La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 2 - XXXVIII Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Questa settamina saremo catapultati al comando di un mech, nei panni di investigatori di polizia anni '80, nella difficile situazione del ballo di fine anno, nei panni di scommettitori di corse di unicorni. Se non fosse abbastanza, dovremo anche addentrarci nell'antro di un drago o vestire i pani di avventurieri intenti a compiere il proprio destino. Insomma, oggi ne abbiamo per tutti i gusti! Buona Lettura!
  • Obsidian Protocol
  • Code 3
  • Skulduggery!
  • Dance Card!
  • Unicorn Fever
  • Time of Legends: Destinies
  • Try Before You Pledge

Skirmish in stile Warhammer, ma con una ambientazione completamente diversa. I giocatori saranno impegnati in missioni con vari tipi di obiettivi, che esulano dal semplice distruggere tutte le unità nemiche. Alcune novità, rispetto alla controparte più famosa, sono il fatto di dover riuscire a fare una partita in circa un'ora e il sistema di STEP utilizzato in contemporanea per la scelta delle azioni. A inizio partita, dopo aver scelto una delle fazioni, i giocatori decideranno quanti punti disponibili avranno per creare la loro armata. Una delle unità principali sono i Mech, che sono altamente personalizzabili con parti interscambiabili in base a quali tipi di armi e armature vogliamo utilizzare, ciascuna parte ovviamente con il suo costo in punti. Altra cosa interessante del gioco è che mano a mano che i mech subiscono danni perderanno pezzi di equipaggiamento, rendendo le abilità ad essi collegate non più accessibili. Per finire, nella scatola è presente una sorta di campagna, dove i due giocatori si affronteranno alla meglio delle 3, ma dove il risultato di ogni partita influenza sia l'obiettivo che la mappa della partita successiva, portando a 9 scenari finali differenti. Il gioco base è relativamente economico, attestandosi sugli 80$, mentre il pledge successivo è a 120$. Ovviamente sono presenti svariati add-on, che aggiungono nuove unità e meccaniche.

Gioco cooperativo che prende ispirazioni dai telefilm polizieschi anni '80/'90. A inizio partita si crea la città, composta da 16 tessere che rappresentato diversi luoghi: posizionandoli in un griglia si vanno a formare strade e incroci. A questo punto si sceglie uno dei 4 scenari presenti e si esegue il setup. Si seleziona una carta capitano di polizia e ogni giocatore sceglie 2 investigatori, ne prende i relativi mazzi da 5 carte e li mischia insieme. In aggiunta sono presenti i mazzi di carte per ricompense, punizioni, training, investigazioni degli affari interni, prove e testimoni, ma più importanti di tutte sono le carte chiamata. Quando rivelate, vanno posizionate sul luogo indicato con un certo numero di cubetti, rappresentanti quanto tempo abbiamo per rispondere a quella chiamata. Tutti i giocatori partono con la loro macchina dalla stazione di polizia, ricevono un segnalino caffè e uno ciambella. A inizio turno ogni giocatore pesca 3 carte dal proprio mazzo, che può decidere di giocare gratuitamente quando vuole e performare 3 azioni:
  • Codice 2: possiamo muovere la nostra macchina di 2 spazi. Ogni strada e ogni incrocio viene considerato 1 spazio. Possiamo decidere di spendere un qualsiasi numero di segnalini caffè per muoverci 2 spazi extra per ciascuno di essi;
  • Codice 3: possiamo spendere un segnalino caffè e una ciambella e muovere la nostra macchina in qualsiasi spazio sulla mappa;
  • Rinforzo: nel gioco è presente una macchina della polizia nera che ciascun giocatore, utilizzando questa azione, può muovere in qualsiasi spazio della città;
  • Pausa: riceviamo un segnalino caffè o una ciambella;
  • Rispondere a una chiamata: se la nostra macchina è presente su una strada adiacente a un luogo dove è presente una carta chiamata possiamo cercare di risolverla. Per farlo tiriamo tanti dadi quanto il valore descritto dalle carte giocate, più un dado aggiuntivo per ogni altra macchina adiacente al luogo. Non è mai possibile tirare più di 6 dadi. Inoltre, si tira anche il dado capitano, che in base al simbolo uscito ci darà una mano con il caso. I dadi possono rappresentare 3 simboli: pistola, lente di ingrandimento o radio, associati con dei valori che vanno da 1 a 6. Ogni carta chiamata richiede di avere una combinazione di simboli e/o valori sui dadi. Se riusciamo a risolverla acquisiamo i cubetti tempo ancora presenti, che diventano cubi motivazione, e prendiamo la ricompensa. Se falliamo invece subiremo le conseguenze descritte sulla carta in basso a sinistra, che può essere un intervento disciplinare o una investigazione degli affari interni. 
Si perde se viene verificato ciò che è descritto sulla carta storia oppure se uno dei mazzi chiamata o punizione termina. Si vince solamente soddisfando i requisiti della carta storia. Di questo gioco ho trovato molto interessante le combinazioni possibili nel creare il nostro duo di poliziotti, che, associato a uno dei 3 capitani presenti nel base, dovrebbe garantire un'esperienza sempre diversa. Ogni scenario ci consiglia quale capitano utilizzare e quale coppie di polizzioti per il primo, secondo, terzo e quarto giocatore utilizzare, ma una volta familiarizzato con il gioco nulla ci vieta di esplorare nuove combinazioni. Sono presenti dei pacchetti espansione, ciascuno dei quali offre una nuova storia, un nuovo capitano e nuovi polizziotti.

