giochi astratti

[Astratti] Elastium

scritto da Valerio

Oggi vi parlerò di un gioco russo uscito alla scorsa Essen con il nome di Kauchuk, che ha fatto sold out grazie a materiali originali e accattivanti e una grande rigiocabilità.
Parliamo di Elastium, gioco del 2019 di Yaniv Kahana e Oren Shainin, edito in Italia grazie a dV Giochi, da 2 a 4 giocatori, della durata di 20-40 minuti a partita.

Elastium è un gioco di esplorazione, maggioranze e raccolta risorse. Utilizza gli elastici come materiale principale per darsi battaglia all’interno di 8 splendidi scenari diversificati, che cambiano di volta in volta le regole di gioco per un'esperienza sempre diversa!


MATERIALI

Nella scatola di 37 × 27 × 5,5 cm sono presenti:
  • una base di gioco 3D;
  • 12 tabelloni intercambiabili;
  • 50 carte di 5 colori;
  • circa 100 elastici in 4 colori;
  • 50 cristalli d’energia;
  • 4 pedine segnapunti;
  • 1 segnalino conta-round;
  • 1 percorso segnapunti e conta-round;
  • 1 regolamento in italiano.



COME SI GIOCA?

Lo scopo del gioco è guadagnare più punti vittoria raccogliendo oggetti preziosi e portando a termine le diverse missioni assegnate in ogni scenario.
Di seguito descrivo la preparazione e le regole di base, che potrebbero variare a seconda dello scenario; in fondo darò una breve descrizione dei vari scenari.


Si prepara il gioco mettendo la base in mezzo al tavolo e piazzando il tabellone corrispondente allo scenario scelto e al numero di giocatori. Si costruisce il percorso segna-punti e conta-round intorno alla base. Ogni giocatore prende tutti gli elastici e la pedina segna-punti del suo colore e la colloca nella casella 0 del percorso segna-punti.
Se lo scenario scelto ha un numero fisso di round si posiziona il segnalino conta-round nella casella 1 del percorso conta-round. La pedina avanzerà di uno spazio dopo che tutti i giocatori hanno giocato un turno.

Inizia il giocatore più flessibile e il gioco procede in senso orario. Si mischia il mazzo di carte e il primo giocatore riceve 4 carte, il secondo 5 e così via.
Si mettono 5 carte a faccia in su accanto al tabellone e si colloca il mazzo a faccia in giù. Si collocano i cristalli di energia in una riserva comune.


Al suo turno un giocatore può compiere 2 azioni, scegliendole in qualsiasi ordine e anche ripetute, tra le seguenti.
  1. Pescare 2 carte: il giocatore prende 2 carte o dalle 5 carte a faccia in su o dal mazzo in qualunque combinazione. Terminata l’azione, riporta a 5 le carte a faccia in su. Se il mazzo è esaurito, si rimescolano gli scarti per formare un nuovo mazzo. Non c’è limite al numero di carte che si possono tenere in mano.
  2. Piazzare un elastico: piazzando elastici si possono raccogliere tesori e cristalli di energia ed eventualmente completare missioni assegnate dai vari scenari.
Se si prende il controllo di un settore in cui ci sono simboli tesoro, si fa 1 punto vittoria per ogni simbolo e si avanza la pedina segna-punti di altrettante caselle. Se ci sono simboli dei cristalli di energia, si prendono altrettanti cristalli di energia. Ogni oggetto può essere ottenuto solo una volta dal primo giocatore che esplora o racchiude quel settore.
Per prendere il controllo di un settore del tabellone, si può esplorare o racchiudere.

Esplorare: si colloca un proprio elastico su 2, 3 o 4 perni seguendo le linee disegnate e scartando carte dei colori corrispondenti ai perni.


Racchiudere: un settore è racchiuso se è completamente circondato da elastici dello stesso giocatore.


Il primo elastico della partita deve partire da uno dei perni di partenza più vicini al giocatore. Gli elastici successivi devono partire da un perno già collegato.

Per collegare un perno bisogna giocare dalla mano una carta del colore corrispondente: se sul perno non ci sono ancora elastici, la carta va scartata nella pila degli scarti. Se c’è un elastico di un altro giocatore, il giocatore riceve la carta (se ci sono più giocatori si sceglie a chi darla). Se c’è già un proprio elastico non si scarta alcuna carta. Si possono usare 2 carte dello stesso colore come jolly per collegare un perno di qualunque colore.
Il giocatore rosa ha 4 carte in mano e collega con un elastico i perni blu, verde e giallo. Il perno blu è gratis perché già collegato con un suo elastico, poi scarta 1 carta verde e usa 2 carte grigie come jolly per occupare il perno giallo e le dà al giocatore azzurro.

