La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 1 - XV Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri) 

Ok. Non ci siamo. Praticamente negli ultimi 15 giorni ho pledgiato più giochi di quanti ne ho fatti da inizio anno. Ok che sono tutti piccoli progetti, economici, molto interessanti, ma questo mi fa risalire la "dipendenza" da KS che questa rubrica, oltre ad affettare alcuni di voi, lo fa con me in primis. Come Bruce Banner nel primo Avengers che dice di controllarsi essendo sempre arrabbiato, io lo parafrasavo dicendomi sempre di non avere un soldo. Poi arriva un progetto a cui non puoi dire no, su, son 13£... Poi ne vedi un altro, che vuoi che siano 16£... E adesso uno da 33£... sta cosa di andare a salire non mi garba per nulla. Ok che quando uscivo a bere mi dicevano sempre di andare a salire con la gradazione, ma che funzionasse anche con KS non ne avevo idea. Vabbe'. Questa settimana siamo lontani dall'essere economici, con il progetto dal prezzo più basso di 49 euro...
  • The Faceless
  • Fireball Island
  • Zombicide: Invade
  • Street Fighter: The Miniatures Game
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge


The Faceless
Scadenza: 10/05
Descrizione: Cooperativo da 2 a 4 giocatori, 13+, durata sui 45 minuti
Clicca qui per andare alla campagna
Gioco di autori nostrani, Guido Albino e Martino Chiacchiera, che portano innovazione nel mondo da tavolo con l'utilizzo di magneti e bussola. Siamo di fronte a un cooperativo puro. Lo scopo del gioco è quello di raccoglie gli 8 ricordi di Ethan presenti sul tabellone circolare, composto da caselle tonde, prima che il mazzo eventi finisca, che Billy Goat ci raggiunga o di sbattere contro un ostacolo senza poter spendere un ricordo, altrimenti tutti avranno perso. La nostra pedina sul tabellone contiene una bussola, mentre Billy Goat e i faceless a bordo tabellone contengono dei magneti. Questi magneti ovviamente influenzeranno il movimento della bussola, che ci indicherà in che direzione muoversi. Attraverso l'utilizzo delle carte avremo la possibilità di spostare i faceless a bordo tabellone e di scegliere l'orientamento del magnete per fare in modo da modificare la bussola in maniera tale da avvantaggiarci. Ogni personaggio inoltre ha dei poteri speciali, mentre il mazzo eventi può far muovere Billy Goat verso di noi, attivare un secondo evento, ecc... Gioco difficile da spiegare a parole, quindi vi consiglio di vedere l'anteprima fatta dal nostro Teo QUI, ovviamente con componenti non finali. Dal mio canto, nonostante il gioco non sia nelle mie corde, posso dirvi che è una piacevole sorpresa l'utilizzo dei magneti e dell'innovazione che portano. Sulla pagina della campagna potrete dare un'occhiata alle miniature (poche, ma veramente belle e dettagliate), così come le varie illustrazioni dei personaggi e delle carte, davvero a tema.

Fireball Island
Scadenza: 04/05
Descrizione: Competitivo da 2 a 4 (5 con espansione) giocatori, 7+, durata dai 30 ai 60 minuti
Restoration Games, un nome che è un programma, si è presentato a noi con il rifacimento di Stop Thief, successo del 1979. Per la sua seconda campagna riporta in auge ricordi nostalgici di quando eravamo bambini con il rifacimento di Fireball Island.
Ricalcando il concept originale, RG ci propone un rifacimento migliorato, sia nella giocabilità che nei materiali, per adattarsi al tempo che è passato. In questa edizione i giocatori saranno dei turisti che andranno sull'isola per scattare foto da 6 postazioni differenti, cercare di raccogliere tesori o collezionare souvenir. A differenza del gioco originale, che era un tira il dado e muovi, qui il dado è scomparso, al suo posto i giocatori potranno utilizzare una delle due carte in mano che indicherà il movimento e l'azione speciale da effeturare. Altra novità è la testa del vulcano. Anche qui sarà possibile muoverla per cercare di indirazze dove rotoleranno le biglie, ma a differenza dell'originale, questa ha 3 possibili uscite, quindi non si avrà la certezza di sapere dove andrà a finire.
Inoltre, lungo il percorso sono presenti delle palme che, ruotate, permetteranno di deviare il percorso delle biglie. A questo si aggiunge un'isola più grande dell'originale, compostra da 3 pezzi componibili che come matrioska si mettono uno dentro l'altro per entrare nel box, un set di espansioni che aggiunge, oltre al 5° giocatore, altre novità interessanti, come animali o un'altra piccola isola esplorabile. Il costo del solo gioco base diciamo si attesta sui prezzi di mercato, per fare invece l'All-in con tutte le espansione si dovrà superare i 100.


