Play 2018 - L'Elencone delle uscite della fiera


scritto da Fabio (Pinco11) con l'aiuto anche di Chrys e Simarillon

Eccoci ancora, come ogni anno, al consueto appuntamento con la fiera Play di Modena (qui il link al sito dell'evento), uno degli eventi centrali nel panorama ludico nazionale, che quest'anno si terrà dal 6 all'8 di aprile 2018, presso la fiera di Modena, per cui, per il pubblico, gli orari saranno venerdì 6 aprile dalle 14:00 alle 20:00; sabato 7 aprile dalle 9:00 alle 20:00 e domenica 8 aprile dalle 9:00 alle 19:00.
In aggiunta, per i soli operatori del settore (editori, distributori, negozianti, blogger – come noi –, giornalisti, autori, game designer) si svolgerà anche Play Trade (qui il link alla pagina dedicata), per cui, per i soli soggetti in questione, la fiera sarà aperta sin dalla mattina di venerdì, per aver la possibilità, in anteprima e precedendo l'arrivo delle prime folle di visitatori, di prendere visione con maggiore calma delle novità editoriali presenti, per comunicare, stringere accordi, e così via.
Anche questo è un interessante sviluppo per la fiera, che di anno in anno tende a rinnovarsi e a proporre spunti per una sua espansione.



PLAY TRADE
Due parole in più le dedico a questa iniziativa, perché è da tempo che la fiera dimostra, grazie alla crescita continua di questi ultimi anni, di essere pronta per compiere il passo di estendersi per un altro giorno in qualche modo.
La strada è quella di grandi eventi, come Essen o Norimberga, dove i giorni dell'evento sono più numerosi e l'idea, quest'anno, è stata quella da una parte di garantire un'apertura per il pubblico nella giornata di venerdì pomeriggio e dall'altra quella di creare uno spazio, operativo dalla mattina, per gli operatori del settore in senso ampio (un poco come a Norimberga), rendendo più immediati i contatti tra gli Editori e i Negozianti, Media, Distributori e Autori.
Al primo piano, quindi, sarà attiva già dalla mattina del venerdì questa iniziativa, con in programma anche conferenze e incontri vari.
Qui il link al programma dell'iniziativa, per chi volesse maggiori info: ricordo che c'è tempo fino al 26 marzo per le iscrizioni!

LA FIERA
Come al solito, mentre nel resto del continente dal punto di vista editoriale in questo periodo le novità (salvo Kickstarter, che è come una fonderia che non si spegne mai) scarseggiano, nella fiera si coglie l'occasione, per molti editori di casa nostra, per programmare l'uscita ufficiale di un bel pacchetto di localizzazioni e/o di produzioni proprie.
Eccomi quindi impegnato nel cercare di dare ai nostri lettori una preview di ciò che li attenderà in fiera (se andranno) presso Modena Fiere o subito dopo sul mercato.



IL LISTONE DELLE NOVITÀ – GIOCHI DA TAVOLO
I 35.000 visitatori nel 2017, che hanno affollato gli oltre 20.000 metri quadri espositivi e che erano di più di quelli del 2016, incoraggiano nel ritenere che, come oramai accade sempre, anche a questo giro si andrà a ritoccare il record di presenze.
Ci sono alcuni editori che coglieranno così l'occasione della fiera per proporre intere nuove linee editoriali e nel contempo i più avidi di novità troveranno in fiera, sparsi tra i tavoli degli editori e quelli degli ospiti, un buon numero di giochi in fase di preparazione, che saranno proposti al pubblico in forma di preproduzione o addirittura in playtesting. Numerosi anche i tornei ed eventi predisposti e presenti nel ricco programma della fiera.
Il panorama è quindi davvero ricchissimo e spero di riuscire a darvene un'idea nella carrellata che segue.

Le premesse, le ripeto ad ogni giro, sono quelle solite, ovvero che scrivo sulla base di quanto leggo su Internet e su quanto gli editori gentilmente mi comunicano, ma che si tratta comunque di un lavoro che non ha pretese di completezza e che è apertissimo al contributo di lettori ed editori, per cui chiunque abbia notizia di altre uscite delle quali non trova traccia nell'articolo, non avrà che da dirmelo (usando il modulo di contatto in cima al blog) e provvederò al volo alle necessarie integrazioni e/o correzioni!
Altra nota, quasi inutile per i nostri lettori affezionati: ovviamente parlo solo delle novità legate al mondo dei giochi da tavolo, che rappresentano l'oggetto del nostro blog, lasciando da parte i pur interessanti altri settori che trovano casa nella fiera modenese ...

D'obbligo è, infine, il rinvio al sito della manifestazione per chi desiderasse avere un quadro più completo degli eventi in programma.
Eccoci, quindi, all'elenco degli editori, in rigoroso ordine alfabetico

ALEX GAMES
Si tratta di una piccola casa editrice artigianale indipendente che quest'anno porta a Play ben 4 novità, ovvero  il sodalizio con l'artista Paola Cappelli, pittrice e autrice di splendide pirografie a tema ludico fantasy e fumettistico; il nuovo gioco Halloween Hotel, illustrato con tecnica pittorica da Paola; il nuovo regolamento alcolico Oktoberfest da giocare con le carte di Biasanot ed infine la nuova Soccmel Big Box che raduna in un'unica scatola i giochi storici Socc'mel,  Socc'mel 2 e 2 espansioni!


ALLEANZA GAMES 
Il marchio raggruppa diverse realtà indie del mondo dei giochi di ruolo e da tavolo e debutterà proprio alla Play. Già cominciano bene, conquistando uno dei primi posti nell'elenco alfabetico :)
Fanno parte del gruppo Arrr!!!, gioco di carte e dadi a tema comico-piratesco, in cui i giocatori competono per accumulare fama e ricchezzanato dall’idea di Mauro Peroni, che ha realizzato sia il design che le illustrazioni;
Le Cronache di Populon: un GdR fantasy italiano, autoprodotto da Dario Landi e Mattia Sarti,  basato su un sistema snello, narrativo e su un’ambientazione fantastica viva e colorata, corredata dalle illustrazioni di Mattia Sarti;
Magic Works Games: nata nel 2017, si compone di un team di giovani designer e illustratori che hanno portato tutta la loro esperienza e passione nell'ideazione e progettazione di giochi da tavolo e accessori innovativi;
Shintiara:  un gioco di ruolo che unisce elementi fantasy e SciFi, ambientato in un mondo al collasso a causa dei paradossi temporali;
Terra dei Giochi: lo store on-line specializzato in GdR;
The World Anvil: responsabili di un nuovo sistema di gioco universale, il MONAD System, e della sua prima ambientazione di “fantascienza nichilista”, Nostalgia: La Flotta Nomade.

AMMO DROP 
Ditta giovanissima, nata quest'anno, è distributore specializzato nel wargame Dust 1947, universo creato da Paolo Parente, proponendo kit modellistici o già assemblati e primerizzati in scala 1:48, miniature, scenici, accessori, playmat. Il titolo in questione viene giocato in due modalità: su griglia e libero.


ASMODEE ITALIA
Il catalogo dell'editore di punta del mercato è in continua espansione, con titoli che vanno ad arricchire continuamente l'offerta proposta, per cui non è facile identificare quali siano i giochi da segnalare maggiormente all'attenzione, visto che in pochi mesi le uscite si contano a decine.
Direi di partire, quindi, con i quattro titoli che ho identificato come le novità del periodo per la fiera.
Il primo è Rising Sun. Che cos'è? Be', se non ne sapete nulla vi dico che è un gioco nel quale eserciti del sol levante feudale si scontrano tra loro per il controllo di territori su di un'ampia mappa. Alla ricetta aggiungo però che i territori sono pochi e che le truppe sono rappresentate da una manciata di unità, rappresentate da dettagliate miniature e dotate di poteri speciali, che nel corso della partita sono aumentati e modificati sulla base di numerose carte potenziamento. Un gioco di maggioranze che cavalca, per l'editore, il successo del precedente Blood Rage.

Rising Sun



Resto nell'ambito dei giochi a base di miniature con Star Wars Legion, con eserciti da costruire, vagonate di miniature da dipingere a tema Guerre Stellari e un regolamento che tende a riproporre, con le debite semplificazioni (si muovono i leader e le altre unità li seguono) le logiche dei classici giochi di guerra. Attesi sono, in questa linea, anche numerosi pacchetti di espansione.


Attack of the Jelly Monster


Passiamo decisamente ad altro con il coloratoso Attack of the Jelly Monster, nel quale un gigantesco alieno gelatinoso ha intenzione di scorazzare per la città e i giocatori dovranno inviare una propria squadra per recuperare i campioni di gelatina lasciati dall’alieno prima che l’esercito lo rispedisca nello spazio.
A chiudere la linea dei titoli più nuovi ecco poi Decrypto, gioco a squadre, per 3-8 giocatori, che sta ottenendo un grande riscontro di pubblico in questo periodo. L'idea è che i giocatori, contrapposti in due gruppi, cerchino di trasmettere dei codici a 3 cifre ai propri compagni senza che la squadra avversaria li comprenda, il tutto avendo a disposizione solamente 4 parole chiave segrete, ma visibili dalla propria squadra. Le comunicazioni dovranno quindi essere abbastanza chiare da essere capite dalla propria squadra, ma non troppo, affinché gli avversari non le intercettino ...

