore non è riuscito a includerle. Aspettavo trepidamente l'uscita di questa campagna e devo dire che non vedo l'ora di metterci le mani sopra. Trovo affascinante il nuovo twist dei lavoratori e il tipo di interazione che si viene a creare tra i giocatori, inoltre è presente una specie di automa per giocare in singolo o per aggiungere un fattore di disturbo in 2 giocatori e guardando il playthrough di Rahdo devo dire che sembra niente male! IMPORTANTE: il gioco sarà pubblicato in Italiano da Fever Games ed è già possibile pledgiare anche la versione Italiana su Kickstarter!!!

Batman: Gotham City Chronicles
Scadenza: 31/03
Descrizione: Competitivo/cooperativo da 2 a 4 giocatori
Monolith, dopo aver deliziato i backer con le miniature di Conan e Mythic Battle Pantheon, ci propone un gioco esclusivo Kickstarter dedicato al Cavaliere Oscuro. Il base è composto da 2 scatole (una dedicata a Batman e alleati, l'altra ai cattivi) contenenti oltre 150 miniature, più le varie carte, plance, token e dadi necessari a giocare con un manuale che comprende 20 diversi scenari. Uno dei giocatori prenderà il ruolo dei cattivi e gli altri giocatori (fino a 3) potranno scegliere quali eroi impersonare. Ogni scenario, oltre a dettare il setup, descrive il numero dei turni e le condizioni di vittoria delle due fazioni. La meccanica base ricalca sotto molti aspetti quella vista in Conan, come ad esempio il fatto che ci sono spazi larghi sulle plance scenario con al centro i punti per calcolare le linee di vista. Ogni plancia eroe è composta dalla plancia dell'eroe che viene posizionata su quello che loro chiamano il "tablet" dell'eroe. Ogni eroe ha specifiche caratteristiche e abilità e attraverso la plancia sarà possibile eseguire le azioni relative. Le azioni per essere eseguite richiedono l'utilizzo dei cubi, che servono anche da indicatore di vita degli eroi. In un circolo che mi ricorda vagamente (forse dico un'eresia) Terra Mystica, nella plancia abbiamo 3 spazi per i cubi. Lo spazio cubi attivi, lo spazio esausto e lo spazio ferite. Ogni volta che faremo un'azione dovremo spendere uno o più cubi (il limite è dettato dall'eroe) dalla riserva dei cubi attivi, alla fine del nostro turno questi cubi finiscono nella zona esausti. All'inizio del turno, in base al fatto se decidiamo se essere attivi (e quindi poter eseguire azioni) o a riposo (non poter eseguire azioni) possiamo spostare un certo numero di cubi dalla zona esausta a quella attiva. Ogni volta che invece subiamo una ferita siamo costretti a spostare il relativo numero di cubi dalla zona esausta a quella delle ferite. Se in qualsiasi momento tutti i cubi sono nella zona ferite, nel turno successivo siamo costretti a fare l'azione di riposo per spostare 5 cubi dalla zona ferite a quella esausta. Dalla parte dei cattivi abbiamo un meccanismo simile. Il giocatore che impersona i cattivi ha una plancia chiamata plancia di comando, la cui particolarità è che in basso andranno messere le carte che rappresentano i cattivi dello scenario. A differenza della plancia eroi qui sono presenti 4 tracciati vita e i cubi vengono utilizzati solo per attivare i nemici posizionandoli sulle rispettive carte. Si possono attivare fino a 2 tipi di nemici e i cubi da spendere equivalgono alla posizione occupata dalla carta partendo da sinistra. Quindi la carta più a sinistra costerà 1 cubo, la successiva 2 e così via fino a 7. Una volta attivata, la carta viene presa e messa a destra alla fine della fila, facendo slittare verso sinistra le altre in modo da diminuirne il costo di uno. A inizio turno, similmente agli eroi, anche i cattivi riguadagnano cubi. Su ogni carta nemico sono indicate le varie statistiche e le azioni che possono eseguire. Difatti non tutti i nemici possono eseguire tutti i tipi di azione. Che dire? Siamo di fronte a una produzione sontuosa. Il pledge base che comprende i due box "core" costa 140$ e contienne 155 miniature più tutto il resto, quindi diciamo che come rapporto quantità/costo ci siamo, per la qualità da quel che leggo in giro riguardo i precendenti giochi di Monolith non ci dovrebbero essere problemi. Sono presenti anche diversi add-on per le espansioni che aggiungono scenari, eroi, cattivi e addirittura la miniatura della Batmobile! All-in mi pare sia sui 320$. Per gli amanti di Batman e delle miniature credo sia da non farselo scappare, visto che siamo di fronte a un altro gioco esclusivo KS e che quindi non vedrà la luce nei negozi.                                                                                                                                                                                                                                                                    
Escape from Dulce
Scadenza: 01/04
Descrizione: Cooperativo da 1 a 5 giocatori, 14+, durata dai 90 ai 360 minuti
Ci tenevo a parlare di questa campagna, anche se sta facendo fatica a raggiungere il goal, per il semplice fatto che ha la miniatura di una mucca a 2 teste con una mitragliatrice sul dorso! Sono al secondo tentativo e gli manca poco per raggiungere il goal. Si preannuncia come il primo di una trilogia di giochi settato come un dungeon crawler a tema fantascientifico cooperativo. Il gioco propone 3 diverse modalità: la campagna breve vedrà i giocatori scappare dalla base nell'arco di un'ora e mezzo/due ore, utilizza principalmente i lati B delle tessere, dove da quel che ho capito sono presenti meno stanze. La campagna epica invece può superare le 3 ore e arriva fino a 4 a seconda del numero di giocatori, qui si dovranno esplorare tutte e 39 le stanze per fuggire. Inoltre, sono presenti 9 missioni con durata variabile da mezz'ora fino a un'ora e mezza. Il gioco inoltre offre una struttura 3D in cartoncino a rappresentare la base. Ho cercato in lungo e largo, ma stranamente non ho visto alcun accenno di gameplay scritto sulla campagna, solo video e regole, che purtroppo per mancanza di tempo non sono riuscito a sviscerare. L'idea sembra molto intrigante, l'ambientazione con quel giusto pizzico di humor, ma messo sul tavolo sembra un po' troppo "affollato". Se i personaggi sono miniature, i nemici e tutto il resto sono di cartoncino: nulla in contrario, anzi, dopo Gloomhaven sto apprezzando sempre di più i classici standee e la possibilità di avere maggior variabilità a un costo molto più contenuto. Mi auguro per gli autori che questa volta riescano a farcela, anche se secondo me si poteva fare qualcosa in più per aumentare l'appeal e sopratutto diminuire lo spazio occupato sul tavolo.

