giovedì 6 luglio 2017

[La vedetta di KS] Ventiquattresima puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Puntata leggera quella di questa settimana, sia a livello di complessità di giochi (Triplock un po' sopra le righe rispetto agli altri) sia per la felicità delle nostre carte di credito. Giochi per lo più a target familiare, quindi per coloro che giocano spesso con i nongrandi puntata quasi "dedicata" :):
  • Triplock
  • Killbots
  • Paws and Padlocks
  • Ephyran
  • K(S)orti






Triplock
Scadenza: 13/07
Descrizione: Competitivo per 1-2 giocatori, 12+, della durata di circa 15 minuti
Dall' autore di Troppe ossa (Too Many Bones) un titolo studiato per il solitario o competitivo a 2. Gioco "puzzle" dove il o i giocatori cercheranno di manipolare il "Master Lock", cercando di riprodurre la sequenza descritta nelle carte diagramma. Il gioco è composto da un tappetino dello stesso materiale di TMB nel quale vanno riposte 4 fiches double face rappresentanti gli 8 simboli possibili richiesti dalle carte diagramma, chiamate fiches meccanismo. Queste fiches vendono "sandwicciate" tra altre 2 fiches chiamate "sicurezza" (presente i biscotti Ringo? ecco, il meccanismo è la crema) che possono avere o simboli ingranaggi o esplosivi. A inizio partita i giocatori pescano una carta diagramma, scelgono qualle delle quattro facce risolvere e la posizionano davanti a sé a faccia coperta. Nel proprio turno si tireranno due dadi per poi eseguire le azioni descritte. Le azioni pemettono di: sbirciare due fisches meccanismo e relativa sicurezza; scambiare due pile di fiches tra loro; togliere una "sicurezza"; ruotare le pile di fiches in senso orario; flippare un meccanismo visibile; pescare una carta diagramma (se ne possono avere un massimo di 3).
Il gioco finisce quando uno dei giocatori arriva a 10 punti o risolve 5 diagrammi. Le carte diagramma possono anche contenere trappole, che una volta verificatesi si scartano eseguendone l'azione descritta, oppure possono essere dei counter ad azione continua che ogni volta che vengono "soddisfatte" dalle azioni dell'avversario permettono di eseguire l'azione descritta. In aggiunta a ciò i giocatori hanno a disposizione carte personaggio i quali permettono di eseguire azioni bonus, con la particolarità che se non viene utilizzata un contatore sale dandoci la possibilità di ottenere altri tipi di bonus, come 2 punti oppure un'azione extra. Il gioco in solitaria è composto da delle carte luogo (considerate campagna) ciascuna delle quali con 4 stanze. Prima di procedere alla soluzione dei diagrammi e delle stanze successive dobbiamo risolvere le richieste della stanza. Oltre a questo c'è una parte narrativa a descrizione della campagna e delle varie stanze e anche nel retro delle carte personaggio, visto e considerato che l'ambientazione vi porta ad essere uno degli scassinatori più abili a cui sono stati richiesti i suoi servizi. Sinceramente né dalla descrizione della campagna né dal video dell'autore sono riuscito a capire al 100% il funzionamento del gioco e del tipo di esperienza che riesce a dare. Comunque a favore bisogna dire che come per TMB i materiali sono ottimi, le illustrazioni in stile steampunk le ho trovate di mio gusto, forse le carte diagramma sono un pochino scarne. Comunque, al di là del mio giudizio, ha già superato abbondantemente i 100 mila dollari con molti SG.


Killbots
Scadenza: 13/07
Descrizione: Competitivo da 2 a 6 giocatori con una durata di 30/45 minuti
Giochino di carte "skirmish" dove fino a 6 giocatori cercheranno,
attraverso la costruzione di un team di robot malfunzionanti, di rimanere l'unico giocatore in vita. A inizio partita tutti quanti scelgono un personaggio (pura scelta estetica) e partono da 20 punti vita. Si comincia con 5 carte in mano e il turno è suddiviso in due fasi. Nella prima fase è possibile utilizzare tutte le carte che possiamo permetterci soddisfando i costi in ingranaggi. Nella seconda fase decidiamo quale dei giocatori attaccare. Le carte sono composte da carte robot, carte upgrade e istantanee. Le carte robot hanno un valore di punti vita e una abilità. Ogni volta che si decide di utilizzare un robot si tira il d8 personalizzato e in base al risultato il robot potrà compiere la sua azione come ci aspettavamo, non fare nulla, oppure avere un malfunzionamento che ovviamente ci danneggerà.
Chi subisce l'attacco può decidere se difendersi con uno dei robot a sua disposizione oppure prendersi i danni: nel caso si difenda con un robot, se l'attaccante infligge danni pari o superiori alla vita del robot esso viene scartato (qualcuno ha detto Magic?). Gli upgrade come da nome vengono assegnati a uno dei notri robot schierati potenziandolo in varie maniere. Gli istantanei invece... indovina? In tutto questo mi son dimenticato di dire che a fine turno si pescano tante carte fino ad arrivare a 5, mentre a inizio turno si pescano due carte ingranaggio. Illustrazioni a detta dell'autore fatte tutte a mano e poi renderizzate in 2D, con una scelta di stile adatta alla leggerezza del gioco.


