Recensioni Minute

Recensioni Minute - Accipicchia!

scritto da TeOoh!

Aggiungo una nuova tacca alla mia collezioncina (averli tutti credo sia impossibile) di titoli di Alex Randolph con Accipicchia!
Pensavo di presentarvi Venice Connection, ma Chrys mi ha preceduto di qualche giorno, quindi... tengo in fresco e sposto il tutto più avanti.
Questo è un gioco di carte per 2-5 giocatori con una durata di circa 15 minuti. Edito in Italia dalla Oliphante2.
Accipicchia è la parola che ogni tanto userete durante la partita per esprimere disappunto. O comunque, ne è la versione edulcorata.
La minutissima è: al centro del tavolo è scoperta una carta ricompensa con valore da -5 a +10. Ogni giocatore, dal pool di carte in mano numerata da 1 a 15, ne sceglie una e contemporaneamente si rivelano. Se la ricompensa è positiva, prende la carta più alta. Se negativa, la più bassa. Al fine del 15esimo round si fa la somma delle ricompense e chi ha più punti vince!

Tutto sembra facile no? Carta più alta, il gioco più vecchio del mondo.

C'è però da fare attenzione a una piccola cosa: la parola SINGOLA. Nel senso che solo la singola più alta (o bassa) vince, quindi se due giocatori calano il 15 e uno solo cala il 4... vince il 4!
E in più si tiene da parte il 15 per "mangiare" un eventuale 14 avversario!

Questa semplice cosa dovrebbe avervi fatto capire che nessuna mossa è scontata. Sì, un pizzico di fortuna lo si trova, ma il tutto sta nel ricordare le giocate e leggere gli avversari. La tensione al tavolo  e l'interazione si sente e rende ogni round diverso. A peggiorare le cose si aggiunge il fatto che ogni carta giocata è scartata, e sarete obbligati a giocarle tutte in una partita, quindi... anche quell'1 che avete voluto tenervi in mano... ora siete costretti a giocarlo... proprio quando la carta è un -4...

Ogni partita, poi, si lega alla successiva, perchè se un giocatore è stato molto aggressivo nelle giocate, potrete giocarci di conseguenza o, viceversa, aspettarvi che si muova più cauto se non ha vinto.

Devo trovarci qualcosa? Che per i non amanti del bluff e del metagioco, definiranno il gioco come completamente in balìa della casualità, giocando le loro mani più o meno a casaccio.
Per chi invece è portato a questo tipo di partite, le vittorie saranno decisamente soddisfacenti e numerose (al momento io ne ho all'attivo 6 con 3 non-vittorie), salvo poi trovarsi gli avversari che inizieranno ad addestrarsi e le cose si faranno più complesse.
Insomma, il tipico gioco che è: sì o no.

Vi auguro buona visione!

2 commenti:

  1. Provato qualche giorno fa nell'edizione giapponese tradotta "I corvi calvi" . Piu strategico di quanto sembri , davvero in ottimo filler

    RispondiElimina
  2. Provato qualche giorno fa nell'edizione giapponese tradotta "gli avvoltoi calvi" . Piu strategico di quanto sembri , davvero in ottimo filler

    RispondiElimina

Powered by Blogger.