martedì 18 luglio 2017

[Recensione] Monopoly Gamer

scritto da MagoCharlie

...Quando meno te lo aspetti
Mettiamo subito in chiaro una cosa: sto per parlarvi della nuova edizione di Monopoly, non un Monopoly qualunque... ma pur sempre un Monopoly.
Ok.
Non scappate subito.
Immaginate il brand dei giochi più famoso al mondo (Monopoly) e il personaggio dei videogiochi più riconosciuto al mondo (Mario), metteteli sapientemente in scatola e avrete Monopoly Gamer.


Gamer?!? Ma amme piacciono i German!
Il titolo del gioco è chiaramente rivolto ai Gamer dei videogame.
La scommessa è vincente: unire due mondi in una scatola stravolgendo le regole.

Non è la prima volta che Hasbro e Nintendo stringono una partnership: abbiamo già avuto un Monopoly Super Mario, Monopoly Nintendo e Monopoly Zelda
Ma queste erano delle edizioni commemorative del Monopoly a tema Nintendo: si cambiavano i nomi delle vie, i token e il gioco era fatto.
Le regole del gioco erano quelle del Monopoly classico, ma si compravano al posto di terreni personaggi o oggetti riconducibili al mondo della grande N.
Monopoly Gamer no.
Non si limita ad essere “solo” un Monopoly. Le regole sono rimpastate per renderlo più veloce e sotto certi aspetti più affascinante.

“Shut up and take my money!”
Piccola premessa: come sapete sono un collezionista impulsivo... all’annuncio di Monopoly Gamer ho incendiato la tastiera nel cercarne subito una copia.
Anzi, non una sola... magari due... magari sia la base che la Collector's Edition... (ma ne parliamo dopo).
In poche parole le nuove meccaniche di giochi mi incuriosivano davvero tanto: scoprire come potevano snellire un gioco “elefante” come Monopoli era una mia priorità (sia da appassionato, sia da game designer).
…e poi c’è Mario… eccheccachio!


ASPE... MANCANO LE CASE E GLI ALBERGHI? MAH...
Partiamo dalla dotazione della scatola base:
  • Tabellone,
  • 4 personaggi di Super Mario (Mario, Principessa Peach, Yoshi e Donkey Kong),
  • 4 Carte Personaggio,
  • 4 Carte Reminder,
  • 8 Carte Boss,
  • 16 Carte Titolo,
  • 1 Dado Numerato,
  • 1 Dado Power-Up,
  • 90 monete (di cartone),
  • Regolamento.
Aprendo la scatola sembra che qualcosa manchi: tiri fuori pezzo per pezzo e ti accorgi che il gioco è fatto da 4 pupazzi, 32 carte, 2 dadi e monete di cartone. Fine.
Non c’è traccia di case e alberghi, imprevisti e probabilità, banconote…
Ok, prima delusione data dalla pochezza dei materiali (pagati anche abbastanza, la scatola base viene venduta a 36 euro… ma c’è la licenza Nintendo).

Tutti i materiali sono buoni/ottimi, tranne le carte: purtroppo il vizio di Hasbro degli ultimi anni rimane. Le carte, che sono l’anima del monopoly, sono troppo sottili e si piegano facilmente: veramente pessime in qualità.

IL GIOCO IN BREVE 
Il cuore del gioco è semplice: lancia i dadi, muovi, prendi le monete sul tuo cammino, compra terreni, sconfiggi i vari boss.

Ogni giocatore sceglie un personaggio e la sua carta corrispondente: ogni personaggio ha delle abilità speciali che possono essere attivate durante la partita.

Durante il proprio turno il giocatore lancia assieme i due dadi: quello numerato indica di quante caselle spostarsi e il dado Power Up quale abilità si attiva nel proprio turno. Il giocatore decide se muovere prima e poi attivare l’abilità o viceversa.


