[Raccolta e Assegna] Un gioco per una serie TV


scritto da F/\B!O P.

Il 23 ottobre 2020 La regina degli scacchi viene resa disponibile su Netflix. Tempo qualche settimana e la guarderanno decine di milioni di persone, diventando la serie più vista di sempre. È basata sull'omonimo romanzo del 1983 di Walter Tevis e ha ricevuto elogi dalla comunità scacchistica per la sua rappresentazione del gioco e dei giocatori. La performance magnetica di Anya Taylor-Joy (forse vi ricorderete di lei per Split) nei panni di Beth Harmon, l'ottima cura per i dettagli dell'epoca e una sceneggiatura furba e convincente, nonché delle inquadrature iconiche, allargano in fretta la schiera dei fan, i quali non tardano a produrre spassosi meme.
Torna una side-quest ludica – meno incentrata sui giochi da tavolo in senso stretto, ma nemmeno avulsa – senza la presunzione di stabilire verità assolute o riconoscimenti insindacabili: semplicemente chi vorrà stare al gioco potrà divertirsi con noi ^_^


Oggi cerchiamo un gioco da tavolo adatto ad ambientarci un telefilm: diciamo 6-8 puntate in cui le partite a questo titolo sono al centro della scena, non una comparsa occasionale. Attenzione: non intendo serie TV ambientate NEL gioco, come sono ad esempio i film su Cluedo, Battaglia Navale (sigh) o Dungeons & Dragons (argh), o metagiochi alla Jumanji (a questi magari ci dedichiamo un sondaggio l'anno prossimo).
#theboardsgambit
Io ci vedrei bene una storia che segue dei giocatori di Pandemic e vi do pure un accenno di trama. Quattro amici scoprono che esiste la possibilità di giocare a un cooperativo competitivo: è il torneo Pandemic Survival 2021. Purtroppo tra zone gialle, arancioni e rosse non hanno molto margine di spostamento, pertanto rompono l'anima al loro negozio fisico di fiducia finché non contatta Asmodee per organizzare un Regional event ufficiale. Le qualificazioni vanno bene, perché ad ognuno capita il proprio ruolo ideale: Paul Giamatti (Esperto di Operazioni, forte della sua esperienza e della sua maturità), Rila Fukushima (Specialista in Quarantena, dinamica e inarrestabile), Kiki Layne (Scienziata, ottima in teoria e in pratica) e Aaron Taylor-Johnson (Medico, giovane e instancabile). Ai livelli superiori del torneo le cose si complicano, perché i ruoli vengono attribuiti a caso, tuttavia la squadra si rinsalda e condividendo punti di forza e di debolezza (flashback a raffica sulle loro diverse storie ludiche) prosegue verso la finale. Volano negli USA con autocertificazione in tasca: purtroppo non vincono il titolo di campioni, però non perdono la voglia di riprovarci l'anno successivo. Gli spezzoni di telegiornale, che hanno punteggiato tutte le puntate, chiudono sulla notizia che la pandemia globale è stata debellata e quindi si festeggia lo stesso!

E voialtri? Che gioco vorreste protagonista di una serie TV? Le regole sono le seguenti:
  • niente lunghissimi listoni in abete (eh ma sono pari merito, non fatemi scegliere dai, non riesco a non scrivere questi... nonono);
  • una scelta a testa ("una" nel senso di 1);
  • niente commenti anonimi (metteteci 'sto nome e firmatevi in qualche modo);
  • date un minimo di spiegazione (è la vostra ragione, per cui andrà sempre bene, non preoccupatevi);
  • non si discutono le scelte altrui (c'è chi si eccita coi cubetti delle risorse, chi coi dadi da tirare... sono sempre esaedri).
Chi non rispetta le regole non potrà più giocare ai titoli che verranno menzionati!
La raccolta dei voti (ciascuna preferenza vale 1 punto) che assegnerà il titolo di vincitore verrà fatta in base a quelli pervenuti entro domenica 7 febbraio alle 23:59.
Chi non partecipa avrà problemi con lo streaming e potrà guardare solo Burraco Fatale!


PS: domandine bonus!
  1. Che giochi ha davanti Teo?
  2. Che giochi ci sono nei sei riquadri?
  3. Che gioco s'intravede in copertina?


EDIT: qui i risultati.
Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[Raccolta e Assegna] Un gioco per una serie TV [Raccolta e Assegna] Un gioco per una serie TV/>
Rating: 5

20 commenti:

  1. Lupus in Tabula.
    Dodici personaggi apparentati tra loro entrano in conflitto per questioni di eredità e decidono di giocarsela a Lupus, prendendo i propri ruoli fin troppo sul serio.