Detto questo, non mi resta che ricordare alcune delle ultime novità che ho notato, in ordine sparso e con gusto soggettivo, come provenienti dal marchio della grande A.
Il Padrino
Tra di esse potrebbe interessarvi: CIV Carta Impera Victoria, il quale si propone di condensare  in modo estremo e in pochi turni lo sviluppo di una civiltà; Il Padrino, un gioco a base di maggioranze e di tanti effetti speciali guidati con l'uso di carte per il controllo dei vari settori della città nella quale operano bande di malviventi; Massive Darkness, scatolone contenente pacchi di miniature in vista di una lotta senza se e senza ma; Watson and Holmes, a tema investigativo; Majesty, gioco leggero con una bella dotazione di materiali, ideale come gateway per i neofiti;  Unlock, titolo che ricrea, in scatola, le logiche delle escape room.


Majesty



ATALIA JEUX 
Distributore francese, ma dal cuore italiano, visto che ne è responsabile Cesare Mainardi, il quale proporrà Punchline, versione italiana del best seller della casa "Limite Limite" che ha venduto più di 60 mila copie, in un anno e qualche mese. Il macro genere è quello di  Coco Rido o Cards Against Humanity e in particolare Punchline promette una carica anche trash, puntando sulla assurdità delle frasi che escono giocando.
Probabilmente sarà possibile anche provare (entrambi di Mainardi, come autore) Spywhere, un gioco di deduzione e bluff, e Robotroc, a base di carte e robot, adatto anche per i più piccoli.



AXIS MUNDI 
Reduci da una campagna Kickstarter di successo, con il loro deck-building a tema ricerca tesori ambientato nel Giappone storico, ovvero Daimyo's Fall, avranno in demo il loro titolo in preparazione, ovvero So Long, My World, gioco di movement programming/card drafting per 1-5 giocatori, il quale parte dal presupposto che il mondo stia per terminare senza possibilità di scampo, sollecitando i giocatori a conoscere MEGLIO se stessi prima della fine inevitabile.

BOARDGAMES INVASION 
Già negozio di vendita al pubblico, compie i primi passi anche nell'ambito distributivo di alcuni titoli. A Modena al loro stand ci sarà un'anteprima di Small Star Empiresun gioco full german, di piazzamento e della durata di 15 minuti totali in 4 giocatori e dal sapore quasi scacchistico, in italiano (in versione con le miniature 3D printed), in attesa dell'uscita ufficiale del gioco a settembre con pedine in legno e scatola più capiente per contenere la qualità dei materiali presenti. Alla scatola base seguiranno anche la prima espansione The Galactic Divide (in italiano) e la seconda Dawn of Discoveries (in italiano).
Al suo fianco ci sarà poi Kharnage, del quale era stata già presentata la versione base e la prima espansione a Modena dello scorso anno. Quest'anno sarà proposta anche la seconda espansione Tricks and Mercenaries, che aggiunge molte nuove unità ai battaglioni fantasy dei giocatori e lo renderà molto più strategico, molto più del puro skirmish presentato lo scorso anno.

Kharnage

CHICCO
Chicco fa il suo esordio a Play quest'anno portando i titoli di più recente uscita, nonché alcune novità attese. Tra queste ultime DANCING FISH un gioco di memoria per bambini dai 2 anni. Lo scopo del gioco è trovare il pesce colorato nello stagno. Per i bambini dai 4 anni il gioco diventa ancora più sfidante, perché lo stagno ruota. FANTASTORY un gioco narrativo in cui i giocatori aiutati da 42 carte dovranno costruire la storia. HOLIDAY PHOTOS gioco di memoria il cui scopo è di accoppiare ciascun animale con l’oggetto che sta indossando, in modo tale da creare la striscia più lunga. LITTLE ARROW gioco di abilità e destrezza in cui il bambino si mette nei panni dell’arciere: chiude gli occhi, prende la freccia e cerca di colpire il bersaglio più importante. CHRISTMAS GIFT gioco di memoria per bambini dei 3 anni, dai 5 anni diventa un gioco di equilibrio e destrezza. Nel livello base, i bambini devono trovare tutti i regali che vedono sulle 24 letterine e posizionarli sull’albero che non dondola. Nel gioco avanzato i bambini devono prima trovare il regalo e poi posizionarlo sull’albero che dondola senza farli cadere. Tutti i titoli, come i precedenti della linea Chicco, sono della coppia Luca Bellini e Luca Borsa.




COCAIDESIGN 
Didattica, carta, aspirazioni, così recita il loro sito. In effetti la produzione di questo editore è focalizzata verso i più piccoli, con l'obiettivo di promuovere con il gioco la didattica.
Con questi presupposti saranno quindi presenti nell'Area Kids della fiera.
COSMIC GAMES
Siamo di fronte a uno degli editori che si stanno distinguendo, in questo periodo, per l'attività frenetica, con una serie davvero nutrita di nuovi titoli che entrano in catalogo, per cui devo andare, necessariamente, per sintesi, soffermandomi poco su ciascuno.

Parto da Batman miniature game e da Guild Ball, due titoli nei quali le miniature la fanno da padrone (il secondo a tema football).
Passo quindi per Hostage Negotiator della Van Ryder Games e per l'Accademia degli scienziati pazzi della Cryptozoic Entertainment, arrivando poi nel settore dei giochi a base di carte, dove trovo menzione di DC deckbuilding + nuova Espansione Crisis e il fortunato Final Fantasy Trading Card Game.
Nel campo dei gestionali ci sarà inoltre Brides and Bribes, per il quale è previsto un incontro e demo con gli autori.
In ordine sparso, poi, saranno disponibili  Doctor Who: Time of the DaleksTanksD&D: Tyrants Of The Underdark, tutti originariamente editi dalla Gale Force 9.
È poi possibile che arrivi il materiale necessario per una presentazione di HEROCLIX e ci saranno anche (per ora in versione inglese) i giochi del mondo di  Nova Aetas.



COSPLAYOU
Il titolo novità sul quale l'editore punterà in fiera è a questo giro Meteors, ambientato nel Giurassico, era dell'estinzione dei dinosauri, causata, manco a dirlo proprio da una pioggia di meteoriti. L'idea è quella al proprio turno di lanciare meteore, schiudere uova, invocare la furia dell’oceano o liberare i pericolosi T-rex e la Meteora sarà una pallina da ping pong da lanciare. La scatola sarà un elemento di gioco e grande attenzione è stata riservata anche alle illustrazioni, affidate a Dany Orizio.
Al suo fianco ci saranno, naturalmente, anche i loro titoli di catalogo, come Misantropia, Ciak!, Sushi War, Tiè, Jewels e diversi altri.



Santorini
CRANIO CREATIONS
L'editore del teschio è davvero assai vivace di questi tempi e la linea di titoli che porterà in fiera (ma anche che sono attesi subito dopo) è di quelle importanti.
Partiamo con Il gioco di TEX - fino all'ultima pallottola!, che potrebbe richiamare molti fan del famoso fumetto, proponendo una sfida a base di dadi e carte ambientata nel mondo del popolare eroe bonelliano, con guest star il suo arcinemico Mefisto.
Al suo fianco un'altra produzione propria dell'editore, ossia Fuorisalone, dedicato alla settimana del design di Milano, sullo sfondo della quale i giocatori si muovono, cercando di partecipare al maggior numero di eventi possibili, muovendosi e programmando ad hoc i propri tempi sulla mappa della città.
Sagrada
Nel settore localizzazioni ecco arrivare diversi titoli.
Parto qui da Santorini, un astratto che, grazie alla versione ora in distribuzione, particolarmente curata sotto il profilo dei componenti, con delle graziosissime case in plastica che ricordano davvero da vicino quelle tipiche dei luoghi, ha conquistato anche i più refrattari ai classici giochi da scacchiera.
Sempre in ambito astrazione ecco poi Sagrada, gioco che coniuga anche qui una certa attenzione ai componenti (una sacchettata di dadi colorati e trasparenti, ma anche una grafica a stile vetrate delle chiese di una volta) a un gameplay da puzzle game che riesce ad attirare anche utenti meno scafati, tutti alle prese con la scelta dei dadi da utilizzare e con le restrizioni poste dalle schede sulle quali si collocano.

Nel settore dei più piccoli ci sarà poi Memoarr!, un gioco a base di memoria che rappresenta, secondo me, una delle idee, semplici ma divertenti, migliori dell'anno. In sostanza al proprio turno si deve indicare, sulla classica distesa di carte, una coppia di esse che combacino, ma la novità è che è sufficiente che una delle due caratteristiche delle carte lo facciano (animale o sfondo) e che di turno in turno le catene si allungano, stimolando la memorizzazione di tutte le carte in tavola.

Passando ai gestionali la proposta è Noria, piazzamento lavoratori nel quale (anche qui fruendo di illustrazioni molto d'impatto) i giocatori si devono destreggiare nello sfruttare i giri di apposite ruote dentate, con un effetto finale molto coinvolgente.
A chiudere la lunga lista delle news ancora due bei gestionali, ovvero Pulsar 2849, strategico a sfondo spaziale a base di gestione dadi, e il Consiglio dei 4, nella nuova edizione, riveduta e corretta, realizzata dalla CMON. Qui spendo solo qualche parole extra per dire che il gioco in sé, come meccaniche, era a mio modesto parere una vera chicca, in grado di attirare un pubblico di poco più esperto rispetto al family, stuzzicandolo con logiche semplici, ma meritevoli di approfondimento.

