Recensioni Minute

Recensioni Minute - (Anteprima) Seven Bridges

scritto da TeOoh!

Se siete appassionati di matematica o, più specificatamente, di teoria dei grafi, probabilmente la città di Königsberg non vi suonerà nuova.
Si tratta di un problema che nasce da una sfida leggendaria: riuscire ad attraversare tutti e 7 i ponti della cittadina una e una sola volta, tornando al punto di partenza.
La faccio facile: ci volle Eulero per DIMOSTRARE che non è possibile.
La passione per la matematica, un lavoro come cartografo e l'amore per i GdT ha quindi convinto Ron Halliday a creare un gioco per 1-6 giocatori di "stroll & write", durata circa 20 minuti a giocatore. In questi giorni in campagna Kickstarter.


La minutissima è: si drafta a turno uno dei 6 dadi lanciati a inizio round. Tramite il percorso riportato sulla sua faccia, dovremo continuare il nostro tracciato-passeggiata sulla mappa. Quando tutti avranno disegnato 30 dadi ed eventualmente utilizzato anche i bonus, passando davanti alle attrazioni  turistiche, il gioco termina, facendo PV con 7 categorie differenti. Ma saranno conteggiate solamente un numero di categorie pari ai ponti attraversati! Chi ha più punti vince, chiaro.

Il gioco è molto snello e il draft crea la giusta interazione al tavolo per far percepire di non esser da soli, ma senza che ci sia vera frustrazione nel vedersi soffiare il dado preferito. C'è abbastanza possibilità di disegnare e di prendere "l'opzione B".
Quello però che rende il tutto cattivo è quella selettività nelle categorie che daranno punti: molto differenti tra loro per modalità e raggiungimento PV.

Nel corso della partita, infatti, è molto facile raccogliere, a mo' di insalatona, punti qua e là. Ma bisogna cercare di massimizzare solamente le categorie che saranno realmente conteggiate, pena il fare pochissimi punti. 
Nel filmato, tanto per darvi un'idea, ho fatto 83 punti, poi 107 e l'autore mostra ad esempio un punteggio superiore ai 200. È facile quindi disegnare tanto, ma male.

L'idea che si giochi su una reale mappa e che l'enfasi sia sui ponti (c'è una categoria che calcola un percorso che li attraversa) e anche che ci siano delle barre che assomigliano alle scale/legende delle cartine aggiunge un bel flavour al tutto. Personalmente, non mi sono mai trovato di fronte a un roll&write con questo tipo di tematica e ambientazione.

Approfitto per segnalare anche una modalità solitario, per gli amanti del genere.

Devo trovarci qualcosa? Che forse avrei preferito un po' più di cattiveria nel draft stesso, il poter dire "accidenti, questo dado non mi serve". Ma la scelta è stata dettata dal fatto di permettere di massimizzare le proprie opzioni, senza dover patire troppo un tiro sfortunato o un avversario ostico, che fa un semplice counter-draft anziché pensare al suo orticello.

Vi lascio al filmato di approfondimento! Buona visione!

3 commenti:

  1. Iaia qui c'è pane per i tuoi denti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo!! Questo lo approfondisco sicuro!

      Elimina
    2. Yes! Dopo aver letto l'articolo immaginavo ti avrebbe stuzzicato!

      Elimina

Powered by Blogger.