prime impressioni

[Prime impressioni dialogate] Marvel Champions: il gioco di carte

scritto da Sergio

"Ehi, che bella scatola. Ma che c'è dentro? Fumetti della Marvel?"
"No! C'è un gioco! Un gioco con tema i personaggi della Marvel."
"Allora ci saranno le miniature di Devil e dell'Uomo Ragno: dai, fammele vedere!"
"No, stai calmo! Ci sono carte, un sacco di carte. È un gioco di carte questo, un gioco evidentemente ispirato ai supereroi Marvel. Anzi per essere precisi in gergo tecnico un gioco di questo genere si chiama living card game."
"E quindi?"
"Funziona così: In questa scatola trovi tutto il necessario per giocare le prime partite. Ci sono i mazzi precostituiti per 5 eroi: Pantera Nera, Iron Man, Capitan Marvel, l'Uomo Ragno e She-Hulk"
 "She-Hulk? E chi è? La moglie di Hulk?"
 "Guarda, non lo so, fatti una ricerca su Internet, ma non mi interrompere: dicevo che la scatola ti dà la base per giocare, poi, facendo esperienza, puoi iniziare a personalizzare i mazzi. Non solo, col tempo usciranno altri mazzi, ognuno con contenuti fissi. So che uno dei primi a uscire sarà quello di Thor: questo ti darà la possibilità di giocare da subito con altri eroi, ma non solo: potrai, seguendo certe regole, combinare i mazzi di carte tra loro in modo da ottenere un mazzo tuo, solo tuo, e potrai migliorarlo nel tempo e con nuovi acquisti, per renderlo sempre più potente ed equilibrato. Ma questo però potrai farlo con l'esperienza."
"Ma allora devo spendere una cofanata di soldi per diventare bravo?"
"Non necessariamente: col materiale della scatola già ti puoi divertire e a lungo: poi se vuoi approfondire, se vuoi entrare nella schiera dei torneisti, di quelli che su Internet si scambiano consigli e suggerimenti per creare il mazzo invincibile, allora auguri al tuo portafogli. Insomma se ti appassioni dipende da te e da quanto sei disposto ad andare avanti."


"Ma i disegni sono proprio quelli dei fumetti?"
"Ma certo! Il gioco è stato creato dalla Fantasy Flight Games, una potenza americana in tema di giochi da tavolo. Questi non pettinano le bambole: si sono comprati la licenza Marvel, mica cotiche! I disegni sono proprio quelli ufficiali e sono veramente belli. Tra l'altro gli autori e i disegnatori sono tre americani (Michael Boggs, Nate French e Caleb Grace) e sono del mestiere, avendo collaborato ad altri due importanti LCG: Il Signore degli Anelli e Arkham Horror."
"Insomma, la loro esperienza e la licenza della Marvel sembrano ottime premesse!!!"
"Ma no?! Un plauso alla tua perspicacia."
"Scemo! Ma il gioco quindi è in inglese?"
"No! Il gioco è in italiano, completamente localizzato dalla Asmodee Italia che come sempre distribuisce in Italia i prodotti FFG."
"Meno male, sai che con l'inglese... sì, insomma."
"Sì, sei un po' una capra, lo so."
"Eh certo, parla il laureato ad Harvard. Dai, piantala! Apri la scatola e fammi vedere."
"OK, ecco qua!"

"Cavolo, avevi ragione: una marea di carte. Eh, ma che belle che sono!"

"Sì, in questa scatola base ci sono, oltre a un manuale e a un compendio delle regole che ti aiuta in caso di qualsiasi dubbio, 343 carte: 199 carte giocatore, 137 carte incontro e 7 carte consultazione. 
Come non bastasse poi ci sono 30 carte status: stordito, confuso e robusto."
"E questi?"
"Questi invece sono segnalini vari da utilizzare a seconda dei casi e questi infine gli indicatori, anzi i contatori dei punti ferita: 4 per i giocatori/supereroi e uno per i mostri, che poi li chiamo mostri, ma sono in realtà i classici cattivi della Marvel, sempre concentrati sull'eterno scopo di distruggere il pianeta e i supereroi che lo difendono."
"Un po' come gatto Silvestro all'eterna caccia del canarino Titti."
"Faccio finta di non averti sentito! Comunque i giocatori impersonano ognuno un eroe e devono collaborare tra di loro al fine di sconfiggere il cattivo di turno, non permettendogli quindi di portare a termine il suo criminoso piano."
"E in quanti si gioca?"
"Da 1 a 4 giocatori: più sono gli eroi in gioco più forte ovviamente è il supercattivo."
"Senti, ma tutto lo spazio vuoto nella scatola si spiega col fatto che è gia predisposta per le future espansioni? Così le carte che eventualmente comprerò le posso conservare qua?"
"Ottima deduzione, Watson!"

"Dai, voglio giocarlo: me lo spieghi?"

