[Print and Play] Piecepack e Calendario Ludico: annunciazione!

scritto da *Ele*, cogo71, Paola e F/\B!O P.

Eccoci qui alle porte di dicembre e con lui all'avvio del 2° Calendario Ludico dell'Avvento ^_^
Se lo scorso anno ci siamo cimentati con il progetto Decktet, quest'anno abbiamo deciso di provare il piecepack, progettato nel 2001 dal designer James Kyle.
Premessa necessaria: piecepack non ha la maiuscola, tranne quando la grammatica lo richiede. Sul sito scrivono: The word piecepack is not capitalized, as it is a compound word rather than a title.
Il piecepack è un sistema di gioco open source che, grazie a un insieme di componenti, permette di giocare a molti giochi con diverse meccaniche: basti pensare che finora ne sono stati sviluppati oltre 150! In ogni set sono incluse tessere per costruire il tabellone (di varie forme e dimensioni), monete e dadi con vari semi/valori e pedine giocatore.
Sebbene l'ideazione risalga al 2001, il progetto è in continua espansione e nel mese scorso, per esempio, sono stati decretati i vincitori dell'ottavo contest di piecepack game design ed è attivo da febbraio un gruppo Facebook.
Dopo una breve panoramica, che spero vi abbia incuriosito, vi ricordo che anche quest'anno avrete modo di aprire ogni giorno, come in ogni Calendario dell'Avvento che si rispetti, una nuova "finestrella" e immergervi nella magica atmosfera ludico-natalizia!


Pure quest'anno l'immagine personalizzata della finestra è stata realizzata appositamente dallo sketchcrawler Andrea Longhi (che ringrazio moltissimo!), già apparso in alcune mie recensioni (Wings of Glory, Perdition's Mouth), già illustratore del GDR Sine Requie, ma attivo anche su molti altri fronti artistici (qui le sue pagine social: Facebook, Instagram, Behance). Visto che i materiali principali del piecepack sono carta e legno, si è ispirato alle finestre dell'architettura tradizionale giapponese. Ve ne diamo un'anteprima: altolà frettolosi del web, i dadi saranno diversi!

Come preparare il piecepack
Per preparare il sistema di gioco si può scaricare la versione libera e gratuita a questo indirizzo.
La stampa è composta da 4 pagine: in ognuna troverete il necessario per comporre tessere/monete/dado/pedina di ciascun seme.

I componenti necessari per la realizzazione del sistema di gioco sono i seguenti:
  • 24 tessere quadrate, 6 per ogni seme (consigliabile utilizzare un cartoncino di supporto di almeno 1 mm);
  • 24 monete, 6 per ogni seme (consigliabile utilizzare un cartoncino di almeno 1 mm);
  • 4 dadi a 6 facce, 1 per seme (consigliabile utilizzare dadi D6 da 16 mm);
  • 4 pedine, 1 per seme.

Ho iniziato la creazione del mio piecepack partendo dalle 24 tessere quadrate e, viste diverse realizzazioni in legno, ho deciso di acquistare dei listelli di legno morbido, per ritagliare le tessere della dimensione 5 x 5 cm, applicando poi la grafica scaricabile al link sopra riportato.
Successivamente mi sono occupata delle monete: in questo caso ho utilizzato un cartoncino di 1 mm di spessore e ho eseguito il ritaglio con l'ausilio di una fustella a cavallotto (da 20 mm). Volendo, si può usare anche una fustella circolare per lavori di scrapbooking (facendo attenzione ad acquistarne una che possa ritagliare il cartoncino da 1 mm).
Complice, però, una chiacchierata e alcune ricerche su Internet, ho avuto modo di creare le 24 monete, i dadi e le pedine sfruttando una stampante 3D; Elena Grandi, mia omonima, ha reso disponibili sul suo sito (con licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License) i file .stl per realizzare tutto il kit in 3D. Spero possano esservi utili ^_^

