recensione

A Thief's Fortune [Recensione]

Scritto da Chrys.

Durante la fiera di Essen ho provato davvero pochissime cose per via dei vari appuntamenti (2 giochi in 4 giorni ç__ç) ma mi sono portato indietro oltre confine un bel po' di giochi da provare poi a casa: uno di questi era A Thief's Fortune (1-4 giocatori, 45-90 minuti) edito da Artipia Games grazie ad una campagna kickstarter di pochi mesi prima. 

Gli autori sono Konstantinos Kokkinis, autore anche del recentissimo Project Elite (analizzato di recente dal nostro Sayuiv) su KS in gemellaggio con CMON, e Sotirios Tsantilas, autore anche di Briefcase, Crisis e Archon.

Ero sinceramente curioso di provarlo anche perchè ne avevo sentito parlare molto bene in diverse recensioni e videorecensioni estere.

Ogni giocatore è un ladro entrato in possesso di un artefatto magico che ci permette di controllare lo scorrere del tempo ed influenzare gli eventi futuri della nostra vita. Chi riuscirà a sfruttare meglio questo dono?

NELLA SCATOLA
La scatola è un formato quadrato standard (la stessa di Ticket to Ride, per capirci) e al suo interno troviamo una plancia centrale, una gran quantità di token sagomati (168 fra gemme, lampade, spade, minacce e clessidre), circa 200 carte splendidamente illustrate (luoghi, persone ed eventi) e due separatori orizzontali per ciascun giocatore. Troviamo anche un mazzetto per la modalità solitario.

I materiali sono ottimi, il cartone spesso e le carte di buona grammatura e resistenti, sebbene non telate. Le illustrazioni di sono molto belle e ben tematizzate, realizzate dal team di illustratori che ha fatto anche le illustrazioni di Aeon's End e molte illustrazioni di Android Netrunner.


COME SI GIOCA
Nonostante la presenza di una plancia utilizzata principalmente per ordinare le risorse, tenere traccia dei round e contenere le carte del futuro comune (vedi poi), si tratta sostanzialmente di un gioco di carte. L'area davanti a ciascun giocatore è divisa in tre righe (luoghi, personaggi ed eventi) e in tre settori verticali (da sinistra a destra: passato, presente e futuro). 

Nel gioco ci sono tre tipologie di carte ciascuna con un proprio mazzo: personaggi (con abilità attivabili una volta a turno), luoghi (con effetti passivi) ed eventi (effetti monouso attivabili se si soddisfano i requisiti richiesti).

Il gioco è diviso in cinque round, ciascuno suddiviso in 4 fasi: pianificazione, raccolta, azione e corruzione. Vediamole quindi più nel dettaglio.

Pianificazione
Ciascun giocatore pesca 5 carte dai tre mazzetti (almeno una per tipo) e poi si fa una sorta di draft; ognuno ne gioca una davanti a sé nel settore "futuro" e poi passa due carte al giocatore dopo. Si prosegue finchè non si passano/ricevono solo due carte: a questo punto una verrà giocata normalmente nel settore "futuro" e l'altra scartata per ottenere il bonus scritto in basso a sinistra.
Ogni volta che una carta viene giocata nel settore del futuro su di essa si piazzano i token indicati in alto a sinistra della carta.  


Raccolta
Ogni giocatore raccoglie un certo numero di token (5, 6 o 7 a seconda della fase) dalle carte nell'area "futuro". Qualunque carta che resti senza token sopra va spostata nel settore "presente" e da ipotetica diviene parte effettiva della nostra vita. Nel settore presente possono esserci al massimo 4 carte per ogni riga... quando si supera questo limite le carte più vecchie in eccedenza divengono parte del nostro passato, finendo nella pila comune del settore a sinistra. 
I token raccolti vanno nella nostra riserva tranne i token minaccia che vanno sualla nostra plancetta divisoria.


Azione
A turno ogni giocatore effettua 2 azioni a sua scelta tra attivare un personaggio (pagando l'eventuale costo, applicando l'abilità e girando la carta di 90°), attivare un evento (solo se si soddisfano i requisiti della carta che poi va spostata nel passato), spendere tempo (si scartano due token clessidra per prendere una risorsa dalle carte nel settore futuro... se una rimane senza token passa ora nel presente) o passare.
Si prosegue facendo due azioni ogni volta che è il proprio turno, finchè tutti hanno passato.


Corruzione
Ogni giocatore paga una risorsa per ogni minaccia sulla propria plancetta, lasciando le minacce dove sono. Solamente se non ha abbastanza  risorse per una o più minacce può scartarle perdendo 1 punto vittoria per ogni minaccia scartata.


FINE PARTITA
Dopo i 5 round si contano i punti vittoria presenti sulle carte nel nostro passato (presente e futuro non contano per il punteggio) più un punto ogni 5 risorse avanzate.


MODALITA' SOLITARIO
Il gioco include anche una variante in solitario, dove si gioca per ottimizzare le combo e gli effetti di una serie di mazzetti che riceveremo ogni round. Per vincere dovremo soddisfare l'obiettivo della carta obiettivo scelta (ci sono 7 obiettivi, ciscuno in modalità facile o difficile, appositamente creati per questa modalità).



CONSIDERAZIONI FINALI
Premesso che si tratta di un titolo mirato a chi apprezza i giochi di combo tra le carte (da Magic a KeyForge, da Origami ad Elysium) che in questo caso è il motore portante del gioco. Se apprezzate il genere questo gioco presenta sicuramente un approccio diverso dal solito. ^__^

La parte più interessante è che ogni carta che giocheremo resterà nel nostro presente solo per un periodo di tempo limitato e se da un lato saremo sempre tentati a tenere disponibili più a lungo certe combo particolarmente belle, dall'altro questo significherebbe rallentare lo spostamento di eventi/personaggi/luoghi nel nostro passato e quindi un rallentamento nell'accumulo di punti. La chiave del gioco è forse proprio nel bilanciare questi due elementi.

La durata del gioco è ragionevole una volta acquisito, anche se la prima partita quasi sicuramente supererà serenamente l'ora e mezza indicata sulla scatola, per il fatto di dover leggere bene le carte ma soprattutto per entrare bene nell'ottica del gioco che ha meccaniche semplici ma abbastanza diverse dal solito.

Parlando di complessità ci troviamo infatti davanti a un titolo con regole molto semplici da imparare e spiegate in poche pagine, ma che non è così semplice da domare per via delle tante possibili variabili e delle possibili combinazioni di effetti.

La longevità è assicurata dal numero elevato di carte presente: pur essendoci 3-4 copie di ogni carta in una partita da 4 giocatori ne vedrete circa 100 su 160 e solo la metà di queste vi passerà in mano.

La dipendenza dalla lingua è invece decisamente molto alta. soprattutto per quanto riguarda le carte luogo e le carte evento (che presentano effetti più lunghi e articolati) e se non avete tutti una buona conoscenza dell'inglese vi conviene decisamente attendere un'edizione italiana che momento non è stata ancora annunciata, ma va anche detto che il gioco è in vendita da appena un mesetto.

Il prezzo di listino attualmente è di 40€ anche se si tratta, per ora, di un titolo abbastanza difficile da reperire in Italia perchè al di là delle limitate copie in fiera al momento è in consegna (giustamente) ai backers e non credo sia ancora partita la distribuzione sul territorio. 


-- Le immagini sono tratte dal sito della casa produttrice (Artipia), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta. --

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.