intervista

[Piazzamento Redattori] Sergio

scritto da cogo71 (Andrea C.)

Se è vero quello che ha detto George Bernard Shaw, che “Noi non smettiamo di giocare perché invecchiamo, ma invecchiamo perché smettiamo di giocare”, allora il redattore che “piazziamo” oggi non ha nulla da temere nonostante quanto dichiari la sua carta d’identità. Un giocatore a 360° scolpito nel marmo (non si può dire altrettanto della sua memoria), ma cresciuto a sfogliatelle e babà. Si dice che spenda tutti i soldi guadagnati con le recensioni in viaggi, ma a me non ha voluto rivelare il suo segreto, però potete provare voi a chiederglielo utilizzando lo spazio riservato ai commenti.


1. Presentati ai nostri lettori, parlaci un po’ di te: dove sei nato, dove vivi e qualsiasi altra informazione tu abbia voglia di condividere.
Be', non è facile... forse perché coi miei 60 anni suonati sono il più vecchio del gruppo e devo dire che ora che l'ho messo nero su bianco a rileggerlo questo numero è ancora più ridondante. 60 sono tanti, ma sapete com'è: son passati e a mala pena me ne sono accorto. Sono nato a Napoli da genitori napoletani, ma da sempre vivo a Carrara, la città del marmo. Non vi voglio male, per cui taglierò il racconto della mia vita, della famiglia, del lavoro, eccetera eccetera. Non posso però nascondervi – non sarebbe corretto – la mia grande passione per il Napoli (parlo di calcio), per i viaggi e il ballo (non il liscio però). Come tutti gli "anziani" poi non ho una grande passione per email, social e tecnologie informatiche varie: per le necessità ludiche particolari – in senso informatico – mi appoggio sempre a Bernapapà e a Pinco. Gli amici redattori sono anni che non vedono una mia risposta alle loro email, con cui condividono informazioni e notizie varie. Per farvi un esempio non ho ancora imparato a mettere il tag ai titoli delle recensioni, me lo fa sempre Pinco. Per finire mi piace giocare alla PS (sto completando Red Dead Redemption II, ma ho troppo poco tempo), mi piace la mia moto e anche giocare a tennis e sciare.

2. Come sei arrivato a far parte della redazione di GSNT?
Sono nella redazione da anni grazie a Pinco. Fabio, che annovero fra i miei migliori amici di sempre, mi spinse a scrivere un articolo: io lo accontentai e recensii Caverna (mi sembra il primo articolo che scrissi). Scrissi che era un family (mi sembrava facile, che volete che vi dica?) e lui, prima di pubblicarlo, mi chiamò e disse: "Io e te dobbiamo parlare!!!!!!!" Quella chiacchierata cambiò per sempre la mia vita!

3. Quali sono al momento i tuoi 5 giochi da tavolo preferiti?
Mi chiedi i 5 titoli che mi piace giocare, ma sinceramente non posso rispondere, solo perché quello che scrivo oggi non vale per ieri e non varrà per domani. Mi piace giocare: fatti bastare questo, per piacere, così mi eviti la fatica del pensare… poi sinceramente, sono sicuro che stanotte dormirete lo stesso!

4. E invece quali sono i titoli che ti rifiuti di giocare a prescindere?
Cosa mi rifiuto di giocare? Nulla! Se c'è da giocare io gioco tutto. Certo preferirei evitare i memory, perché non mi ricordo le carte scoperte 20 secondi fa, ma è un problema mio, non del gioco.

5. Preferisci partecipare ai grandi appuntamenti fieristici o alle convention ristrette dove si gioca e basta?
Come si fa a distinguere fra i grandi appuntamenti fieristici o le convention ristrette? Datemi due o tre amici, un posto per giocare che si trovi a Essen, a Modena o a Romito Magra (dove abita Bernapapà) e io sono felice.

6. GSNT a parte, quali altri siti o media di informazione ludica consulti regolarmente?
BGG è la mia bibbia, il sancta sanctorum dei giochi ed è la mia fonte di ispirazione per tutto ciò che riguarda il panorama ludico.

7. Mai pensato di creare un tuo gioco?
Non mi sono mai preso così sul serio da pensare di creare un gioco. Non ne sarei capace. Io mi voglio divertire e rilassare e lascio volentieri fare agli altri quello che serve allo scopo. Poi diventerebbe un lavoro e sinceramente il mio lavoro è un altro.

8. Qualsiasi altro argomento tu voglia affrontare, che ti stia a cuore non necessariamente legato ai GdT.
Non ne voglio proprio parlare, ma mi permetto di esprimere un desiderio. Sarei felice che la nostra convention avesse una terza edizione e una quarta eccetera eccetera. Siamo piccoli, distanti e tutti super impegnati per cui capisco che sarà quasi impossibile, però sognare fa bene. Quello che abbiamo fatto sinora (mi riferisco alle 2 CON di Genova) è una cosa di cui tutti secondo me dovremmo essere orgogliosi... e forse lo siamo.

