recensione

[Recensione] Ceylon

scritto da Faustoxx

Ceylon, è un nuovo gioco presentato quest'anno ad Essen da nuovi autori esordienti Suzanne e Chris Zinsli e pubblicato da una nuova casa editrice, la spagnola Ludonova (è annunciata anche la localizzazione italiana, ad opera della Tesla Games).

L'ambientazione è classica così come la meccanica di base, visto che si tratta di un gioco di maggioranze, tuttavia presenta un twist molto intrigante che rende il gioco degno di nota; ma andiamo con ordine.





APRIAMO LA SCATOLA E...

vediamo la plancia di gioco che rappresenta quattro regioni della isola di Ceylon, particolarmente vocate alla coltivazione del tè.
La mappa è suddivisa in esagoni territorio. Sono presenti anche presenti anche delle tessere terreno da sovrapporre alla plancia da gioco in modo da formare un territorio su 3 livelli.
Ad ogni livello corrisponde un tipo di tè diverso: dal tè nero che si coltiva a basse altitudini ai più pregiati tè verde e  bianco che vengono coltivati sui livelli più alti.
Inoltre troviamo 4 plance giocatore dove i giocatori disporranno i cubetti di tè raccolti e tutti i contratti di fornitura con le 5 società commerciali presenti nel gioco.
Nella scatola è presente un mazzo di 46 carte azioni che sono il vero motore del gioco, ne parleremo più diffusamente tra poco.
Completano la dotazione,  tessere contratto,  tessere dei notabili, tessere di inizio partita, monete,, gettoni piantagione esagonali cubetti di tè in 3 colori e le dotazioni per ciascun giocatore (puzzillo, dischi e indicatori piantagione).

PANORAMICA DI GIOCO

Lo scopo del gioco è quello di essere il più influente coltivatore di tè in ciascuna delle quattro regioni in cui è suddivisa la plancia di gioco ed anche influente mercante stringendo rapporti con le 5 ditte che richiedono tè.
Il motore di tutto ciò è l'utilizzo delle carte azioni presenti.
A proprio turno ciascun giocatore gioca dal proprio mazzo di 3 una carta. Ogni carta presenta 4 azioni: 2 comuni (prendere 2 rupie / muovere il proprio puzzillo sulla mappa) e 2 particolari.
Il giocatore orientando la carta sulla plancia riserverà una delle 2 azioni particolari per sè, lasciando l'altra azione agli avversari. 
Le azioni principali sono:

Piantare un campo: si prende una tessera esagonale dalla dotazione di gioco e si mette nell'esagono dove è presente il vostro puzzillo. Pagate 5 rupie e prendete un indicatore piantagione dalla vostra plancia giocatore e mettelo sopra il campo indicando che è vostro. Inoltre libererete degli spazi per poter piazzare i contratti con le compagnie commerciali.

Raccogliere il tè. Il giocatore può raccogliere un cubetto per ogni piantagione presente nella propria posizione e negli esagoni adiacenti anche se di proprietà di altri giocatore ( in questo caso i proprietari guadagnano 1 PV) mettendolo nel proprio magazzino (max 5). I cubetti raccolti potranno saranno di diverso colore in funzione del livello in cui si trovano le piantagioni (nero/verde e bianco in quelle di livello 3).

Contattare un notabile. Ogni regione è guidata da un notabile, per cui se volete contare in quella regione e a fine partita segnare dei punti, dovrete avere un colloquio e portare un bel regalo (5 rupie). Per ringraziarvi, vi concederà un privilegio (sempre utile).

Avanzare sulla traccia della tecnologia: pagando 5 rupie (e gli avversari ne guadagnano 1) si avanza di uno spazio lungo questa traccia e si guadagna una tessera che spesa in un turno successivo vi permetterà di giocare una azione extra a vostro piacere (eccetto questa azione). Inoltre la traccia tecnologia è quella che dirime gli spareggi del gioco (molto importante).

Completare un contratto: durante la partita sono sempre presenti 3 contratti che vengono richiesti dalle 5 compagnie mercantili. Consegnate i cubetti di tè dal vostro magazzino e scegliete se prendere PV o rupie come ricompensa. (si vince con i PV ma le rupie servono tanto, non credereste quanto è cara la vita a Ceylon). Prendete la tessera contratto e mettetela nello spazio apposito sulla vostra plancia, per ogni compagnia uno spazio, ma dovrete prima liberare lo spazio dai vostri indicatori piantagione per poter mettere i contratti di più compagnie.