Gioco a prese da 3 a 8 giocatori, dove in ogni turno bisognerà addentrarsi in una tana del drago differente, cercando di acquisire gemme. Ogni carta, oltre ad avere un valore specifico, rappresenta una delle razze presenti nel gioco, che dona abilità differenti:
  • gli umani ci permettono di vedere in anticipo la carta drago;
  • i nani ci permettono di rubare gemme;
  • gli halfling di scambiare carte;
  • gli elfi di raddoppiare il valore delle carte in gioco.
Il gioco ha delle ottime illustrazioni, ma in termini di gameplay la pagina della campagna non scende in dettagli.

Ci catapulta nei panni di uno studente al ballo di fine anno. L'obiettivo è quello di ballare con tutti i 3  studenti indicati nella nostra carta studente. Il gioco si suddivide in due fasi. Nella prima fase vengono mossi alcuni studenti e modificati alcuni bonus/malus in base alle carte che vengono rivelate. Nella seconda fase del gioco ogni giocatore può eseguire due tra le seguenti azioni:
  • Move: permette di muovere il nostro o altri studenti, ma non è mai possibile muovere uno degli studenti con cui dobbiamo ballare dove ci troviamo;
  • Chat: possiamo fare una chiacchierata con gli amici dello studente con cui vogliamo ballare per acquisire un dado aggiuntivo quando proveremo a ballarci;
  • Dance: se ci troviamo nello stesso spazio con uno degli studenti con cui dobbiamo ballare. Tiriamo i dadi: se il risultato è uguale o superiore alla difficoltà riusciamo a ballarci, altrimenti metteremo un segnalino fallimento e non potremo provare a ballarci finché non ce ne sbarazziamo;
  • Nerve: se siamo nel bagno o davanti al buffet possiamo liberarci di segnalini fallimento e acquisire una carta Smooth Moves. Queste carte permettono di eseguire azioni o guadagnare bonus.
Ho trovato molto interessante la carta personaggio. Ogni personaggio da noi giocato ha indicati 2 amici e un rivale, che rispettivamente ci daranno dadi bonus o malus se presenti nello stesso spazio quando proviamo a ballare. Inoltre, ognuno degli studenti con cui dobbiamo ballare ha indicati due amici con cui possiamo parlare per guadagnare dadi bonus, ma anche uno studente follemente innamorato di loro che come il rivale, se presente, ci dà dadi malus. Il giocatore che per primo riesce a ballare con tutti e 3 è immediatamente il vincitore.