Pichenotte Hockey
Scadenza: 02/04
Descrizione: Competitivo per 2 giocatori
Clicca qui per andare alla campagna
Chi di voi non ha mai fatto di mestiere lo schiccheratore? Da giovine lo feci, ma ora dopo una tendinite a furia di schischerre ho cambiato mestiere e ora sono diventato un tiratore di coriandoli specializzato. Lavoro di nicchia, non molto richiesto, ma ben pagato e sopratutto ti permette di viaggiare aggratis. Pichenotte Hockey è una "tavola" di legno dove nei lati più corti sono presenti 2 "porte" contenenti un buco. A inizio partita si piazza il dischetto blu al centro e poi i giocatori decidono con quanti dischetti rossi iniziare per ciascuno da piazzare nella propria metà campo. A turni alternati i giocatori schiccherrando uno dei dischetti rossi dovranno cercare di colpire quello blu nel tentativo di mandarlo nel buco presente nella porta dell'avversario. Se tra la tua porta e il dischetto blu non ci sono dischetti rossi, allora si può liberamente schiccherare il dischetto blu. Il primo giocatore che arriva a 3 punti (o quanti ne volete voi) vince la partita. Semplice, pulito, geniale. Molto intelligentemente gli autori propongono 3 diversi formati con un diverso quantitativo di dischetti. Quello più piccolo ha un prezzo piuttosto accessibile, fino ad arrivare a 100 dollari canadesi (circa 55/60 euro) dove ve li portate a casa tutti e tre. Il grande costa sui 35, il medio sui 25 e il piccolo sui 15. Tutto bello e i componenti in legno mi fanno lo stesso effetto di The Mico per le illustrazioni, peccato che le spese di spedizione costino quasi quanto il gioco!!! Ad esempio il grande sta a 55CAD e le spese di spedizione a 53CAD!!!

