recensione

Kushi Express: abilità e risate al tavolo!!!!


Scritto da Sergio

"Ma quanto ci mettono a servirci?"
Quante volte al ristorante o in pizzeria abbiamo detto questa frase in attesa che i camerieri ci portino la desiderata pizza o il piatto di spaghetti alle vongole? Probabilmente è proprio in una circostanza del genere che al giovanissimo autore coreano Yohan Go è venuto in mente questo giochino semplice e terribile nello stesso tempo. Ancora piu' probabile però è che si sia ispirato all'abilità manuale di qualche ristoratore/chef  giapponese nel preparare il noto kushi che poi altro non è che uno spiedino nipponico.
Fatto sta che per vincere bisogna solo farlo sto spiedino e farlo bene ed in fretta, il resto sono chiacchiere al vento!
Kushi Express è un gioco di abilità manuale in cui i giocatori rappresentano venditori ambulanti di spiedini che devono attrarre clienti e soddisfare velocemente i loro ordini. E' per 2-4 giocatori, con durata di ca un quarto d'ora. L' età consigliata è  da 6 anni in su. La casa editrice è la coreana  Mandoo Games.


Componenti e preparazione
Ogni giocatore riceve ad inizio partita
- 4 cubotti di plastica belli gommosi di 4 colori diversi a rappresentare i peperoni (verde), i gamberetti (giallo), il pomodoro (rosso) e la carne (marrone).
- lo spiedino con cui infilzare i cubotti sopra citati a seconda della ricetta da preparare
- una striscetta di plastica rossa e bianca (il bacon)
- una striscetta di plastica gialla e bianca (il formaggio)
La confezione poi comprende
- un piatto di plastichina sottile da mettere al centro del tavolo
 - 27 carte ordine: ognuno rappresenta uno spiedino da preparare. Ovviamente la preparazione    puo' essere semplice, semplici
ssima ma anche complessa  perchè gli ingredienti sono avvoltolati dalle strisce di formaggio o bacon. Ogni carta prevede punti vittoria per chi riesce ad accaparrarsela
 - 2 carte procacciare clienti
- 1 carta chiusura negozio
Tutte queste carte vanno mescolate avendo cura di mettere fra le ultime 5 la carta "Closed". Il mazzo quindi si mette al centro del tavolo e si puo' iniziare

Il gioco
Il primo giocatore rivela la prima carta del mazzo ordini dopodichè tutti quanto devono preparare lo spiedino esattamente come  rappresentato sulla carta inserendo i cubotti (gli ingredienti) nell'ordine giusto e, se richiesto, avvolgendoli con le strisce di pancetta/formaggio. Il primo che  riesce nell'intento lo deposita sul piatto centrale urlando "Buon appetito" 
A questo punto il gioco si ferma e si controlla se lo spiedino è perfettamente uguale al disegno: in caso positivo il giocatore ha vi
nto il round e si prende la carta ordine che indica quanti punti ha guadagnato: se invece lo spiedino preparato è difforme da quello disegnato sull'ordine chi ha sbagliato dovrà fermarsi mentre gli altri giocatori proseguiranno nella preparazione sino a quando un giocatore non completi l'ordine.
Il vincitore del round precedente che ha lasciato il suo spiedino vincitore nel piatto (e che quindi rispetto agli altri giocatori perderà un po di tempo per recuperarlo e disfarlo prima di iniziare la nuova preparazione),  scopre un altra carta ordine e si ricomincia.
Quando invece viene scoperta la carta "touting" (procacciare clienti) i giocatori devono alzarsi in piedi e urlare "Kushi!!!!" Chi riesce a farlo per primo puo' rubare una carta ad un avversario.
La partita termina appena viene rivelata la ca
rta "Closed" che, ricordo, viene inserita fra le ultime 5 carte del mazzo. Ogni giocatore a questo punto sommerà i punti delle proprie carte conquistate e chi ha fatto piu' punti vince. In caso di pareggio si fa un turno ulteriore di "spareggio"

Considerazioni
Cominciamo da una primo tratto distintivo che noi gamer prendiamo sempre in considerazione: questo Kushi Express lo spieghi in un minuto ed in 2 minuti puoi gia' iniziare a giocarlo. Dopo un quarto d'ora è finito.  Stop!
Un altra nota fondamentale a suo favore è che giocarlo vi farà fare un sacco di risate, a volte piu' sonore e magari a volte un po amare. Di sicuro non mancherà anche il casino intorno al tavolo con sedie ribaltate e urli a squarciagola quando esce la carta "Touting"
E' un gioco per tutti? Certo che si ma..... se hai un colpo d'occhio e una destrezza manuale al top sei decisamente avvantaggiato.
Si perchè nella sua immediata semplicità il gioco, a differenza degli altri giochi di colpo d'occhio non vuole solo che riconosci immediatamente cio' che devi preparare ma vuole che traduci in realtà cio che stai vedendo nel tempo piu' rapido possibile. Dal pensiero all'azione!!! E credetemi.. non è così semplice arrotolare le fette di formaggio intorno ai gamberetti (ohibo!!!!!); sembra facile far combaciare i 2 buchi agli estremi del cubetto con i 2 buchi della fetta di fomaggio in cui lo avvolgiamo e farci passare attraverso lo spiedino ma provateci e sappiatemi dire!!!
Però devo anche dire che questo ragazzino, questo Yohan Go è stato veramente in gamba: presupponendo che al tavolo ci puo' essere un giocatore manualmente piu' abile degli altri lui ha previsto la regola per cui il vincitore del round lascia lo spiedino sul tavolo in modo da partire svantaggiato nel turno successivo.
Un family coi fiocchi allora? Immagino di si! Penso alle giocate natalizie con nonni e nipotini attorno al tavolo: l'esperienza dei piu'anziani vincerà contro la maggiore sveltezza e agilità delle nuove generazioni???? Sarà una bella gara!
Prendendo spunto da quanto detto sinora potrete capire anche la duttilità di questo giochino ed inventarvi (dovessero servirvi) delle house rules per ravvivarlo un po: ad esempio noi (giocando in 4) siccome avevamo al tavolo una che nella sua vita sembrava avesse fatto solo spiedini e continuava a essere piu veloce degli altri ci siamo inventati la regola di dare metà punti al secondo arrivato ed un punto al terzo: sembrerà una forzatura ma ti sprona ad andare avanti nella preparazione dello spiedino e trovare quella manualità che poi piano piano acquisisci (si spera!) e che tornerà utile nelle prossime partite.
Alla fine diamo uno sguardo ai componenti che indubbiamente sono di ottima qualità: i cubetti di cibo sono morbidi e gommosi al punto giusto: al tatto e per i colori usati ricordano i prodotti della "Chicco" tanto per capirci!. Le striscioline di plastica (pancetta e formaggio) sono fatte bene con i buchi che collimano perfettamente con quelli dei cubi. Insomma siamo di fronte ad un prodotto che nella sua semplicità e' veramente ben curato.
Kushi express  (family ma anche fillerino di fine serata) è quindi un gioco  ben riuscito che apprezzerete se ovviamente amate i giochi guidati da colpo d'occhio e destrezza. Considerando i buoni materiali  ed il fatto che è veloce sia nell'apprendimento che nel giocarlo e non ultima la capacità di farvi ridere e far casino al tavolo non posso che esprimere un giudizio decisamente positivo. Provare per credere!

Ringrazio la Mandoo Games per la copia di review offertaci e, come d'uso, auguro buone giocate a tutti!
 

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.