La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 1 - XVII Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Dopo un paio di settimane leggere per i nostri portafogli, ecco arrivare di soppiatto (ma neanche tanto) 3 campagne belle ciccie, che tanto non ci sono altre fiere, non mi devo mica organizzare le vacanze... mangiare? sopravvalutato! Buona lettura :)
  • Black Rose Wars
  • Court of the Dead: Mourners Call
  • The Omen Saga
  • EXO - Mankind Reborn
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge


Black Rose Wars
Scadenza: 20/05
Descrizione: Competitivo da 1 a 4 (6 con esp.) giocatori, 14+, durata sui 90 minuti
Progetto "italianissimo"* dagli autori di Sine Tempore e Nova Aetas** che probalbimente diventerà il progetto italiano che ha raccolto più soldi su KS. Ambientato nell'universo di Nova Aetas, i giocatori saranno dei maghi chiamati a scontrarsi per diventare i nuovi Master della Rosa Nera. Il gioco devo dire che risulta "ambizioso". Miscela un leggero deck-building, controllo del territorio e un sistema di punteggio per l'uccisione dei maghi nemici molto simile a quello che troviamo in Adrenalina. La plancia centrale è composta da tessere esagonali, dove al centro vengono messe le tessere della stanza del trono e della rosa nera.Tutte le altre vanno posizionate in modo causale, comprese le tessere stanze private dei maghi. Sono presenti 6 scuole di magia (ne sono state sbloccate altre 3, se non sbaglio) e a inizio partita ogni mago sceglie a quale scuola appartenere, facendo attenzione che due maghi non scelgano la stessa. La scuola di magia di partenza offre due set di carte magia iniziali tra cui scegliere, come una specializzazione di partenza. Ogni tessera stanza ha un token attivazione e un numero di spazi variabile per decretarne l'instabilità. Il gioco termina quando uno dei maghi o la rosa nera raggiunge i 30 punti potere. Ogni turno è suddiviso in 6 fasi. La fase evento della rosa nera, in cui la rosa nera può acquisire punti potere. La seconda fase è quella di apprendimento, dove i maghi possono pescare nuove carte magia dalle varie scuole da aggiungere al loro mazzo. La terza fase è quella di pianificazione, ovvero i maghi devono giocare da un minimo di 2 a un massimo di 4 carte magia nella loro plancia. La quinta fase è quella di azione, ovvero si possono attivare le carte magia o fare azioni fisiche come muoversi o attaccare (e attivare l'abilità della stanza in cui ci si trova). La quinta fase è quella di evocazione, mentre la sesta fase è quello che in inglese si chiama "clean up", ovvero la preparazione del nuovo turno. Da sottolineare la meccanica delle stanze. Ogni qualvolta una stanza viene attivata, il mago che l'ha attivata mette un cubo del suo colore nell'apposito spazio. Quando tutti gli spazi sono occupati la stanza viene distrutta. Colui che ha piazzato l'ultimo cubo prende il token attivazione della stanza che conferisce punti potere a fine partita, mentre colui che ha contribuito maggiormente alla distruzione della stanza prende 4 punti potere, il secondo 2 e tutti gli altri 1. Stessa cosa avviene quando un mago viene ucciso. Si ha un tracciato dei danni come in Adrenalina, dove vengono posizionati i cubi del colore dei maghi da cui si riceve il danno. Anche qui colui che ha contribuito di più riceve 4 punti potere, 2 al secondo e 1 a tutti gli altri. Colui che ha inflitto l'ultimo danno prende anche un token uccisione dal mago morto. Nel gioco inoltre sono presenti le carte missione. Altra cosa interessante da aggiungere è che sul tracciato del potere è indicato senza luna, mezza luna e luna piena. Difatti i mazzi missioni ed eventi della rosa nera sono divisi in 3 mazzi a seconda della luna in cui si trovano i giocatori. Si parte con i mazzi senza luna, quando uno dei giocatori o la rosa nera raggiungono il segnalino mezza luna si cambiano i mazzi eventi e missioni. Stessa cosa quando si raggiunge la luna piena. Il gioco pare ben studiato e miscelato nelle sue meccaniche, i componenti sembrano molto curati, illustrazioni davvero belle e miniature ben dettagliate. Unico appunto sono i segnalini rosa del colore dei maghi. Difatti quando evochiamo dei mostri, essi sulla base hanno il posto per mettere queste piccole roselline che indicano il proprietario dell'evocazione. Ecco, per come la vedo sono davvero troppo piccole e il rischio che si possano perdere dopo un paio di partite è veramente alto. Altro appunto è che l'impressione della durata della partita entro i 90 minuti sia molto ottimistica, sopratutto per le prime 4-5 partite. C'è da considerare che ogni carta magia ha due poteri attivabili e che sono scritti uno alla rovescia rispetto all'altra, il che porta una scomodità nel leggere tutte le abilità delle carte che si hanno in mano con conseguente perdita di tempo. Inoltre anche il meccanismo per selezionare quale delle due spell si voglia azionare può essere un po' confusionario. Ultima cosa da aggiungere il fatto di aver sbloccato oltre 70 SG tra cui la modalità in solitario e la presenza di diversi add-on tra cui 2 espansioni di gioco e un'espansione per quinto e sesto giocatore (anche qui lette alcune polemiche riguardo i 25$ richiesti). Come mia impressione finale posso dire di trovare il progetto molto affascinante e il gioco sembra davvero interessante. Le cose che al momento mi frenano un po' sono il prezzo (ma ci sta tutto con la pletora di componenti presenti e sopratutto i 3 inserti in plastica per tenere tutto in ordine), il fatto che non lo vedo intavolabile molto spesso (anche se l'aggiunta della modalità solitario mi ingolosisce), il fatto che se volessi prendere tutto il prezzo praticamente raddoppia e un paio di dettagli di cui vi ho parlato poco sopra.