Qualche pecca sotto il profilo grafico lo aveva penalizzato, ma sono lieto che ora goda di un potenziamento in quell'ambito, che potrebbe farlo brillare :)
Solo per il dopo fiera, invece, è previsto l'arrivo di Puzzle Domino (Match Madness), di Acchiappa il Topo (Last Mouse Lost) e Indian Summer (recente uscita nella serie Tetris di Rosenberg, che esplora la bella idea di inserire dei buchini nei polimini: molto simpatico!).

CREATIVAMENTE
Creativamente sarà presente con due novità a Modena.
Continua la serie Rolling Cubes con Rolling Cubes ABC, la scatola in metallo contiene 13 dadi in legno su ciascuno dei quali compaiono le lettere dell'alfabeto italiano e due diversi tipi di jolly, scopo comporre la parola più lunga sfruttando al meglio le lettere doppie, triple e soprattutto i jolly uguale e diverso.
Flaggy invece è un gioco che si basa sulle bandiere. La scatola in metallo contiene tre dadi in legno e 48 carte tonde con presente su un lato una bandiera e sull'altro lato alcune informazioni di quello stato, diversi i giochi da fare per stimolare logica, concentrazione e percezione visiva.

Rolling Cubes


DAL TENDA GAMES
Diversi sono i titoli proposti in casa Dal Tenda, appartenenti a diversi ambiti. Parto, per gusto personale, da Santa Maria, gestionale a sfondo creazione colonia, nel quale ogni giocatore gode di una plancia personale sulla quale colloca i propri edifici, che poi attiva con denaro e dadi. Esaurito prima della fine della fiera di Essen, sono sicuro che troverà una buona accoglienza qui da noi (ed. originale Aporta Games).

Cambiando del tutto genere  passiamo al party game, a base di bluff e deduzione, The Chameleon, dove i giocatori devono ricercare chi tra loro ricopre il ruolo di camaleonte (o nascondersi, cercando di scoprire la parola segreta). Al suo fianco ci sarà poi Suicidium Party (espansione per Suicidium), titolo che ruota intorno al difficile tema (è infatti un 18+) del suicidio (finto), proponendo carte oggetto (cappio, veleno, lametta, l'harakiri), carte risposta e nuove 6 carte personaggio.
A chiudere, ecco anche un occhio di riguardo per il pubblico familiare, con Dragon’s Path, che sarà presente in anteprima: gioco di carte per 2 giocatori nel quale ci si affronta cercando di impedire al proprio avversario di richiamare il drago per primo. Combinando due scatole è possibile anche giocare in 4 persone e sarà  il primo gioco della linea Deck Box Game Line™: una collana di giochi a marchio Dal Tenda contenuti in un Deckbox 100+.
Oltre queste novità a Modena Play ci saranno tavoli demo di OK play, Parsec, Tolomeo e Rainbow Rage.

DV GIOCHI
L'editore perugino porterà a Modena le novità dell'annata, già proposte a Lucca, nonché alcune ulteriore uscite, proprio di questo periodo.

Nel primo gruppo segnalo, tra i titoli in evidenza, il gestionale a sfondo piazzamento tessere e India, Rajà del Gange, nel quale si mescolano meccaniche alla Carcassonne con alcuni spunti di produzione risorse, nonché le loro produzioni proprie, ossia Minute Realms (costruisci un reame in poche mosse, buon filler per tutti), Origami (gioco di carte con combo davvero stuzzicante) e Super Mario Level Up! (rivisitazione di Viva il Re! con i personaggi Nintendo).


Tra le novità della primavera 2018 abbiamo invece:
Deckscape: Furto a Venezia, nuovo pacchetto con avventura a sé stante per la serie dedicata alle Escape Room, nel quale l'obiettivo è quello di un colpo da un milione di euro al Casinò della laguna;
Near and Far, seguito del fortunato Above and Below, titolo che si proponeva di incrociare il genere gestionale con quello delle avventure tipo librogame. Disponibile qui anche una modalità campagna con crescita dei propri personaggi.
The Mind prosegue invece il filo logico avviato con il cooperativo di carte The Game, proponendo stavolta la sfida di operare in totale autonomia e senza contatti con gli altri, liberandosi da ogni vincolo di turno. Sarà facile?

Due, infine, i titoli collocati nella fascia 5+ e 6+ di età, ovvero Speed Colors, nel quale si sollecita la memoria anche riferita ai colori, e Stoplight, gioco di colpo d'occhio e riflessi con in dotazione tre bei dadoni di peluche di diverso colore.




Raja del Gange

DEVIR
L'editore propone un catalogo che sta crescendo in modo progressivo, ricomprendendo titoli che appartengono a varie linee, coprendo diverse fasce di età e interessi.
Nel settore dei titoli destinati ai più piccoli, frutto della collaborazione con la Drei Magier Spiele, ci saranno Labirinto Magico e La Tarma Imbrogliona. Il primo è un classicissimo, nel quale è sollecitata la memoria dei giocatori, i quali devono raccogliere su di un percorso una serie di oggetti, muovendo i loro pedoni, ai quali però sono connesse (magneticamente) delle palline sotto il piano di gioco, le quali possono cadere, quando incontrano ostacoli (ovvero i muri del labirinto).
Il secondo (originariamente Mogel Motte), invece, è un gioco che parte dal classico obiettivo di liberarsi delle carte che si hanno in mano, ma qui è consentito anche barare, ovvero cercare di nascondere, far cadere per terra e così via le carte, stando però attenti a non farsi catturare da chi riveste il ruolo di guardia.
Nella serie di titoli per famiglie compare invece una novità di Essen, ovvero Michele Strogoff (Miguel Strogoff), titolo basato sull'omonimo romanzo d'avventura, nel quale i giocatori dovranno collaborare e competere tra loro per far pervenire al fratello dello zar un importante messaggio, sfuggendo ai mille pericoli del percorso.
Tra i giochi di maggior peso specifico, infine, ci saranno Sword and Sorcery e La Caccia all'Anello. Il primo è un massiccio cooperativo a base di fantasy, miniature e mappe modulari, nel quale è proposta una serie di meccaniche frutto dell'evoluzione di quelle presenti nel fortunato predecessore Galaxy Defenders della Gremlin Project.

Il secondo, infine, nuovo titolo del trio Maggi-Mari-Nepitello collocato nell'ambito della saga tolkeniana, è un gioco a movimento nascosto nel quale ogni capitolo è giocato su di un tabellone differente e dove un giocatore è chiamato a impersonare Frodo e i suoi compagni e gli altri i feroci Nazgûl che devono catturarlo.





DJECO
Dopo l'esordio dello scorso anno, DJECO si presenta forte di titoli storici e di novità. Si potranno trovare i seguenti giochi di carte: FAMILOU, cooperativo in cui tutti i giocatori provano a riunire le sette famiglie prima dell'arrivo del lupo; PIRATATAK, ogni giocatore deve impostare la propria strategia per costruire la propria nave prima dell'attacco dei pirati; ZANIMATACH, gioco di velocità e osservazione in cui si deve essere i più veloci ad esaurire il proprio mazzo di otto carte; oltre ai già recensiti sul blog PIPOLO, BATA-WAF e PIOU PIOU. Le novità saranno: CRAZY DUCKS, l'obiettivo del gioco è vincere il numero massimo di carte determinando qual è l'anatra a tre zampe tenuta segreta da un avversario; GEOMEMORIX, gioco in cui bisogna memorizzare e riconoscere i pattern per aggiudicarsi il maggior numero di carte possibile.
Passando ai giochi non di carte, sarà possibile provare: ANIMOUV (candidato al Kinderspiel des Jahres nel 2017), in una griglia 5x5 lo scopo è quello di formare il corretto tris (orizzontale, verticale o diagonale) di animali tra le proprie carte, spostando correttamente sul piano di gioco gli animali presenti che possono o muoversi negli spazi adiacenti o saltare gli altri animali; ABC DRING, gioco di velocità e memoria visiva, se la carta pescata è la "P" allora il giocatore più veloce a trovare sull'immagine una parola con questa iniziale schiaccia il campanello, vince la mano e la carta; HOP! HOP! HOP!, gioco di cooperazione molto scenografico, lo scopo è quello di condurre tutti gli animali contemporaneamente all'ovile prima del crollo del pontile; RALLYE, tutti i giocatori dovranno cercare tra le loro carte rallye quelle che, per somma e/o sottrazione, danno come risultato la cifra indicata dai dadi lanciati all'inizio del turno, poi se i calcoli sono esatti si possono scartare le carte utilizzate, chi rimane senza si aggiudica una pedina auto e la vittoria arriva dopo tre auto; FOLANIMOS, gioco di osservazione e rapidità basato sul verso degli animali. Le novità saranno: ARCHICHATO, gioco di osservazione e di velocità per due giocatori, che dovranno costruire la propria torre secondo lo schema prefissato; TULUM, sfruttando il tiro dei dadi e la gestione dei colori bsogna essere i primi a costruire la propria piramide Maya; NIWA, gioco di tattica con materiali davvero molto belli in cui due giocatori si sfideranno in un giardino giapponese cercanco con le loro mosse di portare uno dei propri kokeshi nel tempio avversario.
Ci saranno poi molti giochi per i bambini più piccoli (a partire dai 2 anni) come Little observation, Little mémo, Little association, Little coopération, Little action, Little circuit.