Zombicide: Invader
Scadenza: 04/05
Descrizione: Cooperativo da 1 a 6 giocatori, 
Anno nuovo, nuovo Zombicide!!! Questa volta i giocatori si vedranno impegnati in una colonia spaziale avendo a che fare con degli Alieni, per fortuna non zombie. A parte il cambio di tema e nemici, il cuore delle regole ricalca quello dei precedenti capitoli, che non sto qui a spiegare di nuovo, con alcune aggiunte e piccole modifiche adatte alla nuova ambientazione. Per iniziare le mappe sono composte da edifici della colonia interni e da spazi esterni. Questa è una delle prime grandi differenze con i predecessori. Gli interni non hanno porte da aprire/sfasciare, bensì il contrario. Difatti una delle azioni ci permette di chiudere una porta e sigillarla. Altra differenza sta nell'ossigeno. Alcune stanze permettono di collezionare ossigeno, indispensabile se si vuole uscire all'aperto per combattere gli alieni, e si può uscire di fuori solo attraverso la tessera che contiene la camera stagna. I personaggi sono un misto tra civili e soldati. I civili possono cercare equipaggiamenti ovunque, mentre i soldati solo nelle stanze descritte come security. Le armi, anche loro sono di due tipi: a pallottole e a energia. Le armi a pallottole a causa della gravità non sono utilizzibali all'aperto, mentre quelle ad energia sono utilizzabili sia dentro che fuori. Seppur le munizioni sono infinite, alcune armi necessitano di innestare moduli di energia recuperabili attraverso la ricerca. Altra aggiunta al gioco sono i bot. Sono delle specie di torrette che sono posizionate all'aperto e possono essere attivate da alcuni specifici personaggi o se si è in possesso di un determinato token. I mostri per ora sono di 3 tipi: walker, tank e abominio. La differenza anche qui c'è e si sente. I tank possono essere uccisi solo con armi che infliggono 2 danni o più a colpo, l'abominio 3. Però ora è possibile con gli attacchi a distanza fare fuoco concentrato. Prima di tirare i dadi di attacco si decide se fare attacco concentrato e nel caso decidere qual è il target. Considerate che comunque la priorità va a scalare obbligatoriamente da abominio, tank e poi walker. Praticamente il fuoco concentrato è utile in due aspetti: i colpi mancati non colpiscono i nostri alleati presenti nell'area, i danni effettuati vengono calcolati come se fosse un unico colpo. Per fare un esempio, se io ho un'arma che fa 1 danno a colpo non riuscirei a uccidere né i tank né gli abomini. Con il fuoco concentrato se mando a segno 3 colpi li calcola come se fosse un colpo di danno 3, in questo caso riuscirei a uccidere tank e abomini. La nota negativa è che ogni colpo in eccesso viene perso e quindi non può essere ridirezionato. Per finire ci sono delle tessere chiamate "Mold" che di fatto infestano gli interni della colonia, rendendo le stanze inutilizzabili e se collegano due punti di spawn si perde la partita. Sotto il punto di vista dei materiali e della qualità generale non c'è nemmeno bisogno di discuterne, visto che stiamo parlando di CMON. Riguardo la nuova ambientazione, quella va a gusto personale. Interessante come il pledge disponibile da 150$ ci consegni 2 giochi, il base e un'espansione stand-alone, che permette di giocare fino a 12 giocatori.

Street Fighter: The Miniatures Game
Scadenza: 05/05
Descrizione: Competitivo da 2 a 6 giocatori, durata sui 15 minuti a giocatore
Clicca qui per andare alla campagna
Puntata nostalgica. Dopo Fireball Island eccoci con un altro gioco che ha segnato la mia gioventù. Ambientato nel mondo di Street Fighter, siamo di fronte a un gioco di combattimento tra i vari eroi. Modalità 1v1 o tutti contro tutti. Ogni personaggio ha il suo mazzo di 40 carte con cui è possibile eseguire le varie azioni. La campagna propone un pledge base "economico" da 80$ che contiene il base senza SG, mentre lo step successivo si attesta sui 140$ che contiene l'espansione con il boss e tutti gli SG. All'inizio della campagna molti sostenitori hanno espresso alcuni dubbi, visto che il pledge da 140$ si presentava con circa 8 miniature, tabelloni delle arene, carte e componentistica scenica. Grazie al successo della raccolta sono stati sbloccati circa altri 10 personaggi, anche se, visto che non si può accontentare tutti, qualcuno era scontento della scelta dei personaggi effettuata, visto che non rappresenta tutto il roaster presente in SFII (diciamo l'orginale), a fronte anche del fatto che sono presenti 3 espansioni di personaggi presi dai titoli successivi. Il gioco personalmente non mi ispira granché: la cosa che veramente mi ha attirato è stata la bellezza delle miniature. Difatti siamo di fronte a delle miniature da collezione che arriveranno a casa nostra già pitturate e con eleganti effetti speciali. Boh, non saprei che dire, forse solo una cosa spremi fan o ci sarà davvero della ciccia sotto tutta questa luccicosità? Ai posteri la sentenza.