*Italiano se escludiamo il fatto che su KS dice che è di base in America e, come alcune critiche lette in giro dicono, "Sì, così italiano che bisogna pagare 12$ extra per avere le carte in italiano". Quindi il gioco arriva in inglese e, se le comprate, con le carte extra in italiano (la mia non è polemica, ma solo un sunto di quanto letto in giro).
**Anche qui a dovere di cronaca mi sento di segnalare quello che molti hanno fatto notare, ovvero che Nova Aetas e Sine Tempore ancora non sono stati consegnati. 

Court of the Dead: Mourners Call
Scadenza: 19/05
Descrizione: Semi-cooperativo da 2 a 5 giocatori, 14+, durata sui 90 minuti
Ed eccoci al secondo pezzo grosso della settimana. Leggendo in giro sembra esserci una sorta di competizione tra questo gioco e Black Rose Wars, tanto è che alcuni hanno scelto di partecipare all'uno e non all'altro. Fatto sta che entrambi hanno raggiunto un ottimo livello di supporto, sbloccando parecchie cose. Anche qui abbiamo elementi di deck-building e controllo territorio. Siamo di fronte a un semi-cooperativo, perché i giocatori devono cooperare per riunificare il tenebroso mondo del sottosuolo, ma solo uno di loro riuscirà a farlo nella maniera in cui più gli compiace. A differenza di BRW qui nessuno ha una miniatura di partenza, ma sono presenti 3 fazioni, ognuna con due "gilde". Nel corso del gioco tutti quanti avranno la possibilità di evocare le creature delle varie gilde, acquisendo "favori" dalle gilde e cercando di controllare diverse località nella mappa per effetturare azioni extra. Il gioco termina quando finiscono gli Unity token. Ogni turno è diviso in 8 fasi (olè!). La prima fase è chiamata distribuzione dell'Etereo. Si lanciano tanti D6 quanti sono i giocatori, si sommano per vedere quanto Etereo è disponibile e il primo giocatore lo divide in tante pile quanti sono i giocatori +1. Come in un draft i giocatori selezionano quale pila prendere, se decidono di non prendere una pila possono aumentare l'influenza nelle varie fazioni di 2 spazi. L'etereo avanzato va in una specifica posizione al centro del tabellone. Nella seconda fase ogni giocatore prende una carta Wallow (missioni) che deve cercare di svolgere nel turno in corso. La terza fase è un draft delle carte "Court". Nella Action Phase i giocatori possono giocare le carte che hanno, sfruttandone le varie abilità, per reclutare miniature dalle varie fazioni o muoverle sul tabellone. La quinta fase è quella del DeathGrisp threat check, ovvero questo è un tracciato minaccia e ogni posizione in cui sono presenti un uguale o superiore numero di miniature indicato dal tracciato devono fare un check. I giocatori tirano un D6 per ogni miniatura presente, con 1 la miniatura viene persa, con 2 viene rimessa nella propria plancia personale, da 3 a 6 rimane dov'è. Sesta fase è il pagamento del tributo celeste. Sempre in base a un apposito tracciato bisogna vedere quanto Etereo si deve pagare. Innanzitutto si prende l'etereo presente nella posizione sulla plancia principale, poi come una sorta di asta segreta i giocatori decidono quanto Etereo investire. Se la richiesta viene soddisfatta i giocatori partecipanti prendono 1 Unity token, con colui che ha offerto di più che ne prende 3. Colui che non ha dato nulla invece perde 2 influenza nei tracciati delle fazioni. Se la richiesta non viene soddisfatta questo tracciato e quello della miniaccia salgono di 2. La settima fase è quella di risoluzione delle posizioni delle gilde. Colui che ha il maggior numero