Infine le due azioni comuni: prendere 2 rupie oppure muovere il vostro puzzillo.
Il primo esagono è gratuito, il secondo costa 1 rupia, il terzo 2 rupie ecc.


Eseguita la propria azione, gli avversari eseguiranno l'altra azione lasciata libera (oppure le azioni comuni).
Il giocatore pesca la prima carta dal mazzo di carte ed il proprio turno termina.

Il gioco termina quando un giocatore costruisce la sua ultima piantagione, oppure quando termina il mazzo di carte azione.

A questo punto verranno valutate tutta una serie di maggioranze:

Per ciascuna regione dove avete dei campi e avete parlato con il relativo notabile
Per chi ha più monete
Per chi è avanzato di più sulla traccia della tecnologia
Per chi ha realizzato contratti con il maggior numero di compagnie commerciali.

IMPRESSIONI DI GIOCO

Divido le impressioni in due parti: dopo la prima partita e quella dopo la seconda

La prima impressione dopo la prima partita è stata decisamente positiva. Ceylon si gioca in un'ora con quattro giocatori e finita la partita ti viene voglia di fare la rivincita.
Grazie al twist delle carte che sono utilizzate sia dal giocatore di turno che dagli altri annullano i tempi morti e ti senti immerso nel gioco, cercando di utilizzare al meglio la carta giocata.
Questa particolare meccanica fa di Ceylon un gioco prettamente tattico; si cerca di ottimizzare le azioni concesse dagli avversari e quando sei di turno cerchi di lasciare agli altri l'azione che favorisca il minor numero di avversari.
Essendo un gioco di maggioranze il gioco è ricco di interazione indiretta; se sempre in lotta ad avere la maggioranza nel maggior numero di valutazioni e al tempo stesso cerchi anche di essere alto sulla traccia del progresso tecnologica, visto che è quello che decide gli spareggi e la differenza si vede e si conta.

Terminata la prima partita, siamo subito partiti con la seconda e le impressioni sono state più tiepide.
E' sembrato unanime a tutti che una delle azioni (avanzamento tecnologico) risultasse nettamente più importante delle altre per cui nessuno ha lasciato agli altri giocatori quel tipo di azione. Ho però potuto per ora provare il gioco solo in poche partite e sempre con lo stesso gruppo, per cui mi farebbe piacere ricevere dai lettori che lo abbiano giocato feedback in merito.
Risultato è stato che una certa maggioranza è stata dettata esclusivamente dalla pesca delle carte, visto che nessuno ha concesso agli altri quel tipo di azione. Questo a mio avviso falsa l'andamento del gioco rendendolo molto dipendente dalla fortuna della pesca delle carte.

Caveat: tutti abbiamo pensato così senza esserci condizionati a vicenda.
Non abbiamo giocato così tante partite da provare strategie differenti (per esempio spingendo sui contratti), per cui sarebbe poco onesto dire che il gioco abbia un problema,  ma a prima vista quella azione è stata giudicata da tutto il mio gruppo di gioco  molto forte.

La componentistica è bella e di buona qualità, con la solita caduta di stile sulle plance giocatori sottilissime a differenza della plancia di gioco e del resto dei materiali molto validi al pari delle illustrazioni. Simpatico anche il discorso dei vari livelli di terreno, che rendono ogni partita diversa dalle altre.

Tirando le somme

Ceylon è un gioco valido, divertente e con molto potenziale.
In particolare trovo geniale il twist delle carte che sono utilizzate da tutti i giocatori.
Spero di vedere utilizzata questa meccanica anche in altri giochi.

Forse un poco più di sviluppo del gioco avrebbe giovato a Ceylon perché il gioco ha della sostanza e sinceramente spero di essere smentito dai lettori che mi diranno che quella famosa azione non è poi così importante perché il gioco, a mio giudizio, merita.

Potete trovare il gioco sul negozio on line Egyp.

Tutti i diritti appartengono agli autori e alla casa editrice. Le immagini sono state prese da BGG, e sono state qui riportate ritenendole una gradita forma presentazione del gioco: saranno rimosse dietro semplice richiesta.

1 commenti:

  1. Sinceramente durante le comunque poche partite fatte, il tracciato avanzamento tecnologico lo abbiamo snobbato. Proverò a puntare su quello la prossima volta anche se... o pianto o sviluppo perché rupie ce ne sono poche...

    RispondiElimina

Powered by Blogger.