nonsolograndi

[nonsolograndi] Guzzle

 

scritto da 
LucaCiglione

Esperimento per Djeco che porta sul tavolo un gioco basato sulle meccaniche del puzzle.

Dovete sapere che in famiglia abbiamo un rapporto di amore odio con i puzzle e, soprattutto, che mia moglie è bravissima, tipo che mentre io faccio quello da 200 pezzi lei ne costruisce uno da 5000 con i pezzi tutti dello stesso colore.  E con Guzzle come sarà finita?

Guzzle è stato creato da Julien Lamouche ed illustrato da Charlotte Gastaut. Edito da Djeco, siamo di fronte a un gioco da 2  giocatori, a partire dai 7 anni, per 15 minuti di durata nel quale dovremo essere i primi a completare un puzzle di un vero polpo.


MATERIALI

Nella scatola, che risulta essere della perfetta dimensione per ospitare i molti pezzi di puzzle presenti, troviamo:

  • 2 Teste Di Polipo (una verde ed una rossa)
  • 80 Pezzi di puzzle tentacoli (40 verdi e 40 rossi)
I 40 pezzi di Puzzle sono a loro volta suddivisi in:
  • 8 tessere estremità
  • 16 tessere due uscite
  • 16 tessere quattro uscite
Il Puzzle, c'è poco da dire, è spettacolare: i pezzi sono in legno alto circa 5 millimetri e con le parti colorate plastificate.
Assolutamente indistruttibile è decisamente piacevole a vista e tatto.


GAMEPLAY E IMPRESSIONI

Il gioco consiste nel creare un polipo "Valido" nel minor tempo possibile, ma soprattutto più velocemente dell'avversario.

Un polpo si considera valido quando:

  • Ha tutti e gli 8 Tentacoli
  • Le tessere sono tutte connesse tra loro
  • I tentacoli sono collegati alla testa, non ci sono cioè "vermi o "cerchi" 
Facile a dirsi, ma difficile a farsi, è stata la mia esperienza quando mi sono approcciato al gioco. 
Ho collegato tutti i tentacoli che potevo alla testa e poi mi sono perso a collegare le varie uscite senza successo.

I pezzi di puzzle, infatti, non sono uguali, ma alcuni hanno solo buchi, altri solo pioli e capita che non si possano incastrare dove pensavamo o avevamo pianificato.

Dopo alcune partite, ovviamente, si entra nel mood del gioco e si capisce quali siano le connessioni migliori da ricercare. Per evitare di tentarci a riproporre la stessa risoluzione, il gioco ci presenta diversi livelli di difficoltà e diverse sfide.

Il livello di difficoltà aumenta costringendoci ad utilizzare obbligatoriamente un numero esatto di tessere "4 uscite". Questo complica notevolmente le cose, sia perché ci obbliga ad usare solo alcune tessere, sia perché al loro aumentare ci spinge a costruire un polpo sempre più grande.

Una seconda modalità ci costringe a creare un polipo che occupi uno spazio ben determinato su un ipotetica griglia, costringendoci a costruire secondo determinate forme.

Se eliminiamo la sfida tra i giocatori risulta evidente che il gioco sia un mix tra rompicapo e puzzle e questo lo rende appetibile ad un target di giocatori ben definito.

Diciamolo chiaramente, se odiate costruire un puzzle, difficilmente vi innamorerete di Guzzle, viceversa troverete nelle varie sfida nuova linfa per le vostre partite.



COSA SI IMPARA DA QUESTO GIOCO

Questo gioco allena la visione spaziale e la visione d'insieme del bambino.

La difficoltà, infatti, è che non potrà semplicemente prendere un pezzo alla volta e piazzarlo, ma dovrà avere una strategia iniziale e perseguirla per tutta la partita.

Rispetto ad un puzzle classico la difficoltà è quindi notevole e la sfida si percepisce.

FINO A QUANDO POSSO GIOCARE

Il gioco ci indica un 6+ come target di riferimento. Mi trovo sostanzialmente d'accordo poiché è necessaria una buona visione spaziale d'insieme. Anticipare è possibile ma credo con molta moderazione.
Sul target alto mi sento di dire che, anche gli adulti, potrebbero trovare Guzzle interessante e divertente.
In questo senso il gioco è assolutamente trasversale, ed ha inoltre, il grande merito di permettere ad adulti e bambini di coesistere allo stesso tavolo e sfidarsi alla pari.


IN QUANTI CI POSSO GIOCARE


Questo capitolo potrebbe sembrare superfluo, dato che è un gioco per due giocatori; tuttavia, a mio parere, pur se non esplicitamente previsto dal regolamento, il gioco si presta anche ad essere un solitario, soprattutto nella modalità in cui abbiamo un modello ben preciso da ricreare mediante la griglia.

Una ulteriore modalità è a mio parere quella di usare il gioco modello "Bandido", perché credo che in molti mentre leggevano o guardavano le figure abbiano pensato al gioco di Helvetiq. 
Quindi perché non provare, in modo cooperativo, pescando tessere a caso, a creare il nostro polpo? 


PERCHÉ GIOCARE CON MAMMA (E CON I NONNI)

Dovete sapere che la mamma Vera è stata probabilmente cintura nera di puzzle fin dall'asilo, quindi sconsiglio assolutamente di giocare con lei a Guzzle a meno di non voler perdere malamente. Questo vale soprattutto per papà LucaCiglione che ha subito duri colpi alla propria autostima.

Giocare con i nonni va bene, ma ricordiamo loro di mettere gli occhiali altrimenti combinano pasticci.


GABRIELE DICE:

"Questo polpo ha i tentacoli tutti intorcigliati …"

"Guarda papà i polpi sembrano cattivi ma poi se li guardi bene invece sorridono…"


CONCLUSIONI

Guzzle è sicuramente un gioco da tavolo molto particolare dato che è basato sulla meccanica del puzzle ed assomiglia molto ad un rompicapo.

L'originalità e sicuramente il punto di forza, onestamente fatico a pensare ad un gioco da tavolo che solo lontanamente gli assomigli; questo, unito alla qualità del materiale, lo rende un buon candidato per la vostra ludoteca.

Ovviamente l'essere molto focalizzato, siamo alla fine di fronte ad un puzzle, sia come logica che come meccanica, può anche renderlo indigesto ad una larga fetta di giocatori.

La modularità dei livelli di difficoltà permette di creare sfide equilibrate anche a giocatori di diverso livello permettendo di far sedere al tavolo anche bambini di età diverse o bambini ed adulti senza alcun problema.

Un prodotto molto molto particolare, decisamente da valutare.

Ringraziamo Djeco per la copia recensore.




Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[nonsolograndi] Guzzle [nonsolograndi] Guzzle/>
Rating: 5

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.