"Va bene! Come prima cosa scegliamo l'eroe da giocare: prendiamo la carta eroe/alter ego e mettiamola sulla faccia alter ego."
"Dai! Io adoro Spider-Man. OK, questa è la sua carta identificativa: da una parte c'è l'Uomo Ragno, mentre sull'altra faccia c'è Peter Parker. E ogni lato ha i suoi poteri!"
"Sì, la partita comincia sempre con l'alter ego pronto."
"Fatto! Adesso?"
"Sistemiamo i punti vita sul contatore."
"Fatto."
"Cerchiamo nel mazzo le carte nemesi, le carte incombenza e mettiamole da parte. A questo punto i nostri mazzi sono pronti. Mescoliamo bene e mettiamoli sul tavolo. Adesso prepariamo il mazzo del cattivo di turno. Scegliamo Rhino, che è il criminale più facile da sconfiggere. Come vedi ci sono tre carte Rhino: 1, 2 e 3. Noi prendiamo le prime due, quindi impiliamo Rhino 2 sotto Rhino 1. Tieni presente che stiamo giocando contro il criminale più facile a livello più facile. Già usando la combinazione Rhino 2 e Rhino 3 la sfida diventa più complessa. Se poi passi ad altri super-cattivi, tutto diventa man mano più difficile."
"Quindi c'è la possibilità di settare la difficoltà della partita scegliendo il tipo di mostro e il suo livello."
"Assolutamente, ma non solo. Nei mazzi dei cattivi ci si mette un set di carte base sempre uguale e un set di incontri intercambiabile. Ci sono 3 set: il primo (panico da bomba) facile, il secondo (signori del male) mediamente difficile, il terzo (sotto attacco) decisamente difficile."
"Quindi puoi scegliere in ogni partita il livello di sfida da facile a difficilissimo?"
"Esatto."


"OK, ho settato sul contatore i punti vita del mostro. A proposito, ma questa carta trama cos'è?"

"In sostanza la trama rappresenta il disegno criminoso del cattivo! Sulla carta vanno messi, in certe fasi del gioco, dei segnalini minaccia. Quando il numero di questi segnalini raggiunge quello previsto dalla carta trama, il criminale ha vinto e la partita finisce. Quindi il criminale vince se uccide i supereroi che lo combattono o se completa la sua trama. Gli eroi invece devono ucciderlo: dopo averlo fatto al primo stadio, passano al secondo. Ucciso anche al secondo stadio hanno vinto."

"OK, fin qui ci sono, ma come si gioca?"

"Peschiamo il numero di carte previsto dal limite di mano, stando attenti, perché per certi personaggi può cambiare nelle 2 versioni alter ego e supereroe, poi il gioco va avanti a round: in ogni round c'è la fase dei giocatori e la fase del criminale... e si va avanti così sino alla fine."
"OK, io ho qui davanti Peter Parker, devo pescare 6 carte... fatto, adesso?"
"Be', questa è la fase dei giocatori, quindi si giocano le carte che si hanno in mano, pagandone i costi. Ogni carta per essere utilizzata/giocata chiede un costo in risorse, ma allo stesso tempo ogni carta rappresenta una o due risorse."
"Quindi gioco le carte spendendo carte?"
"Sei un genio."
"Finiscila: guarda, ho in mano Gatta Nera. C'è scritto alleato. Come lo gioco?
"Gli alleati, come i supporti e le migliorie, li giochi pagandone il costo e li piazzi davanti a te. Ti aiutano nella partita. Gli alleati in particolare, dopo averli messi in gioco, puoi attivarli esaurendoli: sai cosa vuol dire, vero?"
"Sì: giro la carta di 90 gradi."
"OK! Gli alleati sono importanti: oltre all'attacco, alcuni ti permettono di ritardare la trama del nemico, sottraendo segnalini alla carta trama. Ah, dimenticavo una cosa importante: una volta per turno puoi cambiare sembianza, girando la carta base che ti rappresenta sul lato eroe o sul lato umano/alter ego. Come vedi hanno 2 poteri diversi, ma entrambi utilissimi."
"Vedo: dal lato umano tra l'altro posso recuperare salute, dall'altro lato lo attacco."
"Bravo! È una scelta importante, perché la fase del mostro cambia radicalmente: quando tocca a lui se sei sul lato umano manda avanti la sua trama criminosa. Se invece sei dal lato supereroe ti attacca."
"Una scelta da fare a seconda di come va la partita mi pare?
"È vero: quando la salute scarseggia continuare ad attaccarlo può essere rischioso, ma del resto se i segnalini sulla trama sono vicino al massimo richiesto non c'è tempo per curarsi."
"Comunque sia, una volta finita la fase del giocatore, ripristini la mano di carte e ripristini tutte le carte esaurite."