DOPPIO GIOCO
Questa Play sarà focale per lo sviluppo dell'editore romano, che compie a questo giro un grande passo, proponendo ben tre proprie produzioni, dopo aver in passato localizzato titoli di editori stranieri.
La prima è Il Principe Ranocchio, titolo per famiglie incentrato su destrezza e ingegno, nel quale si fanno saltare rane sulle ninfee di un laghetto, per bloccare gli avversari e catturare insetti, avendo però a mente l'obiettivo di baciare la propria principessa, per far scattare la magia.
Campus Cafè è invece un piazzamento dadi, con difficoltà da giocatori anche occasionali, nel quale i partecipanti, nei panni di studenti universitari, utilizzano i propri dadi per preparare cibi e soddisfare le ordinazioni dei clienti nel minor tempo possibile, così da ottenere laute mance, il tutto, però, in competizione con gli altri.
Simphony, infine, è il titolo dal peso relativo maggiore (pur rimanendo un 40-60') del gruppo e il tema di fondo è quello della formazione di un'orchestra, che si va a creare pescando i relativi strumenti con la classica meccanica del draft, il tutto in vista della performance finale, sulla base dello spartito da suonare.

FEVER GAMES

L'editore è reduce dal grande successo ottenuto con il suo Topiary, titolo che alla scorsa Play attirò grande interesse fra il pubblico. A questo giro ci riprova, con una produzione propria proposta a Lucca, ovvero Bobbidi Boom, gioco di carte nel quale l'obiettivo è quello di partecipare il più possibile alla preparazione di una miscela misteriosa e magica, liberandosi, nel farlo, dei componenti che si hanno in mano (push your luck). Al loro fianco ci sarà anche Boss Monster 2, l'espansione Atterraggio di Emergenza (per la serie Boss Monster) ed è attesa (anche se difficilmente arriverà in tempo) l'altra espansione Strumenti di Distruzione.


GATEONGAMES
Continua il sodalizio di questo editore italiano con la ThunderGryph Games... troverete quindi la versione retail di Spirit of the Forest di Michael Schacht, reduce di una recentissima campagna di successo su Kickstarter e quindi veramente fresco di stampa (per approfondirne meccaniche e caratteristiche vi rimando all'articolo scritto dal nostro Sayuiv a gennaio).

A presentare il gioco ci sarà tra l'altro Michael Schacht in persona (!!!), autore tedesco con davvero tantissimi titoli alle spalle (oltre 70) tra cui Mondo, Africana, Coloretto, Zooloretto, Valdora e molti altri... davvero un'occasione unica per chi conosce i suoi titoli. :D

Altra novità per l'Italia sarà Dead Man's Doubloons, gioco piratesco leggero e divertente per 2-6 giocatori. Ciascun capitano avrà a disposizione una nave e una ciurma dalle caratteristiche uniche.
Mentre nave e ciurma andranno in giro per l’arcipelago a raccogliere pezzi della mappa e altri oggetti, il capitano con i suoi uomini più fidati si avventurerà sulla terraferma cercando un sentiero sicuro fino al tesoro.
E se la nave di un giocatore venisse affondata... tornerà come nave pirata fantasma!

E per finire incrociamo le dita per la possibilità di trovare anche Tao Long, splendido gioco astratto 1vs1 che vede due draghi sfidarsi.
Il giocatore che guiderà il dragone del cielo e chi utilizzerà quello della terra dovranno usare i potenti 8 simboli del Bagua per comandare i propri draghi in modo da posizionarsi e attaccare il proprio avversario, il tutto con una meccanica che si rifà al Mancala. Su questo titolo non ci sono però ancora certezze.



GHENOS
Cinque i titoli in particolare in evidenza qui, oltre a quelli di catalogo che saranno comunque disponibili (tra i quali ricordo i vari Scythe, la serie Krosmaster, Terraforming Mars, ...).
Il primo è Azul, gioco di piazzamento di simpatiche tessere colorate all'interno di un ideale muro: il titolo ha avuto un grande successo a livello internazionale e lo ritengo uno dei migliori rompicapo dell'anno in assoluto, adatto anche a un pubblico di non esperti. A Modena dovrebbero essere disponibili solo alcune copie in inglese, in attesa dell'uscita ufficiale dell'edizione italiana (il gioco è però indipendente dalla lingua, ovvero non contiene scritte).
Il secondo è Charterstone, un gestionale cinghialoso, che ha come sua caratteristica principale, al di là del fatto di essere incentrato sulla gestione lavoratori e produzione e trasformazione di risorse, nell'essere un legacy, ovvero nel fatto che il tabellone di gioco (e i materiali dei giocatori) si modificano nel corso della campagna che si affronta, fatta di una serie di quadri successivi.
Il terzo è invece l'italianissimo Dragon Castle, ispirato al classicissimo Mahjong, con all'interno una bella sacchettata di tessere che ricordano il popolare gioco di tessere orientale. Le regole rielaborano il tutto in forma di puzzle, con un impatto visivo davvero importante.
In casa Ankama dopo il successo della serie Krosmaster si cimentano (con edizione italiana) in BoufBowl, gioco che ricostruisce un ipotetico scontro di football americano in salsa fantasy utilizzando miniature ambientate nel mondo in questione.
Tra le espansioni, invece, ci saranno quella per Between Two Cities (Capitals) e per Viticulture (Moor Visitors).
A chiudere cito poi Rock Paper Wizard, interessante e rapido gioco a base di carte e interazione (come la traduzione in italiano lascia capire: sasso carta forbice) per 3-6 giocatori.



GIOCHIUNITI
Siamo in attesa ricevere informazioni e/o conferme di arrivi dell'ultimo minuto, per cui per ora provvedo a stilare un elenco delle ultime uscite del periodo, che saranno in fiera.
Parto dalla serie di escape room Exit, che sta riscuotendo un buon successo, segnalando che sono usciti i pacchetti (si tratta di avventure che si giocano autonomamente, senza necessità di un set base) La base nei ghiacci artici (la quale pone la sfida di sfuggire da una base polare bloccata e devastata), L'isola dimenticata (naufragio in un'isola misteriosa) e il Castello proibito (fuga da un classico maniero di altri tempi).
In uscita, per un pubblico familiare (ed. originale Kosmos), c'è poi Drop It, simpatico gioco tridimensionale nel quale i giocatori lasciano cadere in una gameboard verticale dei poligoni colorati, per toccare linee sovraimpresse, senza andare però a contatto con i pezzi "vietati".
Cloud Mine
Tra i pacchetti di espansione per titoli in catalogo da tempo segnalo, per i fan delle rispettive serie, la scatola La tana del Drago (Descent), I Reami Perduti (Talisman) e la Wave 6 di X-Wing.
Nell'ambito delle produzioni proprie dell'editore campano, invece, titoli in evidenza dell'ultimo periodo sono stati Omegha: il gioco da tavolo, un sistema di gioco a base di combattimenti con sullo sfondo il fumetto di Enzo Troiano, nonché Cloud Mine, un titolo per gruppi e famiglie che sollecita la capacità di  interpretare alcune nuvole dalle forme più particolari, che tanto ricordano le macchie di Rorschach.
Al loro fianco un titolo a sfondo zombie, ovvero Deadland, nel quale il classico drappello di sopravvissuti cercherà di resistere alle orde dei non morti.
Kill Doctor Lucky
Sempre nel settore per tutti, uscite di spicco sono rappresentate dall'edizione rinnovata del classico a sfondo "investigativo" Kill Doctor Lucky, nel quale in verità si cercherà di porre termine alla fine del simpatico protagonista, il quale però godrà, di volta in volta, dell'aiuto dei giocatori che cercheranno di non far portare a termine ai loro compagni di gioco la loro missione (per essere loro a ucciderlo ...).
Tra le uscite ancora recenti, ovvero degli ultimi mesi, ricordo poi, da ultimi, sia Plagio, un curioso gioco per gruppi nel quale si è chiamati a ricostruire ipotetici passaggi di opere famose, cercando di mimare lo stile del loro autore, che il duo La Colonna di Fuoco (ultima incarnazione della serie di gestionali di peso medio de I Pilastri della Terra) e I Castelli della Borgogna (edizione localizzata del famoso giocone di Feld a tema gestione dadi).
Da ultimissimo cito poi Smiles and Daggers, un titolo che dovrebbe proporre una duplice modalità di gioco, cooperativa o competitiva, sviluppato in collaborazione con la Sir Chester Cobblepot, che dovrebbe andare in distribuzione verso la fine di aprile.
Breve menzione finale la dedico, poi, agli amanti dei GDR, per segnalare che l'editore ha disponibile il manuale di Pathfinder, nonché quello di Starfinder.