di miniature in una posizione ne acquisisce i benefici e la stessa cosa avviene per colui che è più avanti nei tracciati delle varie gilde. Si finisce con la preparazione del nuovo turno. Se a questo punto gli Unity token sono terminati il gioco finisce e si esegue il calcolo del punteggio. Si prendono punti per le carte Wallow soddisfatte, per la carte missione segreta che si prende a inizio partita e per ogni fazione si prende il numero relativo di punti bonus, più ovviamente gli Unity token che abbiamo acquisito. Per chiarezza vorrei sottolineare la differenza di quando parlo di fazione e quando parlo di gilda. Come detto ci sono 3 fazioni, delle quali ciascuna ha 2 gilde. Nella plancia personale teniamo traccia della nostra influenza per ciascuna delle 3 fazioni, mentre nella plancia principale ci sono dei tracciati per ciascuna delle 6 gilde. Anche qui il livello di produzione sembra di qualità elevata, con delle miniature davvero tematiche e ispirate. Purtroppo, dovuto al fatto che la maggior parte delle azioni si esegue tramite l'uso delle carte, è difficile capire le potenzialità di questo titolo che comunque sembrano molto interessanti. La cosa positiva rispetto a Black Rose Wars è che con 90$ si può fare ALL-IN.

The Omen Saga
Scadenza: 21/05
Descrizione: Competitivo per 2 giocatori, durata dai 30 ai 40 minuti.
Quarta campagna in 5 mesi da parte di Kolossal Games. Per questa ci propongono una riedizione di un gioco già pubblicato, ovvero Omen: Reign of War e Omen: Edge of the Aegean, con l'aggiunta del nuovo Omen: Fire in the East e dell'espansione Tales of the Ancients. A parte l'espansione ciascuno dei tre giochi è stand-alone, ma con la possibilità di essere combinati. La differenza nei giochi diciamo che sta nell'ambientazione e nel tipo di unità coinvolte. Stiamo parlando di un gioco duellistico per 2 giocatori, i quali si sfideranno per conquistare le 3 città presenti nella plancia centrale. I giocatori pescano le carte dallo stesso mazzo, le quali contiene unità, bestie, spiriti, oracoli ed eroi. Ogni carta è diversa dalle altre, senza duplicati, e ciascuna rappresenta il costo in monete per essere giocate e il loro valore di attacco. Praticamente in ogni turno i giocatori decidono quante carte giocare, pagandone il costo, e in quale delle 3 città posizionarle, attivandone eventualmente le abilità. Alla fine del round si vede quale delle 3 città ha una guerra attiva e colui che ha il maggior valore di attacco vince una tessera della città. Ogni città ha un certo numero di tessere, le quali a fine gioco valgono 2 punti vittoria. La cosa interessante e che nell'altro lato della tessera sono rappresentati degli dèi. Il giocatore in possesso di queste tessere può decidere di rivelarla e attivare il potere del dio rappresentato, ma così facendo a fine gioco la tessera varrà solo 1 punto vittoria. In aggiunta a ciò i giocatori iniziano con uno stesso set di 6 carte che rappresentano delle missioni da soddisfare lungo l'arco della partita, come ad esempio avere 5 unità sulla stessa città e così via. Una volta soddisfatta la carta viene girata e a fine gioco conferisce altri 2 punti vittoria. Il gioco termina o quando uno dei giocatori ha soddisfatto 5 delle 6 carte missione oppure quando due delle tre città non hanno più tessere al loro interno. Altra cosa da sottolineare è come il lavoro di Kolossal Games è stato quello di "ripulire" il gioco originale, rendendo più chiare le regole, le varie abilità e facendo un restyling grafico.

