La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 2 - XII Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Settimana del dopo Play e anche quest'anno ci andiamo l'anno prossimo! Ma fortunatamente ho avuto la conferma di avere il weekend libero per andare all'UK Games Expo: questa volta mi farò due giorni interi da solo con mio figlio, sperando di riuscire a riportarvi un'altro bel report! ^^
  • Tsukuyumi: Full Moon Down
  • Valley of the King: Premium
  • Crave
  • Papillon
  • Carnival Zombie: Second Edition
  • Try Before You Pledge





Tsukuyumi: Full Moon Down
Non è facile descrivere in poche parole quello che questo gioco ha da offrire. Sono presenti fazioni asimettriche, sia in numero di unità che abilità speciali, che competono per la conquista di questo fantomatico mondo. Ad inizio gioco si prepara la plancia centrale che può essere composta fino a 40 tessere esagonali in base al numero dei giocatori. Una volta posizionato il punto di partenza i giocatori eseguono un draft per selezionare le una carta azione tra le 6 disponibili. La peculiarità sta nel fatto che ogni turno è suddiviso in 4 fasi, bianca, verde, blu e rossa. La bianca è una fase di preparazione ed è disponibile a tutti, mentre le altre fasi si focalizzano più su alcuni aspetti, come eventi, arruolamento o combattimento. Ogni carta può contenere tutte o solo alcune delle fasi. Una volta scelte, si scoprono le carte azioni e a turno i giocatori eseguono se disponibile l'azione della fase corrispondente. Un altro punto importante che i creatori hanno voluto sottolineare è il fatto di avere un combattimento in completa assenza di alea. No dadi, no segnalini, ogni fazione ha il suo mazzo di carte con le sue carte combattimento, ciascuna delle quali porta anche degli svantaggi. Chi viene attaccato ovviamente avrà la possibilitò di rispondere giocando una delle sue carte fazione. Il gioco offre diverse modalità di gioco, sia per limitare la durata che la complessità, potendo aggiungere o no piccoli moduli. Il gioco è costosetto già per il base, contiene davvero tante mini, ma onestamente le illustrazioni delle tessere esagonali non mi hanno fatto impazzire e così ad una prima occhiata mi sembra tutto così confusionario. Chissà, magari diventa una nuova perla nel panorama ludico, anche se a quelle cifre, visto il tipo di gioco e di impegno in termini di tempo forse sarei più orientato su un "classico" Twilight Imperium 4th edizione.

Valley of the King: Premium
Valley of the King è un deck-building dove il gioco base conteneva poco più di 100 carte ed offriva una nuova esperienza nel mondo dei deck-building. Dopo circa un anno uscì la prima espansione che offriva anche una modalità in solo, mentre la seconda espansione aggiungeva nuove cose. AEG ora propone il gioco nella sua versione premium, con il base e le due espansioni al suo interno per oltre 300 carte, carte ingrandite al formato dei Tarocchi e componentistica migliora, con l'aggiunta anche delle bustine protettive premium AEG per tutte le carte. La particolarità di questo deck-building risiede in 3 fattori. Primo è la piramide. Invece del solito mercato di carte lineare o alla dominion abbiamo un mercato che forma una piramide con la base formata da 3 carte a salire fino ad 1 carta. La peculiarità sta nel fatto che è possibile comprare solo carte che sono alla base (anche se alcune carte permetto lo scambio di posizione) e una volta comprata una carta quella superiore scende ad occupare lo spazio vuoto lasciato e quindi si posiziona una nuova carta in cima alla piramide. Seconda peculiarità è il fatto di poter utilizzare ogni carta in 3 modi: utilizzarla per il suo potere di acquisto; utilizzarla per la sua azione speciale; oppure metterla dentro la tomba (una sola volta a turno). Specialmente l'azione di seporre la carta a detta di alcuni risolve i maggiori difetti di dominion: effettivamente state eliminando una carta dal vostro mazzo sin dal primo turno, e secondo è il solo modo per fare punti. Le carte sepolte danno punti vittoria descritti in basso, ma non mancano collezione set. Questo introduce anche un fattore decisionale importante (che è il terzo fattore) quando incominceremo ad acuistare le carte più potenti: la tengo per utilizzare l'azione/potere d'acquisto, oppure la sotterro per prendermi i punti? Le carte presenti sono suddivise in 3 ere, le carte di prima era sono quelle di partenza, poi in fase di setup si mischiano separatamente i mazzi di seconda e terza era e si posiziona il mazzo seconda era sopra al mazzo di terza era. Leggendo alcuni commenti c'è chi si lamenta di perdita di portabilità del gioco, il base era una scatoletta grande come due mazzi da poker. Cercando in girò però il base sembra fuori produzione, mentre le due espansioni sono ancora trovabili a prezzi ragionevoli (circa 20 euro ciascuna). AEG offre il gioco a 50$ comprensivo del base e due espansioni, nuove carte Faraone e nuove abilità più bustine protettive, il tutto consegnato ad Agosto visto che il gioco sembra essere già in produzione. Che dire? Sembra una bella offerta!