GIOCHIX
La punta di diamante, almeno per gli amanti del cinghiale, della linea di titoli che saranno presenti a Modena è rappresentata da Altiplano, seguito del fortunato Orléans, nel quale i giocatori si muovono fra diverse location collocate sul tavolo, acquisendo risorse e investendole, il tutto con sullo sfondo il tradizionale meccanismo del bag-building, marchio di fabbrica della serie.
Al suo fianco Half Pint Heroes, titolo che parte dal familiare poker per inserirci qualche logica di scommessa su quante mani farò e Sakura, di Knizia, con un push your luck impreziosito da una particolare cura al comparto grafico.
Ancora sui tavoli Samhain, Chimera Station e Pixie Queen, ovvero il trio di uscite reduci da Lucca. Solo nel dopo fiera, a chiudere la proposta editoriale di questo periodo, arriveranno in casa Giochix ulteriori due titoli molto attesi, ossia Medioevo Universalis (un gioco di battaglie a sfondo Europa, che partendo da logiche da Risiko propone materiali e regole aggiuntive sviluppate in anni e anni di testing) e Container Jumbo Edition (edizione deluxe del noto titolo, da tempo immemorabile esaurito).




HABA
Le novità di HABA presentate alla Play saranno per i più piccoli. Active Kids: Mimanimali, gioco di imitazione nel quale a turno un giocatore svolge il ruolo di arbitro per determinare chi tra gli altri concorrenti ha imitato meglio l'animale in questione. L'arbitro infatti scopre la carta più in alto del mazzo e gli altri giocatori, contemporaneamente e il più velocemente possibile, devono imitare le movenze dell'animale in questione. Bau Bau: A Caccia di orecchie, gioco di memoria il cui scopo è quello di scartare il prima possibile tutte le orecchie di cane in nostro possesso; tutte le orecchie di cane sono contraddistinte da un colore e da un simbolo e per essere scartate i giocatori devono creare un’associazione di simbolo/colore.
Abbiamo poi Gli Horbies: a turno un giocatore svolge il ruolo di capomastro e grazie al grattofono e allo stilograffio deve disegnare la figura riportata sulla carta-incarico appena pescata. Nel frattempo tutti gli altri giocatori, nel ruolo di Orecchietti, devono ascoltare attentamente i suoni prodotti dal disegno (linee, curve, punti) cercando di indovinare la carta-incarico in questione. Nel disegnare il capomastro deve fare attenzione a rispettare le linee e i punti del disegno facendo tutto ciò con calma, in modo che tutti possano indovinare il suono.


Mentre a un target più family si rivolge Il re dei dadi: ciascun giocatore, a turno, tira i sei dadi fino a un massimo di tre volte (validi anche lanci parziali) al fine di soddisfare almeno una delle varie condizioni riportate sulle carte cittadino scoperte (es. tutti i dadi dispari, sequenza di numeri, 5 dadi rossi, ecc.). Lo scopo è infatti quello di conquistare il maggior numero di carte cittadino, ognuna delle quali riporta punti vittoria che si sommano per decretare il vincitore finale.
Viceversa se il giocatore non riesce ad ottenere il risultato corretto con i dadi dovrà pescare una carta che riporta punti-penitenza. CONEX si svolge a turno, in ognuno dei quali il giocatore ha sempre a disposizione due alternative: a) posiziono una carta, svolgo eventuali azioni e muovo il mio segnapunti di conseguenza oppure b) pesco due carte aumentando il mio mazzo (inizialmente 5 carte ciascuno). Per posizionare una carta il giocatore deve far combaciare per colore gli angoli numerati riportati su di essa (angoli conex) con il colore di una carta già presente sul tabellone, riceverà di conseguenza i punti-vittoria riportati sulla carta appena piazzata. Esistono inoltre carte speciali e stelle azione che possono essere utilizzate  per migliorare ulteriormente il proprio punteggio. In Iquazù i giocatori usano le proprie carte per collocare le pietre preziose nella roccia in modo tale da raccogliere il maggior numero di punti nelle conte provvisorie. Nel posizionare le pietre preziose è inoltre fondamentale considerare anche le tessere bonus, che permettono ad esempio di aumentare il punteggio, pescare nuove carte, svolgere due volte il proprio turno.

KAOS LUDI
Proporranno il loro gioco Elestone, interessante gioco da tavolo ad ambientazione fantasy con dei coreografici cubotti che si muovono su una scacchiera quadrettata.
Il progetto è ambizioso e contempla anche versioni digitali, per cui vedremo a che punto siano i ragazzi dell'associazione Kaos Ludi.

MANCALAMARO
L'editore è uno dei più attivi in questo periodo in quanto, nato da poco, ha sviluppato un catalogo impressionante nell'arco di pochi mesi. Sarà quindi presente sia nel settore principale che nell'area dei giochi per i più piccoli, distribuendo le proprie uscite tra le due sezioni.
Tra i titoli 'per tutti' segnalo, quale personale gioco di maggior interesse (all'interno di un elenco piuttosto nutrito), Bunny Kingdom, titolo che propone un interessante mix tra il classico drafting alla 7 Wonders e un piazzamento e controllo territori, il tutto utilizzando assai scenografici eserciti di coniglietti.
Le Montagne della Follia
Al suo fianco ci saranno anche Le Montagne della Follia, cooperativo che pone i giocatori di fronte alla sfida di sopravvivere in un terreno antartico ostile nel 1931; Schotten Totten, un classico set collection made in Knizia a base di collezione set, in una versione rivisitata e Doggy Bag, impersonando (push your luck) bande di cani antropomorfi in lotta per i loro ossi.
Nel contempo saranno proposte le più recenti localizzazioni, come Kanagawa (collezione set con grafica e componenti molto curati), King of Tokyo (lotta a base di dadi tra mostroni fantascientifici), Niente da dichiarare, The Boss, Pocket Madness, Capitan Carcassa, La Banda dei Pinguini, Haru Ichiban, Heroes for Rent, Diamanti e La Foresta Misteriosa.
Nel settore dedicato ai più piccoli, invece, i titoli di punta saranno quelli della nuova linea Loki della IELLO dedicata ai bambini, con i tre titoli Sos Dino, Farmini e Troll and Dragons, tutti con un packaging fatto per colpire l'occhio. Nel contempo sarà proposto Sticky Camaleon, nel quale si cerca con una lingua appiccicosa in gomma di acchiappare le giuste carte. Lì vicino anche Occhio alla Scimmia, Contrast, Kabuki e Kawoom.


Sos Dino



MOVE THE GAME
L'editore sta muovendo i propri passi anche nell'ambito della produzione diretta e in questa logica porterà alla fiera emiliana Fly Down, gioco di carte di Emanuele Briano, nel quale sono proposte diverse simpatiche meccaniche mescolate tra loro. Abbiamo infatti una mano di carte distribuita a ciascun giocatore, nella quale due carte sono visibili e tre devono essere tenute girate in modo tale che solo gli avversari le vedano (tipo Hanabi, per chi è pratico). Nel corso della partita si potranno scambiare le carte, farle girare agli avversari, pescarne di nuove, ecc.: a fine partita la vittoria sarà attribuita grazie a un interessante sistema di punteggio, utile a dare una precisa identità al gioco (la carta più alta di ogni colore è girata, poi si sommano i valori delle carte visibili, sottraendo due punti per ogni carta girata).
The Reaper è un titolo a base di gestione dadi nel quale i presenti giocano, rollando i classici cubetti a punti e calando diverse carte azione utili a influenzare l'esito dei lanci, con il fine ultimo di sfidare il triste mietitore (la morte) che potrebbe aver erroneamente prelevato dal mondo uno dei giocatori e che potrebbe, vincendo la sfida, rientrare fra i vivi. Questi i simpatici presupposti di un titolo per 3-5 giocatori non ancora morti ...
A chiudere la linea delle produzioni proprie, abbiamo infine, Too Much che è invece un party game  a tema indovina la parola con restrizioni da rispettare.
Al loro fianco le localizzazioni, con Not Alone, del quale sarà proposta anche l'espansione Exploration, ma anche il gioco di carte Sakura, Antiquity ed è atteso anche (qui però non abbiamo conferme sul fatto che la spedizione faccia in tempo) l'arrivo di Viral, gestionale a tema corpo umano della Mesa che ha ottenuto un bel riscontro di pubblico ad Essen.

MS EDIZIONI
In casa Ms Edizioni la fiera sarà occasione per portare sui tavoli diversi titoli frutto di accordi freschi freschi, nonché altri che sono entrati nel loro catalogo, che è in rapida espansione, giusto nel recente.
Inizio parlando della sua collaborazione con la Mantic e, dopo aver distribuito nel nostro paese la serie di Dungeon Saga, propone ora la serie Star Saga. Il genere è quello dei dungeon crawler, l'ambientazione spaziale e si tratta di un prodotto che nasce come molto ambizioso e del quale sarà disponibile, oltre alla confezione base, anche una serie di aggiunte, a partire da pacchetti di espansione, accessori e via dicendo. A livello di gameplay sono riprese le logiche di base del predecessore, però qui adeguatamente modificate ed evolute.

