venerdì 23 settembre 2011

Prime informazioni su: Civilization Fame and Fortune

Scritto da Fabio (Pinco11)

E' da poco che è uscita la versione italiana di Sid Meier's Civilization The Boardgame , ma già la casa americana (FFG), che aveva immesso il titolo sul mercato già da svariati mesi (circa un annetto) ha annunziato la produzione della prima espansione del fortunato gioco da tavolo ispirato alla serie di videogiochi ideata da Sid Meier.
Varie sono le novità introdotte, che andremo di seguito ad esaminare nei dettagli, tutto per rendere l'esperienza di gioco più varia ed interessante.
 


Rinvio alle recensioni proposte in passato chi volesse avere maggiori info sul gioco di base, concentrandomi qui sulle sole novità che saranno introdotte dall'espansione.
La prima di esse è anche la più logica, consistendo nella presentazione di quattro nuove civiltà, con i relativi poteri e caratteristiche: si tratta di greci, arabi, spagnoli ed indiani e dalle immagini possiamo verificare come i primi propongano come tecnologia di partenza la democrazia ed abbiano come abilità speciali la possibilità di scegliere tra due grandi personaggi quando hanno l'opportunità di pescarne uno e possono trattenere il commercio speso quando ricercano una tecnologia non conosciuta alle altre civiltà.

La seconda consiste nella introduzione nel gioco delle metropoli, ovvero nella possibilità di ingrandire le nostre città da una a due caselle. 
La conseguenza diretta, oltre ad un piccolo bonus difensivo, è quella che il circondario della città diventerà in tal modo di dieci caselle invece che otto.

Terzo twist consiste nella presenza di nuovi tesori, ossia i reperti , i quali, presenti nelle nuove sezioni di  mappa proposte con l'espansione, attribuiscono a chi li troverà dei poteri speciali. 
Al loro fianco vi sarà poi un mazzo di nuovi grandi personaggi, ben identificati sotto il profilo storico (Annibale, Archimede, William Shakespeare, ..) i quali attribuiranno nuovi e precisi contributi alla civiltà che li ospiterà.

Alcune nuove grandi meraviglie e la possibilità di investire risorse per ottenere diversi bonus sono, infine, le ultime chicche proposte dalla FFG per gli appassionati della serie, il tutto nella logica di donare maggiore longevità ad un titolo che in questi mesi i fan hanno avuto la possibilità di scoprire sotto tutti i profili.

Mi concedo, per chiudere, due brevi righe a titolo personale. Ritengo, come potrete ben comprendere leggendo la recensione che ho stilato sul gioco, che Civilization sia, pur indirizzato come target ad un pubblico esperto, uno dei migliori titoli dell'anno e si propone come forte candidato al mio personale 'gioco del 2011': il titolo però risente della possibilità, a mio modesto parere, di essere 'risolto' dopo averci disputato un tot di partite, ovvero i più esperti potranno scoprire, mano a mano, la strada migliore in assoluto per gestire le proprie civiltà, andando di partita in partita a ridurre il numero di turni necessario per vincere. Nelle ultime partite che abbiamo disputato con il nostro gruppo siamo arrivati intorno ai nove turni, se non meno, e la cosa comporta anche una drastica riduzione nella interazione e nella varietà del gioco (la vittoria economica è la più facile, di molto), in quanto con così poche mosse non vi è grande possibilità di mettere in difficoltà sotto il profilo militare gli avversari. 
Detto questo le modifiche proposte sono senza dubbio interessanti, ma non mi danno l'idea di poter rivoluzionare così tanto il sistema di gioco da poter superare le debolezze sotto il profilo della longevità che il titolo mi aveva trasmesso. Preciso comunque che nel nostro gruppo abbiamo affrontato il gioco un pò tutti in modo sin troppo 'scientifico', ottenendo l'effetto di metterne in luce i meccanismi matematici delle regole: chi non abbia avuto un approccio simile sicuramente starà ancora sperimentando la bellezza del gioco e quindi apprezzerà maggiormente anche l'espansione, vedendola come un vero e proprio must di acquisto.

Ricordo che il prezzo di vendita per il gioco base (l'espansione è per ora solo annunciata) è da catalogo di 59,90 euro per l'edizione italiana e qualcosa di meno per quella inglese: su Egyp è disponibile in vendita versione nella nostra lingua a 55,36 euro.

-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco,da BGG (postate da),  o dal sito della casa produttrice (Fantasy Flight Games) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

4 commenti:

  1. "Nelle ultime partite che abbiamo disputato con il nostro gruppo siamo arrivati intorno ai nove turni, se non meno, e la cosa comporta anche una drastica riduzione nella interazione e nella varietà del gioco (la vittoria economica è la più facile, di molto), in quanto con così poche mosse non vi è grande possibilità di mettere in difficoltà sotto il profilo militare gli avversari."

    La tematica del gioco mi piace davvero tanto, purtroppo, essendo molto lungo e quindi giocabile sono con giocatori esperti e appassionati, ci ho pensato su parecchio prima di acquistarlo. Alla fine però, a causa di molti commenti, come quello riportato qui sopra, ho deciso di lasciar perdere. Non ho mai provato il gioco, ma se tanti dicono che è molto più facile vincere in un modo piuttosto che in un altro e che quindi alcune civiltà sono più avantaggiate di altre, allora credo che sostanzialmente il gioco abbia un problema di bilanciamento. Se poi si considera anche il prezzo, forse non ne vale la pena. Insomma, da un gioco così mi aspetterei mille modi per vincere e molteplici strategie e invece mi sembra di capire che non sia così. Inoltre l'espansione sembra che non possa migliorare questo aspetto, secondo me decisamente negativo. Peccato...

    RispondiElimina
  2. Sottolineo che, nel contempo, ritengo Civilization uno dei migliori giochi dell'anno e la quindicina di partite che nel nostro gruppo gli abbiamo dedicate si è rivelata estremamente interessante. Il fatto che tu abbia di fronte un enigma da risolvere che qualcun altro abbia risolto prima di te non vuole dire che non sia divertente impegnarcisi: le dinamiche che si possono sviluppare nei vari gruppi possono poi variare, per cui non scarterei Civilization a priori. Certo è necessario avere i giusti partner per cogliere da esso il meglio, come per ogni titolo ... ;)

    RispondiElimina
  3. Ho scoperto il tuo blog poco tempo fa e ho comprato Civilization proprio dopo il tuo interessante articolo. Non può farmi che piacere questa notizia, anche se, detta così, i Greci mi sembrano già un po' overpowered.... Vedremo al momento.

    RispondiElimina
  4. @Fabio - grazie mille per il complimento !
    Quanto all'espansione pensa che io stesso avevo ideato, con gli amici, almeno tre nuove civilizzazioni, con tanto di scheda personalizzata, ossia proprio i Greci, gli inglesi ed i giapponesi, oltre ad una versione 'rinnovata' e speciale degli americani .. ;)
    I 'miei' greci, per esempio, partivano a loro volta con 'democracy' ed un tempio, avevano Platone come leader e potevano, una volta per turno, scambiare tre commercio per un token cultura o viceversa ...

    RispondiElimina