La mia avventura con il Calendario Ludico dell'Avvento 2018 è partita da un messaggio WhatsApp del buon F/\B!O delle 10:18 di un sabato mattina: "sul fronte PnP come sei messo?".
La mia risposta (inviata dopo 34 minuti) digitata tenendo il telefono con la sola mano destra, mentre ero intento con l'altra a domare un carello della spesa, stracolmo e recalcitrante quanto un mustang del Nevada, verso la fila alla cassa è stata: "PnP?" Alle 18:50 dello stesso indaffaratissimo sabato, la sentenza: "Benvenuto in squadra!"
Ed eccomi qua, carico come non mai, ma anche un po' spaventato per quello che mi aspetta, perché in effetti io ho la stessa manualità di Pippo della Disney. Lo scoglio più duro però (la realizzazione di una copia giocabile del sistema piecepack) l'ho superato con due soli tentativi e a dire il vero anche la prima produzione poteva essere utilizzata, seppur non proprio ergonomica. Mi sono limitato a stampare i 4 fogli A4 su normalissima carta da fotocopie e, seguendo le istruzioni, li ho piegati a metà e incollati. Ho ritagliato le tessere quadrate con una taglierina da tavolo e "plastificate" con del nastro da pacchi trasparente. Quest'ultima trovata ha conferito una buona rigidità alle tessere, rendendole anche più facilmente mescolabili. Le monete non sono perfettamente tonde, perché ritagliati a mano con delle forbici (ma non lo erano nemmeno i sesterzi, giusto?) e ho usato dadi e segnalini presi in prestito da altri giochi. Se ce l'ho fatta io, vuol dire che siamo di fronte a un PnP alla portata di tutti!

Sono una grandissima appassionata di giochi da tavolo da quando vivevo in Germania (lontano 2005-2008). Ho l'hobby della talent scout dei giochi: scelgo molto spesso titoli stravaganti e poco conosciuti da comprare. Ho scritto solo una recensione finora (SWAT!): mi piacerebbe aumentare il mio coinvolgimento nel blog e penso che il Calendario Ludico possa essere l'occasione giusta! Al momento non ho mai giocato a un print and play, forse solo a Secret Hitler. È che spesso non sono il mio genere di giochi: io sono molto german... però non metto mai limiti alla provvidenza, per cui sono aperta a questa folle avventura XD
Diciamo che il problema più serio è che non ho la stampante... ma ho due settimane per rimediare e dal video sembra davvero facile e veloce realizzare un set completo!


Io sono partito dal file vettoriale creato da Jessica Eccles, che mantiene gli stessi colori e simboli, soltanto più puliti e netti del file originale. Ho utilizzato dei fogli di carta adesiva in una stampante laser a colori. Le tessere le ho incollate fronte/retro a dei quadrati di legno, ricavati da un listello preso in ferramenta. Per le monete ho messo a frutto l'esperienza e i materiali avanzati dall'assemblaggio del Decktet: un foglio di carta legno al quale far aderire i fogli e una fustella a cavallotto da 20 mm con cui martellarli via. Qui la sfida è stata far in modo di centrare il fronte e il retro delle monete sulla carta legno prima del taglio: sono abbastanza soddisfatto. Per i dadi ne ho recuperati 4 da 16 mm di colore grigio che avevo a casa, appiccicando sulle facce quelle personalizzate presenti nel file. Infine per le pedine, siccome sembra che in alcuni giochi possa servire che siano direzionali, ho acquistato su Egyp 4 casette di legno dei colori corrispondenti con l'idea di utilizzarle in piedi su un lato. Il file prevedeva delle piccole icone extra di ogni seme e ne ho applicate due per casetta (sopra e dietro).

Ora avete due settimane di tempo per farvi trovare pronti il 30 novembre e – perché no? – magari già provare qualche gioco prima che siamo noi a parlarvene ;)
Print once, play many!

Link utili: Progetto piecepackpiecepack originalepiecepack vettorialepiecepack per stampa 3Dpiecepack Wiki

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.