La vedetta di KS

[La vedetta di KS] Anno 1 - XXVI Puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Questa settimana ci aspetta qualcosa di grosso, ma veramente grosso!
  • Cthulhu: Death May Die
  • Theosis
  • Domination
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge








Cthulhu: Death May Die
Scadenza: 25/07
Descrizione: Semicooperativo da 1 a 5 giocatori
E vediamo di affrontare questo colosso (in tutti i sensi). Altra svendita di plastica da parte di CMON che ci propone un gioco ispirato all'universo di Cthulhu. Interessante coppia di autori, Robert Daviau (i vari legacy, per chi non lo sapesse) ed Eric M. Lang. A prima vista sembrerebbe uno dei tanti giochi sul genere con tante luccicose miniature.
Leggendo la campagna e cercando di approfondire un po' ci sono delle idee interessanti. Partiamo con il dire che il gioco base contiene due Grandi Antichi (3 con gli SG) e 6 capitoli (7 con gli SG) da affrontare con 10 investigatori (ne sono stati sbloccati un altra decina almeno), ciascuno con le sue abilità. In ogni partita si prenderà uno dei grandi antichi e uno dei capitoli. La combinazione di questi due aggiunge variabilità in termini di mappa, abilità dei mostri gestiti tramite le carte Mythos (contenute nel box dei grandi antichi e in ogni box degli episodi), ma anche sulle azioni specifiche dell'episodio. L'obiettivo principale di ciascun episodio è quello di cercare di interrompere il rituale di risveglio dei cultisti. Il grande Antico farà comunque la sua comparsa sulla terra, ma se abbiamo interrotto il rituale sarà vulnerabile e quindi ci sarà possibilità di ucciderlo, in alternativa, se il rituale non è stato interrotto, i giocatori dovranno cercare di adempiere ad altri obiettivi senza soccombere. Il gioco è completamente cooperativo, visto che come spiegato i nemici sono controllati dal gioco tramite le carte Mythos. La cosa che ho trovato più interessante è il fatto che a inizio partita a ogni investigatore viene diagnosticata una malattia mentale.
Questa malattia mentale, oltre a portarci degli svantaggi, ci dona anche un'abilità specifica che aumenta di potere al diminuire della nostra sanità mentale. Esempio della piromane: ogni volta che perdiamo un punto di sanità mentale mettiano un token sulla sua carta. Quando utilizzeremo questa abilità potremo posizionare tanti token fuoco nella tessera in cui siamo quanti sono i token presenti sulla carta piromane. Ora, quello che vi ho descritto è il gioco base con i vari SG che viene offerto a 100$. Per i più coraggiosi, a 250$ c'è la versione nano da giardino, una scultura di R'Lyeh con una base 44x44 cm alta 57 cm. Questa cosa ha suscitato un po' di polemiche, non tanto per il prezzo o la dimensione, ma perché a quanto pare questa espansione (mai nome fu più giusto...) offre quello che viene chiamato il finale epico, che viene giocato direttamente sulla base della maxiatura (scusate, ma chiamarla miniatura mi sembra un paradosso). Quindi le lamentele sono sul fatto che chi decida di prendere solo il gioco base abbia un gioco "mozzato" del finale. Per il resto siamo di fronte alla solita qualità CMON, anche se il design delle miniature non sembra abbia riscosso un effetto WOW come le campagne passate.