Paws and Padlocks
Scadenza: 12/07
Descrizione: Competitivo da 2 a 4 giocatori, 8+, durata dai 30 ai 60 minuti
Gioco di target familiare che si prefigge l'obiettivo di essere un introduttivo per i più giovani ai dungeon crawler.
Il gioco è composto da un tabello a mo' di scacchiera, 3 mazzi dungeon suddivisi in bronzo, argento e oro, carte oggetto e carte evento. A inizio partita si posizionano i 4 tesori nelle tessere finali del tabellone in modo random e allo stesso modo si assegnano le medesime carte ai giocatori. Partendo dall'estremità opposta il giocatore per vincere deve raccogliere 3 frammenti di cristallo, andare a prendere il tesoro descritto nella propria carta e uscire dal dungeon. Nel proprio turno il giocatore potrà scegliere 3 delle sei chiavi disponibili (2 di ciascun tipo bronzo, argento e oro) e con esse può decidere di effettuare le seguenti azioni: esplorare, pesca una carta dal relativo mazzo; ruotare una carta dungeon; bloocare/sbloccare una stanza. Ovviamente per eseguire ciascuna delle azioni si utilizza una delle chiavi scelte e solo sulla stanza del tipo della chiave. Particolarità è che ovviamente la difficoltà delle stanze va a crescere, ma anche che all'interno di questi mazzi possiamo trovare: stanze di vario genere; slime, creature da sconfiggere per non terminare il turno e riscuotere una ricompensa; oggetti; ticket che ci fanno scoprire una carta evento; scrigni da aprire utilizzando l'apposita chiave. L'idea di gioco mi sembra molto carina e sopratutto adatta per coloro che hanno giocatori di giovane età e pensano al futuro (GloomHaven? Descent 2E? qualsiasidungeoncrawlerdivostroappetito?). Illustrazioni di qualità nella norma e a completare il tutto gemme e token vari.


Ephyran
Scadenza: 11/07
Descrizione: Competitivo da 2 a 4 giocatori, 8+, durata sui 30 minuti
Altro giochino indicato per i più giovani. Impersonando uno degli dèi della Grecia i giocatori dovranno cercare di creare la città di Ephyran il più possibile prestigiosa. Per fare ciò dovranno costruire 4 quartieri dedicati ai vari dèi cercando di utilizzare quante più creature mitologiche uniche possibili. Le carte sono divise in due, con la parte sotto a testa in giù. Esse contengono un valore da 1 a 4 nei 4 colori degli dèi, la figura di una creatura mitologica ed eventualmente un token prestigio.
Per costruire i quartieri ovviamente dovremo partire da 1 per arrivare a 4, cercando di completare la griglia 4x4. Difatti nel proprio turno i giocatori potranno giocare una delle carte nella propria mano e piazzarla nella città oppure scambiarla per un'altra. A mescolare un po' le cose ci sono anche le carte supporto che permettono di avere azioni bonus, intralciare gli altri oppure raccogliere token prestigio da assegnare a una delle nostre carte a tavola. Il gioco termina una volta finito il mazzo o quando un giocatore ha completato la città, dopodiché si esegue il calcolo dei punti prestigio. Si ottiene un punto prestigio per ogni creatura mitologica unica presente, 1 extra ogni 4 creature differenti a cui aggiungiamo i token prestigio e dove possiamo raddoppiare i punti ottenuti nel quartiere del dio scelto a inizio gioco. Illustrazioni decisamente in linea con il target a cui è rivolto, anche se secondo me il fatto di avere due carte in 1 sottosopra possa spiazzare i più giovani. Il tocco delle carte di supporto aggiunge un po' di spessore e strategia, visto che sono a uso singolo per la partita. Se cercate un gioco di carte veloce e leggero come pre-serata per mandare a letto i più piccoli contenti potrebbe essere una buona scelta.

K(S)orti
  • Fantastiqa Rival Realms Gioco di carte ambientato nel reame di Fantastiqa dove due giocatori prenderanno il ruolo di maghi sfidandosi a colpi di magia e quest;
  • ElemenZ Gioco di duelli "dadeschi" dove da 2 a 4 giocatori nei ruoli di sciamani alieni si sfidano cercando di sfruttare al meglio l'energia elementale cosmica;
  • Blueshift Gioco 4X a tema sci-fi con mappa modulare con tessere esagonali, 6 differenti fazioni e 7 tipi di unità diverse per ciascuna di esse.

Nessun commento:

Posta un commento