domenica 19 luglio 2009

Warhammer Invasion - The Living Card Game


Si tratta di un titolo non ancora sugli scaffali, ma preannunziato proprio in questi giorni sul sito della casa produttrice (si parla di uscita per l'autunno - le voci via internet dicono ottobre), ossia la Fantasy Flight, games house americana, che ha acquistato la licenza per mettere sul mercato questo gioco ambientato nel famosissimo mondo di Warhammer. Sul sito della FFG si troveranno, con l'avvicinarsi della data d'uscita, dei 'diari degli sviluppatori', ossia una serie di articoli proposti con lo scopo di preparare l'uscita del gioco per la vendita ... Non c'è che dire, alla FFG il marketing non è un concetto nuovo ..

Prima di tutto diciamo che si tratta di un gioco di carte, per capirci sulla falsariga e del tipo di Magic, nel quale due giocatori (ma non è escluso che la casa stesso o dei fan trovino il modo di proporre anche partite per più di due contendenti) si fronteggiano utilizzando i rispettivi mazzi di carte, all'interno dei quali compaiono (come in Magic) creature / personaggi, carte 'supporto' (ossia armi, artefatti ed EDIFICI), carte TATTICHE (grosso modo l'equivalente degli incantesimi di Magic, ma anche 'manovre' militari) e carte 'MISSIONE'.

A livello di meccanismi di gioco è introdotta una novità, ossia quella che ogni giocatore ha una propria CAPITALE, che deve difendere ed intorno alla quale sono collocate, in posizioni prefissate, le carte. Come vedete nell'immagine a lato, sopra alla città si collocano le unità militari che combattono (infatti è il 'campo di battaglia'), mentre ai due lati vanno le carte destinate a guadagnare risorse (kingdom) o quelle che sono impegnate nelle missioni (quest).

L'idea dovrebbe essere di aggiungere, alla classica meccanica dello scontro militare, una dimensione addizionale, ossia quella della GESTIONE ECONOMICA del regno: l'introduzione del concetto di risorse ed anche le 'quest', ossia missioni alle quali le unità si sottopongono per ottenere risultati (nella forma di pesca di carte) dovrebbe amplificare lo sconto rispetto al classico schema di attacco / difesa che caratterizzava Magic.

Inoltre ogni giocatore utilizza SOLO carte di una delle 4 razze a disposizione, ossia orchi, chaos, impero e nani (ma già ora si inizia a vociferare sulla introduzione di due ulteriori razze, di Elfi, per ora implementate come semplici alleati all'interno dei 4 mazzi base). Il gioco, inoltre, non è collezionabile, con carte vendute in pacchetti, ma è definito un 'living card game', ossia le carte saranno vendute in espansioni, che conterranno un numero e tipo di carte prefissate (si parla di 40 carte per espansione, con possibili pacchetti extra), senza sorprese.

A livello pratico ciò vuol dire che quando si acquista il PACCO BASE non si compra, come in Magic, un mazzetto di carte, bensì uno scatolotto con dentro le 4 capitali, 220 carte (55 per razza) ed un centinaio di 'token' (ossia segnalini) di vario tipo e le 220 carte acquistate rappresentano TUTTE le carte prodotte, senza bisogno di comprare miriadi di pacchetti. I token rappresentano punti produzione (le botti), punti danno et similia, introducendo (soprattuto i punti produzione) un concetto nuovo per i giochi di carte.

Ogni mese però la casa farà uscire delle espansioni (di 40 carte ciascuna), preannunziando più o meno il contenuto di ognuna di esse, che è uguale per ogni scatola (e non casuale come per Magic), per cui ognuno potrà decidere quante carte comprare e/o con che espansioni giocare, senza subire il flagello, tipico dei collezionabili, del dover comprare decine e decine di pacchetti per trovare le carte ricercate. Non esisteranno quindi più carte 'rare, 'non comuni' e comuni e così via.

Qui sopra ecco una immagine raffigurante una partita in corso di svolgimento, con i due eserciti, intorno alle rispettive capitali, che si fronteggiano.

A livello grafico mi sembra che le carte siano molto curate, come del resto era lecito immaginarsi da una casa molto attenta ai particolari come la FFG.

Come nella miglior tradizione di Magic, anche qui il testo sulle singole carte contiene indicazioni essenziali sul loro utilizzo, per cui la versione da prendere è quella inglese solo per gli anglofoni (o gli impazienti), mentre per chi ha difficoltà di comprensione è forse meglio attendere una localizzazione in italiano del titolo (ancora però da venire, visto che, ancora in stampa la versione originale, non ci sono certo notizie in merito alle traduzioni ...).

Dopo aver presentato il titolo, non resta ora che qualche commento di massima, legato a ciò che ci si può attendere sulla base delle informazioni a disposizione.


Pro: sembra un titolo alla Magic, ma senza necessità di spendere e spandere per comprare decine di pacchetti di carte ; l'ambientazione è evocativa, in quanto è quella del ben noto mondo di warhammer ; propone qualche dinamica innovativa ; può essere interessante il discorso delle razze, per differenziare il titpo di gioco ; da esplorare il concetto di 'gestione economica/produttiva' del regno, che può avvcinare ai giochi da tavolo.

Contro: il prezzo iniziale non è comunque basso (è previsto sui 40 $ per il paccone di partenza) ed il fatto che sia prevista una espansione al mese non lo rende, in previsione, così meno costoso di Magic (se uno si fa troppo prendere la mano ... ma forse basta stare attenti) ; i meccanismi sono quelli di Magic, pur affinati e mescolati (introducendo il concetto di 'risorse' da gestire), quindi l'innovazione non è estrema ; comprando il pacco base si hanno alla fine 4 mazzetti da 55 carte, per cui si deve verificare se la 'costruzione del mazzo' del prepartita, fase strategicamente essenziale in Magic, avrà o meno un senso con il solo gioco base (o se sia necessario COMPRARE almeno un tot di espansioni ... e ci risiamo con il discorso della non economicità ..).

Tirando le somme direi che è un titolo interessante, che si potrebbe anche valutare come da prendere, in virtù della sua ambientazione e del fatto che NON è un collezionabile. Varie sono però le riserve, che forse si potranno sciogliere quando si vedrà dal vivo o si avranno più informazioni ... Che dite ??

Disclaimer: © 2008 Games Workshop Limited. Tutti i diritti riservati. Games Workshop, Warhammer, Warhammer Online, Age of Reckoning e tutti i marchi, nomi, razze, simboli, personaggi, veicoli, luoghi, unità, illustrazioni e immagini associati sono ®, ™ e/o © di Games Worshop Ltd 2000-2008. Tutti i diritti sul gioco di carte Warhammer Invasion appartengono alla FFG. 

Nessun commento:

Posta un commento