EXO - Mankind Reborn
Scadenza: 23/05
Descrizione: Cooperativo da 1 a 4 giocatori, 14+, durata sui 120 minuti
Clicca qui per andare alla campagna
Interessante cooperativo dove i giocatori dovranno cercare di compiere la missione scelta. Nel libro sono presenti un vario numero di missioni (numero non specificato) adatte a un diverso numero di giocatori. In base alla missione andremo a comporre lo scenario, vedere i luoghi di partenza e la posizione di altri elementi nella mappa. Gli obiettivi della missione possono variare, dal distruggere un certo numero di tane di mostri, a quello di doversi ricongiungere, creare un accampamento e sopravvivere alla notte. La cosa interessante è che ogni giocatore avrà a disposizione un personaggio umano e un exo-animale. Essi sono posizionati di partenza su una stessa basetta di plastica, ma nel corso del gioco potranno essere divisi per effetturare azioni indipendentemente. All'inizio di ogni turno si tirano 2 dadi per vedere il tempo atmosferico e il comportamento della fauna locale.
Dopodiché i giocatori potranno selezionare 4 azioni sulla plancia da effettuare. Le azioni sono: muoversi e attaccare, esplorare, acquisire potenziamenti, costruire, raccogliere risorse, riposarsi, attivare un drone, piazzare un elemento produttivo. Interessante il fatto che ci siano diversi tipi di droni da poter attivare: l'esploratore, il raccoglitore di risorse, quello che ci dà supporto in battaglia. Alla fine del turno delle azioni si effettua la fase notte, in cui i giocatori perdono punti vita (a seconda se hanno un accampamento oppure no), poi se due degli exo-animali sono lasciati soli nella stessa area si attaccano a vicenda (a causa degli istinti) e per finire ogni tana genera un mostro. Sono presenti diversi mazzi di mostri, i quali possono essere Alpha, e quindi più forti, oppure no. Da considerare il fatto che i mostri per essere uccisi devono subire tutte le ferite nello stesso combattimento, ma, oltre ad avere il drone a darci aiuto e il nostro exo-animale, è possibile effettuare un attacco combinato con gli altri giocatori. Molto interessante il discorso dell'acquisizione dei potenziamenti. Sono presenti 4 "alberi" di potenziamento, nei quali a inizio partita vengono messe tessere casuali del corrispettivo colore. I potenziamenti possono riferirsi al personaggio, all'exo-animale o ad altri effetti come aumento di risorse o minor danni subiti da un certo tipo di mostro. Le miniature sono ben fatte; interessante il fatto che alla fine di una missione i giocatori vengono posti di fronte a un bivio che ci indirizza verso missioni diverse. Le plance terreno sono un po' "meh", un pochino povere. Per gli amanti delle miniature c'è la possibilità di comprare solo quelle a parte (avrei preferito un'edizione del gioco senza minia, ma più economica), così come sono presenti add-on per avere altri elementi 3D dello scenario, come le tane e gli elementi produttivi.

I K(S)orti
  • Pirate's Flag Simpatico gioco di "ruba la bandiera" a tema piratesco. Si tira il dado per il movimento, ma grazie alle carte si possono ostacolare gli altri giocatore e ingaggiare battaglia.
  • Village of Valeria: Landmarks Già proposto qualche puntata fa nei TBYP (qui), espansione per il gioco di carte Village of Valeria
  • DIG Gioco di cui ne avevo parlato nei primi mesi di questa rubrica. Ora si ripresenta con una seconda edizione e un'espansione.
  • Kingdom 18, Itty Bitty Dungeon, Shields Up Tre giochi di 18 carte ciascuno, anch'essi presentati nei TBYP (qui).

