nonsolograndi

[nonsolograndi] Lumache da Corsa

scritto da Simarillon (Davide)

Ed eccoci qui oggi a parlare di un simpatico racing game per bambini, ovvero Lumache da Corsa, gioco HABA per 2-4 giocatori (in realtà lo potete giocare tranquillamente sino a sei giocatori) a partire dai 5 anni, in partite di 15 minuti circa. Autori la coppia Wilfried e Marie Fort (allora non ci sono solo i coniugi Brandt a creare giochi!) e illustrato da Gabriela Silveira, illustratrice di diversi giochi per i nongrandi.

Ecco come si presenta il gioco ai suoi futuri giocatori:
Nella scivolosa gara delle lumache nell’orto della signora Rossi, Lucio Lumaca, Stella Strisciante e i loro amici avanzano a passo di lumaca, ma questo non impedisce loro di strisciare l’una sopra l’altra o di sorpassarsi a vicenda.


I MATERIALI
La scatola, che – occorre subito dire – è di latta e non in classico cartone, contiene:
  • sei lumache in legno, con base magnetica, in sei diversi colori (giallo, verde, blu, arancione,
    rosa, viola) e personalizzata ognuna con un simbolo differente associato al colore (triangolo, rombo, cerchio, stella, fiore, quadrifoglio);
  • due dadi ognuno con i sei colori delle lumache;
  • dodici carte gara con indicate tre lumache differenti; 
  • la scatola magnetica che diventa parte integrante del tabellone;
  • un tabellone componibile per completare il percorso di gioco;
  • un podio su cui arriveranno le lumache a termine della corsa.
I materiali sono di un livello qualitativo davvero molto elevato, come è sempre più prassi sia nei giochi per nongrandi sia nei giochi per i grandi e come è storicamente per HABA. La latta della scatola è spessa e le lumache sono di buone dimensioni, così che si possono facilmente individuare sul percorso di gara da parte di tutti i giocatori. Anche il piccolo particolare dei simboli che si vedono sia da dentro sia da fuori della scatola aiuta i giocatori a riconoscere i simboli del percorso. Materiali promossi e anche con un voto alto, ma da HABA non ci aspettavamo diversamente.   

IL GIOCO… OVVERO ECCOVI LE REGOLE
Preparata la scatola del gioco con il percorso e il podio e dopo aver distribuito una carta a ciascun giocatore, si può iniziare a giocare. Obiettivo del gioco è portare le lumache indicate dalla propria carta al traguardo, nella posizione migliore possibile.
Al proprio turno il giocatore tira i dadi e nel caso su questi siano usciti due simboli diversi sceglierà una lumaca che ha uno dei due simboli/colori usciti sui dadi e la piazzerà sulla prossima casella libera che ha il simbolo/colore uscito sull’altro dado: se sui due dadi compare lo stesso simbolo/colore la mossa sarà, ovviamente, vincolata per lumaca e simbolo. I simboli delle caselle del percorso occupate da una lumaca sono bloccati e in questo caso conta solo il simbolo della lumaca posizionata su questa casella: è possibile per una lumaca, nel caso, posizionarsi sopra un’altra lumaca, creando vere e proprie torri di lumache. Le lumache sotto altre lumache si considerano bloccate e non possono muoversi. Qualora sia impossibile effettuare una mossa valida dopo il lancio dei dadi, l’ultima lumaca libera farà un passo sul percorso; da notare che sul bordo verticale della parete della scatola la forza di gravità non rende possibile mettere le lumache l’una sopra l’altra, queste perciò prendono lo slancio e “strisciano” oltre le concorrenti, fino a raggiungere la prossima casella con il simbolo/colore giusto.

Il gioco finisce quando tutti i posti sul podio sono stati occupati, poi si confrontano i posti sul podio con la propria carta gara e per ogni lumaca piazzata sul podio vengono assegnati i seguenti punti: il 1º posto vale 3 punti, il 2º posto vale 2 punti, il 3º posto vale 1 punto. Vince la gara di lumache chi alla fine ha ottenuto il maggior numero di punti considerando le lumache presenti sulla propria carta.

CONSIDERAZIONI PERSONALI / IMPRESSIONI
Ho sempre qualche piccolo dubbio quando la scatola diventa parte integrante del gioco, evento non così infrequente nei giochi per nongrandi, ma devo ammettere che Lumache da Corsa mi ha dovuto far ricredere dai miei dubbi: la scatola magnetica è un plus non indifferente, vedere le lumache strisciare attorno alla scatola rende bene l’idea di questi animali che avanzano con il loro tipico andare e cercano di arrivare il più velocemente possibile al traguardo.
La grafica può, in qualche modo, ricordare quella del film Turbo, con un tratto molto fumettoso: non so se questa somiglianza sia voluta oppure se è solo una mia associazione, ma  credo che sia indubitabile dire che se si pensa a lumache che corrono non può non venire in mente il bel film della Dreamworks; comunque questa associazione mentale può essere un vantaggio per far avvicinare al gioco magari qualcuno che sarebbe, altrimenti, un po’ più restio a farlo e con una bella scusa gli faremo scoprire il bel mondo dei giochi in scatola.
Un piccolo plauso per l’attenzione al dettaglio che permetterà di giocare anche ai daltonici: ad ogni colore, infatti, è associato un simbolo differente e, se viene più semplice concentrare l’attenzione sul colore, non è così difficile guardare il simbolo.

