intervista

[Piazzamento Redattori] Sayuiv

scritto da cogo71 (Andea C.)

Il terzo appuntamento con Piazzamento Redattori vede sotto i riflettori un altro titolare di una rubrica fissa, il nostro "cervello in fuga" Sayuiv, grande conoscitore di Kickstarter, un mondo con cui, nel bene o nel male, ogni giocatore si deve confrontare. Prima di lasciarvi alla lettura del pezzo, vi ricordo che potete utilizzare la sezione dei commenti per chiedere ulteriori curiosità ai nostri redattori.


1. Presentati ai nostri lettori, parlaci un po' di te: dove sei nato, dove vivi e qualsiasi altra informazione tu abbia voglia di condividere.
Ciao a tutti! Io sono Yuri, in arte Sayuiv, autore de La vedetta di KS. Sono nato a Roma, dove ho vissuto fino al 2000, per poi trasferirmi con la famiglia ad Ancona. Lì per circa 15 anni ho gestito insieme ai genitori il bar di famiglia. Verso fine 2014 abbiamo deciso insieme a mia moglie di trasferirci in Inghilterra. Per quasi 10 mesi sono stato da solo per prepare la strada e ora, dopo poco più di 4 anni che sto qui, ho deciso anche di iniziare l'università nel campo dell'informatica, vecchia passione che avevo sin da giovane.

2. Come sei arrivato a far parte della redazione di GSNT?
Storia un po' lunghetta che richiede un'introduzione. Sono entrato nel mondo dei GdT moderni circa un anno prima di trasferirmi in Inghilterra, grazie all'apertura ad Ancona di un negozio specializzato che faceva serate per far provare i vari giochi. Arrivato qui in Inghilterra, per cause di forza maggiore ho dovuto interrompere e, una volta portata moglie e figli, ho incominciato a cercare di rientrare nel giro. Fu così che da appassionato incominciai a leggere diversi blog, tra cui ovviamente GSNT, il mio appuntamento mattutino durante la colazione. Verso settembre/ottobre 2015 scoprii Kickstarter e incominciai a seguirlo con assiduità, scoprendo però che nel nostro bel paese non era ancora molto divulgato. Fu così che, vedendo la scarsa copertura mediatica sulle campagne KS, decisi di contattare Pinco per proporgli una rubrica che colmasse questa lacuna. Quando iniziai diciamo che non si era deciso di farlo settimanalmente, ma poi la cosa venne naturale ed eccoci qui ormai a due anni di distanza dalla prima puntata!

3. Quali sono al momento i tuoi 5 giochi da tavolo preferiti?
Great Western Trail, Grand Austria Hotel, Lord of Hellas, Battalia: The Creation, Gloomhaven.

4. Ed invece quali sono i titoli che ti rifiuti di giocare a prescindere?
Talisman. In una delle serate descritte sopra lo provai per un'oretta: io e i miei amici ne rimanemmo folgorati e la settimana seguente decidemmo di andare lì presto nell'intento di iniziare e finire una partita. Fu così che la folgorazione iniziale si trasformò in frustrazione e non ci giocammo mai più.
Lorenzo il Magnifico. Fatta una sola partita di cui metà passata ad aspettarne la fine solo per sportività nei confronti dei miei amici.
Carcassonne. Già sento i fischi. Giocato un paio di volte su Board Game Arena, trovato noioso e mai voluto neanche provarlo nel mondo fisico.

5. Oltre ai giochi da tavolo, quali altri interessi coltivi assiduamente?
Come detto sono un appassionato di informatica e tecnologia. Inoltre sono un videogiocatore di lunga data. Iniziai da piccolo con l'Atari come prima console, per poi passare al Super Nintendo e quindi alla Playstation 1 e 2. Come se non fosse abbastanza, ovviamente anche i giochi su PC hanno avuto i loro momenti di gloria, sopratutto quando scoprii il gioco online. Ho giocato con continuità per 4 anni a Lineage 2 e altri 4/5 anni a League of Legends.

6. Preferisci partecipare ai grandi appuntamenti fieristici o alle convention ristrette dove si gioca e basta?
Diciamo che finora gli unici appuntamenti a cui sono riuscito a partecipare sono stati l'UK Games Expo e la seconda edizione della nostra convention. Sono state due esperienze diverse, ma entusiasmanti allo stesso modo. Non ho una preferenza particolare.

