Recensioni Minute

Recensioni Minute - Omerta

scritto da TeOoh!

I giochi di carte permettono un bel po' di varietà nelle informazioni e per come possono distribuirle.
Se ci si aggiunge poi una conoscenza parziale di ciò che si ha in mano, le possibilità per creare tensione al tavolo aumenta in un attimo.
E' il caso di Omerta, per 3-5 giocatori di Adrien Dumont, Timothée Rignault, durata 30 minuti, edito da Helvetiq.
Epoca del proibizionismo. Sta per arrivare la polizia. Bisogna disfarsi della merce.


La minutissima è: durante il proprio turno, si pesca 1 carta e si decide se sostituirla con una di quelle ancora davanti a sè (a faccia in giù), oppure scartarla (a faccia in su). Se è una carta "bottiglie" allora gli altri giocatori possono provare a scartarne una di uguale valore. Se è un personaggio, si attiverà l'abilità speciale. Quando un giocatore ritiene di avere 7 o meno di fronte a sè, può chiamare Omertà. Si sommano i punteggi delle carte di ciascuno e, se chiamata valida, lui farà 0. Altrimenti prende 20 di penalità. Dopo un numero di manche pari ai giocatori, chi ha meno punti vince.

Il gioco parte dando 4 carte a ciascuno, ma permettendo di sbirciare solo dietro a 2 di esse.
Nei round successivi, quindi, starà al giocatore decidere se sostituire carte già note per abbassare il punteggio (o attivare personaggi), oppure se iniziare a scoprire ciò che era ignoto.

Lentamente, si prenderà sempre più coscienza della propria somma e si potrà sempre più avere il controllo di quel che accade.
C'è però la possibilità di azzardare nello scartare una carta. Alla peggio, la si riprende in mano con una carta addizionale, ma conoscerete una carta in più. Alla meglio, avrete azzerato il punteggio di una carta scartandola.

L'evoluzione del tavolo è alta, si muovono tanto le carte, ma senza mai cadere in una caoticità. E' però fondamentale tenere d'occhio cosa trattengono e scartano gli altri. Oltre che avere un minimo di idea sulla posizione della carte prelevate dal centro. In questo modo, l'effetto dei personaggi, potrà essere decisamente più incisivo.

Devo trovarci qualcosa? Che con un tavolo di pensatori, tutto sommato la partita può sforare velocemente i 30 minuti. Si possono in fondo contare le carte presenti nel mazzo per decidere la "dose di azzardo", oppure valutare attentamente ogni proprio scarto perchè potrebbe andarne della manche.
Omertà va giocato un pelo più spensierati. Non tanto a livello di party game, ma piuttosto spostarlo un po' sul bluff e sul giocare sugli avversari. Le informazioni nascoste sono alte e sarà comunque impossibile fare una giocata certa.

Vi lascio al filmato di approfondimento di un gioco che ci ha agganciato in un attimo e ci ha fatto volare le serate!


0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.