    1. Onitama e The Potion
    2. Mangia Ippo, Forza4, Monopoly, Jenga, L'allegro chirurgo, Indovina chi

    (scusate I commenti a vuoto, sto scrivendo dal cell e faccio fatica)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai motivo di scusarti, anzi: fin troppo bravo!

      Elimina
    2. Dovrebbero giocare all'erede misterioso...

      Elimina
    3. Sarebbero solo 4 personaggi. Vuoi mettere l'idea di tre "lupi mannari" che giocano a sterminare il resto della famiglia con fasi notte forzate dal sonnifero somministrato nei modi più disparati? E il notaio che dovrebbe dirigere il gioco e invece è la prima vittima dei lupi?

      Elimina
    4. Mi intriga come potrebbe essere gestito il ruolo del veggente...

      Elimina
  2. Twilight Struggle -
    Un'insegnante di liceo cerca di coinvolgere i propri studenti attraverso l'organizzazione di un torneo scolastico di questo gioco. La versione online viene usata per le lezioni.

    I giochi che hai davanti li ha già correttamente sgamati Claudio e non mi pare il caso di ripeterli :)

    RispondiElimina
  3. Giovinotto di belle speranze conosce Flamme Rouge. Il gioco é letteralmente esploso nella sua accezione torneistica. Dopo un regionale andato particolarmente bene, dall'altro lato della nazione si gioca il nazionale. Ma il nostro, approfittando del momento positivo e della pessima condotta universitaria, decide di mollare tutto e raggiungere la sede della finale in bicicletta, facendo tappa nelle principali città della nazione, e vivendo esperienze che lo miglioreranno come persona e come giocatore. Tra biciclettate vere e partite con gente in gamba, il nostro raggiunge il luogo del torneo finale, dove perde al tavolo finale... Ma riceve comunque l'invito per l'ambitissimo premio del continente. Bicicletta al tramonto, seconda stagione 😁

    RispondiElimina
  4. Sarebbe sin troppo facile per me immaginare una serie incentrata su Terraforming Mars, ma restando in ambito sci-fi che ne dite di una serie in cui i protagonisti giocano ad Android Netrunner collegandosi attraverso un'interfaccia "bionica" tipo quella usata da Neo e company nel film Matrix? Ovviamente eventuali ferite riportate nel gioco si ripercuoterebbero nella vita reale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un telefilm rivolto sia a chi ama la fantascienza sia a chi ama i giochi da tavolo...

      Elimina
  5. Ogniqualvolta un bambino nasce, parte l'algoritmo, un mazzo viene stampato e conservato nella grande ludoteca comunale. Solo al quattordicesimo anno di età i ragazzi e le ragazze potranno ritirare il proprio mazzo e cominciare ad allenarsi per il Grande Torneo dei diciott'anni. Manca solo un mese e Diego compirà 14 anni. Non sta nella pelle. Tra un mese potrà allenarsi con suo fratello gemello e riuscirà ad assaporare quelle sensazioni che aveva potuto conoscere solo dai racconti del nonno. Purtroppo il padre era scomparso prima che Diego potesse capire cosa significasse possedere un mazzo di Keyforge e quanto importante fosse per cercare di migliorare le condizioni economiche e lo status della propria famiglia. Entrare tra i migliori del Grande Torneo significava passare di livello. Diego voleva solo questo per sé e la sua famiglia: uscire dal ghetto e guardare la luce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nuovo Hunger Games! Avevo intuito il gioco alle parole "algoritmo" e "mazzo" ^_^

      Elimina
    2. Assai stimolante questo Raccolta e Assegna! Chissà se ci sarà un gioco ripetuto...vedremo, anzi, leggeremo.

      Elimina
    3. Io non credo succederà e da un certo punto di vista è meglio così :)

      Elimina
  6. Gruppo di ragazzini alla Stranger Things deve difendere il pianeta dall'avvento dei Grandi Antichi a colpi di avventure rocambolesche e di... partite ad Arkham Horror, ovviamente!
    PS: Anya Taylor-Joy è molto conosciuta anche per The VVitch di Eggers, però il film è tanto bello quanto inquietante, solo per amanti del genere.
    Elena (Infinite Jest)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, sono andato a leggermi la trama su Wikipedia dopo la tua segnalazione e no, non potrei mai guardarlo insieme a Monica >_<

      Elimina

Powered by Blogger.