Una volta per turno si possono scartare 3 cristalli di energia per effettuare un’azione aggiuntiva, sempre a scelta tra pescare 2 carte o piazzare 1 elastico.

Le condizioni di fine partita e di punteggio finale dipendono dallo scenario scelto: in generale si termina sempre l’ultimo round, si guadagna 1 punto vittoria ogni 3 cristalli di energia rimasti e chi ha più punti è il vincitore. In caso di parità vince chi ha piazzato meno elastici e in caso di ulteriore parità la vittoria è condivisa.

SCENARI

  1. I Templi della Giungla: considerato uno scenario introduttivo, alle regole di base si aggiunge un bonus per i primi giocatori a collegare con i propri elastici i 2 lati opposti del tabellone.
  2. Il Vulcano: partendo dal centro del tabellone (il cratere del vulcano) i giocatori hanno solo 6 round per raccogliere più tesori possibile, ma se non hanno raccolto almeno 7 cristalli di energia saranno eliminati dal conteggio finale dei punti.
  3. La Città Lagunare: si esplorano diverse isole attraversando i canali che li separano solo con dei “ponti” cioè elastici che uniscono solo 2 perni.
  4. I Disegni sull’Altopiano: si guadagnano punti aggiuntivi per ogni disegno completato, ciòè di cui tutti i settori sono stati esplorati dallo stesso giocatore.
  5. Le Antiche Rovine: si guadagnano punti aggiuntivi racchiudendo sezioni di tabellone tra diversi elastici, anche con un nuovo metodo di posizionamento degli elastici chiamato “barriera”.
  6. Il Triangolo Maledetto: ogni giocatore ha un mazzo di pesca individuale, si possono racchiudere anche sezioni non collegate tra loro e si guadagnano punti aggiuntivi per ogni zona separata conquistata.
  7. Le Divinità Esigenti: sul tabellone sono presenti 2 tipi di totem e si guadagnano punti aggiuntivi per chi conquista la maggioranza di ognuno dei 2 tipi.
  8. Il Labirinto: sono possibili solo collegamenti tra 2 perni uniti tra di loro a formare un unico serpentone e si guadagnano punti aggiuntivi collezionando set di 3 tipi di manufatti.



ASTRATTOMETRO

Il gioco cerca di farti immedesimare con la scoperta dell’Elastium, cioè di una rara sostanza elastica con cui controllare tempo e spazio, e gli scenari di gioco rappresentano mondi remoti da esplorare in cerca di fantastici tesori.
L’idea è carina e fa sorridere, ma giocando difficilmente ci si riesce a immedesimare in questi viaggi e la sensazione è di trovarsi di fronte a un gioco astratto con un bel vestito stretto.

Elastium: 8/10


IMPRESSIONI

Come prima cosa voglio fare un plauso all'editore, perché non mi sarei mai aspettato che questa chicca russa, che ho scoperto a Essen con il nome Kauchuk (uscita in sordina, ma che ha fatto sold out), venisse presa in considerazione da un editore italiano: questo fa capire com'è cresciuto il nostro mercato anche rispetto alle realtà più piccole.


Gli elastici colorati seppur semplici sono molto originali applicati al mondo del gioco da tavolo e sono d’effetto. L’unica accortezza è di togliere gli elastici dopo aver giocato per non tenerli troppo tempo in tensione: per fortuna nel gioco sono comunque presenti più elastici di quelli che servono e con questa piccola accortezza dovrebbero durare nel tempo.
L’unica critica è sul percorso segna-punti intorno al tabellone dove si gioca, visto che se non si presta attenzione c’è il rischio di far cadere i segnalini dei punti: forse un tabellone a parte o ad esempio con dei fori dove incastrare i segnalini per non farli scappare poteva essere meglio, ma stando attenti non si avrà alcun problema.


Elastium è un gioco che fa della semplicità, rigiocabilità e originalità dei materiali la sua forza. Il gioco infatti è adatto a un pubblico molto ampio, visto che le regole sono poche e gli scenari inseriscono una curva di apprendimento lieve e adatta a tutti.