I K(S)orti
  • Growl Gioco sullo stile di Werewolf, Lupus in tabula e compagnia con alcuni accorgimenti. Ad ogni turno i giocatori passano una carta a sinistra e una a destra. Se durante l'arco della partita si ricevono 3 morsi si diventa lupi mannari, se si ricevono 3 ferite si muore. A fine partita se ci sono più lupi che umani hanno vinto loro. 
  • Book It - The Wrestling Promoter Come da titolo, i giocatori copriranno il ruolo di manager di wrestler, cercando di organizzare gli incontri migliori in giro per il mondo mentre provano a sabotare quelli degli altri (TBYP qui). 
  • Gem Rush Seconda edizione con componentistica migliorata di questo gioco di carte dove i giocatori, nei panni di nani minatori, cercheranno di raccogliere più gemme possibile. Le carte miniera raffigurano le varie stanze della miniera e come in un piazzamento tessere vengono giocate per creare la mappa (TBYP qui). 
  • Miskatonic University Dai creatori di Call of Cthulhu e la collaborazione di nientepopodimenoche Mister Knizia, Reiner per gli amici, un gioco di push your luck e collezione set. 
  • Dual Powers Ambientato nella Russia del 1917, da 1 a 2 giocatori nei panni di una delle due fazioni politiche cercheranno di prendere il controllo per plasmare il futuro della Madre Patria Russia attraverso una meccanica di controllo del territorio (TBYP qui).
  • Kitchen Rush - Piece of Cake A meno di un anno di distanza Artipia Games ci ripronone il gestore in tempo reale di cucina con una deliziosa espansione a tema torte!
  • Subdue Gioco di carte dove fino a 6 giocatori si contenderanno i vari castelli grazie all'utilizzo delle loro armate, Re e draghi. Vince chi per primo riesce a possedere due castelli con le armate al completo o chi a fine partita ha più punti. 
  • The Estates Nei panni di ditte edilizie, attraverso un meccanismo di asta, i giocatori competono per cercare di costruire le proprie proprietà negli spazi più succulenti.
  • Fleet - The Dice Game Sulla falsa riga di Roll Through the Ages, i giocatori avranno due fogli di carta dove annotarsi lo svolgimento del gioco. I dadi vengono tirati dal primo giocatore e poi draftati. Si dovra cercare di acquisire licenze per le varie navi, pescare i vari tipi di pesce e poi comprare miglioramenti in città. 
  • Nothing Personal Versione rivisitata con aggiunta di espansione per questo gioco dove i giocatori saranno a capo di famiglie malavitose. 
  • Small Star Empire 2 ed. A quanto pare è la settimana delle seconde edizioni, espansioni, ecc. Gioco a tema spaziale che può ricordare un 4X, ma senza lo sterminio e raccolta risorse. Le due espansioni permettono di arrivare a giocare fino a 6 giocatori. 

Try Before You Pledge

Sol 3 (KS, TS)
Gioco di carte tattico dove saremo chiamati a comandare delle astronavi spaziali che poi si possono trasformare in Mech.

Ark Worlds (KS, PDF, TT)
Gioco di carte strategico ispirato ai MOBA (Multiplayer Online Battle Arena), permette di selezionare 6 eroi con diverse abilità per combattere.
PnP:  Grafica e regolamento molto curati. La stampa è composta da 5 pagine + regolamento (token compresi). Sono presenti 2 team per poter provare il gioco. Poco testo in lingua sulle carte.

Blight Chronicles: Agent Decker (KS, PDF)
Deck-building solitario, si vestono i panni di un agente di Blight, un progetto governativo segreto che svolge missioni sotto copertura con la massima precisione. Ogni missione è divisa in diverse fasi, ciascuna con un obiettivo unico.
PnP: Ottima versione, grafica e regolamento molto curati. La stampa prevede 24 pagine + regolamento per provare una missione. Testo in lingua sulle carte.