Try Before You Pledge

Go Eco (KS, TS)
Gioco a tema eco dove i giocatori cercheranno di creare la propria catena alimentare cercando di ostacolare quelle degli avversari.

On Their Merry Way (KS, TS)
Gioco di creazione percorsi tematizzato nel fantastico, unico, mai utilizzato prima d'ora universo di Robin Hood. Apparte gli scherzi, sembra veramente carino!

Psi Wars (KS, TT)
Interessante gioco di combattimenti tra alieni, cyborg, robot e quant'altro, il quale pone lo scontro su 3 livelli – fisico, psionico e cibernetico – con l'utilizzo di una matrice.

Sojourn (KS, TT)
Bellooooooo! Gioco solitario in cui il nostro personaggio sarà perso nello spaziotempo e dovrà cercare di tornare a casa in tempo: «Amore hai buttato la pasta?» «Sì!» «Ecco, butta pure il secondo che non faccio in tempo per cena!»

Bloc by Bloc 2nd Edition (KS, PDF)
Gioco semi-cooperativo di controllo area, ispirato ai movimenti di protesta del 21° secolo. Ogni giocatore controlla una fazione di rivoluzionari (lavoratori, studenti, prigionieri, ...) che combattono contro lo Stato nelle strade di una città che cambia ad ogni partita.
PnP: Versione molto curata in ogni parte. La stampa è decisamente corposa, composta da circa una cinquantina di pagine. Molto testo in lingua sulle carte.

Mad Love (KS, PDF, TT)
Gioco di carte cooperativo di memoria e deduzione, per due giocatori, composto da un mazzo di sole 18 carte. I giocatori intrappolati e separati in un "sogno" lovecraftiano, devono riuscire a ritrovarsi e a sfuggire dall'incubo usando sogni e/o visioni rappresentati dalle carte.
PnP: Versione completa in bianco e nero. La stampa è composta da 3 pagine. Testo in lingua sulle carte.

On Tour (KS, PDF giocabile sabato 19/5 con Rahdo)
I giocatori competono per pianificare il tour portando la propria band nel maggior numero possibile di stati: lanceranno dadi e utilizzeranno le carte, i risultati saranno condivisi per tutti e li useranno per pianificare il viaggio scrivendo simultaneamente sulle proprie mappe.
È prevista una sessione di gioco virtuale, sabato 19 maggio, direttamente sulla pagina del progetto Kickstarter.
PnP: La stampa è composta da una sola pagina con la mappa degli USA, in questa versione dimostrativa non sono presenti le carte. Occorre aggiungere 2 dadi D10.

Daggers (KS, PDF)
Microgame per 2 giocatori a tema fantasy composto da 42 carte equamente divise tra i giocatori, i quali le useranno per duellare tra di loro. Al proprio turno possono giocare una carta o passare. Nel singolo mazzo ci sono 14 carte numerate e 7 figure, che forniscono potenti effetti (riprendi una carta in mano, recupera una carta scartata, scarta le carte di un certo valore, ...). Quando entrambi hanno passato finisce il round e lo vince chi ha più punti in tavola. Il primo a conquistare due round si aggiudica la partita.
PnP: Buona versione, molto curata, unica pecca ciucciainchiostro è lo sfondo nero delle carte. La stampa è composta da circa 14 pagine, compreso il regolamento.

5 commenti:

  1. Nova Aetas è gia stato consegnato ai backers da mesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che ho letto in giro hanno due campagne ancora non consegnate forse l espansione. Comunque buono a sapersi!

      Elimina
  2. E' arrivata solo la prima wave senza espansioni.
    E nella seconda stanno re-inviando tutte le carte e regolamento visto che - come arrivato - era praticamente ingiocabile.
    Apprezzo l'impegno di rifare tutto a spese loro.. anche se con un ritardo ormai enorme

    RispondiElimina
  3. Chi non ha fatto all in con Black Rose Wars potrà venire a giocarlo da me e mangiarsi le unghie :D

    RispondiElimina

Powered by Blogger.