Rimanendo nell'ambito dei titoli a base di miniature, poi, ecco altre uscite nel mondo di The Walking Dead - All Out War, con la wave 4, e un'edizione speciale del gioco, che conterrà, in un'unica confezione (Collector's edition), pacco base e un sacco di materiale.
Cambiando leggermente genere, invece, ci sarà anche Mythos, gioco investigativo ambientato nell'universo Cthulhu, nel quale si seguiranno le orme virtuali di uno Sherlock Holmes per indagare, stavolta, nel mondo dell'incubo, tra mappe, giornali e indizi di vario tipo. Uno sforzo di traduzione, qui, davvero significativo, per rendere fruibile anche a chi meno mastica l'inglese questo titolo. Al suo fianco One Deck Dungeon, a base di carte ed esplorazione labirinti.
Quanto alle novità proprio di questo periodo ci saranno  Carcosa, In Between, Zombie Tsunami, Dreadball e Pocket Mars. Il primo è un piazzamento tessere a tema Cthulhu, il secondo un gioco per due giocatori a base di carte nel quale gli avversari cercheranno di proteggere o divorare gli abitanti della ridente cittadina di Upsideville. Il terzo è invece un coloratissimo party game per 3-6 giocatori nel quale i giocatori cercheranno di costruire la loro simpatica orda di non morti in giro per la città, mentre con Dreadball cambiamo decisamente ambientazione e genere, visto che il tema è quello di uno sport futuristico nel quale due squadre si fronteggiano, football style, rappresentate da dettagliate miniature. A chiudere Pocket Mars, titolo compatto a base di carte da combare tra loro.

Zombie Tsunami


OLIPHANTE
L'editore è sempre molto attento nel selezionare sul mercato titoli di particolare pregio e ha inserito in catalogo diversi giochi di rilievo.

Novità assoluta sarà Accipicchia gioco di carte carino e immediato nato dalla mente del compianto (e mai abbastanza) Alex Randolph.  Ogni giocatore parte con un set di 15 carte numerate da 1 a 15. Al centro del tavolo abbiamo un mazzo di 15 "premi" tra carte lemurotto (punti positivi) e carte avvoltoio (punti negativi). Ad ogni turno si rivela un premio e ciascuno gioca una carta coperta: se è un lemurotto chi ha giocato la più alta se lo aggiudica, mentre se è un avvoltoio va a chi ha giocato la più bassa. Attenzione che in entrambi i casi eventuali pareggi si annullano e non vengono considerati. Ovviamente le carte usate vanno via e dopo 15 turni si contano i punti.

Troviamo anche Bonk, il successore spirituale di Klask, nato dalla mente degli stessi designer.
Bonk
Anche qui abbiamo un tavolo in legno, però con delle discese dalle quali si fanno partire biglie metalliche. Le rampe nere sono orientabili e con le sfere scagliate andremo a spingere la pallina grande di legno con l'obbiettivo di farla finire nella "porta" avversaria (il corridoio tra le due rampe). Le sferette che lanciamo andranno poi a finire, grazie alla legera doppia pendenza del campo di gioco, nella riserva dell'avversario fornendogli nuove munizioni. Punto di forza del titolo è sicuramente la possibilità di giocarci in 4 (e secondo me proprio in 4 dà il suo meglio).

Photosynthesis
Troverete poi ovviamente l'intero catalogo dei titoli Oliphante ... tra quelli più recenti, anche se già portati a Lucca,  abbiamo Photosynthesis, titolo che propone ai giocatori la sfida di crescere e sviluppare una foresta usando come risorsa l'energia solare, Sherlook (ne parliamo qui) e Panic Mansion, titolo che riprende le logiche dei giochi manuali di una volta dove dovevamo condurre delle palline attraverso dei percorsi, ma obbligandoci a spostare elementi di vario tipo tra le stanze di una casa.

Non mancheranno ovviamente i loro classici come Klask (una sorta di bigliardino con palette magnetiche), Icecool (corsa di pinguini a schicchere), Imagine (nel quale si devono utilizzare numerose carte trasparenti con simboli per far indovinare parole) e il premiato Kingdomino, reduce del premio di gioco dell'anno.


PENDRAGON
Troverete il nuovissimo Breaking Bad, gioco per 2-8 giocatori e affrontabile anche in squadre da due giocatori (gli 8 personaggi sono appositamente strutturati in coppie... ad esempio Walter White e Jessy, Gus Fring e Frank, ecc.) dove vi contenderete il ridente mercato della metanfetamina oppure lavorerete con la DEA per mettergli fine... in entrambi i casi, "Be the one who knocks". Geniale la presenza nella componentistica di cristalli blu di plastica. ^__^

Se tutto va bene, potreste poi già trovare in vendita anche le prime scatole di First Martians completamente in italiano... l'editore non può assicurarlo, perché la cosa dipende dai tempi di spedizione su cui non ha controllo... ma noi ovviamente incrociamo le dita. ;)
Provate la sfida di una lotta per la sopravvivenza in una frontiera ostile, prendete decisioni importanti e affrontatene le conseguenze! Sperimentate brividi e soggezione nell’assistere al dipanarsi della storia!
Oltre alle campagne, la scatola include anche 6 missioni indipendenti di diversa difficoltà. A queste si aggiunge un'app gratuita, che amplifica e integra l’esperienza dei giocatori. Questa app, scaricabile da tutti i principali store online, include oltre 500 eventi e avventure. L’IA opera sempre le sue scelte al fine di comporre una storia coerente, adattare il gioco alle vostre aspettative e immergervi nel flusso della narrazione.


Troverete poi sicuramente in vendita e in prova il recente XiAn, Terracotta Army di Fancesco Testini e Marco Legato (2-4 giocatori), di cui avemmo già modo di parlarvi in una dettagliata anteprima e che sta ottenendo ottimi riscontri anche all'estero.

Si tratta di un gestionale card-driven dove vi troverete a creare, colorare e armare il famosissimo esercito di terracotta, il tutto con un eccezionale colpo d'occhio grazie alle statue tridimensionali che man mano popolano il tabellone. Un titolo strategico, ma anche contenuto nei tempi, che normalmente restano nell'oretta di gioco.

PLAYAGAME
In demo sarà possibile provare l'atteso titolo a sfondo deduttivo/competitivo Mezzanotte, Mistero in Alto Mare, mentre sui tavoli e in acquisto ci saranno i giochi della loro più recente linea editoriale.
Tra di essi spicca Flamme Rouge, gioco a tema ciclismo, nel quale, ruotando con attenzione la propria mano di carte e sfruttando la scia dei corridori in fuga, si deve tagliare per primi il traguardo. Al suo fianco una coppia di giochi di carte, ovvero The Bottle Imp e Bysanz, entrambi classici che hanno avuto nel recente questa riedizione, a testimonianza del loro valore specifico.
A chiudere ricordo anche l'interessante Dungeon Rush, adatto anche ai più piccoli, nel quale sono sollecitati colpo d'occhio e rapidità di riflessi.



POST SCRIPTUM
Post Scriptum sarà presente a Play nel padiglione B, con uno stand ingrandito rispetto al 2017, dedicato principalmente a Wendake, uscito a Essen e già ristampato.

L'autore Danilo Sabia sarà presente durante tutti e tre i giorni. Ma ci sarà spazio anche per Kepler-3042, Brick Party, Fun Farm, Drizzit e altri titoli di catalogo, tra i quali la vecchia gloria Caligula. Inoltre, sarà presente un tavolo demo dedicato al prototipo del nuovo gestionale di Placentia Games, che uscirà nel 2019.

RAVEN
Come sempre piuttosto affollata di titoli è la loro linea editoriale, visto che gli uomini del corvo distribuiscono anche diversi editori.
Tra la linea di loro localizzazioni spiccano, comunque, alcuni titoli più nuovi. Tra di loro segnalo Feelinks, party game nel quale si devono indovinare, in relazioni ad alcune situazioni particolari, i sentimenti (ovvero le reazioni) che esse provocano nei propri compagni di gioco, con tra i materiali diverse schede riccamente illustrate con uno stile evocativo. Andando nel settore dei gestionali ci sarà invece Outlive, un piazzamento lavoratori a sfondo post apocalittico, dotato di un comparto grafico d'eccezione e di meccaniche che incoraggiano una buona dose di interazione tra i giocatori.
Mystic Vale
Passando all'oltreoceano (come produzione originaria) ci sarà poi Mystic Vale, gioco a base di carte trasparenti che si sovrappongono tra loro per dar vita a combinazioni di grande potere, e al suo fianco ecco poi l'ennesima incarnazione della serie Munchkin, che a questo giro sarà a tema Gloom.
Quanto alla serie di Dead of Winter, che propone la sfida per la sopravvivenza di una colonia di umani attorniati da zombie, ci sarà l'espansione Colonie in Guerra, mentre per il fortunato gioco di carte a tema esplorazione e deck building Clank! sarà disponibile l'atteso Tesori Sommersi, che amplia l'esperienza del gioco base.



RED GLOVE
L'editore si presenta quest'anno con una gamma di prodotti ancora più ampia, avendo spinto ulteriormente l'accelleratore sulle localizzazioni, quindi partiremo da queste.

Potrete provare Clan di Caledonia, gestionale per 1-4 giocatori ambientato nella scozia del 14° secolo, finalmente disponibile nella sua edizione completamente italiana.