L'italianissima Horrible Games, dopo i successi delle campagne di Alone e Alone 2nd Edition, si riaffiaccia su KS con Unicorn Fever. Ispirato da Horse Fever, questa volta verremo catapultati in un mondo magico, dove i giocatori dovranno scommetere sulle corse di unicorni. Ogni turno si gira una carta che indica di quanto si muove ciascun unicorno e in aggiunta si tirano i 2 dadi boost, che daranno un movimento aggiuntivo all'unicorno del colore indicato. Dalla parte nostra, non saremo semplici spettatori. I giocatori avranno 3 azioni prima della corsa, con le quali potranno giocare carte incantesimo per dare bonus o malus agli unicorni, assoldare individui poco raccomandabili per acquisire abilità e fare le proprie scommesse. Le scommesse disponibili sono sul vincitore o sul piazzamento al podio. Ovviamente gli unicorni più veloci garantiscono una propabilità più altra di vittoria, mentre quelli più lenti garantiscono un premio maggiore. Dopo 4 corse, il giocatore con più punti sarà il vincitore!

Se inizialmente Lucky Duck Games si è fatta una nomea grazie alla trasposizione di diversi giochi da cellulare in giochi da tavolo, dopo Chronicles of Crime ora sta cercando di affermarsi come l'editore con la miglior implementazione tra gioco da tavolo e app. Onestamente non sono un grande fan di app applicate ai giochi da tavolo e, anche se non l'ho mai provato, in CoC l'app mi sembrava troppo preponderante rispetto al gioco da tavolo. In Time of Legends: Destinies veniamo catapultati nel mondo utilizzato dal gioco da tavolo Time of Legends: Joan of Arc (che è attualmente su KS con la seconda edizione). Il gioco mette a disposizione diversi scenari: ciascuno dei quali ci richiede di completare una missione principale. Nasce come competitivo da 1 a 3 giocatori e ogni scenario offre la possibilità di utilizzare solo 3 determinati personaggi. Ogni personaggio ha un suo background e 2 modi differenti per risolvere la missione, che ovviamente sono oscuri agli altri giocatori. A inizio partita tramite l'app selezioniamo lo scenario da giocare e i personaggi che andremo a utilizzare. A questo punto l'app ci indica quali tessere mappa posizionare, un po' in stile 7th Continent. Ogni tessera avrà al suo interno punti di intersse, luoghi e NPC, che ci vengono indicati man mano dall'app quando esploriamo nuove tessere. Il visitare un luogo o un punto di interesse o parlare tramite un NPC richiede sempre l'utilizzo dell'app, dove ci presenta le varie opzione da poter eseguire e la richiesta di eventuali test da effetturare con una delle 3 caratteristiche del nostro personaggio. Ed è proprio qui che subentra una meccanica piuttosto originale. La plancia giocatore contiene 3 tracciati che vanno da 1 a 12 delle 3 rispettive caratteristiche. A inizio partita l'app ci indica per ogni personaggio quanti token per ogni abilità abbiamo e su quale valore posizionarli. Solitamente due abilità avranno 2 token e una 3. Ogni volta che dovremo fare un test su una di queste caratteristiche tireremo i dadi. Ogni giocatore ha a disposizione 2 dadi principali, che vengono tirati sempre, e 3 dadi sforzo, che possono essere tirati in aggiunta a quelli principali. Possiamo decidere di utilizzare un numero di dadi sforzo a piacimento, ma una volta utilizzati questi vengono definiti esausti e non li recuperiamo fino a che non utilizzeremo un'azione di riposo. Una volta tirati i dadi ne sommiamo il valore e contiamo quanti token di quella caratteristica sono presenti sul tracciato fino al valore raggiunto. Quindi se per esempio ho un token sul 5, uno sul 9 e uno sull'11 e il valore ottenuto è 10, avrò ottenuto 2 successi. A questo punto si inserisce il numero di successi ottenuti nell'app, che ci descriverà le conseguenze. Ovviamente durante la partita è fondamentale acquisire punti esperienza, che potranno essere spesi per aggiungere token sulle caratteristiche, così come acquisire equipaggiamenti che ci fanno aggiungere token. Su ogni carta personaggio o oggetto è presente un QR code come in CoC, che ci permetterà di fare domande specifiche scansionando il codice. Onestamente trovo l'utilizzo di quest'app meno invadente rispetto a CoC, visto che comunque i giocatori avranno dei punti azione da spendere durante il proprio turno per visitare luoghi all'interno di una tessera, interagire con NPC, muoversi da una tessera all'altra o esplorare. Diciamo che la funzione principale dell'app è quella di prendersi carico di tutta la parte narrativa, che in altri giochi è presente sotto forma di libri con vari capitoli in stile This War of Mine o Near and Far, di fatto spezzando meno il gioco. Altra cosa utile, che a mio modo di vedere fa l'app, è quella di spezzettare il setup di ogni tessera solo quando essa viene rivelata, permettendo di tenerle nascoste fino a che non vengono esplorate. Riguardo i test, altra cosa interessante è che l'app non ci dice quanti successi ci servono, ma in base al numero di successi ci darà ogni volta un risultato diverso. Sono presenti anche eventi casuali per rendere ogni partita diversa. Ultimo, ma non meno importante, è che LDG mette a disposizione di chiunque un software di creazione avventure, dove chiunque, utilizzando i materiali presenti nel gioco, potrà creare la sua storia, con i vari punti di interesse, missioni e NPC. Il costo del pledge base è di 49$ e LDG regala a tutti i backer la prima espansione. Con altri 30$ è possibile comprare la seconda espansione. Molti sostenitori hanno espresso perplessità riguardo il numero limite di giocatori a 3. LDG ha spiegato che, a differenza degli altri giochi narrativi quasi sempre cooperativi, questo è un gioco competitivo, dove il primo giocatore a soddisfare il proprio destino sarà il vincitore. L'aggiunta di un quarto giocatore avrebbe aumentato esponenzialmente il numero di interazioni che sarebbero dovute essere create a livello narrativo. Nonostante ciò, LDG ha sviluppato una modalità a 4 giocatori, due squadre da 2, ciascuno con il suo personaggio, dove però ogni squadra avrà lo stesso obiettivo. Questo apre a nuove strategie. Andare in giro assieme permette di sommare i propri successi in caso di test, ma dividersi permette un'esplorazione più ampia. Purtroppo, l'aggiunta di questa modalità va pagata a parte. Ma la notizia più bella è che sin da subito il gioco verrà tradotto in ITALIANO, quindi durante il pledge manager potrete selezionare la nostra lingua. 