POWER UP
Il dado speciale attiva una delle seguenti capacità nel proprio turno:
  • Red Shell: Scegli un giocatore che perde 3 monete lasciandole sulla casella in cui è fermo;
  • Green Shell: Il prossimo giocatore di fronte (sul tabellone) lascia cadere 3 monete sulla posizione attuale;
  • Blooper (la seppia): Ruba 2 monete da qualsiasi giocatore;
  • Pow: tutti gli altri giocatori lasciano 1 moneta sulla posizione attuale;
  • Monete: prendi 3 monete dalla banca.
Inoltre i simboli sul dado sono direttamente collegati a ciascun giocatore: di fatti ogni giocatore ha sulla propria carta un simbolo del dado e una stella. Quando sul dado risulta lo stesso simbolo della propria carta si attiva l’azione speciale che rende più efficace il power up.
Per esempio il personaggio di Donkey Kong quando esce sul dado “POW” tutti i giocatori lasciano 2 (al posto di 1) monete sulla propria casella; Mario (famoso collezionista di monete) se esce il simbolo “Monete” colleziona 4 monete al posto di 3.


LE CASELLE
Se a fine movimento si finisce su una casella proprietà ci si comporta come nel classico monopoli: si può acquistare la proprietà (che darà una rendita e un punteggio alla fine) oppure mettere all’asta la medesima. Le altre caselle speciali sono:
  • Warp Pipe: entri nel tubo e avanzi alla prossima casella tubo in senso orario; se incontri delle monete sul tabellone le conquisti
  • Coin Block: lancia il dado numerico e guadagni tante monete quanto è il risultato
  • Thwomp: lasci 2 monete sulla casella
  • Super Star: attivi il tuo potere stella sulla carta personaggio
Rimangono poi le classiche:
  • Go to Jail: vai in prigione e ti comporti come nel classico Monopoly; lanci il dado per vedere se riesci a uscire o paghi alla banca 5 monete;
  • Free Parking: come sempre non succede nulla;
  • Go (Via): in questo caso passando per questa casella si attiva la “Boss Fight”, che servirà a guadagnare punti e monete (oltre ad essere il clock del gioco…).


BOSS FIGHT
A inizio partita vengono posizionate 6 o 8 (dipende dal numero di giocatori) carte BOSS davanti alla casella GO su un unico mazzetto: il primo giocatore che ci passa sopra deve girare la prima carta e provare a combattere il boss di turno. Si hanno quindi due opzioni: combattere o passare.
  • Se si combatte si paga il numero di monete richiesto dalla carta e si lancia il dado: se il risultato è uguale o superiore al numero sulla carta il Boss è sconfitto. Tutte le monete e la carta vengono prese dal giocatore. Se si perde il combattimento il turno passa al giocatore successivo.
  • Se si passa il giocatore successivo ha la possibilità di sconfiggere il boss con la medesima modalità: paga e poi lancia il dado.
Come detto il mazzetto dei Boss regolamenta anche il termine del gioco, quindi dopo 6 o 8 giri di tabellone il gioco finisce.
Le monete rimaste, le carte Boss e terreni danno dei punti: chi ha più punti è il vincitore.

...ED ECCO LA COLLECTOR'S EDITION
Della serie “si spreme più possibile gli appassionati”, in America è uscita prima la “Collector’s Edition” alla modica cifra di 50 dollari e poi la scatola base.
L’edizione “limitata” esclusiva per il circuito GameStop contiene in più a quella base:
  • il personaggio di Bowser (quindi 5 personaggi in tutto);
  • dado trasparente;
  • monete in plastica;
  • l’interno scatola ha poi degli spazi dedicati ad altre pedine dato che…

POWER FIGURE PACK AVAIBLE! PARTY MODE!
Ed ecco qua il solito inganno: le bustine di espansione!
...o meglio: le bustine con i personaggi aggiuntivi con le proprie abilità speciali!
Aggiungendo 3,99 dollari si possono trovare altri 8 personaggi tutti da collezionare, ogni busta ha la pedina, un adesivo e la carta con le abilità speciali.
Quindi se si prende la Collector’s Edition + gli 8 personaggi aggiuntivi, vi ritroverete ad avere 13 personaggi giocabili con il gioco, che però è fino a 4 giocatori… quindi?