L'altra novità dedicata ai gamer più hardcore sarà l'edizione italiana di Keyper, di Richard Breese: si tratta di un piazzamento lavoratori medievaleggiante dove 1-4 giocatori gestiranno il loro villaggio usando 8 diverse tipologie di lavoratori piazzabili con una meccanica decisamente interessante (qui la nostra recensione)! Sicuramente vale una prova per gli amanti dei piazzamenti lavoratori o della serie di giochi Key*.


A tal proposito oltre a Keyper Red Glove porterà a Play un altro titolo di Richard Breese: il famoso Keyflower. È un gioco da 2-6 giocatori che in quattro turni, rappresentanti le quattro stagioni, vi chiamerà a sviluppare il vostro villaggio... per maggiori info vi rimando alla nostra recensione di qualche anno fa (il gioco è del 2012). Insieme al base a Play troverete anche 2 espansioni in italiano: Keyflower: I Contadini e Keyflower: I Mercanti.
Su fronte delle edizioni tutte italiane, prosegue il progetto di Warstones, di Andrea Chiarvesio, con la preview di due nuovi eserciti: entrano in campo i Silvani e gli Inomaka! Li potrete provare assieme agli altri eserciti extra allo stand Red Glove.

Staccandoci un poi dai giochi da tavolo, Red Glove venderà in fiera anche la Sapphire Bag, un borsone ideato appositamente per trasportare i giochi da tavolo in maniera comoda e sicura. Segaliamo infine che tornerà disponibile Trajan, di Stefan Feld.

SIMULATOR SOCCER
Eccoci ad un nuovo gioco, ideato dal bergamasco Vincenzo Guida, il quale propone una simulazione dello sport più seguito nel nostro paese. Si tratta, per quello che traspare a prima vista, di un mix tra l'abilità manuale e il gioco a turni, visto che i giocatori sono rappresentati da cilindretti e che il campo è diviso in esagononi.
Vedendo però anche il video disponibile, si nota come non manchino pure virtuosismi di abilità manuale, con i classici tiri in porta usando l'apposita pallina, per cui sono curioso di vedere il tutto all'opera ;)


SPACE BALOONS
Saranno presenti in fiera allo stand della Cosmic per presentare l'uscita al pubblico del loro Brides and Bribes, ma anche a quello dell'associazione Ludus Iovis Diei per proporre il titolo sul quale stanno lavorando in questo periodo, ovvero Monkey Temple (in demo), un collaborativo con sullo sfondo ciò che potete vedere nell'illustrazione di copertina, ovvero alcune scimmiette ladruncole, le quali sottraggono cose agli ignari turisti in visita ad alcune rovine.
Il target è stavolta quello familiare :)

TIN HAT GAMES
Due i prodotti promossi dall'editore del cappello di latta, uno nel campo dei giochi di ruolo e uno dei giochi da tavolo. Il primo, che cito per completezza (non è il nostro target) è Urban Heroes, gioco di ruolo basato su persone dotate di poteri speciali.
Il secondo è invece Dungeon Digger, reduce dal successo ottenuto (come il GDR) in una campagna Kickstarter, è un dungeon crawler a sfondo fantasy, ma anche comico, per 2-6 giocatori: Vi hanno scacciati e inseguiti per anni, rubato i vostri preziosi tesori, distrutto i vostri rifugi, ma ora è il momento di dire basta! Siete giunti sino a qui, nel cuore dell’ultima inesplorata parte dell’Underdarker, Monte Periglio, per fondare un nuovo impero di terrore e crudeltà ma... l’unica manodopera a disposizione sono gli inutili, impacciati, servili, stupidi e sacrificabili Sgorbi!

UDO GRAEBE
Si tratta di un editore di giochi di simulazione, strategia e carte, distributore specializzato di giochi, libri e riviste di simulazione storica. UGG è noto anche come GMT Europa e MMP/Gamers Europe, occupandosi per queste case editrici del servizio ai clienti europei.

UPLAY.IT
L'editore toscano sta riservando particolare attenzione, nel recente, alle proprie produzioni e in questa logica a Modena saranno disponibili diversi loro titoli.

Il primo è Among Us, il quale propone la sfida di opporsi ai classici alieni invasori di una volta (tipo quelli de La Guerra dei Mondi), dotati delle tipiche astronavine tondeggianti, e nel farlo dovranno fare attenzione ad eventuali 'infiltrati'. Al suo fianco un piazzamento lavoratori a sfondo horror, ovvero Creepy Falls, nel quale ci si confronterà con streghe, mostri, lupi mannari e così via.
Dal dinamico duo Nicolini-Canetta ecco invece The Long Road (che però non dovrebbe arrivare in tempo per la fiera, ma solo dopo di essa ...), un gioco a base di carte e sfondo west, nel quale ci si confronterà utilizzando i più terribili personaggi, equipaggiati con pistole e fucili :)
Quanto alle localizzazioni spicca, invece, la nuova edizione deluxe del classicissimo Principi di Firenze, con tessere di spessore, grafica rivista, scatola spessa, inserti felpati ;)
Al suo fianco Caverna per due, una versione compatta e ben riuscita del popolare cinghiale, per l'occasione liofilizzato a dovere.

YOUR COMMAND
Attivo nel settore degli wargame, distribuisce la linea Battlefront Miniatures. Tra i prodotti che dovrebbero essere proposti in fiera, inoltre ci saranno Flames Of War, Team Yankee e Tanks, giochi di miniature in 15 mm di grande qualità in ambientazione storica.​

WBS
Oltre ai titoli di catalogo (con prodotti nel settore wargame e altri con ambientazione automobilistica) in fiera porteranno il loro  Pocket Air War Western Front, a tema battaglie aeree, ideato partendo dal presupposto di voler creare un gioco portatile da giocare, come segnalano, anche in spiaggia sulla sdraio.
Da lì è partito lo sviluppo di un sistema di gioco con carte/tessere, anche se saranno disponibili, da quanto leggiamo sulla loro pagina Facebook (qui), anche i relativi modellini.
Al suo fianco ci sarà poi un astratto, ovvero Triad,  un titolo che propone quali materiali dei dadi che sono mossi quali pedine su di una plancia quadrata o ruotati per mostrare appositi valori, utili a dar vita alle triadi, ovvero sequenze di numeri ad hoc.

AREA AUTOPRODUZIONE
Nel Padiglione KIDS sarà presente, come sempre, l'Area Autoproduzione animata dal vulcanico Angelo Porazzi (che ha ricevuto dalla Play il "Premio alla Carriera" nel 2015), con il Libro "I Primi Ricordi - 20 anni con Warangel" da lui scritto e illustrato.
Al suo fianco Luca Cazzani con "DungeonPig" e tutte le espansioni di questo universo interamente illustrato da Angelo, come "KingSlayer" il nuovo gioco di carte di Michele Tomasetti.  Ritorna Angela Zerbino con "GAM" il gioco dei mestieri, logopedista come Pamela Tinti che esordisce con i suoi "Libri Gioco". Al loro fianco ci saranno anche Daniele Bertoli con "Titania" e Fabio Duranti con tutto il gruppo di Kaos Ludi. Tra gli esordienti invece segnalo Andrea Cola con "Multiverse" e Cristian Salardi con "Cervello Magnetico". A chiudere ricordo che sarà proposta anche la la 3ª edizione di "Micettini", gioco interpretativo adatto anche per i più piccoli.

TANA DEI GOBLIN e TREEMME
Ok, non si tratta di un editore, ma lo spazio curato dalle associazioni in questione è sempre stato uno dei più animati della fiera e, per quanto non riesca a fermarmici così a lungo quanto vorrei, i numerosi tavoli messi a disposizione dei visitatori (con goblin o treemmi pronti alla spiegazione dei giochi) sono sempre frequentatissimi e svolgono un'importante funzione nella logica di introduzione dei neofiti (e non solo).
Per i giocatori più esperti invece ci saranno i tavoli occupati dal Goblin Magnifico, ovvero il premio  che ogni anno seleziona i titoli di maggior peso usciti sul mercato.
Spazio aperto anche a chi muove i primi passi nell'universo ludico è invece quello della  ludoteca (area prestito), assieme all'area Re-play, dove sarà possibile dedicarsi a titoli non nuovissimi, ma sempre validissimi e alle altre iniziative che saranno condotte dai pelleverde (come la conferenza con gli Splotter). Al primo piano invece dovrebbe esserci la HardCore Gaming Room, che non sarà niente di pornografico (come il nome suggerirebbe), ma piuttosto una sala più riservata dedicata ai giocatori più duri e puri, che non amano essere distratti dalla folla :)
L'area occupata dalla Tana sarà per metà nel padiglione A con i tavoli dedicati al Magnifico e per il resto nel B con Visibility, Area Prestito e Area Kids e al primo piano la HardCore.
Tra le iniziative organizzate da essa segnalo la conferenza con Grant Rodiek (autore di Cry Havoc) sabato 7 ore 14:00 sala 40 al primo piano e la premiazione del  Magnifico domenica 8, ore 12:00 area Visibility TdG pad B.

Altri spazi saranno gestiti invece dai TreEmme (la fiera, per altro, deve in un certo senso la sua paternità a questa associazione, visto che l'evento prese le prime mosse partendo dalla ModCon da loro organizzata), i quali accoglieranno i visitatori negli spazi della Play Hot List, dove sarà possibile provare un gran numero di titoli veramente bollenti (qui il link allo spazio a loro dedicato sulla pagina ufficiale della fiera).

