[Raccolta e Assegna] Play 2019: The Hotness – Vincitore

scritto da F/\B!O P.

And the winner is... Barrage!
Lo so, ho tolto tutto il pathos, ma l'obbiettivo primario del post non era esattamente individuare un vincitore, per cui mi tolgo subito questa incombenza e passo ad altro ^_^


Ecco l'elenco completo dei voti in ordine crescente/alfabetico:
  • 1 Black Rose Wars
  • 1 Blackout: Hong Kong
  • 1 Block Arena
  • 1 Cerberus
  • 1 Ciarlatani di Quedlimburgo
  • 1 Cryptid
  • 1 Deblockle
  • 1 Escape Tales: Il Risveglio
  • 1 Imperial 2030
  • 1 Kiwara
  • 1 KLASK
  • 1 Mysterium
  • 1 Nemesis
  • 1 Paladini del Regno Occidentale
  • 1 Radetzky: Milano 1848
  • 1 Wingspan
  • 2 Disney Villainous
  • 2 Il Signore degli Anelli: Viaggi nella Terra di Mezzo
  • 2 L'Isola del Tesoro
  • 2 Raiders of The North Sea
  • 2 Root
  • 2 The Faceless
  • 3 Barrage

Titoli con 2 voti
Il sondaggio ha totalizzato 1199 visualizzazioni, 56 commenti con 31 voti (+4 non validi, ma ci arriviamo dopo) a 23 titoli distinti. Non ci sono stati post con così tanti commenti da anni (e con questo intendo che ho controllato il 2019 e il 2018, poi mi son stufato). La domanda a cui cercavo risposte è stata una scusa per interagire: la cosa bella per me è aver letto tanti punti di vista interessanti e diversi, che altrimenti non avrei avuto modo di conoscere, nemmeno quelli degli altri redattori. Siamo una grande squadra, capace di apprezzabili sforzi corali, però a volte tra raccogliere i voti, scremare i risultati, scrivere le mini-recensioni, impaginare il tutto... chissà quanto ci avremmo messo a scrivere un TopPlayGSNT2019 (vedi top100 da aggiornare). Quindi, sebbene possano sembrare autocelebrativi, benvengano i commenti di chiunque, fuori redazione o dentro. Sono anche contento di non aver ricorso alla scelta facile di raccogliere pollici su Facebook o cuoricini su Twitter, perché avrebbe fatto più numeri, ma lo scambio sarebbe stato imparagonabilmente più sterile.
Analizzando velocemente i voti, si nota subito come siano sparsi: non c'è un titolo mattatore che mette in fila tutti gli altri. Alcune possibili interpretazioni:
  • è mancato un vero e proprio capolavoro?
  • la produzione è stata mediocre?
  • più si amplia la scelta e si allarga l'utenza, meno probabile è l'unanimità sul migliore?
  • più cresce l'offerta, più si divide la domanda?
  • tante nuove piccole case editrici?
  • il numero di titoli editi tra Essen e Modena è esploso?

Titoli con 1 voto
L'altra cosa emersa dalla mia prospettiva è che sono state infrante tutte le regole!!! Tranne una (nessuno ha criticato le altrui preferenze, siamo su un blog civile), per il resto sono arrivate liste, voti multipli, anonimi, immotivati e perfino fuori tempo massimo ieri mattina :-O
Ad ogni modo, io considero l'esperimento riuscito. Sicuramente aver cavalcato l'onda della Play è stato determinante #bonciboncibobobo. Infatti la prima domanda che avevo in mente, quando mesi fa è nato il germe di questa rubrica, era un'altra, ma poi la schedulazione dei post ha fatto sì che fosse opportuno un esordio differente. Curiosi di sapere di cosa si trattava? Magari nella prossima puntata ;)
Di certo ho capito che Raccolta e Assegna non può avere una cadenza fissa, perché se la questione sul tavolo è banale l'interesse va giù in picchiata e non ho la presunzione di riuscire a proporre un sondaggio utile, stimolante, significativo e divertente ogni settimana. Servono dunque temi stuzzicanti e vicini ai lettori, quindi chi meglio di te può suggerirmeli?
Sempre che tu voglia un'altra puntata...

9 commenti:

  1. Per la prossima "lista" propongo quella delle localizzazioni più attese (e che forse non arriveranno mai)...io ad esempio, senza avere alcuna notizia al riguardo, attendo Haven and Ale in italiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Figlio di Griffin, mi permetto di consigliarti di non aspettare una localizzazione (se mai verrà fatta) perchè il titolo è assolutamente indipoendente dalla lingua, anzi se trovi un'offerta allettante, fosse anche in aramaico antico, prendilo ad occhi chiusi. Si trova la traduzione in italiano del regolamento in rete e quella basta.
      A me il Heaven & Ale è piaciuto molto!!!

      Elimina
    2. Confermo e sottoscrivo quanto scritto da Cogo! E' un gran bel titolo e non necessita assolutamente di alcuna localizzazione (il manuale in italiano lo trovi online davvero facilmente). Se ti interessa, trovi la mia opinione sul titolo in una recensione scritta nel Settembre scorso:

      http://pinco11.blogspot.com/2018/09/solo-sul-mio-tavolo-heaven-ale.html

      Elimina
    3. La localizzazione più attesa: non saprei rispondere alla domanda, per cui forse non ne attendo neanche una ^_^ Provo a pensare a cosa vorrei venisse localizzato per un motivo x e vedo cosa mi viene in mente, intanto mi segno la questione. Grazie per i commenti!

      Elimina
    4. Grazie per i vs riscontri...mi sa infatti che Heaven and Ale sarà il primo titolo della mia collezione non italiano!

      Elimina
  2. Provo a dare la mia interpretazione:
    Più si allarga l'utenza più differiscono le "esigenze".
    Io, ad esempio, giocando in famiglia cerco giochi con una durata contenuta, giocabili anche da bambini/ragazzini e un po' diversi da quelli usciti negli ultimi anni.
    Per questo ho votato "Cryptid".
    Se i miei figli fossero più grandi avrei votato "ROOT".

    Ciao

    Marcello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Cryptid fa sanguinare le orecchie per tutto quel che c'è da considerare e che mi devo ripetere continuamente nella testa... bravi i tuoi figli!
      Grazie Marcello per il tuo contributo, sicuramente un tassello valido in più del mosaico generale.

      Elimina
    2. Ma infatti era il gioco da me più atteso proprio per vedere se era giocabile anche a 10 anni. Purtroppo la prova non è stata sufficiente per capirlo perché la partita è finita troppo in fretta. Però ai figli il gioco è piaciuto. Mi sa che a breve entrerà in casa.

      Marcello

      Elimina
  3. Oggi ero in ferie e con estrema sorpresa e gioia ho visto su Rai2 una rubrica del TG2 che parlava del nostro fantastico ludico mondo e in collegamento da Bologna aveva pure Andrea Ligabue della/del PLAY DI MODENA! Sentir parlare sulla TV generalista di giochi di ruolo e giochi da tavolo mi ha fatto brillare gli occhi: vedere in primo piano le scatole di Carcassone, Azul e Ticket to Ride è stato meraviglioso!
    Questo approfondimento significa che il movimento è davvero in crescita e bene in salute, ne sono contentissimo e volevo condividere tale gioia su questo ultimo post in tema Play.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.