7. GSNT a parte, quali altri siti o media di informazione ludica consulti regolarmente?
Diciamo che nell'ultimo periodo GSNT è l'unico blog che leggo. Molte informazioni le reperisco su YouTube, attraverso molti canati italiani e non, e da vari gruppi su Facebook.

8. Mai pensato di creare un tuo gioco?
In contemporanea alla scoperta dei giochi da tavolo moderni, insieme a mio fratello e a un nostro amico decidemmo di avventurarci nella creazione di giochi da tavolo. Abbiamo circa 8/9 prototipi o idee in diversi stadi di sviluppo. Uno è in uno stadio piuttosto avanzato, mentre un altro finito. Avevamo pensato anche di buttarci su KS, ma tra la distanza, gli impegni di ciascuno di noi e la mancanza di risorse varie, per ora siamo in stallo.

9. È un po' che vivi in Inghilterra: cosa ti manca di più dell'Italia e quali sono le differenze macroscopiche tra il nostro paese e quello in cui risiedi ora?
Dopo 4 anni fuori dall'Italia, mi sono reso conto di come le cose possano funzionare in modo più efficente e, ogni volta che torno, vedo le situazioni con occhi diversi e capisco come in Italia siamo ancora indietro dal punto di vista della mentalità sotto diversi aspetti. Inoltre, la mancanza dell'Italia come paese la sento sempre meno, mentre quella di familiari e amici la sento sempre di più. C'è sempre il rovescio della medaglia, in ogni cosa, ma la cosa importante è capire quali sono le proprie priorità e fare delle scelte in base a ciò. Trovo triste come tanti italiani stiano espatriando sempre di più, alla ricerca di una vita migliore, perché realizzano che non potranno mai trovarla nel proprio paese natio. Sono convinto del fatto che se una persona fosse soddisfatto nel proprio paese e avesse l'opportunità di migliorare non emigrerebbe. Non parlo solo per noi italiani, ma qui vedo migliaia di gente proveniente da mezza Europa in cerca dell'America.

10. Perché recensisci giochi?
Onestamente, data la natura della mia rubrica, non ho ancora mai fatto una recensione XD anche se ci penso da tanto tempo a farne un paio, ma non trovo mai il tempo.

11. C'è qualche tuo articolo di cui sei particolarmente orgoglioso o che ti è piaciuto maggiormente scrivere?
Alcune puntate de La vedetta mi hanno divertito parecchio e poi c'è il report dell'UK Games Expo, finora l'unico scritto da me, che è stato accolto molto bene dai lettori.

12. Quali scatole hai sul tuo tavolo in questo momento? Ci puoi anticipare cosa recensirai nel 2019?
Ultimi titoli arrivati a casa: Tiny Ninja, Cript, Robin Hood and The Marry Men e Architetti del Regno Occidentale.

13. Quanto ti prende scrivere un articolo?
Una puntata de La vedetta mi prende da 1 a 3 ore per essere scritta, a seconda del numero di campagne di cui parlo e della loro complessità. Questo escludendo eventuali video preview che mi guardo tra una puntata e l'altra.

14. A cosa stai giocando di più in questo periodo NON per motivi redazionali?
Onestamente, da ottobre che ho iniziato l'università ho giocato veramente poco per mancanza di tempo.

15. Shelf of Shame: quante scatole hai a ZeroPartite™?
Al momento solo Cript.

16. È ancora possibile trovare meccaniche innovative? Quali ti piacerebbe venissero esplorate, variate, smontate e rimontate?
Visto l'enorme numero di uscite degli ultimi anni, credo sia piuttosto difficile trovare innovazione vera e pura. Si vede molto la rielaborazione di meccaniche esistenti con diversi twist oppure l'implementazione di meccaniche in un genere di giochi in cui non si erano mai viste. Credo che il bag-building possa avere ancora molte potenzialità.

17. Ti capita di playtestare? Ti piace o, potendo, eviti?
Mi è capitato poco. Mi piace farlo con l'autore presente oppure con determinate persone con cui dopo poter discutere i diversi aspetti del gioco.