AREA BG STORICO
Il padiglione E sarà interamente dedicato al gioco da tavolo storico, dove saranno presenti (cito tra parentesi i titoli che in passato erano dimostrati per ogni soggetto) Casus Belli, Gilda dei Giocatori (demo di Rise of the Roman Republic e Simple Great Battle of History), NoFerPlay (Command and Colors Napoleonic e Ancient, Carthage), ASGS (Command and Colors, 1846, Marendo, Wing Leader, Stonewall Jackson's Way), HYDRA Games (Hands at Sea, SPQR), Europa Simulazioni (Gorizia 1916), ASL Italia (Advanced Squad Leader), Acies, Quarta Dimensione, Valgame Club.

SAZ ITALIA
L'associazione degli autori di giochi da tavolo, organizzata anche nella sua sezione italiana, sarà presente in fiera. In particolare venerdì 6 aprile all’interno di Play Trade, l’appuntamento di Play riservato agli operatori del settore, alle ore 11.20 il portavoce Walter Obert presenterà SAZ Itaila, spiegando scopi e modalità dell’associazione. Nel resto della giornata di venerdì si terranno i seguenti incontri:     ore 11.40: Il contratto di pubblicazione, approfondimento sui contratti con Giacomo Sottocasa e Carlo A. Rossi.     ore 14.00: Da una buona idea al prototipo: il tuo gioco è pronto? Con Sergio Roscini di DV Games e Andrea Mainini.     ore 14.20: Difendere le proprie meccaniche o lasciarsi guidare dall’editore? Un incontro sul rapporto con l’editore a cura di Andrea Chiarvesio e Remo Conzadori.     ore 16.00: I testi sacri (e qualche corso) di riferimento del buon game designer. Con Walter Nuccio e Maresa Bortolo.
Le attività della SAZ continueranno anche all’esterno della cornice di Play Trade. Presso il padiglione Independence Play sarà presente uno stand permanente per tutti i 3 giorni della fiera, dove sarà possibile chiedere informazioni sull’associazione e le sue attività.
Presso l’Area Ospiti del padiglione C, 15 autori dell’associazione si alterneranno per far provare giochi propri o giochi di altri autori particolarmente rilevanti in termini di game design.

Sabato 7 aprile alle ore 10.30 presso la Sala 30, si svolgerà la tavola rotonda promossa dalla SAZ “Costi e prezzi dei giochi da tavolo”, dove 4 operatori del settore racconteranno i passaggi della filiera del gioco da tavolo dalla produzione alla vendita al dettaglio, illustrando i costi associati ad ogni attività e come questi concorrono alla determinazione del prezzo finale.



Come potete vedere l'etichetta 'piccola guida' che mettevo ogni anno è scomparsa, perché con il passare del tempo la lista delle novità non fa che allungarsi e oramai di 'piccolo' non era rimasto nulla, per cui stavolta ho parlato direttamente di elencone.
I soggetti che entrano sul mercato sono infatti tanti e anche i titoli tra i quali scegliere, in stragrande maggioranza debitamente tradotti, pure. Qualcuno parla, anche apertamente, di bolla, ma questa non è forse la miglior sede per dirlo ... Comunque vi preavviso che un articolino sul tema lo sto scrivendo, per cui avremo modo di parlarne insieme.
Per ora vi saluto tutti con l'appuntamento per Modena e chiudo, come d'uso, ripetendo che per ogni integrazione sono a disposizione, per cui segnalatemi pure, fruendo del box di contatto (casellina verde nella barra o link a fondo pagina), chi abbia dimenticato o quali titoli menzionare :)

Ci si vede in fiera!!!

16 commenti:

  1. Risposte
    1. :)
      L'elenco è sempre lunghetto da buttare giu' e per qualche editore una mano l'ha data anche Chris.
      Sarei curioso di sapere dai lettori, però, quali titoli li allettano maggiormente tra quelli proposti in fiera ... ;)

      Elimina
  2. Proprio oggi parlavo con un amico sulla mia ansiosissima attesa di questo immancabile articolo del vostro sito che ogni anno, mi aiuta nell'orientarmi a play! Grazie mille Fabio!

    RispondiElimina
  3. Provare diversi:
    Rising Sun
    Keyper
    Santorini
    Sagrada
    Noria
    Raja del gange
    Azul

    Ma si sa che a play è difficile per non dire impossibile sedersi ad un tavolo con giochi di questo calibro o comunque difficile farli tutti in un giorno. Quindi penso che mi limiterò ad osservare per cercare di capire quali tra questi che non posseggo, mi potrebbe interessare. Ovviamente con particolare interesse a tutti quelli che hanno il piazzamento lavoratori come loro meccanica principale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Keyper e Noria puoi passare da noi in area Goblin Magnifico, saranno sempre intavolati tutti e tre i giorni insieme agli altri sei finalisti e chissà, magari ci scapperà pure una partita ;)

      Elimina
  4. Complimenti e grazie per la super guida!
    Mi dispiace vedere che Uplay non porterà le espansioni di Smash Up! che ha promesso da oltre un anno... Peccato davvero.

    Per il resto, vorrei provare:
    Rising Sun
    Bunny Kingdom
    Among Us
    Creepy Falls
    Caccia all'Anello

    RispondiElimina
  5. Sarà una Play molto tranquilla per me, titoloni grossi non ne punto (per un oggettivo problema di arretrati da smaltire e mancanza di tempo per giocare e Sagrada l'ho già preordinato), quindi andrò di recupero degli ultimi pack per Arkham Horror LGC e giochi astratti e/o light: sono incuriosito da Triad e Spirits of the Forest, a meno che non resti una copia di Azul... poi sai mai che recuperi qualcosa del progetto GIPF

    Saranno i manuali di gdr il vero stillicidio ^^'

    RispondiElimina
  6. La Play da una parte è sempre di più l'appuntamento con la A maiuscola per il gioco da tavolo in Italia, perché è la più grande manifestazione dedicata solo (quasi) a questo settore (ed al GDR). Nel contempo cade in un periodo che nel calendario ludico è quasi di fine stagione ed il rischio per gli editori è quello di proporre troppe novità che non faranno in tempo a vendere prima che le masse si indirizzino (dopo l'estate) verso la massa di nuove uscite pre Essen.
    Vedo che, di conseguenza, l'elenco di novità è sempre nutrito ed interessante, ma non della stessa dimensione di quello di Lucca :)

    RispondiElimina
  7. Prima di tutto grazie per il listone,
    curioso di provare e cercare di portare a casa Azul e Sagrada.
    Interessato anche a Spirits of the forest e Bunny Kingdom.
    La Cranio è quella che mi incuriosisce di più anche per Noria,Indian Summer e Santorini

    RispondiElimina
  8. Io cercherò di provare Photosyntesis, Clank Tesori Sommersi, Sagrada e Dragon Castle, Mezzanotte Mistero in Alto Mare. Mi sembra che rispetto agli ultimi anni l'Asterion sia un po' meno il centro di gravità delle novità ludiche.

    RispondiElimina
  9. io ho messo in lista da provare (e da prendere):
    azul
    santorini
    città di splendor
    mucho macho
    queendominio
    photosyntesis
    wendake
    clans of caledonia
    sagrada (?)
    codename duet
    dream on
    kero
    altipiano/orlèans

    e anche quest'anno, addio stipendio...

    RispondiElimina
  10. Vedo che comunque un poco la curiosità dei lettori sono riuscito a suscitarla e ne sono lieto :)
    Tra i titoli più attesi noto spiccare (anche se vedo che davvero tanti titoli sono nelle vostre wishlist) Azul, Rising Sun, Sagrada, Bunny Kingdom. Su Twitter una particolare attenzione segnalo che l'ha suscitata anche Mezzanotte Mistero in Alto Mare ...

    RispondiElimina
  11. Sarà la mia prima PLAY e a quanto pare sarà anche tranquilla, poche novità per me e direi anche per fortuna dato che in questo periodo sto finanziando troppi kickstarter ;)

    Uniche certezze Altiplano e Half pint heroes che ho finanziato su giochistarter con ritiro a Play.
    Poi andando per ordine di editore:
    Rising Sun bello bello ma è per minimo 3 giocatori, lo giocherei poco quindi dovrò passare
    Hostage Negotiator mi intriga...vedremo
    Brides and bribes gioco a cui resistetti al ks ma stavolta forse viene a casa con me
    Meteors mi incuriosisce parecchio, son curioso di vedere che tipo di gioco è
    Il consiglio dei 4 probabile acquisto
    Near and Far must have ma sicuramente non ne troverò una copia
    Schotten Totten penso di prenderlo
    inBetween acquisto sicuro
    Keyper da valutare

    RispondiElimina
  12. Complimenti amico mio. Un lavoro fantastico. Come sempre del resto

    RispondiElimina
  13. Ottimo lavoro come al solito che aiuta ad orientrarsi tra i tanti editori e le innumerevoli novità.
    Segnalo che tra le uscite di Mancalamaro c'è anche La casa sull’albero.

    RispondiElimina
  14. ho visto un gioco con la copertina di una gheisha in un giardino di ciliegi mi sapreste dire qual è il nome del gioco ?

    RispondiElimina

Powered by Blogger.