Crave
Altro deck-building, questa volta nato come gioco asimettrico per due giocatori. In un mondo moderno rivisitato si trovano i vampiri contro i cacciatori di vampiri. Le peculirità di questo deck-building sono il fatto di esserci il mercato pubblico e poi ogni fazione ha il suo mercato privato dove comprare carte della propria fazione, che in aggiunta ad un mazzo di partenza completamente differente offre diversi approcci al gioco. In più le carte veleno una volta comprate vanno direttamente nel mazzo dell'avversario. Ovviamente il gioco termina quando una fazione riesce a portare a zero punti vita la fazione avversaria. Illustrazioni molto ben fatte ed anche qui carte in formato Tarocchi. Il pledge base è intorno ai 18 euro ma con meno del doppio potreste portarvi a case due copie per poterci giocare fino a 4.

Papillon
Kolossal Games inizia un altra maratona con la prima di 3 campagne che arrivano in sequenza. In papillon i giocatori cercheranno di creare il loro giardino piazzando farfalle e guadagnando nettare. Il gioco miscela diverse meccaniche: ad inizio turno si esegue una fase di asta scoperta dove si decide quanti vermi spendere; la fase seguenta è quella di drafting di tessere giardino, queste tessere possono avere 4 zone di colore diverse di fiori e/o di prato, le regole di piazzamente seguono quelle di Carcassonne, pensate ai vari fiori come pezzi di castello; fatto ciò se abbiamo chiuso un pezzo di prato o di fiori possiamo piazzare una nostra farfalla. A fine turno le farfalle potranno essere piazzare sulla pianta di fiori in cartocino 3D dello stesso colore attivando una sorta di "controllo del territorio" per determinare quanti punti nettare ottenere. Onestamente il gioco non mi ispira granché e la fase di asta e draft mi sembra piuttosto macchinosa. Tra le tante campagne di Kolossal Games questa, almeno a mio personale parere, mi sembra quella meno ispirata.

Carnival Zombie: Second Edition
Tanto attesa seconda edizione di Carnival Zombie, uno dei primi tower defense. Per chi fosse all'oscuro vi consiglio la nostra recensione QUI. Ora in questa seconda edizione ci sono anche alcune novità. Gli eroi ora non sono più standee ma bensì miniature mentre i Boss Zombie sono passati da cubetti a Standee, i zombi base invece rimangono cubetti. Altra modifica è stata fatta per accorciare la durata del gioco. Il gioco completo può arrivare fino a 3 ore, cosa che ha portato ad alcune lamentele. Ora abbiamo due opzioni: possiamo saltare la prima notte pescando dei cubetti dalla sacca che ci daranno il risultato della prima notte di battaglia, accorciando il gioco di almeno 30/45 minuti, oppure possiamo selezionare uno dei 4 scenari che ci metteranno direttamente di fronte alla battaglia finale per una durata intorno ai 60 minuti. Inoltre, ora la plancia è a doppia faccia, che se da un lato mostra la Venezia del gioco base, sull'altro mostra Mediolanum (Milano) dove dovremo andare a cercare indizi su come uccidere il mostro e attivare uno dei 4 finali. Interessante il fatto di poter utilizzare alcune invenzioni di Leonardo Da Vinci. Bel salto in tutto e per tutto per un gioco che con il giusto gruppo merita la giusta dedizione.


Try Before You Pledge

Ignite (KS, TS)
Gioco di battaglie tramite deck-building dove razze con abilità asimettriche si scontrano per la conquista del territorio.

Latice Hawai'i (KS, Android, iOS)
L'obiettivo del gioco è quello di essere il primo a giocare tutte le tessere della propria riserva, approfittando di tessere e caselle speciali sul tabellone.

Maquis (KS, PDF, TS)
Gioco nato come print-and-play e candidato al Golden Geek come miglior PNP nel 2013, ora approda su Kickstarter. Si tratta di un solitario con obiettivi variabili, che sfrutta la meccanica del piazzamento lavoratori. Dovremo riuscire a gestire la resistenza durante l'occupazione nazista in Francia.
PnP: Versione molto curata, composta da 7 pagine + regolamento, comprensivo di token. Testo in lingua sulle carte.

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.