recensione

[Recensione] Just One

scritto da Chrys

Possibile che manchi sul nostro portale la recensione di un gioco vincitore dell'ambito Spiel des Jahres 2019 (oltre che finalista di ben due Golden Geek Award, sia come miglior party game che come miglior cooperativo)?

Direi proprio di no e quindi eccomi a parlarvi di Just One (3-7 giocatori, 20 minuti) ideato dalla coppia  Ludovic Roudy / Bruno Sautter e venduto in italiano da Asmodee Italia

Non stiamo certo parlando di nomi nuovi per la nostra industria: questi due autori sono anche i creatori dell'acclamato 7th Continent e di una manciata di altri titoli minori, sempre a quattro mani.

Si tratta di un party game cooperativo dove dovrete indovinare più parole possibili grazie agli indizi dei vostri compagni... ma le cose non saranno semplici come sembrano. ;)

NELLA SCATOLA
La scatola medio-piccola (15×20 cm) contiene al suo interno 7 cavalletti bianchi (simili a quelli con cui nelle conferenze vengono indicati i nomi dei partecipanti), 7 pennarelli colorati e 110 carte, ciascuna con 5 parole scritte sopra. Il tutto con un inserto in plastica che tiene ogni cosa al suo posto.


COME SI GIOCA
Si dà a ciascuno un pennarello e un cavalletto, poi si mescolano le carte e si crea un mazzetto di gioco con 13 carte. 

Il primo giocatore prende quindi una carta, la pone sul suo cavalletto girata verso gli altri e dice un numero, così da identificare la "parola misteriosa" che dovrà indovinare.

Gli altri giocatori dovranno scrivere ciascuno un singolo indizio di una parola sola sul proprio cavalletto... ovviamente senza mettersi d'accordo tra loro, commentare o mostrarsi l'indizio prima che tutti abbiano fatto. 

Quando ognuno ha scritto il suo indizio, il giocatore di turno chiude gli occhi, gli indizi vengono girati verso il centro in modo che siano visibili a tutti... e qui arriva la bastonata: ogni indizio presente due volte (sia come parola esatta che come varianti della stessa famiglia) va girato a faccia in giù!

A questo punto il giocatore di turno aprirà gli occhi e potrà cercare di indovinare la parola misteriosa a partire dagli indizi "sopravvissuti". Avrà un solo tentativo per indovinare, ma potrà anche decidere di rinunciare e passare; a questo punto possono quindi succedere tre situazioni:
  • indovina la parola esatta – la carta viene messa in centro e varrà un punto a fine partita;
  • dà una risposta sbagliata – la carta va rimessa nella scatola assieme a una delle carte in centro precedentemente indovinate;
  • rinuncia – la carta va rimessa nella scatola, ma senza ulteriori penalità.
Quando il mazzo di 13 carte è esaurito si contano i punti ottenuti e li si confronta su una tabella per capire quanto si è stati bravi (o scarsi ^__^).

Dato che è più semplice da giocare che da spiegare, in coda all'articolo troverete alcune foto dalla mia ultima partita... riuscite a indovinare la parola misteriosa? 


CONSIDERAZIONI FINALI
Comincio col dire che il premio è meritatissimo... negli ultimi tre mesi ho tirato fuori questo gioco diverse volte ed è sempre stato un successo. Non solo il sistema di gioco è ben pensato, ma il fattore più bello è l'atmosfera che si genera al tavolo, le risate per gli indizi improbabili, gli sguardi imbarazzati del tipo "dannazione, stiamo tutti pensando quello", la sensazione di genialità quando scrivete quell'indizio furbissimo a cui nessuno ha pensato, il momento di tensione nel girare il cavalletto...

Tutto questo fa passare in secondo piano persino il punteggio finale e ogni singola volta mi è stata chiesta una seconda (e spesso anche una terza partita) subito dopo la prima. Se vi piacciono i titoli immediati e intuitivi, che possono essere spiegati in due minuti e proposti tanto ai gamer scafati quanto ai gruppi più occasionali, questo non può mancare nella vostra collezione. 