"E ora inizia la fase del super-cattivo immagino..."
"Per prima cosa si mette una minaccia sulla carta trama principale e questo lo fai sempre, poi iniziano le danze."
"In che senso?"
"Nel senso che il cattivo e i suoi gregari ti attaccano: se sei in veste di eroe devi decidere: puoi esaurire la tua carta o una carta alleato per difenderti. L'attacco del cattivo inoltre è sempre potenziato da una carta del mazzo incontri, che può aumentare fino a 3 punti l'attacco del Criminale.
Se hai messo un alleato a difenderti, i danni li subisce solo lui e generalmente l'alleato verrà spazzato via dalla potenza dell'attacco. Se hai difeso tu come eroe perdi eventuali punti in eccesso rispetto al valore della tua difesa. Gli attacchi comunque dei gregari e del criminale si risolvono uno alla volta."
"E se invece sono in versione alter ego?"
"Be', qui non c'è difesa e sia il super-cattivo, che userà sempre la carta potenziamento, sia i suoi gregari faranno avanzare la trama criminale."

"Be', ma scusa, perchè mi hai detto che devo decidermi se difendermi o meno? Certo che mi difenderò sempre."
"Perché mio caro amico alla fine del turno del criminale le carte eroe o alleato esaurite non vengono ripristinate."
"E quindi?"
"E quindi pioppa!"
"Pioppa? E cos'è?"
"Un modo di dire che ho imparato recentemente! Vuol dire che la carta che ha difeso non gioca fino alla fine della fase del giocatore.... però l'eroe puoi girarlo sempre dal lato opposto, anche se esaurito!
Comunque le regole sono più o meno queste. Del resto è un gioco che si impara giocando, come quasi tutti i collaborativi giocati con qualcuno che già li conosce."

"Be', dette così le regole basiche non sembrano difficili. Certo, sembra un gioco dove ti troverai spesso a fare delle scelte cruciali."
"Be', la prima scelta interessante è quale eroe giocherai. Ognuno ha poteri speciali e caratteristiche solo sue-sue: ad esempio Pantera Nera ti permette di mettere giù un motore da guerra particolarmente potente, tramite una serie di carte miglioria che insieme formano una possente combo. Oppure Iron Man è stimolante da giocare: la sua carta (lato eroe) ha un limite di mano di 1, limite che aumenta man mano che costruisce la sua potente armatura. Ogni mazzo comunque ha la sua particolarità e le sue combo, che vengono attivate dal giocare particolari carte. Starà al giocatore scoprirle e provarle."
E una volta scelto l'eroe vedrai che spesso non sarà facile scegliere le carte da mettere in azione: mi gioco un attacco spot potentissimo o lo spendo per giocarmi una miglioria che mi aumenta di 1 la difesa? Faccio una partita d'attacco sfrenato, menando botte a più non posso, o provo una strategia cautelativa? E poi spesso ti chiederai come usare il tuo personaggio e se privilegiare la difesa e il recupero o subire i danni. Oppure se far prendere il danno a un alleato, perdendo la carta definitivamente, o tenerla lì per aumentare la forza d'attacco e/o danneggiare la trama del Nemico? Potrai provare diverse strategie in collaborazione coi tuoi alleati e potrai cambiarle partita dopo partita." 

"Mi stai dicendo che già con la scatola base la giocabilità è vastissima?"
"Contaci. Ma appena sarai pronto potrai cambiare il mazzo eroe, provando diverse combinazioni. Non è difficile! In ogni mazzo c'è un gruppo di carte di diverso colore. Si chiamano enfaticamente giustizia, offensiva, protezione o autorità. Questi gruppi di carte li puoi interscambiare tra di loro all'interno del mazzo, così come puoi cambiare le carte base. Vabbe', poi il manuale lo spiega chiaramente: è molto facile. Sotto questo aspetto questo gioco è meno complesso rispetto ad altri giochi del genere, dove personalizzare il mazzo è decisamente un'operazione più articolata, che ti costringe a esaminare carta per carta."

"Me ne stai parlando un po' troppo bene di questo Marvel eccetera eccetera. Non ti sembra di esagerare?"
"Guarda qua, conosci questo sito?"
"Be', certo, il mitico BGG."
"Guarda il voto di Marvel Champions."
"Cavolo 8,4!!! È un votone!"
"Già, fatti una domanda e datti una risposta allora!!!"
"Be', in effetti ci sono un sacco di commenti entusiasti. Dai, giochiamolo! Subito! Adesso!"
"No!"
"Come no?"
"Non mi ero accorto di come è tardi... devo scappare..."
"Sì, in effetti è tardi... comunque me lo voglio comprare. Dove lo trovo?"
"Sai che io prendo tutto da Egyp e mi trovo bene."
"Sì, guarda, ce l'hanno. OK, domattina provvedo. Ma devi proprio andare? Proviamo qualche mano almeno!"
"Ciao bello... alla prossima!"
"Sei 'na merda! M'hai fatto tutto sto spiegone e poi te ne vai..."
"Buona notteeeee!!!"

[Prime impressioni dialogate] Marvel Champions: il gioco di carte [Prime impressioni dialogate]  Marvel Champions: il gioco di carte />
Rating: 5

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.