Try Before You Pledge

Dungeon 6 (KS, PDF)
Dungeon crawling che permetterà ai giocatori di vestire i panni di avventurieri intenti a scalare la Torre Esagonale, esplorare sotterranei e combattere terribili creature, il tutto con un sistema di generazione casuale di mostri, imprevisti e missioni secondarie. Prevista una modalità di gioco solitaria.
PnP: Versione dimostrativa, permette di provare l'avventura Lunghe Ombre su Alphazyr. Per effettuare il download è necessario registrarsi.

Labyrinthos (KS, TS)
La leggenda del Minotauro e il suo labirinto ritorna. I giocatori saranno mandati nel labirinto come carne sacrificale per il Minotauro, la loro unica via di soppravivenza è trovare le 4 chiavi sparse nel labirinto e scappare.

Monster Food Trucks (KS, TS, TT)
Gestione risorse, movimento su griglia e draft di carte per questo titolo, in cui i giocatori saranno a capo di un furgone dei panini il cui intento è creare e vendere ricette ai mostri della città.

Pandemain: Traditional Farmers' Bread (KS, TT)
Piazzamento lavoratori ambientato nel medioevo in una città tedesca, dove nei panni di fornai i giocatori cercheranno di fare contenti i nobili, donare alla chiesa senza far arrabiare la Santa Inquisizione.

Sub Terra II: Inferno's Edge (KS, PDF)
Seguito stand-alone di Sub Terra, si tratta di un'avventura cooperativa, dove i giocatori dovranno esplorare il tempio, recuperare chiave e artefatto, scappando prima che il vulcano si svegli. Prevista una modalità di gioco solitaria.
PnP: Versione dimostrativa con grafica ridotta. La stampa è formata da circa 10 pagine + regolamento. Testo in lingua sulle carte.

2 commenti:

Powered by Blogger.