I K(S)orti
  • Taco VS Burrito Gioco di carte creato da Alex, un bambino di 7 anni, dove i giocatori competono per creare il miglior taco/burrito, aggiungendo ingredienti, salsa piccante per raddoppiare i punti o degli ingredienti andati a male nelle creazioni degli altri giocatori. 
  • Listit Gioco di carte molto "sociale", dove i giocatori dovranno rispondere a delle domande scegliendo tra 5 risposte. Qual è la risposta giusta? Ovviamente quella scelta dalla maggioranza! Domande strane, provocatorie e inusuali. Per chi vuole conoscere più a fondo i propri amici. 
  • Castles of Caleira Microgame composto da sole 20 carte, dove i giocatori competono per creare il miglior castello. Illustrazioni molto belle, d'atmosfera. 
  • Pacific Rim: Extinction Gioco da tavolo ispirato all'omonimo film che recentemente ha visto il suo seguito nei cinema. Gioco skirmish in cui i giocatori possono interpretare il ruolo dei Kaiju o dei Robottoni. Set base con sole 2 miniature già colorate dal prezzo accessibile, ma se si vuole tutti gli addobbi e le luci ci vuole molto di più.
  • Werewords Dai creatori di One Night Ultimate Werewolf da cui prende ispirazione, i giocatori cercheranno di indovinare una parola facendo domande le cui risposte possono essere solo sì o no. Uno dei giocatori ovviamente sarà il lupo cattivo e vi metterà i bastoni tra le ruote, facendo domande fuorvianti visto che conosce la parola. Ma se il tempo finisce e non avete indovinato la parola potreste sempre vincere indovinando chi è l'Insider... ops volevo dire il lupo. Domanda (un po' polemica forse): Lupus in Tabula e One Night Ultimate Werewolf, Insider e Werewords... è nato prima l'uovo o la gallina?
  • Brutality Gioco di risse a tema fantasy medievale per 2/4 giocatori. Si scelgono due eroi, si scende in campo e ci si mena come non mai :)

Try Before You Pledge

Armoured Digital (KS, TS)
Skirmish dove da padrone la fanno i tank. Programmateli per attuare la vostra strategia e sopraffare i nemici.

Highways & Byways (KS, TS)
Gioco a target familiare che consiste nel fare il giro dell'America con la famiglia :)

Maximum Apocalypse (KS, TT)
Espansione più base di un gioco che ha riscosso un certo successo. Come intuite dal nome siete dei sopravvissuti all'apocalipse. Gioco di carte, 8 scenari di difficoltà crescente da cui scegliere, 12 diversi tipi di nemici che hanno causato l'apocalisse e ogni personaggio ha il suo deck specializzato.

Rebels of Ravenport (KS, TT)
Gioco di carte a base di draft dove costruirete la vostra gilda, respingerete i ribelli, sconfiggerete il boss e farete ritorno a Ravenport da vincitori.

Unbroken (KS, TS, PDF)
Rimasto solo dopo che i mostri hanno ucciso tutti i tuoi compagni, ti lancerai all'avventura per reclamare vendetta! Gioco solitario della durata di 20-30 minuti, ambientato in un mondo dark fantasy, dove si dovrà cercare di sopravvivere, affrontando mostri e diversi pericoli.
PnP: Grafica e regolamento molto curati. Stampa piuttosto corposa. Testo in lingua sulle carte.

Peasant Buffet (KS, PDF1, PDF2, PDF3)
Gioco di carte push your luck, dove ogni giocatore controlla un personaggio del villaggio con particolari abilità e modalità diverse di gioco. Ogni giocatore dovrà avventurarsi nel villaggio, attingendo da un mazzo di oltre 100 carte, dove si troveranno oggetti, magie e mostri terrificanti, dovrà raccogliere degli oggetti in base a degli obiettivi, cercando di sopravvivere all'assalto di mostri, boss e fantasmi.
PnP: Versione bianco e nero, stampa molto corposa. Testo in lingua sulle carte. Previsto pledge per la versione PnP a colori.

