nonsolograndi

[nonsolograndi] Poop Poop

   scritto da LucaCiglione


Finalmente la recensione che tutti stavano aspettando. La recensione nella quale potrò scrivere che il gioco che prendiamo in esame è un gioco di cacca, stracolmo di cacca. Inoltre, nessuno potrà accusarmi di nulla e avrò la totalità unanime dei consensi con la mia affermazione "Siamo di fronte a un gioco di cacca".

Insomma la perfetta recensione.

"I contadini del vicinato si stanno preparando a concimare i campi, ma per riuscire nell’impresa hanno bisogno del contributo di tutti gli animali della fattoria. Come? Ogni animale dovrà solamente mangiare, bere e… fare la cacca, mentre i contadini avranno il compito di raccoglierle facendo attenzione a non farsele rubare dagli avversari..."

Poop Poop è un gioco edito da CreativaMente, creato da Cinzia Praticelli e Andrea Torresin, e illustrato da Cinzia Praticelli. Permette partite da 20-25 minuti per 2-6 giocatori a partire dai 5 anni di età.

MATERIALI

Poop Poop è un gioco di carte e questo abbiamo, in particolare abbiamo 72 carte:

  • 20 carte cacca (dorso marrone scuro);
  • 52 carte azione (dorso marrone chiaro).
Completa il contenuto il regolamento multilingua.


GAMEPLAY E IMPRESSIONI

Il gioco ha, come obiettivo, la raccolta di un set completo di cinque cacche diverse (mucca, cavallo, coniglio, maiale, capra).

Ogni giocatore ha in mano cinque carte. Al suo turno può eseguire una delle seguenti tre azioni:

  1. scartare il tris composto da un animale, un'acqua e un cibo per produrre una cacca corrispondente all'animale scartato (se date da mangiare alla mucca, non è che esce una cacca di cavallo eh...);
  2. scartare una o due carte a scelta e pescarne altrettante dal mazzo;
  3. giocare una carta speciale.
Alla fine del turno i giocatori pescheranno sempre per tornare a cinque carte.




Le carte speciali sono di diverso tipo e permettono l'interazione tra i giocatori. Abbiamo:
  • La Mosca, che permette di rubare una cacca ad un avversario;
  • Lo Spray anti-insetti, che permette di respingere l'assalto di una mosca;
  • La Vanga che permette di spalare le cacche e causa una tempesta di cacche che ruoteranno tra i giocatori, cioè tutti se le scambiano in senso orario o antiorario;
  • La Carriola che permette di difendersi dalla tempesta di cacche e farci rimanere esclusi;
  • La Scopa che permette di pulire ed eliminare una cacca dalla riserva di un avversario.

Il regolamento come vedete è abbastanza semplice, si pescano le carte e si producono e rubano cacche a tutto spiano.

La molteplicità delle carte è abbastanza buona e in generale si riesce a mettere le cacche in gioco abbastanza facilmente. Il gioco tuttavia non scorre proprio velocemente, può sovente capitare di non avere le tre carte adatte a produrre e dover scartare in sequenza; è inoltre presente la possibilità di eliminare le cacche avversarie, la qual cosa fa sì che il gioco abbia una durata maggiore.

All'aumentare dei giocatori questa cosa si percepisce sempre di più tanto che, persino il regolamento, ci consiglia da cinque giocatori di togliere le carte scopa.

Questo non è per forza un difetto, i bambini sono abbastanza entusiasti di giocare con le cacche e il fatto che la partita duri 25-30 minuti non li disturba poi tanto, però, a mio parere, il tempo di gioco, rispetto alla semplicità del gameplay, può a volte risultare sproporzionato.

L'interazione è molto alta e risulta abbastanza complicato avere strategie a lungo termine, in quanto, senza ombra di dubbio, vedremo più e più volte rubato il nostro bottino. Si tratta, quindi,  di andare a ottimizzare la mano di carte che abbiamo disponibile al momento senza starci troppo a pensare.

Questo, unito alla buona interazione, lo rende un gioco leggero e divertente.


COSA SI IMPARA DA QUESTO GIOCO

In questo gioco possiamo ripassare le forme di cacche degli animali della fattoria.

Bisogna allenare molto la pazienza e non arrabbiarsi se ci vengono rubate le nostre cacche.

I bambini possono imparare il concetto di collezione.

Si impara che scatenare una tempesta di cacca è sempre molto divertente.


FINO A QUANDO POSSO GIOCARE

Credo che i cinque anni indicati dall'editore per giocare siano corretti. Poop Poop, come già detto, è semplice, ma la durata abbastanza corposa in relazione al tipo di gioco necessita di una certa soglia di attenzione e concentrazione che probabilmente risulterebbe assente nei bambini più piccoli.

Il gioco è un classico che funziona ad ogni età, tuttavia, l'entusiasmo per la cacca credo scemi dopo le elementari e quindi mi sento di non consigliarlo oltre.


IN QUANTI CI POSSO GIOCARE

Il gioco non scala perfettamente. In 2 si ha il problema che la tempesta di cacca corrisponde a uno scambio secco delle cacche tra i due giocatori, in 5 e 6 la partita può diventare davvero troppo lunga.

La configurazione 3 e 4 è stata quella che mi ha più soddisfatto in termini di bilanciamento tra durata e presenza di interazione.

PERCHÉ GIOCARE CON MAMMA 

Rubare le cacche alla mamma è una delle grandi soddisfazioni della vita a cui potremo dare sfogo durante la partita.

GABRIELE DICE

"Il gioco della cacca mi piace perché ci sono tanti animali e poi anche perché per fare la cacca devono mangiare e bere come nella realtà."

"La parte più bella è la tempesta di cacca perché se non stai attento ti volano tutte in faccia le cacche e fa troppo ridere."

LUNA DICE

"A me piace perché ci sono tante cacche."


CONCLUSIONI

Poop Poop è stato un grandissimo successo di vendite per CreativaMente. Il gioco, in effetti, tocca le corde giuste in quanto i bambini sono veramente entusiasti di giocare con le cacche e quindi il tema è azzeccatissimo.

Il gioco è semplice ma forse un po' troppo lungo e capita che la partita faccia fatica a decollare. Nonostante questo difetto è un giochino di carte che di sicuro fa centro nella fascia di età proposta e che grazie alla sua portabilità e compattezza si presta facilmente a essere anche un gioco da viaggio.


Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[nonsolograndi] Poop Poop [nonsolograndi] Poop Poop/>
Rating: 5

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.