Theosis
Scadenza: 24/07
Descrizione: Competitivo da 1 a 6 giocatori, 14+, durata dai 90 ai 120 minuti
Nei panni di una squadra di guerrieri, i giocatori cercheranno di diventare degli dèi. Theosis ha due anime: una prettamente german, nella sua fase di piazzamento lavoratori, e una più american, nella fase del combattimento in arena. Sono presenti 12 eroi, ciascuno appartenente a 1 dei 6 allineamenti. A inizio partita, in base al numero di giocatori, si draftano gli eroi da 1 a 3 per giocatore. Nella prima fase del gioco, quella del piazzamento lavoratori, i giocatori si alternano nel piazzare gli eroi nelle missioni del loro allineamento, acquisendo carte combatimmento ed eseguendo varie azioni. Gli altri luoghi presenti sulla mappa permettono di diventare primo giocatore, acquisire rituali da usare in comabattimento, andare al tempio per guadagnare mana e potenziare le abilità di un eroe, andare al mercato ad acquisire equipaggiamento. Questa fase dura sei turni, alla fine dei quali viene rivelato un artefatto per il qualr i giocatori faranno un'asta per acquisirlo. Una volta finita questa fase inizia la battaglia nell'arena. Il combattimento dura un massimo di 9 turni o fino a che rimane solo un giocatore. Il combattimento è senza dadi, ma utilizza le carte combattimento, che possono essere scartate per eseguire azioni base come il movimento o le abilità dell'eroe oppure per i suoi valori di difesa o attacco durante il combattimento. A livello artistico siamo nel classico mondo fantasy ben fatto. I materiali sembrano buoni e il mix di due giochi in uno collegati è interessante.


Dominations
Scadenza: 26/07
Descrizione: Competitivo da 2 a 6 giocatori, 13+, durata dai 60 ai 120 minuti
Interessante twist sul tema di civilazzazione. Dominations utilizza un meccanismo simildomino dato dal piazzamento di tessere triangolari, le quali nei loro angoli hanno dei cerchi colorati che indicano una delle sei aree di conoscenza del gioco, più il cerchio centrale (anch'esso indicante una di queste aree). Lo stesso meccanismo è utilizzato per le carte maestria, che espandono le abilità della nostra civiltà. Difatti a partire dal semplice carta fuoco di partenza si possono posizionare carte maestria che abbiano sul lato un semicerchio dello stesso colore, in modo che una volta affiancate formino un cerchio intero. Il gioco si svolge lungo l'arco di 3 ere che rappresentano circa 3000 anni di civilizzazione.
Ogni era è suddivisa in 5 turni. Il turno a sua volta è diviso in 3 fasi. La fase di crescita è quando piazziamo uno dei triangoli al centro. L'unica regola di piazzamento presente è che uno dei lati deve essere affiancato al lato di un altro triangolo già presente. A questo punto si guadagna un punto conoscenza dei colori dei cerchi dei lati che toccano un altro triangolo, compresi quelli del triangolo già sul tavolo. Se facciamo combaciare due cerchi dello stesso colore nel vertice di due triangoli invece guadagnamo 3 punti conoscenza in quell'area. Se riusciamo a chiudere un "circolo" di triangoli, guadagnamo conoscenza per tutti i cerchi presenti all'interno del circolo.
In aggiunta prendiamo un punto conoscenza del terreno piazzato. La seconda fase è quella di sviluppo. Potremo utilizzare i punti conoscenza acquisiti per costruire città o monumenti. Le città ci faranno guadagnare un punto conoscenza del territorio in cui è piazzata ogni volta che qualcuno pone un triangolo adiacente a quel terreno. I monumenti invece sono obiettivi comuni a cui tutti possono partecipare e che garantiscono punti influenza. La terza fase è quella di acquisizione di carte maestria, che permettono di ottenere abilità, aumentare il limite di conoscenza in una certa area o fare punti soddisfacendo determinati criteri. Alla fine di ogni era i giocatori guadagnano punti in base alle carte maestria, i punti influenza vengono scambiati per punti vittoria, ma chi ne ha di più ha il vantaggio di poter copiare una carta maestria di un altro giocatore. Inoltre, per ciascuna area di conoscenza colui che ne ha di più avrà il favore per tutta l'era successiva del personaggio correlato, dandogli un'abilità extra. Alla fine delle 3 ere chi ha più punti è il vincitore!