Village Pillage (KS, PDF)
Gioco di carte ad azione simultanea: ogni giocatore ha il proprio "regno" e dovrà proteggere i suoi confini e al tempo stesso attaccare i vicini. Ad ogni turno i giocatori scelgono contemporanemanete due carte dalla propria mano e la giocano contro i propri vicini, le carte rivelate immediatamente vengono poi risolte. Chi per primo conquista 3 reliquie di rapa è il vincitore.
PnP: Ottima versione, grafica e regolamento molto curati. La stampa prevede circa 5 pagine + regolamento. Pochissimo testo in lingua sulle carte.

5 commenti:

  1. Architects interessante ma lo prendo in retail dalla fever games.
    Batman ci sono dentro :)

    Per quanto riguarda flamme rouge è un gioco che tengo d'occhio da un po' visto che tutte le recensioni ne parlano bene, ma non ho avuto il coraggio di metterlo in carrello alla cieca, sarà che il tema non mi ispira più di tanto...magari però alla Play lo proverò.
    Sheriff of nottingham invece per me è un gran bel gioco di contrattazioni e bluff...certo oltre a tuo padre però devi avere minimo un altro giocatore al tavolo dato che va da minimo 3 giocatori...l'ho giocato abbastanza appena uscito, ora non ho più tante occasioni per intavolarlo, ho pure preso l'espansione (disponibile solo in inglese) che secondo me lo arricchisce ancora di più ma non ho avuto modo ancora di giocarla :(
    Comunque io fra i giochi di bluff ti consiglio se già non ce l'hai one night ultimate werewolf! L'ho stra consumato, giocato fino alla nausea quasi...si creano delle situazioni bellissime di bluff contro bluff al tavolo quando si è imparato a giocarlo bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Filippo! Io anche per architect ho trovato un gruppo di acquisto e riesco a prenderlo davvero a un buon prezzo con l'aggiunta delle monete! Si di Flamme Rouge anche io sono attratto dalle recensioni ma come te il tema non mi entusiasma, sceriffo di notthingham è tanto che dico di comprarlo poi trovo sempre altro da comprare. Per numero di giocatori non c'e' problema, quando torno in italia c'e' sempre mio fratello e a rotazione 2/3 amici. Visto che i miei qualche partita con noi a perudo, si oscuro signore e anche altro che ora non ricordo se la son fatta (mia madre ci ha anche fatto il mazzo a Kindomino XD) volevo puntare a qualcos'altro per poter coinvolgerli. Visto che a mio padre piace molto il poker avevo anche pensato a tiny western ma ho letto recensioni altalenanti. Grazie del consiglio di One night werewolf ma personalmente mi ha un po stufato. Su quel genere magari preferisco The resistance o Secret Hitler. Adesso che ci penso anche love letter potrebbe piacergli. Se ti viene in mente altro aggiungi pure :)

      Elimina
    2. Beh se hai detto che a tuo padre piace il poker potresti proporgli half pint Heroes di cui c'è stato da poco il giochistarter (io ritiro la mia copia a Modena).
      Poi se vuoi alzar l'asticella del perudo ti proporrei House of Borgia, l'ho giocato una volta con miei parenti e ci è piaciuto.
      Restando sui giochi a identità nascosta prova a dare un occhio a deception Murder in Hong Kong,un mix di mysteriun e werewolf...di questo ho ricevuto da poco il ks con espansione ma non l'ho ancora intavolato :)

      Elimina
  2. Segnalo che Unbroken ha sbloccato il regolamento e il PnP completamente in italiano al costo assolutamente ridicolo di 5$.

    RispondiElimina
  3. mah... il "twist" di Architects mi pare né più né meno una ripresa delle azioni di Notredame di Feld, dove con l'aumentare dei cubetti piazzati cresce la forza delle azioni. questa volta non mi entusiasma

    RispondiElimina

Powered by Blogger.