giovedì 16 giugno 2011

Prime impressioni su Luna

scritto da Iziosbiribizio / Fabio (Pinco11)

Il momento è giunto: la sacerdotessa Luna deciderà l'ordine che sceglierà il suo successore. Quale giocatore riuscirà a conquistare il maggior numero di punti influenza ed essere degno di un tale onore?

Luna è un gioco per 1-4 giocatori, ideato da Stefan Feld, della durata di circa 90 minuti, pubblicato dalla Hall Games.
Il gioco si svolge sull'isola del Tempio della luna, che è idealmente circondato da tante piccole isole ognuna con un potere particolare (es. l'isola della marea, delle erbe...) e questo piccolo arcipelago forma un tabellone che potremmo definire componibile, anche se in realtà i pezzi non si toccano. Al centro viene disposto il tempio della Luna, mentre intorno le isole, e lo spazio tra di esse rappresenta il mare su cui viaggeranno i nostri adepti. La disposizione del tabellone è a discrezione del padrone del gioco, ma per le prime partite è presente nel manuale una configurazione base.
Dopo il setup, nel caso in cui non venga utilizzata la disposizione base, tutti i giocatori piazzano un santuario su di un'isola a scelta con il limite di un solo santuario per isola, poi sempre partendo dal primo giocatore vengono piazzate coppie di novizi, sta volta il limite non è di un set per isola di un set per giocatore. Fatto questo, ogni giocatore riceve un gettone favore da ogni isola dove non ha piazzato alcun pezzo e il gioco può iniziare.
La partita dura 6 turni, ed ognuno di essi si divide in due diverse fasi:
-Fase Azione: ogni giocatore esegue un'azione finchè tutti i gettoni tempo vengono girati e rimangono dei novizi attivi. Per sapere se un novizio è o meno attivo, basta verificare che sia su di un'isola. infatti i novizi inattivi verranno posti accanto all'isola su cui hanno compiuto un'azione.
Le azioni si dividono a loro volta in 4 tipologie, ogni azione ha un costo in gettoni favore o in novizi:
- Azioni dell'isola, ovvero azioni che si riferiscono ad un'isola specifica, come ottenere un gettone favore dall'isola scelta, reclutare nuovi novizi dalla riserva personale, costruire un santuario restituendo un gettone favore del santuario(se sull'isola c'è il capomastro) e usare un gettone favore dell'isola delle erbe per riattivare 1 o 2 novizi ; - Azioni Movimento, cioè le azioni di spostamento dei novizi, come viaggiare da un'isola ad un'altra, usare un gettone marea per spostare un qualsiasi numero di novizi attivi/inattivi su altre isole, usare un gettone barca a vela per spostare dei novizi senza che diventino inattivi ; - Azioni del tempio, come la promozione, che serve per ottenere un gettone favore del tempio, Santificazione, per spostare una tessera tempio con relativo novizio, Libro, per guadagnare un punto influenza mettendo un libro della saggezza sotto un novizio pagando un gettone libro, consiglio dei sacerdoti che fa avanzare il pezzo "membro del consiglio" ; - altre azioni, come espulsione dell'apostata, per spostare l'apostata, restituire un gettone novizio per sostituire un novizio attivo durante un'azione, meditazione, permette di eseguire un'azione bonus.
Le azioni sono descritte con maggior chiarezza nel manuale (qui lo trovate tradotto in italiano), mentre qui vengono notevolmente sintetizzate.
Dopo ogni fase azione, c'è una fase punteggio in cui si guadagnano o perdono punti influenza in 3 modi, ossia per ogni novizio nell'isola del tempio, si guadagna un punto influenza ; sull'isola dove è presente l'apostata, ogni giocatore perde un punto influenza per ogni novizio attivo/inattivo sull'isola più uno e sull'isola dove è presente la Sacerdotessa Luna, il giocatore con il maggior numero di novizi prende un numero di punti pari al numero più grande sulla tessera della sacerdotessa, il secondo giocatore il secondo numero, e via così; in caso di parità si guarda la posizione del giocatore nel consiglio dei sacerdoti.
Il gioco termina con il 6 turno, con una fase punteggio supplementare dove si contano i santuari, 4 punti ognuno, i gettoni influenza, 1 punto ognuno, e la posizione nel consiglio. Il giocatore al comando dell'ordine che avrà più punti influenza, vince la partita, e dal suo interno proverrà la nuova Sacerdotessa della Luna!

Considerazioni:
Nonostante il manuale sia solo di 9 pagine, non è ottimamente organizzato e bisogna leggerlo un paio di volte per capire bene certi punti, ma a parte questo il gioco sembra abbastanza semplice nel complesso, forse dato l'elevato numero di azioni possibili con certi giocatori si rischia qualche fase di analisi-paralisi. Per evitare ciò c'è anche la possibilità di giocare da soli, per studiare meglio le strategie vincenti ma anche per imparare bene il gioco per poterlo poi spiegare agli amici. La grafica è buona e i materiali sono particolari, sicuramente attirano l'occhio dei giocatori, può essere un buon inizio per passare da giochi semplici a giochi via via più complessi.
Fabio: aggiungo poche righe alla presentazione di Izio, per dire che il titolo, essendo un Feld, autore in questo periodo sugli scudi, ossia in una fase di crescente notorietà, ha suscitato all'uscita una certa attenzione. Il titolo si colloca però nel periodo più 'astratto' dell'autore, in quanto alcune delle sue ultime creazioni (come anche Burgen von Burgund, per esempio) sembrano puntare in modo deciso sulle meccaniche di gioco, più che sulla 'confezione', ossia sull'ambientazione proposta. Ciò comporta per certi aspetti un livello di difficoltà, perlomeno nell'approccio iniziale, un pelino più alto, perchè si devono capire le regole senza essere aiutati dalla logica o dal contesto nel quale ci si trova e Luna risulta risentire di ciò: io stesso letto il manuale all'uscita pensando di proporre una anteprima, preferii passare la mano, risultando non facile immaginare il reale sviluppo delle partite senza vedere il gioco in azione. 
Ora vedo che Luna è finitò addirittura nell'elenco dei consigliati dello Spiel, per cui (se ci aggiungiamo che Feld è uno dei miei autori preferiti) dovrò sicuramente approfondire questo gioco: le sensazioni iniziali che mi ha dato sono di ricordarmi, ma solo nello spirito generale, Wikinger , titolo molto 'concettuale' e profondo , nel senso che si tratta in entrambi i casi di giochi che richiedono una bella riflessione per entrare nei meccanismi con consapevolezza tale da poter indirizzare le partite e con una certa 'matematica' di fondo. I Vichinghi richiedevano grande attenzione e pianificazione nel prendere questo o quel pezzo e nel piazzarlo qui o lì, il tutto sempre mandando a mente le corrispondenze tra azioni compiute e potenziali punti finali, Luna richiede di spostare trippolini da qui a lì, farli salire su di un'isola, scendere, nuotare, camminare e così via, il tutto sempre avendo ugualmente a mente lo stesso tipo di corrispondenza (azione = punti finali ?, ma sempre in modo non diretto). Il tutto per dire che ragionevolmente Luna ha tutte le premesse per essere un titolo interessante, ma non per tutti ...

Il titolo non è facilissimo da trovare ma è disponibile nei negozi specializzati introrno ai 45-50 euro oppure sul sito di vendita online Egyp lo trovate in offerta a 34,90 euro.


-- Le immagini sono tratte dal manuale, da BGG (postate da Andreas Obendhal ed Anthony Hemme) o dal sito della casa (Hall Games), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta. --

Nessun commento:

Posta un commento