Eye for an Eye (KS, PDF1, PDF2)
Gioco di combattimento in arena in tempo reale, basato sui dadi.
Ogni giocatore è a capo di una tribù, lanciando i dadi potrà assegnarli per gestire determinate azioni che verranno poi risolte. Le tribù possono anche allearsi combinando le abilità di entrambe.
PnP: Ottima versione, grafica e regolamento molto curati. La stampa è composta da 5 pagine + regolamento. Sono presenti 2 tribù complete per poter provare il gioco. Testo in lingua sulle carte.

Itty Bitty Dungeon Delve (KS, PDF)
Micro-game formato da 18 carte. Ogni giocatore rappresenta un avventuriero che esplora le stanze di un dungeon, cercando di acquisire esperienza per raggiungere il livello 5 per primo, riorganizzando le carte che rappresentano ogni singola caverna nel dungeon.
Il gioco fa parte dello stesso progetto di finanziamento con: Kingdom 18 e Shields Up!.
Possibilità di pledge solo del PnP a colori.
PnP: Versione in bianco e nero, la stampa è composta da 3 pagine compreso il regolamento. Parecchio testo in lingua sulle carte.

Kingdom 18 (KS, PDF)
Micro-game formato da 18 carte.  I giocatori assumono il ruolo di nobili che tentano di costruire regni attraverso la diplomazia o la forza. L'obiettivo è quello di afferrare le terre con il valore più alto e creare il regno più potente o prendere terre meno preziose che però offrono, in seguito, azioni potenti.
Il gioco fa parte dello stesso progetto di finanziamento con: Itty Bitty Dungeon Delve e Shields Up!.
Possibilità di pledge solo del PnP a colori.
PnP: Versione in bianco e nero, la stampa è composta da 3 pagine compreso il regolamento.

Shields Up! (KS, PDF)
Micro-game formato da 18 carte. I giocatori lottano per distruggere le navi degli avversari, assemblando set di carte per attivare armi e altre attrezzature.
Il gioco fa parte dello stesso progetto di finanziamento con: Itty Bitty Dungeon Delve e Kingdom 18.
Possibilità di pledge solo del PnP a colori.
PnP: Versione in bianco e nero, la stampa è composta da 4 pagine compreso il regolamento. Testo in lingua sulle carte.

8 commenti:

  1. Faceless è sicuramente da approfondire.
    Fireball da tenere d'occhio fino a qualche parere che potrà dare una dimensione della giocabilità...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faceless meccanica molto innovativa, peccato non sia il mio genere :(

      Elimina
  2. Fireball preso già da tempo... :)

    RispondiElimina
  3. Molto interessante Yuri!

    Non mi aspettavo a Street Fighter, quanti ricordi! Hai-do-Ken!
    Se ti piacciono i zombicide, ti consiglio il progetto di videogioco chiamato "Deadcatcher: A Ultima Forsan Adventure", per gli amanti del retrogaming!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh! Ha sorpreso anche me. Mini a vederle sembrano eccellenti ma come dice Filippo qui sotto non mi convince il gioco. Sai che riguardo a zombicide...non ci ho mai giocato? XD

      Elimina
  4. Street Fighter mi sembra tanta apparenza poca sostanza, bellissime miniature ma il gameplay mi lascia molto molto perplesso(e anche l'autore del gioco che non me ne voglia ma visti alcuni suoi video mi sembra un idioBIIIPP)...a questo aggiungiamo una dipendenza dalla lingua notevole data dal testo sulle carte (per me non è un problema ma per chi gioca con me si) e per me è stato un NO abbastanza semplice ;).
    Zombicide non ne ho nemmeno uno ma fra tutti questa è l'ambientazione che meno mi ispira quindi altro NO facile facile.
    E ora veniamo alle note dolenti per il portafogli :D
    Fireball Island effetto nostalgia a mille, da piccolo non ce l'avevo quindi adesso deve essere per forza mio...ma anche qui c'è del testo sulle carte che mi frena quindi per ora dentro con 1 dollaro che poi aumenterò nel pledge manager se nel mentre qualche casa editrice italiana non si è fatta avanti con qualche annuncio....
    The Faceless gioco magnetico che mi intriga per la sua particolarità e ho pledgiato...faccio notare che, a causa di un errore degli autori che si assumono tutte le responsabilità, i backer italiani non pagheranno le spese di spedizione per il pledge base, quindi con 49 euro avete il gioco bello che spedito...un affarone per me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Filippo! Ottima analisi che condiviso quasi appieno. Riguardo zombicide come già detto, l ambientazione va a gusto personale. Riguardo le carte di fireball island da Quell che si vede nella campagna il testo è poco e di facile assimilazione.

      Elimina

Powered by Blogger.