I K(S)orti
  • Immortality Altro gioco a tematica mitologia greca. Questa volta più leggero e veloce. Zeus è annoiato e quindi ha creato un labirinto all'interno del quale ha inserito diverse sfide e mostri da affrontare. Poi ha scelto dei contendenti che faranno a gara per chi riuscirà a uscire dal labirinto e trovare la porta d'oro.
  • Bat Cup Gioco di corse che mi ricorda molto Rush & Bash. Miniature delle macchine davvero carine, grafica molto colorata. L'idea mi sembra buona, anche se per il tipo di gioco forse troppo complicata, con gestione delle gomme, dei danni della macchina e variazioni metereologiche che aggiungono profondità al gioco, ma forse lo appesantiscono troppo. 
  • Startropolis Interessante variazione ai classici giochi di costruzione di un motore economico. Qui i giocatori insieme costruiranno una stazione spaziale, comprando pezzi e aggiungendoli a quelli già presenti. Ogni pezzo ovviamente ci darà un introito in base a quali altri pezzi ha vicino. Carino il fatto è che i vari pezzi della stazione spaziale sono in 3D e vanno attaccatti l'uno all'altro. Vince chi alla fine ha il maggior numero di crediti. 
  • Galactic Scoundrel Nei panni di mercenari spaziali i giocatori competeranno per accaparrarsi lavori da fare nello spazio, mentre gli altri giocatori potranno giocare carte da fargli incontrare durante il viaggio. Il fulcro del gioco è quello di raccontare una storia mentre si esegue il lavoro. 
  • Dodgy Dog Simpatico gioco di carte in stile UNO ispirato al mondo cinofilo. Il mazzo è composto da 55 carte, 40 divise tra cani di 4 taglie diverse, ciascuno con 10 comportamenti diversi (masticare, rincorrere, ecc..). Vince chi per primo si libera delle proprie carte. Per farlo bisognerà giocare una carta cane che abbia lo stesso comportamento o la stessa taglia di quello precedente. Illustrazioni molto stilose fatte da un famoso visual artist londinese di nome Jean Jullien. 
  • Maybe It's Poison Sono le 5, l'ora del tè. I giocatori si siedono al tavolo e prendono una delle tazze di tè disponibili senza guardarle. Tutte tranne 1 sono avvelenate. Nel proprio turno sarà possibile guardare una delle tazze e poi giocare una carta che permetta di far girare le carte intorno al tavolo, scambiare la tazza con un altro giocatore, bloccare l'abilità della carta, ecc. In alternativa è possibile giocare prima la carta e poi brindare... e scoprire chi sopravviverà! 

Try Before You Pledge

Battle of Souls (KS, TS, TT)
Un deck-building che si vuole discostare dai classici modelli di CCG come Magic, niente booster pack, niente ricerca di carte rare. Tutte le carte presenti nel gioco sono presenti nel box. Con due box è possibile combinare fino a 10 mazzi differenti.

Incoming Transmission (KS, PDF)
Puzzle cooperativo e asimmetrico. Un giocatore controllerà la missione, mentre gli altri controlleranno un personaggio bloccato in una stazione spaziale danneggiata, prossima all'autodistruzione. Lo scopo del gioco è riuscire a interpretare le istruzioni, che non saranno consegnate in ordine, e calcolare il percorso prima che scada il tempo. Il progetto è stato finanziato in sole 26 ore. Previsto pledge per la versione deluxe del PnP.
PnP: Versione semplificata pensata per risparmiare inchiostro. La stampa è composta da una decina di pagine + regolamento. Poco testo in lingua sulle carte.

SPQF (KS, PDF)
Gioco di carte con meccanica di deck-building, dove i giocatori gareggiano per costruire la propria civiltà, che potrà basare i suoi fondamenti sulla scienza, l'agricoltura, l'industria, l'esercito... Previsto pledge per la versione completa a colori del PnP.
PnP: Versione priva di grafica e in bianco e nero, stampa di 11 pagine + regolamento. Poco testo in lingua sulle carte.

Thief's Hoard (KS, PDF)
Party game per 2-8 giocatori, ognuno assumerà il ruolo di un ladro e cercherà di accumulare un patrimonio di manufatti e di mantenerli fino alla fine del round, nonostante le numerose insidie.
PnP: Molto curato, comprende anche le istruzioni di stampa, versione semplificata pensata per risparmiare inchiostro. La stampa completa è composta da 17 pagine, compreso regolamento e alcune pagine opzionali.

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.