Noi, per aumentare il divertimento e per fare un tifo sfrenato, partendo dal regolamento abbiamo dato un nome a tutte le lumache e così a Stella Strisciante e Lucio, già presenti nelle pagine di HABA, si sono aggiunte Fiorabella, Cerchiolina, Quadrotta; ora meta-gioco per voi che leggete trovare i nomi giusti alle lumache per le vostre partite e inventare sempre nuovi nomi nei diversi giardini dove le lumache faranno le loro corse.
Il gioco pone di fronte a diverse scelte interessanti: avendo tre lumache da portare al traguardo si potrà optare per spingere soprattutto una lumaca oppure provare a non lasciarne nessuna indietro, anche perché potrebbe essere un rischio esporsi troppo facendo subito capire quali sono le nostre lumache da portare al traguardo. Inoltre, non sempre è possibile operare una scelta a proprio favore. Con un po’ di attenzione, allora, si può fare una scelta a favore (o sfavore) degli altri partecipanti, in un reciproco scambio di favori... o sgambetti; ovviamente solo se abbiamo intuito quali sono le lumache "vincenti" per gli altri giocatori.
Molto interessante, anche, la possibilità di bloccare una lumaca, di fatto rallentando la sua corsa verso il traguardo.

Il gioco è un 5+, target assolutamente centrato per un gioco che non prevede la necessità di leggere e che ha scelte semplici (ovviamente i più piccoli tenderanno a concentrarsi solo sulle loro lumache e, probabilmente, a fare scelte casuali qualora non si possano muovere le lumache indicate dalla carta in possesso).

COSA SI IMPARA IN QUESTO GIOCO
Personalmente aggiungo questo paragrafo perché ritengo importante ricordare che il gioco è  fondamentale nel percorso di crescita del bambino e che “prima rimani indietro, più tempo hai per raggiungere gli altri [Legge di Stenderup]” da Arthur Bloch.
Ecco quindi in elenco le cose che si possono imparare giocando a Lumache da Corsa:
  • a gestire il tiro del dado;
  • non ci si deve focalizzare su un solo obiettivo, ma avendo tre lumache (potenzialmente) da portare al traguardo si deve sempre porre una particolare attenzione alla situazione del gioco;
  • le lumache, anche se sbavanti, possono essere molto simpatiche;
  • che esistono territori di gioco al di là del semplice tabellone.

FINO A QUANDO CI POSSO GIOCARE
Sulla scatola compare il classico 5-99 age. L’indicazione sarebbe per un gioco che supererà la fase dei nongrandi e, in effetti, Lumache da Corsa si lascia giocare sicuramente volentieri anche dagli adulti, forse un po’ penalizzato dalla grafica, ma una partita in famiglia, di sicuro, non annoierà nessuno dei partecipanti, né grandi né nongrandi, e anzi ci si potrà prendere in giro e divertirsi tutti insieme. 

PERCHÉ GIOCARE CON PAPÀ MA SOPRATTUTTO CON MAMMA
Tutti i giochi è bello giocarli con mamma e papà: ecco qui i motivi in più per giocarli insieme.

In volata tra i fiori
Eccola lì Stella Strisciante avanzare sul tavolo: be', almeno non è nel giardino a mangiare l’insalata che mamma e bimbi hanno piantato lo scorso sabato e poi diciamolo tutti, ma proprio tutti, abbiamo un colore preferito (o due? o tre?) chissà che non siano proprio queste le lumache che dobbiamo portare al traguardo.
E poi mamma, nonostante il suo disgusto per le lumache, scoprirà che non tutte sono viscide e le mangiano l’insalata nell’orto, ma queste la faranno disperare in modo differente.


Si ringrazia Orsomago, distributore di HABA in Italia, per la copia reconsore fornita in cambio di una recensione imparziale e intellettualmente onesta.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[nonsolograndi] Lumache da Corsa [nonsolograndi] Lumache da Corsa/>
Rating: 5

2 commenti:

  1. Mio figlio vede in continuazione Turbo, questo gioco mi sembra azzeccatissimo!!!!

    RispondiElimina
  2. direi che è un acquisto quasi obbbligato

    RispondiElimina

Powered by Blogger.