Avere più personaggi permette di giocare con la modalità PARTY inclusa nel regolamento: a inizio partita si compone la propria squadra con diversi personaggi e il giocatore a seconda della situazione e delle varie abilità potrà decidere ad ogni turno quale personaggio schierare e muovere sul tabellone (ogni giocatore avrà sempre solo una propria pedina in campo), appena utilizzato un personaggio bisognerà mettere a faccia in giu la carta usata, fino a quando non si utilizzano tutti i propri personaggi non si potranno riutilizzare.


CONCLUSIONI A MENTE FREDDA
Ho aspettato un po’ a scrivere questa recensione: Monopoly non è molto ben visto dai “gamer” dal sangue caldo…
Appena uscito il gioco ha scatenato un putiferio su BGG e nelle varie pagine FB venendo additato da qualcuno come l’anticristo dei giochi da tavolo e da altri come il salvatore per le menti perdute a causa del Monopoly.
Personalmente rispetto molto Monopoly per quello che ha rappresentato, ma capisco bene che è abbastanza datato sia nelle regole, sia nelle meccaniche. Gli anni che si porta dietro ad oggi si sentono molto.

Monopoly Gamer tenta di svecchiare le meccaniche cercando di stravolgere il gioco e dargli un senso orientato più a un videogiocatore che a un appassionato di giochi da tavolo.

Come visto dalle regole è al 90% tutto legato al dado, le poche scelte sono ristrette alla decisione di quale dado usare per primo (se muovere o utilizzare il Power Up) e nel caso del PARTY MODE quale personaggio schierare in base all’abilità.
Quello che ci troviamo davanti è un buon prodotto altamente commerciale con buoni spunti per un gioco senza troppi pensieri.

È divertente? Sì, molto, ma... per renderlo davvero divertente bisogna spendere un po’ di più.

Il grande punto dolente: costa troppo.
L’edizione base in USA è in vendita a 25 dollari e la Collector’s a 40 dollari, le espansioni sono vendute a 2,90 dollari l’una; in Italia purtroppo la situazione è diversa: l’edizione base è in vendita a 39 euro e la Collector’s a 59 euro + ogni espansione in vendita a 4,90.
In poche parole per avere l’esperienza completa, Collector’s Edition + espansioni, si spendono 98 euro: troppo per il gioco che è.

Se come me lo vivete come passatempo collezionistico, ne vale la pena; se volete provarlo buttatevi sulla scatola base e se vi va aggiungete qualche personaggio che vi ispira.

Ripeto, il gioco è carino ed è un'ottima alternativa all’odiato Monopoly e risulta essere forse la più intelligente rielaborazione del classico gioco.

Indi… comprarlo o non comprarlo?
Vi piace Mario? Lo venerate a tal punto da spendere soldi per ogni gadget con la sua faccia baffuta? Prendetelo. Altrimenti lasciate stare e cercate di provarlo alla prima occasione: Monopoly Gamer prima lo compri per la licenza che ricopre e poi puoi apprezzarlo per il gameplay.


Tutte le immagini sono tratte da Hasbro.com; Wikipedia; BGG (postate da willmar22) e appartengono ai rispettivi proprietari. Saranno rimosse immediatamente su semplice richiesta.

5 commenti:

  1. quindi esiste anche l'edizione italiano con testo italiano sulle carte ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sia la scatola base che la collector's...dal 4 Agosto!

      Elimina
  2. "Sconfiggi i temibili Bossi"?? (vedi prima immagine) :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infelice scelta del carattere!
      Anche il buon Chiarvesio su FB l'aveva notato...in realtà è un punto esclamativo

      Elimina
  3. Lo comprerò solo per collezione, che proprio qualche giorno fa l'ho visto a Gamestop

    RispondiElimina