Il bello del gioco è che ogni scenario ha delle regole diverse, che vanno di fatto a cambiare completamente l’approccio alla partita, introducendo meccaniche quali connessione, eliminazione del giocatore, maggioranze, set collection, eccetera senza risultare quindi in un déjà vu tra una partita e un'altra, ma anzi invogliando a sperimentare ogni volta nuove strategie e le partite risulteranno per questo sempre fresche e diversificate. Inoltre il gioco si presta particolarmente a eventuali espansioni future creando nuovi scenari. Va detto però che l’ambientazione è pretestuosa e difficilmente si riuscirà a immedesimarsi nelle avventure descritte dagli scenari.

La maggior parte degli scenari avrà un numero fisso di turni e sarà importante saper sfruttare al meglio le poche azioni a disposizione della partita, perché ad esempio terminare l’ultimo turno prendendo carte non servirà a nulla.


Molti scenari hanno, oltre al punteggio che si ottiene subito circondando una zona, un punteggio di fine partita per gli obiettivi conquistati e questo renderà più imprevedibile l’esito di una partita fino alla fine.

Inoltre ognuno degli 8 scenari avrà uno schema diverso studiato esattamente per 2, 3 o 4 giocatori e infatti nella scatola saranno presenti 12 schemi fronte-retro e questa è un’ottima cosa, perché permette di giocare sempre nella migliore configurazione possibile a prescindere dal numero di giocatori. La scalabilità è quindi ottima.

Vista l’attuale situazione ho potuto giocarlo solo in 2 giocatori e in 2 l’interazione è abbastanza contenuta, tranne in alcuni scenari, visto che solitamente si parte ognuno dalla parte opposta del tabellone e ci si pensa bene prima di andare a coprire un perno dell’avversario, visto che significa donargli una carta. In più giocatori sicuramente l’interazione si farà più serrata, ma principalmente per la corsa alle zone più remunerative, visto che dopo aver racchiuso un’area nessun altro potrà più reclamare il bottino al suo interno. Ad ogni modo un elastico ben piazzato per rendere difficile la vita all'avversario può essere una strategia perseguibile.


La chiave del gioco comunque sono i cristalli di energia, che all’inizio si tende a snobbare in favore dei punti vittoria, visto che a fine partita si otterrà solo 1 punto ogni 3 cristalli, ma il loro potenziale è il poter fare una mossa extra a turno spendendone 3 e questo, in un gioco che dura un numero di turni sempre abbastanza contenuto, è molto prezioso, perché permette se sfruttato a dovere di giocare effettivamente più elastici degli avversari e spesso questo si traduce nella vittoria.

A livello di fortuna, possiamo dire che è meno determinante ad esempio di Ticket to Ride, cioè l’unico elemento di fortuna è nella pesca delle due carte, ma i colori non sono molti (cinque contro gli otto di Ticket to Ride) e si possono sempre giocare due carte uguali come colore jolly. Ci saranno comunque sempre buone alternative di piazzamento e inoltre gli obiettivi sono predeterminati e uguali per tutti, quindi difficilmente si sentirà il peso della fortuna nel gioco.


Giocando bene i propri elastici si potranno fare molte mosse pagando poche carte e addiritura può capitare nessuna, perché se in un perno c’è già un mio elastico non pagherò più carte per quel perno. Si potranno anche racchiudere aree in modo passivo tra elastici diversi e questa è una grande risorsa se sfruttata, perché permette di racimolare punti extra, ma non sarà facile visualizzarla.

Il gioco non è sicuramente un bruciacervelli e si attesta su una strategia leggera che potrebbe non piacere a chi cerca qualcosa di più corposo, ma visto il target familiare a cui punta l’obiettivo del gioco è centrato.
La durata delle partite risulta molto contenuta, grazie anche al setup rapido, e permette di giocare pure più partite nella stessa serata con scenari diversi.



Concludendo Elastium si rivela un ottimo gioco per famiglie che fa della sua semplicità, appeal grazie all’originalità dei materiali e degli scenari diversificati, velocità e rigiocabilità la sua forza e grazie a queste sue caratteristiche farà la felicità di molte persone. Chi cerca invece un gioco più corposo può guardare altrove, perché in Elastium anche negli scenari più complessi si respirerà sempre un’aria leggera che è una sua forza, ma anche il suo limite.

Ringrazio l'editore per la copia recensore concessa.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[Astratti] Elastium [Astratti] Elastium/>
Rating: 5

2 commenti:

  1. Sembra davvero interessante e innovativo. Complimenti a Valerio per la recensione e per averlo scovato a Essen 2019!!

    RispondiElimina
  2. Grazie bella recensione! Consigli per chi cerca un gioco dalle meccaniche semplici come questo, ma più corposo/complesso?

    RispondiElimina

Powered by Blogger.