Questa foto è stata fatta da un mio amico con un'app che in automatico mette le facce. A quanto pare sono così bianco che l'app non ha riconosciuto la mia faccia e ha messo il meme a tutti tranne che a me!!! XD

RAFFICA FINALE
Autore preferito?
Se scorro la lista dei titoli che ho, probabilmente non c'è un autore che si ripete due volte. Diciamo però che Pfister richiama sempre un certo interesse, che pur avendo solo GWT (di cui sono innamorato e a cui non ho mai vinto) nella mia lista dei desideri c'è sempre Mombasa e il nuovo Black Out.
Illustratore preferito?
Questa è facile, sono un appassionato dello stile di "The Mico".
Meccanica preferita?
Deck-building, anche se è quella che mi delude di più. Mi spiego, molti dei deck-building a cui ho giocato mi hanno sempre un lasciato un senso di incompiutezza, come se si potesse fare di più, e che tendenzialmente rimane sempre un po' troppo leggero. Uno dei deck-building più soddisfacenti per me è Battalia: The Creation, anche se non è facile intavolarlo spesso. In GTW lo considero un piccolo ingranaggio di un meraviglioso orologio. Sono molto curioso di provare Dungeon Alliance.
German o American?
Tendo più verso i german, anche se non disdegno un bell'american.
Interazione diretta o indiretta?
Indifferente. L'importante per l'interazione diretta è che sia disponibile in egual modo a tutti i giocatori. Ad esempio, giocando ad Unfair, la fazione dei Ninja ha delle attrazioni che come abilità speciali permettono di distruggere un miglioramento di una attrazione di un avversario. Essendocene solo 2, se lo stesso giocatore riesce a prenderle entrambe, diventa fastidioso per gli altri giocatori non poter ricambiare il favore o non sempre riuscire ad avere la carta giusta per difendersi.
Astratto o ambientato?
Amo la componentistica di tanti astratti, essendo un amante del legno, ma ahimè non li digerisco bene, quindi ambientato sicuramente.
Ambientazione preferita?
Non ho una preferenza specifica: mi affascina molto lo steampunk così come il fantasy. A livello cinematografico adoro lo sci-fi, ma questa mia passione non si ripercuote nei giochi da tavolo sci-fi.
Durata maggiore o inferiore a 1 ora?
Maggiore. Gioco a tutto, mi diverto con filler e party game, ma un bel salsicciotto in una serata da gioco non deve mancare.
1 vs 1 o 4 e più?
4 lo trovo il numero perfetto per molti giochi.
Wargame o gioco di ruolo?
Gioco di ruolo, anche se nella mia vita non ho mai avuto molte occasioni per giocarci.
Cooperativo o competitivo?
Competitivo, anche se ultimamente sto introducendo mio figlio di 9 anni ai giochi da tavolo, notando che preferisce i cooperativi.
Dadi o controllo totale?
Indifferente, dipende dal gioco.
PnP o Deluxe Edition?
Entrambe.
Espansioni sì o no?
Tendenzialmente no, anche perché faccio fatica a rigiocare uno stesso gioco da farmi sentire la necessità di una espansione.

9 commenti:

  1. Grande il nostro Kickstarterologo.
    Ehm, ma si può dire o è meglio Crowdfunderologo?
    Secondo me vengo picchiato come quelli che usano "Locazione" per tradurre "Location"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo! Quale dei due sia peggio non lo so, ma sulla Locazione non so perchè mi sento chiamato in causa XD

      Elimina
    2. ... e calciodiniziologo come lo vedete?

      Elimina
    3. Antropologo Dell inizio Dell isteria di massa riguardante il finanziamento di giochi da tavolo. XD

      Elimina
  2. questa serie di interviste di cogo è troppo simpatica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero, fa piacere che sia apprezzata... e il meglio deve ancora venire ^_^

      Elimina
  3. Yuri è bello conoscerti meglio fuori dalla tua "zona di conforto" KS.
    Ho letto che uno dei tuoi giochi preferiti è Grand Austria Hotel che adoro...visto che mi piace molto il gestione dadi volevo un tuo parere su Coimbra, me lo consiglieresti come acquisto e degno successore/collega di GAH?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Figlio di Griffin! Coimbra non ho ancora avuto modo di provarlo. Ha delle meccaniche sicuramente interessanti e vale sicuramente una giocata. Rispetto a GAH for in coimbra il dado vale 'troppo' nel senso che dalla singola scelta del dado derivano tante responsabilità....ehm volevo dire consequenze. Spero qualcuno ti possa dare un parere ulteriore, comunque se cerchi dovresti trovare le prime impressioni di Pinco

      Elimina
  4. Un vero piacere conoscere "colleghi" in questo simpatico modo... Gran bella iniziativa!!!!!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.