La durata della partita è molto contenuta... sulla carta bastano 20 minuti, ma mediamente coi miei gruppi di gioco siamo sulla mezzora, perché chiacchiere e risate nel mentre sono cosa comune.

Invece quanto a scalabilità mostra un po' il fianco ed è forse il suo unico difetto: il gioco è tecnicamente da 3 a 7 giocatori (dove in tre giocatori ciascuno scrive 2 indizi), ma di fatto con meno di 5 giocatori avvengono pochi conflitti tra le parole. Io ve lo suggerisco come gioco da 5-7 giocatori e in particolare dà il suo meglio quando siete in 6+ partecipanti.

La dipendenza dalla lingua è totale, in quanto è dura giocarlo in una lingua che non sia la lingua madre di tutti, ma per fortuna ne esiste l'edizione italiana.

Il prezzo di listino è di 19,90 e come sempre vi segnalo che potete trovarlo in vendita online su Egyp.it dove, mentre scrivo, è addirittura scontato a 16,90!


E ora vi lascio ad alcune parole misteriose da indovinare... in bocca al lupo!






-- Le immagini sono tratte da dal manuale, scattate da noi o prese dal sito della/e casa/e produttrice/i (Repos, Asmodee) alle quali appartengono tutti i diritti sui giochi di cui si parla. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

7 commenti:

  1. Direi un gran bel passatempo, ma mi domando se possa rientrare a pieno titolo nella categoria "giochi da tavolo" e quindi se possa davvero meritarsi lo SdJ. Comunque ecco le mie risposte:
    1) flash
    2) fine
    3) paio
    4) capelli
    5) caduta

    RispondiElimina
  2. Una domanda: non ci ho mai giocato, ma a vederlo mi sembra un po' troppo facile trovare la parola... Sbaglio? Non c'è neanche il twist di qualcuno che 'rema contro' tentando di far sbagliare, come in altri giochi simili...
    Poi magari il suo forte è il divertimento che genera al tavolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la parte di indovinare è solo una delle componenti, ma anche l'unica riproponibile qui come giochino. La scelta delle parole, gli sguardi e le situazioni al tavolo rendono l'insieme molto divertente (a patto che al tuo gruppo piaccia il genere... non proporlo a fanatici di german).

      Nelle foto ho scelto situazioni mediamente semplici ma non sempre escono così. Per darti un idea due volte in partite a 5 giocatori (quindi 4 indizi da scrivere) il risultato è stato zero indizi disponibili essendosi annullati in 2 coppie (ç__ç). ALtre volte anche in 6 giocatori chi stava sotto si è trovato con solo 2-3 indizi. Non è così scontato ma devi esserci per capire. Capita che chi sta sotto sbagli o passi non sapendo che pesci pigliare.

      Per darti un altro metro di giudizio: su circa 10 partite il miglior punteggio ottenuto è stato 11 (il massimo è 13) una sola volta. Per lo più il punteggio medio era sul 6-9. Al massimo non sono mai arrivato.

      Elimina
  3. oh a me non ha detto nulla. senza sapore. 10.0000 spanne sotto a codenames, decrypto, trapwords o anche crosstalk. rivenduto dopo 4 partite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente va a gusti... io posso dirti che l'ho fatto giocare a 3 gruppi diversi, mi son sempre state chieste altre partite dopo e in 2 se lo sono poi comprati. Ad esempio a me invece Decrypto non mi ha convinto... come ho detto va a gusti. ;)

      Elimina
    2. ah si si a sto punto sono io e un mio amico. come dici tu tutti tranne 2 (io e il mio amico) hanno chiesto altre partite. non so, sarà il fatto che Trapwords è competitivo e la meccanica "ti leggo nella mente per capire che parola pensi" è più "sentita". Oh, e io AMO the mind... boh

      Elimina
    3. Su The Mind siamo d'accordo... io lo adoro. <3

      Elimina

Powered by Blogger.