9. Qual è la tua storia di giocatore, a prescindere dall'essere diventato un recensore?
La mia storia di giocatore inizia all'età della ragione. Ricordo che nell'89 dopo un importante colloquio di lavoro in quel di Milano, che andò particolarmente bene, uscii dagli imponenti uffici di Piazza Della Scala e mi fiondai a comprare Space Hulk. Da allora, grazie anche a una compagna che mi ha sempre assecondato e a una lunga serie di amici (Dio renda merito a tutti loro), le mie avventure di giocatore sono proseguite, con lunghe pause, fino a oggi. Da quando poi ho conosciuto Fabio, da cui mi indirizzò il buon Dumas, capo della Red Glove, non ci sono state più pause. Gli appuntamenti fissi sono Modena, Lucca, Essen e il nostro immancabile giovedì. Ogni tanto con la compiacenza delle signore, riusciamo a giocare anche in alcuni sprazzi dei weekend, ma questo è molto più difficile.

10. Perché recensisci giochi?
Per soldi, solo per soldi!!!

11. C'è qualche tua recensione di cui sei particolarmente orgoglioso o che ti è piaciuto maggiormente scrivere?
Qualche anno fa scrissi tre articoli in serie sui giochi da 2: è stato divertente, anche se nessuno me li ha cagati!

12. Quali scatole hai sul tuo tavolo in questo momento? Ci puoi anticipare cosa recensirai nel 2019?
Ho la scatola del modem di un noto operatore telefonico sul tavolo in questo momento. Vediamo se mi darà soddisfazioni maggiori del precedente.

13. Quante partite fai prima di recensire un gioco? Quanto ti prende scrivere un articolo?
Rispondo di getto: una, nessuna o centomila. Scherzo: non recensisco i giochi non provati, ma di cui ho letto il manuale. La recensione mi prende un bel po' di tempo, in media dalle 5 alle 10 ore (a seconda del titolo). Cerco di stare attento a quello che scrivo, di informarmi e documentarmi al meglio. Non mi piace quando qualcuno giustamente mi fa notare la svista o l'errore, per cui sto attento a quello che scrivo, ricordandomi che chi ci legge è spesso molto molto preparato e va rispettato.

14. A cosa stai giocando di più in questo periodo NON per motivi redazionali?
Fertility: carino, poi è facile da spiegare.

15. È ancora possibile trovare meccaniche innovative? Quali ti piacerebbe venissero esplorate, variate, smontate e rimontate?
Non sono mai stato appassionato di meccaniche. Non scelgo fra Ancellotti e Sarri, fra american e german, fra ca..i e mazzi. Scrivo perché è piacevole e mi rilassa. Il resto delle discussioni per me è di poca importanza: un gioco, qualsiasi meccanica abbia, quando è bello è bello. Forse non è una risposta da addetto ai lavori, ma manco è detto che mi ritenga tale. È uno dei frequenti argomenti di discussione col Pinco questo!

16. Ti capita di playtestare? Ti piace o, potendo, eviti?
Se capita si fa! Più che altro mi fa sorridere la faccia dell'autore del gioco quando Fabio lo batte! È un must e il bello è che capita spesso!

RAFFICA FINALE
Autore preferito?
Feld
Illustratore preferito?
Boh!
Meccanica preferita?
Tutte tranne i memory
German o American?
Entrambi
Interazione diretta o indiretta?
Entrambe
Astratto o ambientato?
Ambientati
Ambientazione preferita?
Tutte
Durata maggiore o inferiore a 1 ora?
Forse maggiore
1 vs 1 o 4 e più?
A seconda di chi c'è al tavolo
Wargame o gioco di ruolo?
Nessuno
Cooperativo o competitivo?
Competitivo
Dadi o controllo totale?
Entrambi (la mia torre lanciadadi è stupenda)
PnP o Deluxe Edition?
Che problema c'è?
Espansioni sì o no?
Ma anche no!








6 commenti:

  1. Un salutone all'amico dei 'family' leggeri leggeri ...

    RispondiElimina
  2. sto aspettando che qcno mi chieda quanto guadagno a recensione eh eh eh!

    RispondiElimina
  3. Che figata questi articoli. Comunque vorrei rassicurare Sergio in merito agli articoli di cui va orgoglioso: io li tengo in gran considerazione. Anzi dirò di più: poiché sono difficili da ricercare in google (forse per i tag chissà, ma la cosa migliore è scrivere "due pinco11") sono stato costretto a salvarli tra i preferiti del browser!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Donato.... alla Fantozzi direi "Come è umano lei"
      Il tuo commento mi ha fatto venire voglia di scrivere un aggiornamento sui giochi per 2 persone... Mmmhh quasi quasi..

      Elimina
  4. La tua ultima mail è del 29/06/2017 ^_^
    Mitttico Sergio, li porti benissimo i tuoi anni e poi su Facebook non fai l'anziano... chissà di vedersi a Modena!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.